Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Astronomia Pratica
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 14-01-18, 12:10   #1
PAOLOCONTI
Utente Junior
 
Data di registrazione: Jul 2011
Ubicazione: ROMA
Messaggi: 24
Predefinito Cielo profondo a buon mercato

Un saluto a tutti. Osservo da Roma (!) con un acromatico SW 120/1000 e mi piace tentare l'osservazione di ammassi aperti usando un oculare da 2" di 32mm. Malgrado il fortissimo inquinamento la cosa risulta piacevole. Ho risolto il problema dell'individuazione degli oggetti deep sky usando finora carte e telrad (lo faccio da anni), perchè la vecchia (e gloriosa) montatura heq5 SW non ha il Go-To ma soltanto i motori sui due assi. Tempo fa valutavo l'acquisto di una heq5 Go-To, alla quale ho rinunciato perché per me troppo cara (ho già una Slt Celestro che uso col Mak 127). Rimane il fatto che usare il 120/1000 con oculare a grande campo da 32mm da 2" è un gran piacere e allora ho sperimentato questo accrocco che lascio come suggerimento per chi inizia ad osservare deep sky senza spendere cifre esorbitanti. Utilizzo un vecchio cell senza scheda, schermo 10cm, sul quale ho scaricato un'app google (non so se si può dire quale) che rispetto a tutte le altre simili da la possibilità, una volta collegato in modo opportuno il cell al telescopio, di cercare gli oggetti seguendo una freccia verso la direzione giusta. Ovviamente va fatto un semplice allineamento iniziale. Con una certa approssimazione (superabile usando il 32mm a grande campo), la cosa funziona ed è anche abbastanza divertente. Il cell si fissa stabilmente agli anelli del tubo con un piccolo sostegno (acquistabile in rete) munito di basetta con foro da treppiede fotografico (7 €). Cieli sereni a tutti.
__________________
STRUMENTAZIONE - Celestron nexstar 127 Mak su goto SLT- Rifrattore acro Sw 120/1000 su Sw heq5 syntrek - Meade newton 114 - Konusuper newton 150/750 - Oculari: zoom Tecnosky 7/21mm - Vixen 40mm 1,25 - Vixen 30mm 1,25 - OSM 32mm SWA 2" -Aero Sw 40mm 2" - Prisma di Amici celestron - oculari vari 4/6/9/10/ 17/25 , 1,25- Torretta bino Sw- Binocolo Bresser 20x80 - Diagonale specchio Omegon 2"- Cercatori Red dot - 9x50 - Tel rad - Lunt Apm 31,8
PAOLOCONTI non in linea   Rispondi citando
Vecchio 15-01-18, 08:00   #2
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,500
Predefinito Re: Cielo profondo a buon mercato

Gli ammassi aperti sono la parte del deep sky meglio osservabile da cieli inquinati

Io da casa li osservo sia con il binocolone APM ED APO da 82mm a 45°, con il 120ED, con l'ACRO da 120/600mm con il MEADE LX90 ACF da 8" e con il potentissimo C11 CPC HD, ma nemmeno l'ACF da 8" scherza.

In modo particolare per gli ammassi GLOBULARI e per gli ammassi APERTI CONCENTRATI, il C11 CPC HD e l'ACF da 8" sono sorprendenti per cosa riescono a mostrare persino tra gli stramaledetti lampioncini a palla condominiali.

Basta usare un lungo paraluce e schermarsi gli occhi.

Non ho mai capito il DOGMA del tutto inesistente dell'impossibilità di fare del DEEP SKY CITTADINO, nulla di più falso, basta usare un buon diametro e cercare degli oggetti di adeguata luminosità.

Secondo me quel dogma viene dall'epoca lontanissima dei rifrattorini ACRO da 60/700mm, come unico strumento posseduto.

Parlo degli anni tra il dopo-guerra e fino al 1980-1990.

Ma con l'avvento degli acro da 120mm--150mmm a basso prezzo e gli SCT da 200mm, tutto è cambiato.

Un RIFRATTORE da 120mm--150mm ha già un buon diametro.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 15-01-18, 17:49   #3
Dob
Utente
 
Data di registrazione: Sep 2009
Messaggi: 755
Predefinito Re: Cielo profondo a buon mercato

In realtà ti converrebbe aumentare gli ingrandimenti (e quindi restringere la pupilla di uscita) se osservi ammassi aperti da un luogo inquinato.

Altri oggetti che possono dare soddisfazione sono le planetarie piccole ad alta luminosità superficiale ma anche qua bisogna pompare con gli ingrandimenti (ad es. 250x con un acro da 120mm). A questo proposito c'è un bel pdf di un astrofilo padovano che raccoglie molte osservazioni di planetarie fatte da un cielo inquinato con un piccolo rifrattore , lo puoi scaricare da qui:

http://www.pnebulae.altervista.org/a...bulae/BPN.html
Dob non in linea   Rispondi citando
Vecchio 15-01-18, 21:12   #4
PAOLOCONTI
Utente Junior
 
Data di registrazione: Jul 2011
Ubicazione: ROMA
Messaggi: 24
Predefinito Re: Cielo profondo a buon mercato

Quote:
Dob Visualizza il messaggio
In realtà ti converrebbe aumentare gli ingrandimenti (e quindi restringere la pupilla di uscita) se osservi ammassi aperti da un luogo inquinato.
tml[/url]
Grazie a tutti per i suggerimenti. In realtà trovo che i 70° apparenti del 32mm 2", non schiariscano troppo il cielo soprattutto dopo una bella pioggia e malgrado la luce riflessa di Roma. Vero è che d'estate quando posso osservare da Gaeta, città di mare, lo spettacolo è eccelso (almeno per chi viene dai cieli di Roma). Ho poi scoperto che la mia "invenzione"(!) del sistemino push-to a poco prezzo è ben conosciuta in rete, dove esistono sistemi più o meno artigianali di puntamento passivo ( a parte i sistemi commerciali comunque costosi collegati a montature Go-to).
Ancora un saluto a tutti gli amici del forum e auguri di un sereno (in tutti i sensi) 2018!
__________________
STRUMENTAZIONE - Celestron nexstar 127 Mak su goto SLT- Rifrattore acro Sw 120/1000 su Sw heq5 syntrek - Meade newton 114 - Konusuper newton 150/750 - Oculari: zoom Tecnosky 7/21mm - Vixen 40mm 1,25 - Vixen 30mm 1,25 - OSM 32mm SWA 2" -Aero Sw 40mm 2" - Prisma di Amici celestron - oculari vari 4/6/9/10/ 17/25 , 1,25- Torretta bino Sw- Binocolo Bresser 20x80 - Diagonale specchio Omegon 2"- Cercatori Red dot - 9x50 - Tel rad - Lunt Apm 31,8
PAOLOCONTI non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-01-18, 07:00   #5
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,500
Predefinito Re: Cielo profondo a buon mercato

DOB, non ho inserito un DOBSON, solo perchè è uno strumento inadatto da usare da un BALCONE e fa entrare troppa luce nel sistema se è del tipo a tralicci.

Ma un DOBSON da 300mm a tubo chiuso, con un lungo paraluce e ben opacizzato, è ben usabile anche in città da un prato condominiale e mostra tutta la forza dei suoi 300mm.

Ho molte volte raccontato la sberla sul muso che mi presi, addirittura sotto un discreto cielo semi-montano.

Ero orgoglioso proprietario di un indubbiamente perfettissimo APO TRIPLET TECNOSKY FPL-53 da 80/480mm, in una pubblica serata ad ANDRATE, un paesino a 850 metri di altezza, ero pronto a tirare giù tutto il firmamento.

Casualmente mi ritrovai a fianco di un mio ex ANTARES SOLVER, un ACRO economicissimo e molto ben coretto da 127/1200mm.

Lo avevo comprato usato a 250€ ed a 250€ lo avevo rivenduto, perchè in effetti un pochino corpulento.

Quella sera il mio SUPER APO-TRIPLET FPL-53 da 80mm, sugli oggetti DEEP SKY, prese tanta di quella .....ROBA MARRONE.... che tutti produciamo ogni mattina, ma le prese anche su un bel GIOVE, proprio da quel ACRO SOLVER da 127/1200mm, che avevo sdegnosamente fatto fuori.

Il giorno dopo chiesi ad un mio amico, a cui avevo venduto il mio 120ED se voleva fare uno scambio alla pari tra il suo...... ex mio 120ED..... ed il mio SUPER--EXTRA--IPER APO TRIPLET da 80/460 + la mia T-SKY.

Lui che era anche un fotografo DEEP SKY, mi rispose entusiasticamente ....SI!!!!!!.... e da allora non mi sono mai pentito dello scambio.

Il mio 120ED che io chiamo SUPERPLEBEO, è leggerissimo ed ha un cuore grande così.

Badate bene che lo considero per quello che è, un modesto CAZZABUBBOLO di soli 120/900mm di diametro.

Ma da 80mm a 120mm, il salto è pesantissimo come prestazioni, ma lieve come impegno d'uso, sopratutto a mano libera su una montatura AZ MANUALE montato su un enorme cavallettone, con colonna centrale elevabile a cremagliera.

Proprio un tale CAVALLETTONE a CREMAGLIERA ELEVABILE è lo strumento vitale per addomesticare la indubbia scomodità di un lungo rifrattore.

Anzi, più che addomesticare io dico .....AZZERARE..... tale indubbia scomodità.

Il mio cavallettone e l'INGLESE -VINTEN- da TELECAMERA ANNI 60, capace di un carico di 50Kg e con la enorme cremagliera di 60mm di diametro, elevabile di ben 500mm, mediante una meccanica demoltiplicata da .....MACCHINA UTENSILE...., lo adoro.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-06-18, 07:34   #6
GimoIng
Utente Junior
 
Data di registrazione: Apr 2018
Ubicazione: Trieste
Messaggi: 86
Predefinito Re: Cielo profondo a buon mercato

Riesumo questa discussione se ancora legge PAOLOCONTI per chiedergli qualche parere.
Anche io possiedo un acromatico 120/1000, le cui possibilità devo ancora esaminare a fondo. Al di là dell'opportunità di andare sotto cieli più bui del contesto cittadino, anche io mi sto cimentando nel deep balconaro perchè può essere fatto anche prima di una giornata lavorativa, meteo permettendo.

Come te la cavi dal cielo di Roma con i globulari più classici?
Dal mio punto di osservazione casalinga (abbastanza sfortuanato) M3, M13 e lì attorno sono alla portata, ma è un punto molto inquinato con diversi lampioni nelle vicinanze e la resa è estremamente variabile, ma sempre scarsina
GimoIng non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 21-06-18, 10:10   #7
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,500
Predefinito Re: Cielo profondo a buon mercato

I globulari sono oggetti deep sky di dimensioni angolari modeste, sebbene ben luminosi, sono certamente visibili con un 120mm, ma rendono meglio con un molto più comodo e compatto SCT da 8" ed a salire oltre di diametro

Ad esempio un C8 CPC, oppure un MEADE LX90 ACF da 8" come il mio, sono strumenti particolarmente adatti per un balcone, grazie all'estrema compatezza globole di esercizio sul campo.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-06-18, 10:30   #8
GimoIng
Utente Junior
 
Data di registrazione: Apr 2018
Ubicazione: Trieste
Messaggi: 86
Predefinito Re: Cielo profondo a buon mercato

Quote:
giovanni bruno Visualizza il messaggio
sono certamente visibili con un 120mm, ma rendono meglio con un molto più comodo e compatto SCT da 8" ed a salire oltre di diametro
Grazie per l'intervento, sono s'accordo ed è fuori discussione che renda meglio un 8", ma il mio intento era confrontare la bontà (in realtà il suo opposto) del cielo dal mio balcone a parità di strumento.

Per il momento non avrei tanta intenzione di salire di diametro, almeno fino a quando non avrò esplorato/saturato i limiti dello strumento.

Ho visto che anche tu hai in firma rifrattori da 12 cm, assieme a una vagonata di altra roba, attingo alla tua esperienza per chiederti per esempio come si comporta il 120 ED sul deep con inquinamento luminoso vs cieli mediamente bui?
GimoIng non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-06-18, 12:03   #9
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,766
Predefinito Re: Cielo profondo a buon mercato

Ho anche io lo Skywatcher 120/1000. E' un buono strumento, direi fantastico per il prezzo che ha. Si capisce che per i pianeti paga un notevole cromatismo ma se lo si usa su altri oggetti allora dà delle soddisfazioni. Molto valido per osservare le stelle doppie ed anche molti oggetti deep. Si capisce che anche se si prende un Takahashi da 120 mm che costa un sacco di soldi e si osserva un ammasso globulare non regge il confronto con uno S.C. da 8", ma lo si può ben apprezzare. Alla fine si vede meglio la Nebulosa di Orione che non un globulare. La nebulosa di Orione tra un S.C.8" ed un rifrattore 120 mm alla fine si apprezza quasi nello stesso modo, per i globulari invece non c'è storia, dopo averli visti in un 12", un 10" ed un 8" con i rifrattori entro i 130 mm il confronto è improponibile. Si capisce che un cielo molto scuro dà una, anzi due marce in più a tutti gli strumenti.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-06-18, 13:05   #10
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,500
Predefinito Re: Cielo profondo a buon mercato

Premesso che un ACRO da 120/1000 è un discreto esecutore deep sky, il suo pregio maggiore è quello di una focale ancora relativamente contenuta e quindi adatta a mostrare anche campi deep sky estesi con buona soddisfazione.

Altro pregio di un qualsiasi rifrattore, se dotato di adeguato back focus è quello di poter ospitare una torretta binoculare, senza aumentare la focale nativa di soli 1000mm.

Mentre ad esempio , un SCT a specchio mobile da 8" o superiori, hanno back focusa a volontà, ma la focale aumenta mediamente di un 20% per motivi legati allo schema ottico.

Quindi confrontando un RIFRATTORE da 120/1000mm + torretta, la focale resterà come prima di 1000mm, mentre un SCT da 8" ovvero un 200/2000mm + torretta diventerà un 200/2400mm.

Quindi ancora di più, anche in torretta binoculare, un rifrattore potrà accedere ad un campo molto ampio.

Ho citato l'ipotesi della torretta, perchè a mio avviso sul deep sky la torretta da una immersività emozionale impagabile.

Tutti gli strumenti , sul deep sky, rendono molto meglio al buio, piuttosto che sotto un cielo inquinato.

Mentre è una bufala colossale dire che sotto un cielo inquinato lavora meglio una piccola apertura rispetto ad una grande apertura.

A pari pupilla di uscita vince, anzi, stravince sempre lo strumento più grande anche da cieli inquinati, lo ripeto in maiuscolo, A PARI DIAMETRO DELLA PUPILLA DI USCITA.

M37 è sempre li pronto a mostrare cosa si vede con una piccola apertura e con una grande apertura.

M37 è un oggetto molto interessante, è un ammasso aperto, ma con le fattezze e la dimensione di un globulare, ma le sue stelle sono molto fioche e quindi esaltano la differenza di apertura.

Infine, vedo su ASTROSELL uno sconsiderato che vende il suo LX90 da 8" a soli 400€, certo non è un 8" ACF come il mio, ma considerando che ha la stessa leggerissima montatura che fa 13Kg totali tra 8" e FORCELLA GPS GOTO e che il software MEADE è forse il più completo ed amichevole in assoluto, sarebbe da prendere al volo.

Proprio per un uso balconaro, un LX90 da 8" è eccezionalmente vocato, si lascia sempre sul balcone il bello e robusto cavalletto e si fa il DENTRO e FUORI, con i soli 13Kg del complessivo restante, nulla di più comodo da usare e nulla di meno ingombrante in esercizio.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 05:15.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it