Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Astrofotografia > Test, Guide e Tutorial
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 20-01-10, 07:39   #31
giano
Utente Esperto
 
L'avatar di giano
 
Data di registrazione: Mar 2008
Ubicazione: Modena
Messaggi: 2,007
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

mi vengono in mente alcune considerazioni estreme tipo:
1)comincio a pensare che l'acclimatazione vera e propria sia un puro miraggio
2)spesso e volentieri facendo tutto il contrario di ciò che si dovrebbe fare per la ripresa ho ottenuto migliori risultati che seguendo alla lettera l'arte
3)il buon seeing quando c'è dura pochissimo e le previsioni sono sempre sbagliate

ma insomma sono stai scritti libri e libri per nulla?mi riferisco ai vari manuali dell'astrofilo ecc ecc...a volte penso che il caso ed il "sedere"siano i pilastri della buona riuscita nella ripresa planetaria
__________________
il mio astrobin
http://www.astrobin.com/users/giano/
telescopi:Mak SW 127/1500,C4 nexstar se,SW newton 130/900;barlow: 2x celestron, 3x meade;oculari :SW 25,20,10,9 mm,celestron 25 mm, orion 5mm;camere:Neximage.
giano non in linea   Rispondi citando
Vecchio 20-01-10, 16:41   #32
seamus
Utente Senior
 
L'avatar di seamus
 
Data di registrazione: Aug 2006
Ubicazione: where the streets have no name
Messaggi: 1,533
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

Giugliano invece è caratterizzata da cambi improvvisi di temperatura e clima.
Fondamentalmente umida, all'improvviso ventosa.
In questo periodo molta foschia, ieri sera poca, all'improvviso sparita.
Ho fatto una 20 di riprese di Marte e Saturno.
Vediamo che esce fuori.
__________________
"We lay side by side Between the moon and the tide Mapping the stars for a while" - dg
seamus non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 20-01-10, 20:13   #33
SKYLUKE
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

Quote:
giano Visualizza il messaggio
mi vengono in mente alcune considerazioni estreme tipo:
1)comincio a pensare che l'acclimatazione vera e propria sia un puro miraggio
2)spesso e volentieri facendo tutto il contrario di ciò che si dovrebbe fare per la ripresa ho ottenuto migliori risultati che seguendo alla lettera l'arte
3)il buon seeing quando c'è dura pochissimo e le previsioni sono sempre sbagliate

ma insomma sono stai scritti libri e libri per nulla?mi riferisco ai vari manuali dell'astrofilo ecc ecc...a volte penso che il caso ed il "sedere"siano i pilastri della buona riuscita nella ripresa planetaria
1) quando utilizzerai diametri meggiori cambierai idea
2) probabilmente sei incappato in condizioni buone senza rendertene conto
3) Non e' una novita' pensavo lo sapessi

Il sedere conta qundo si incontra una serata di seeing veramente ottimo , ma pensa se tu avessi un seeing 8/10 per poch minuti e non te ne accorgi perche' hai appena messo fuori il telescopio, dal salotto di casa a 25° al giardino a -2°!!!


Ciaooo
  Rispondi citando
Vecchio 21-01-10, 07:10   #34
giano
Utente Esperto
 
L'avatar di giano
 
Data di registrazione: Mar 2008
Ubicazione: Modena
Messaggi: 2,007
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

grazie skyluke.....mi hai messo un pò di ottimismo,sai avendo fatto 2 sessioni di ripresa dal 25 novembre ad oggi sono molto triste e mi manca il pane diciamo quotidiano,dovevo andare a trovare un amico che ha un vero osservatorio con cupola,ed un riflettore autocostruito con diametro 300 e focale nativa 1500,per fare riprese di marte,ma col tempo che c'è rimandiamo sempre....che barba che noia che barba che noia.......
__________________
il mio astrobin
http://www.astrobin.com/users/giano/
telescopi:Mak SW 127/1500,C4 nexstar se,SW newton 130/900;barlow: 2x celestron, 3x meade;oculari :SW 25,20,10,9 mm,celestron 25 mm, orion 5mm;camere:Neximage.
giano non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-01-10, 10:06   #35
SKYLUKE
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

Il tuo stato d'animo non sara' mai come il mio

Sono senza strumento principale dal 15 di Agosto!!!!! e ora che il "Raptor" Cassegrain da 280mm e' pronto e Marte quasi all'opposizione devo ancora fare una ripresa del pianeta perche' qui il tempo da meta' Dicembre ad ora varia da nuvoloso a......nuvoloso perenne !!!!!!!
  Rispondi citando
Vecchio 21-01-10, 10:53   #36
_M101_
Utente Junior
 
L'avatar di _M101_
 
Data di registrazione: Jan 2010
Messaggi: 22
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

Ciao a tutti !

Io dipende...alcune sere riprendo dal cortile di casa oppure nel prato preparando il telescopio prima di cena per iniziare a guardare verso le 22...e ho la fortuna di poter riprendere da una zona lontano da luci (quelle più vicine da casa mia si trovano più in basso coperte dal bosco che ci separa ad una quota di circa 550metri) e nelle serate di seeing buono senza vento (è un vero azzecco..qui tira molto spesso il vento o la tramontana forte) è un vero spettacolo
__________________
La mente umana è finita, dunque non può trattare con l'infinito (G. GALILEI)

Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa. (A. EINSTEIN)


Astro 114/900
Webcam VX300
_M101_ non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 21-01-10, 20:34   #37
maucapo
Utente Junior
 
L'avatar di maucapo
 
Data di registrazione: Apr 2006
Ubicazione: Monteporzio Catone (Roma)
Messaggi: 404
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

Quote:
SKYLUKE Visualizza il messaggio
Il tuo stato d'animo non sara' mai come il mio

Sono senza strumento principale dal 15 di Agosto!!!!! e ora che il "Raptor" Cassegrain da 280mm e' pronto e Marte quasi all'opposizione devo ancora fare una ripresa del pianeta perche' qui il tempo da meta' Dicembre ad ora varia da nuvoloso a......nuvoloso perenne !!!!!!!
Andrea,sono nelle tue stesse condizioni!!!! Per tutti i sacripanti dell'universo!!
Aggiungi il fatto che questa settimana ( chiaramente quando lavoro !!! ) c'è un cielo bello limpido....arriviamo al sabato e.....por..a di quella zozz.. lurida va..a...NUVOLE!!!!

E VA......LO!!!!!!
__________________
Best Regards
Maurizio Caponera




Strumenti:
Celestron C11
A.P. 600 GTO
Oculari:Pentax,Nagler,Zeiss Abbe II

( Non discutere con gli imbecilli,perderesti sul loro terreno )
maucapo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-01-10, 21:08   #38
Aesis
Utente Junior
 
L'avatar di Aesis
 
Data di registrazione: Mar 2008
Ubicazione: Jesi
Messaggi: 74
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

Ciao a tutti!

Anche io ho lo stesso problema di Michele Xintaris,riprendo da un finestrone di casa mia,per fortuna il finestrone è largo circa 180 cm e alto 140 cm circa.
Porto il mio tele sulla soffitta (non ho riscaldamenti accesi) verso le 15:00,poi la sera quando torno a casa dal lavoro verso le 20:00 lo porto in casa e inizo a osservare...
Chiaramente nella stanza del tele chiudo il radiatore sempre prima di andare al lavoro ma non chiudo la porta della stanza quindi ho una differenza di 10° circa tra la stanza e l'esterno.
Abito vicino in centro abitato quindi ho inquinamento luminoso e termico dei vari camini e riscaldamenti delle case circostanti,illuminazioni stradali,riflettori di un campo da calcio a distanza di 100m,etc,etc..
Aesis non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-01-10, 21:09   #39
big bang
Utente Senior
 
L'avatar di big bang
 
Data di registrazione: Dec 2009
Messaggi: 1,553
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

Io vivo in Sicilia e non ho problemi di nebbia.
Per il planetario dalle mie parti le serate migliori sono quando non c'è vento, assoluta calma sia in inverno che in estate. In inverno le ore miglori vanno dalle 20 fino all'alba, prima no.
In estate meglio aspettare la mezzanotte se si vive in centri abitati per via della dispersione di calura degli edifici asfalto muri etc.. Se si stà in campagna basta iniziare verso le 22.
__________________
Vixen 70FL 80ED 120ED SW Vixen102FL Vixen102M Tal100R Tal100RS Mak180 127 100 90 SW 80 100 120 150 Acr F5 SW C8 Orange Vintage C9 XLT Meade 2080B 2080 LX6 Zeiss Telementor Meade 320 80mm F11 Mizar 80mm F12.5 Vixen Polaris 80L Meade SCT 10' TS 70ED TS 70 Fpl53 Lantanio SW 72ED SW Newton 254 F5 SW 150 F8 120 F8 100 F10 Acr Celestron 150R

Meade LX50 T-Sky Vixen GP Vixen NP SW AZ3 EQ1 EQ3.2 EQ5 EQ6-R Televue ploss Baader Genuine ortho Celestron ortho volcano top Meade ploss 4000 Vixen ortho
big bang non in linea   Rispondi citando
Vecchio 22-01-10, 14:54   #40
PGU
Utente Senior
 
L'avatar di PGU
 
Data di registrazione: Jan 2006
Ubicazione: Verona
Messaggi: 1,163
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

Personalmente ho un newton da 20 cm ed anche uno SC C11. Il primo si acclimata, credo in tempo retlativamente breve. E' aperto e per di più mi sono auto-costruito una ventolina per far cambiare l'aria dalla "bocca" e quindi non nei prssi dello specchio (non è possibile avendo il tubo tutto chiuso nella parte inferiore e la culatta è di ghisa o simili.... ). Credo che qualcosa comunque faccia, anche se è distante dallo specchio cambia l'aria all'interno del tubo più in fretta.
I 2 tubi ottici citati stanno in una stanza a temperatura non troppo differente con l'esterno, quindi il salto termico comunque non è grosso. In ogni caso, quando è possibile la prima cosa che porto fuori in terrazzina (da dove osservo/fotografo) sono proprio i tubi ottici, poi monto il resto. Alle ottiche faccio fare almeno da 1 a 2 ore di acclimatamento.

Per lo SC stessa procedura, tendendo aperto il foro posteriore quanto più possibile. In questo caso comunque non ho ventole né estrattori d'aria ecc. Se posso (ma non sempre c'è tempo sufficiente) gli faccio fare anche 3 ore all'aperto, al gelo ed al freddo...

Al di là di queste premure di acclimatamento che comunque ritengo importanti, devo dire che a tutt'oggi (dopo 20 anni di utilizzo del newton e 1 anno di utilizzo dello S-C), non noto miglioramenti *decisi* nella resa delle immagini, tali da ritenere essenziali queste procedure di acclimatamento (ho infatti detto che sono "importanti" non "essenziali"), forse perché poi il seeing locale fa la sua parte... e maschera tutto, tanto da rendere quasi inutili queste operazioni. Spesso e volentieri, infatti, in quelle occasioni in cui facevo lo "star test" ho notato l'assenza quasi totale delle "piume di calore" o effetti simili, che pure dovrebbero maifestarsi... (almeno ?!?!? ).

Sono comunque convinto dell'importanza appunto dell'ambientamento dei tubi ottici, tanto che aspetto sempre dell'occasione per ricredermi, o convincermi meglio dell'essenzialità dell'operazione.
__________________
PGU osserva con:
Celestron C 11 XLT -
Rifratt. W.O. FLT 110 dgt f/7 - Maksutov MC90 (guida) - Celestron C140 f/3,65
Binocolo Vixen 20x80 |
CCD SXVF-H9 - astrocam DMK31AU03 - webcam SPC 900NC
http://www.webalice.it/gpinazzi/eos
PGU non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 18:41.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it