Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Annunci e Appuntamenti
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 13-08-17, 17:46   #1
Valerio Ricciardi
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2011
Ubicazione: Roma
Messaggi: 303
Predefinito Il mondo ha bisogno di Roma... Roma non ha bisogno dei FARI di FUKSAS !!!

Spero tanto per lui che sia stato il caldo estivo... e un momento di visibilità mediatica un poco stagnante. Una sconcertante iniziativa di Massimiliano Fuksas ripresa da La Repubblica del 12 agosto...

Massimiliano Fuksas:
"Il mondo ha bisogno di Roma e Roma ha bisogno di ritrovare la sua luce"


Questo il titolo dell'articolo di Francesco Merlo...
ma Fuksas non pensa a una iniziativa solo in senso culturale e metaforico... bensì... POTENTISSIMI PROIETTORI LED orientati in varie direzioni... come la sigla della 20th Century Fox!!!

https://www.youtube.com/watch?v=YXWFYPk11GM

L'appello dell'architetto: "Da un punto che è vicino a San Pietro ma non è San Pietro parte verso l'alto un fascio di luce che poi a raggiera si diffonde in tutte le direzioni. E ogni raggio può essere lungo chilometri, scanditi da led che possono arrivare dovunque ci sia bisogno, sino a Ostia e a Fiumicino, e dall'altro lato sino a Tivoli e a Monterondo. Invito i lettori a indicare il punto dal quale partire e a disegnare questi raggi di luce bianca. Così chiunque saprà che, seguendo la luce, troverà qualcuno che lo accoglierà". Progettate la "vostra" idea di luce e mandate i disegni a fotolettori@repubblica.it...

…E Fuksas riprende la carta e la matita: "Facciamo un gioco con i lettori di Repubblica ". E disegna un progetto per questo Papa, "a costo zero e a consumo zero" (SRABILIANTE: ha trovato il modo anche di sovvertire il II Principio della Termodinamica ).

"Io invito i lettori a indicare il punto dal quale partire e a disegnare questi raggi di luce bianca che illuminino più delle mille luci di New York e più della Grande Lumière: lo spatriato saprà che, seguendo la luce, troverà qualcuno che lo accoglierà".

Ho scoperto questa cosa stamattina presto; ho già parlato col Presidente UAI, che oltre che Direttore dell'Osservatorio di Campo Catino è anche Presidente della sezione italiana dell'IDA (International Dark sky Association).
E' già stata fatta da lui una comunicazione a Cielobuio, e sta preparando per oggi un comunicato ufficiale.

Vi invito a fare una cosa: se potete, ciascuno di voi scriva a
fotolettori@repubblica.it,

senza utilizzare tutti lo stesso testo, e

SENZA MANCAR DI RIMARCARE, per favore, ma con parole vostre che

LA PROPOSTA DI MASSIMILIANO FUKSAS A PRESCINDERE DA CONNOTAZIONI CULTURALI E DI GUSTO CHE POSSONO IN ASTRATTO RIENTRARE NELLA SFERA DELL'OPINIONE SOGGETTIVA ...CONFIGURA LA PROPOSTA PUBBLICA DI COMMETTERE UN ILLECITO PUNITO DALLA VIGENTE LEGGE IN VIGORE NEL LAZIO, CHE CON ESTREMA CHIAREZZA VIETA ESPRESSAMENTE DI INDIRIZZARE QUALSIVOGLIA FONTE LUMINOSA AL BASSO VERSO L'ALTO E VIETA I FARI ROTEANTI O MENO CON FINALITA' PUBBLICITARIA.

Anche in questo caso, se ciascuno di voi lo esprime con una perifrasi equivalente ma non sovrapponibile come l'ho scritta al volo qui sopra, rende più efficace l'intervento.

In Toscana si è costretti in molti casi a fare opera di moral suasion stante che la legge locale è debole e molto incompleta; in Sicilia, Calabria di legge nemmeno l'ombra; ma nel Lazio la legge c'è ed è assai chiara e ben definita. Non manchiamo mai di rimarcarlo !

Non deve sembrare che la nostra posizione sia equivalente a quella di chi invece gradisce trasformare un punto rilevante di una metropoli storica in una parodia di Las Vegas...
Perché se un comportamento è considerato censurabile dalla comunità che esprime contro di esso le norme di una legge, non è uguale.
Così come la posizione degli scienziati e degli antivaccinisti non può essere messa sullo stesso piano. Tale e quale. Perché la Scienza non è democratica, fa riferimento a fatti, non a correnti di opinione.
Gli scienziati hanno dalla loro metodo galileiano, studi, esperimenti e la legge.
Gli antivaccinisti una credenza complottista. Non hanno pari dignità le due posizioni.

Se siete d'accordo con me inviate, orsù, una mail firmata in chiaro di non troppe righe, scritta con parole vostre, chiara, se lo ritenete anche con contenuti abbastanza duri o ironici (ancor meglio...) ma mi raccomando SENZA INSULTI DI SORTA (fare il leone da tastiera NON PAGA MAI) a

fotolettori@repubblica.it

Mi raccomando di accennare che nel Lazio il progetto di Fuksas E' VIETATO dalla legge, e NON è suscettibile di autorizzazioni straordinarie.

Dai, datemi una mano. Che ci mettete? Cinque minuti? E' per una buona causa!
Se venite dalle mie parti, e se non vi saranno quelle specie di fotoelettriche roteanti, son disponibile ad accompagnarvi in qualcuno degli osservatori situati a breve distanza dalla città, e che malgrado l'IL attuale riescono (specie dopo la sostituzione di tutti i corpi illuminanti dell'ACEA sull'Autostrada del GRA) a fare lo stesso proficue osservazioni.
__________________
INQUINAMENTO LUMINOSO - Nel Lazio è pienamente in vigore la la L.R. 23 del 2000 che disciplina ogni fonte di luce esterna (orientamento e intensità). Segnalate a LAZIO STELLATO, il Coordinamento per la riduzione/prevenzione dell'IL ed il risparmio energetico le situazioni che trovate nocive: laziostellato@gmail.com
Valerio Ricciardi non in linea   Rispondi citando
Vecchio 13-08-17, 18:19   #2
Valerio Ricciardi
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2011
Ubicazione: Roma
Messaggi: 303
Predefinito Re: Il mondo ha bisogno di Roma... Roma non ha bisogno dei FARI di FUKSAS !!!

...da un'altro forum amico mi giunge notifica che son già partite le prime mail.

Voi che fate?

...badate che se scrivete in modo corretto, senza assolutamente calunniare, senza esprimere dissenso in modo men che civile, senza affibbiare al suo autore epiteti inopportuni, senza ipotizzare cose non dimostrabili e senza utilizzare espressioni improvvide da... campagna elettorale, non rischiate mica una querela: E' VERO E INCONTROVERTIBILE (appena confermatomi da un avvocato specializzato in queste cose) che se realizzata,

la proposta di Fuksas violerebbe

SIA

l'art. 4 del Regolamento di attuazione / Lazio n. 8/2005 della L.R. 23/2005,

SIA

l'art. 23 del Codice della Strada.
__________________
INQUINAMENTO LUMINOSO - Nel Lazio è pienamente in vigore la la L.R. 23 del 2000 che disciplina ogni fonte di luce esterna (orientamento e intensità). Segnalate a LAZIO STELLATO, il Coordinamento per la riduzione/prevenzione dell'IL ed il risparmio energetico le situazioni che trovate nocive: laziostellato@gmail.com

Ultima modifica di Valerio Ricciardi : 13-08-17 18:35.
Valerio Ricciardi non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 14-08-17, 06:36   #3
Valerio Ricciardi
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2011
Ubicazione: Roma
Messaggi: 303
Predefinito Re: Il mondo ha bisogno di Roma... Roma non ha bisogno dei FARI di FUKSAS !!!

Nessuna reazione.
__________________
INQUINAMENTO LUMINOSO - Nel Lazio è pienamente in vigore la la L.R. 23 del 2000 che disciplina ogni fonte di luce esterna (orientamento e intensità). Segnalate a LAZIO STELLATO, il Coordinamento per la riduzione/prevenzione dell'IL ed il risparmio energetico le situazioni che trovate nocive: laziostellato@gmail.com
Valerio Ricciardi non in linea   Rispondi citando
Vecchio 14-08-17, 18:29   #4
astromauh
Utente Super
 
L'avatar di astromauh
 
Data di registrazione: Sep 2007
Messaggi: 4,209
Predefinito Re: Il mondo ha bisogno di Roma... Roma non ha bisogno dei FARI di FUKSAS !!!

Capita pure che sono tutti in vacanza.

__________________
www.Astrionline.it
Astromauh <a href=http://www.trekportal.it/coelestis/images/icons/icon10.gif target=_blank>http://www.trekportal.it/coelestis/i...ons/icon10.gif</a>
astromauh non in linea   Rispondi citando
Vecchio 15-08-17, 15:13   #5
Valerio Ricciardi
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2011
Ubicazione: Roma
Messaggi: 303
Predefinito Re: Il mondo ha bisogno di Roma... Roma non ha bisogno dei FARI di FUKSAS !!!

Stimatissimi compagni di osservazioni, vi riporto qui il comunicato ufficiale dell'UAI che abbiamo messo a punto con Di Sora e come è stato inviato, in allegato su carta intestata dell'OACC, alla mail

fotolettori@repubblica.it

tramite la quale l'arch. Fuksas ha ottenuto uno spazio per ricevere commenti e suggerimenti.

§ § § § § §


L’UNIONE ASTROFILI ITALIANI

CONTRO IL PROGETTO DEI RAGGI DI LUCE DI FUKSAS A ROMA

Non posso esimermi dall’intervenire per criticare la proposta dell’arch. Massimiliano Fuksas, di cui ha parlato Francesco Merlo sulla Repubblica del 12 agosto, che auspica una rivalutazione architettonica ed anche morale, a suon di lumen, della Città Eterna.

Come Presidente dell’UAI (Unione Astrofili Italiani), ma anche come Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Campo Catino, il più grande del Lazio, esprimo forte critica e viva preoccupazione per il progetto di irradiare con non meglio specificati - quanto a potenza illuminante e consumi - raggi di luce tutto il territorio della Capitale.

Pur non rivendicando competenze “artistiche” valuto l’idea alla stregua delle pacchiane luci di Las Vegas e, certamente, non idonea a perseguire le finalità proposte dall’eccentrico architetto nostrano. L’idea di un forte fascio luminoso diretto verso il cielo - poi frammentato in tanti raggi che si diffonderebbero in modo orizzontale per chilometri verso la periferia romana - lungi dal rappresentare un riferimento etico, come simbolo di accoglienza, costituirebbe l’ennesimo attentato alla residua oscurità del cielo notturno e all’unico vero valore trascendentale, oltre che scientifico, che è rappresentato dal firmamento notturno, sempre più assediato dall’inquinamento luminoso.

Non a caso il grande filosofo Emmanuel Kant parlava della legge morale dentro si sé e del cielo stellato sopra di sé, come i due veri pilastri che guidavano la sua esistenza.

Forse Fuksas non è al corrente, fatto grave per un professionista del suo livello, che una serie di norme vigenti, internazionali, nazionali e regionali, vietano un tale tipo di realizzazione.
In primis nel Lazio è infatti vigente, a seguito anche dell'impulso giunto a suo tempo dalle Associazioni di astrofili e dei vari Osservatori Astronomici sparsi sul territorio, una specifica e rigorosa normativa, costituita dalla L.R. 23/2000 con relativo Regolamento Attuativo 8/05, che emanata già diciassette anni fa dalla Regione Lazio vieta espressamente questo tipo di impianti.

Anche il Codice della Strada, con l’art. 23, dispone un analogo divieto a tutela dei conducenti di mezzi in generale che, attratti da segnali luminosi, o in casi limite abbagliati, possono risultarne distratti nella concentrazione da associare alla guida: motivo questo per cui ad esempio sono sempre vietati i fasci rotanti delle discoteche.

Ad abundantiam, non va sottaciuto come Roma ospiti due aeroporti internazionali (Fiumicino e Ciampino) i cui voli notturni sarebbero messi potenzialmente a rischio da questi invasivi raggi di luce. Le normative tecniche internazionali impongono, giustamente, che in presenza di scali aerei non siano ammesse sorgenti luminose in grado di confondere, abbagliare o distrarre i piloti in fase di decollo, avvicinamento o atterraggio.

Auspico pertanto che l’Amministrazione capitolina, peraltro palesemente gravata da ben altri e più seri problemi, non si presti ad offrire alcun sostegno a questo tipo di iniziativa che, da parte nostra, verrebbe ineluttabilmente contrastata con sicuro successo in ogni sede, rigorosamente a termini di legge.

Dall'arch. Massimiliano Fuksas ci aspettiamo un altro tipo di proposta volta, se proprio ne sente la necessità, a valorizzare Roma ed il suo territorio ma certo non con discutibili giochi di luce, per la cui realizzazione ha chiesto anche suggerimenti in rete, il che conferma la fumosità del progetto. L’UAI e i tutori del cielo notturno di tutta la regione si opporranno a qualsiasi atto o provvedimento che, contra legem, dovesse dare seguito a quanto prospettato nell’articolo.

Auspichiamo anche che il Vaticano, presunto sito dalle vicinanze del quale dovrebbe originare l’emissione di questi “ecumenici” raggi luminosi omnidirezionali, non offra il suo patrocinio né collaborazione per la sua realizzazione.

Avv. Mario Di Sora
Presidente UAI/Direttore OACC


§ § § § § §


Vi confermo l'invito a far sentire anche la vostra voce, ciascuno esprimendo a suo modo ma, mi raccomando, sempre in modo duro quanto gradite nei contenuti, ma troppo civile e formalmente inattaccabile da non poter essere classificato come il solito "leone da tastiera" che, banalmente, polemizza in modo compulsivo e feroce su qualsiasi cosa venga affermato da qualsiasi personaggio pubblico.

Oggi è Ferragosto, Roma è semivuota, le mail inizieranno ad essere realmente prese in considerazione non prima di domani. Il tempo c'è.
__________________
INQUINAMENTO LUMINOSO - Nel Lazio è pienamente in vigore la la L.R. 23 del 2000 che disciplina ogni fonte di luce esterna (orientamento e intensità). Segnalate a LAZIO STELLATO, il Coordinamento per la riduzione/prevenzione dell'IL ed il risparmio energetico le situazioni che trovate nocive: laziostellato@gmail.com
Valerio Ricciardi non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 20:20.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it