Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Osservare il Cielo > Osservazioni in Alta Risoluzione > Stelle Doppie
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 22-10-13, 22:58   #1
Save87
Utente Super
 
L'avatar di Save87
 
Data di registrazione: Mar 2009
Ubicazione: Foiano della Chiana Toscana Italia Europa Terra Sistema solare Via Lattea Universo
Messaggi: 3,971
Predefinito Doppie con Intes-Micro MN 68

Ultimamente sto intasando questa sezione del forum quindi, dato che d'ora in avanti le doppie le osserverò con questo telescopio apro questa discussione una volta per tutte e ogni volta aggiungerò qui le mie osservazioni, senza aprire altre discussioni.

Stasera ho fatto un esperimento, ho spostato definitivamente parte della mia strumentazione in garage (montatura e altra robetta); lo scopo è osservare in un prato sotto casa mia e fare meno strada possibile con roba pesante e delicata. Prima andavo al campo del mio babbo ma siccome è più in basso come altitudine è più freddo e si raggiunge prima il punto di rugiada, dunque si alza la nebbia e si appanna tutto; inoltre trasportare tutto a pochi chilometri di distanza era lo stesso gravoso e dato che addirittura dovevo chiudere la montatura smontandola ogni volta perchè non entrava in macchina mi ci voleva più di un'ora per essere operativo. Adesso invece allestendo tutto sotto casa mia in un bel prato, relativamente al buio (se non per un lampione che si spenge presto), molto più in alto, riesco ad essere pronto in mezz'ora precisa. Quindi sono contento e le serate di osservazione in questo modo aumenteranno di sicuro. Ovviamente da qui i miei obbiettivi saranno la Luna, i pianeti e le stelle doppie appunto.

Stasera ho voluto testare l'Intes Micro MN 68 con i sistemi stellari doppi o multipli. Ma prima qualche dettaglio: seeing 7/10 scala Pickering; trasparenza 8/10; cielo totalmente sereno; vento assente; umidità prossima al 100% alla fine. Vi confesso che ero curioso di capire quanto vale questo telescopio che ho acquistato riponendovi grandi speranze; devo dire che mi ha impressionato per la qualità delle immagini che ha fornito, pareva davvero di guardare attraverso un rifrattore, se non che è apocromatico ed ha 15 cm di diametro! Le stelle erano fantastiche, con un disco di Airy ed un anellino fino di diffrazione attorno (in alcuni casi più di uno più deboli), il tutto leggibile con estrema chiarezza. Come leggerete il tele è riuscito a separare doppie che non reputo banali dato il seeing non perfetto e senza forzare esageratamente gli ingrandimenti. Facendo due considerazioni sul setup complessivo c'è da dire che bisogna essere robusti per osservare con un bestione del genere; il telescopio ha bisogno di tempo per acclimatarsi, almeno un'ora e mezzo con la ventola accesa e poi è meglio spengerla per ottenere immagini migliori (ma contrariamente a quanto mi ricordavo non ho notato gravi inconvenienti tenendola accesa); il telescopio si sposta in una maniera da sogno essendo perfettamente bilanciato in entrambi i movimenti altazimutali e avendo una lunga leva e grazie alla manopolina ergonomica fatta realizzare, movimenti fluidissimi, come montatura quindi stramegasoddisfatto; il paraluce Orion fa egregiamente il suo lavoro e il menisco con un'umidità massima (tutto era fradicio in maniera irreversibile) non si è appannato minimamente (gli oculari si come al solito di questa stagione dalle mie parti), inoltre scherma anche dalle luci parassite. Ho utilizzato come oculare principalmente il Planetary ED 5 mm che su questo tele ci calza a pennello restituendo circa 250x (devo misurare la lunghezza focale del telescopio perchè non la conosco con esattezza).

Perdonate questa prolissa prefazione, passiamo alle osservazioni, per la verità poche perchè ho preferito soffermarmi di più sui singoli bersagli. Riporto quello che ho scritto su un foglio ancora talmente bagnato che potrei strizzarlo:
  • Iota Cassiopeiae: la primaria appare di colore bianco mentre le altre due stelle di un colore cobalto scuro. Tutte e tre le stelle mostrano anelli di diffrazione; quelli della compagna più vicina toccano e si fondono con quelli della primaria. Mi è piaciuta un sacco.
  • 6 Cassiopeiae: questa stella doppia, con separazione 1,5" è la più stretta che ho risolto nella serata ed ha richiesto un oculare da 4 mm (ottenuto con lo Zoom Baader più la barlow Tele Vue), cioè circa 300x. Le cose come tutti sanno meglio di me si complicano quando c'è una differenza sensibile di magnitudine tra le due stelle, cosa che qui avviene avendo la primaria una magnitudine di 5,66 mentre la secondaria una magnitudine di 7,95. La compagna risulta piccolina come dimensioni ed è proprio a contatto dell'anello della primaria; è situata a sinistra e leggermente in basso rispetto alla stella principale (osservando all'oculare). La primaria mi è parsa gialla mentre la secondaria celeste.
  • Struve 3062: negli appunti ho scritto che la distanza tra le due stelle è come quella della stella doppia precedente, e controllando in effetti abbiamo una separazione di 1,55". Però la differenza di magnitudine è meno marcata (6,42" e 7,32"). Osservata a 250x. Come colori ho percepito la primaria bianca mentre la secondaria celeste chiaro. Anche questa doppia si trova in Cassiopea, vicino a Caph.
  • Delta Cygni: questa doppia è famosa per essere particolarmente sbilanciata. A fronte di una separazione tranquilla di 2,71" abbiamo una prima magnitudine stellare di 2,89 ed una seconda di 6,27". Inizialmente temevo di non scorgere la compagna ma con un po' attenzione ci sono riuscito senza avere il minimo dubbio sull'osservazione (come negli altri casi era del tutto evidente e non lasciava margine di interpretazione alla mente). Ho fatto anche un disegnino orribile da quanto mi è piaciuta, ve lo descrivo però: c'è una stella con un disco di Airy molto grande con un anello di diffrazione spesso intorno e in alto a destra (sempre guardando nell'oculare) la compagna minuscola è praticamente adagiata sull'anello, esterna ad esso. Secondo me è una doppia tosta perchè la differenza di magnitudine (e quindi di dimensioni delle stelle) è estrema. La stella principale l'ho vista bianca, la compagna di un celestino chiaro.
  • Mu Cygni: anche questa non è facile facile, infatti ha una separazione di 1,6". Secondo me alla fine con l'acclimatamento completato il tele lavorava meglio infatti mi è sembrata si stretta ma senza esagerazione, ed ho usato 250x. Ho dei dubbi sui colori di questa stella, ma direi la primaria gialla e la secondaria ocra. La secondaria (magnitudine 6,18) appare grande circa la metà della primaria (4,75) ed è posizionata vicino all'anello della primaria.
In conclusione sono molto felice del telescopio nel complesso e della mia nuova postazione casalinga, della serata piacevole e delle osservazioni (ho osservato anche la Luna e Urano). Un saluto a tutti!
__________________
Mi chiamo: Saverio Falciani - Il mio blog: AMICO DELLE STELLE

Osservo con: Guan Sheng Optical Deluxe 250/1250 - Intes-Micro MN 68 152/1216 - Sky-Watcher Startravel 80/400 - Heyford 60/700 - Salmoiraghi & Viganò Magellano 10x50 - Breaker 7x35

Una stella brilla sull'ora del nostro incontro - J.R.R. Tolkien

Ultima modifica di Save87 : 22-10-13 23:04.
Save87 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 22-10-13, 23:06   #2
dany82
Utente Super
 
L'avatar di dany82
 
Data di registrazione: Dec 2012
Messaggi: 3,961
Predefinito Re: Doppie con Intes-Micro MN 68

quanta passione Save87 complimenti
__________________
Telescopio 120/1000 sw bd con barra geopitik losmandy da 48cm
Montatura T-Sky con morsa losmandy da 25 cm
Treppiede Berlebach tripod PLANET long Version portata 160 kg
T. Binoculare Baader Maxbrigh oculari 25/17/12/10 Barlow2.5
dany82 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 22-10-13, 23:23   #3
fabio73
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Doppie con Intes-Micro MN 68

Grande Saverio!

Anch'io voglio un Maksutov Newton!!!!!!!!

P.S. La focale dichiarata dell'MN68 è 1216 ± 80mm. Quando l'avrai misurata, facci sapere...
  Rispondi citando
Vecchio 22-10-13, 23:23   #4
Save87
Utente Super
 
L'avatar di Save87
 
Data di registrazione: Mar 2009
Ubicazione: Foiano della Chiana Toscana Italia Europa Terra Sistema solare Via Lattea Universo
Messaggi: 3,971
Predefinito Re: Doppie con Intes-Micro MN 68

Grazie Dany! Ti auguro un buon seeing!
__________________
Mi chiamo: Saverio Falciani - Il mio blog: AMICO DELLE STELLE

Osservo con: Guan Sheng Optical Deluxe 250/1250 - Intes-Micro MN 68 152/1216 - Sky-Watcher Startravel 80/400 - Heyford 60/700 - Salmoiraghi & Viganò Magellano 10x50 - Breaker 7x35

Una stella brilla sull'ora del nostro incontro - J.R.R. Tolkien
Save87 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 22-10-13, 23:24   #5
fabio73
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Doppie con Intes-Micro MN 68

1:23... ci risiamo
  Rispondi citando
Vecchio 22-10-13, 23:27   #6
Save87
Utente Super
 
L'avatar di Save87
 
Data di registrazione: Mar 2009
Ubicazione: Foiano della Chiana Toscana Italia Europa Terra Sistema solare Via Lattea Universo
Messaggi: 3,971
Predefinito Re: Doppie con Intes-Micro MN 68

Fabio, guarda l'ora dei post! Come ai vecchi tempi!

Grazie anche a te, a te conoscendoti ti auguro un'ottima trasparenza! E speriamo che questa sessione per il cielo profondo non sfumi come al solito!

Hai ragione, c'è una grande differenza di ingrandimenti con un'errore di + o - 80 mm, uno di questi giorni misuro la pupilla d'uscita di giorno e faccio qualche calcolo per ricavare la lunghezza focale.
__________________
Mi chiamo: Saverio Falciani - Il mio blog: AMICO DELLE STELLE

Osservo con: Guan Sheng Optical Deluxe 250/1250 - Intes-Micro MN 68 152/1216 - Sky-Watcher Startravel 80/400 - Heyford 60/700 - Salmoiraghi & Viganò Magellano 10x50 - Breaker 7x35

Una stella brilla sull'ora del nostro incontro - J.R.R. Tolkien
Save87 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 23-10-13, 07:06   #7
urania
Utente Senior
 
L'avatar di urania
 
Data di registrazione: Oct 2005
Ubicazione: roma
Messaggi: 1,092
Predefinito Re: Doppie con Intes-Micro MN 68

Complimenti Saverio per il tuo report.
In giornata verifico le tue osservazioni con quelle mie al fine di appurare se ci sono delle differenze sulle tonalità di colore delle doppie che abbiamo osservato.

Urania
urania non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-10-13, 07:30   #8
Save87
Utente Super
 
L'avatar di Save87
 
Data di registrazione: Mar 2009
Ubicazione: Foiano della Chiana Toscana Italia Europa Terra Sistema solare Via Lattea Universo
Messaggi: 3,971
Predefinito Re: Doppie con Intes-Micro MN 68

Grazie Urania. Secondo me troverai differenze di colore, lo dico perché sembra incredibile ma leggendo di mie vecchie osservazioni col Dobson Mu Cigny l'avevo scorta bianca-bianca! Ho come l'impressione che dovrò affinare la capacità di discernimento dei colori, ma forse il colore percepito è anche il risultato di tanti fattori come il telescopio e gli oculari usati ad esempio.
__________________
Mi chiamo: Saverio Falciani - Il mio blog: AMICO DELLE STELLE

Osservo con: Guan Sheng Optical Deluxe 250/1250 - Intes-Micro MN 68 152/1216 - Sky-Watcher Startravel 80/400 - Heyford 60/700 - Salmoiraghi & Viganò Magellano 10x50 - Breaker 7x35

Una stella brilla sull'ora del nostro incontro - J.R.R. Tolkien
Save87 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-10-13, 07:59   #9
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: Doppie con Intes-Micro MN 68

E' lo strumento che avevi portato da Meco per farne sistemare la meccanica vero? Mi fa piacere constatare che funziona bene adesso. L'Intes MN68 ha un'ottica eccellente e con la bassissima ostruzione che ha lavora come fosse un rifrattore super apocromatico. Alcune delle tue doppie le avevo osservate anch'io tempo fa, se arrivasse un pò di sereno dalle mie parti magari potrei continuare a fare qualche osservazione...
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-10-13, 08:32   #10
Save87
Utente Super
 
L'avatar di Save87
 
Data di registrazione: Mar 2009
Ubicazione: Foiano della Chiana Toscana Italia Europa Terra Sistema solare Via Lattea Universo
Messaggi: 3,971
Predefinito Re: Doppie con Intes-Micro MN 68

Ciao Cocco Bill, si il tele è quello e ora funziona a dovere! Meco mi fece vedere il reticolo di Ronchi e sono rimasto stupito perchè le linee erano perfettamente dritte e parallele! Di questo periodo è dura osservare, anche ieri sera è stato un caso isolato, di solito o piove o c'è la nebbia o ci sono le nuvole.
__________________
Mi chiamo: Saverio Falciani - Il mio blog: AMICO DELLE STELLE

Osservo con: Guan Sheng Optical Deluxe 250/1250 - Intes-Micro MN 68 152/1216 - Sky-Watcher Startravel 80/400 - Heyford 60/700 - Salmoiraghi & Viganò Magellano 10x50 - Breaker 7x35

Una stella brilla sull'ora del nostro incontro - J.R.R. Tolkien
Save87 non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 21:44.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it