Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > News di Astronomia
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 26-11-07, 21:49   #1
Gabriele
Amministratore
 
L'avatar di Gabriele
 
Data di registrazione: Dec 2000
Messaggi: 228
Predefinito La casa lunare

26 Novembre 2007
La casa lunare
di Claudio Elidoro - Fonte: National Science Foundation

Il ritorno sulla Luna è molto di più di un ardito e fantascientifico progetto o di una brillante trovata pubblicitaria. Il Programma Constellation della NASA, infatti, conta di poter far ritornare l'uomo sul nostro satellite entro il 2020. E di farcelo rimanere per qualche tempo, ospitato da una struttura in grado di far fronte all'ambiente lunare, che di ospitale proprio non ha nulla.
Tra i progetti in esame vi è anche una struttura gonfiabile, risultato concreto della collaborazione tra NASA, NSF e ILC Dover. Molto simile a quelle che si vedono nei parchi di divertimento per bambini, questa casa gonfiabile è ovviamente di gran lunga più sofisticata: isolata termicamente, riscaldata, pressurizzata e dotata di energia elettrica dovrebbe permettere ai futuri esploratori lunari di godere di un ambiente sicuro e confortevole. Ogni unità offre una superficie utile di quasi 36 metri quadrati e nel punto più alto il soffitto è a 2,5 metri. Dunque non si tratta affatto di un angusto rifugio di emergenza.
Visto l'ambiente per il quale è destinata, però, il problema fondamentale è verificare che possa garantire ai suoi inquilini il necessario grado di sicurezza. Proprio per testare la risposta concreta di questa unità abitativa alle terribili condizioni in cui dovrà operare, i progettisti hanno previsto un lungo test nel continente che sul nostro pianeta presenta le condizioni più estreme: l'Antartide.
Nei giorni scorsi, dunque, la futura casa lunare è stata impacchettata e preparata per essere inviata alla Stazione polare di McMurdo, una serie di operazioni che hanno già fornito preziose indicazioni sulla trasportabilità e sulle difficoltà logistiche dello stivaggio di un simile carico.
Giunta in Antartide, la struttura verrà resa operativa e costantemente controllata dal prossimo gennaio fino al febbraio 2009. Saranno tredici mesi di accurate verifiche sulla sua tenuta, sul consumo energetico e soprattutto sulla resistenza agli inevitabili danni provocati dall'ambiente esterno. Da questi test i tecnici sperano di ottenere preziosi suggerimenti sul come rendere la permanenza dei futuri astronauti sul suolo lunare il meno pericolosa possibile.
C'è un piccolo particolare, però, che non mi convince del tutto. Come si prevede di far fronte all'urto dei microscopici meteoriti che qui da noi vengono bruciati in atmosfera mentre sulla Luna arrivano indisturbati fino al suolo? Non credo che l'idea di un kit per riparare i buchi possa essere molto praticabile...

Links:
http://www.nsf.gov/news/news_summ.js...OLPA&from=news

Leggi la notizia su Coelum

Facci sapere la tua opinione sulla notizia!
Inserisci un commento qui di seguito!
Gabriele non in linea   Rispondi citando
Vecchio 27-11-07, 06:35   #2
Tostati
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: La casa lunare

Quando ero bambino nei miei temi delle elementari scrivevo di come sarebbe stato bello vivere sulla Luna.
Ora che sono grande, continuo a "fare il bambino" giocando coi miei telescopi, ma ho imparato a distinguere il sogno dalla realtà, e "fondamentalmente" a non farmi "prendere per i fondelli" più di tanto, perlomeno "non attivamente".
Credo che il buon Claudio Elidoro farebbe meglio ad occuparsi della "casa terrestre", che il 70% della popolazione mondiale non ha per varie cause, anche gravi (povertà, condizioni di vita estreme, governi dittatoriali, guerre, disastri "naturali" o meno, eccetera) piuttosto che della "casa lunare", palese specchietto per alloddole che Nasa e Company tirano fuori ogni tanto, assieme alla faccenda dell'acqua sulla Luna, per cercare di tenere vivo l'interesse della nazione e "recuperare" nuovi fondi per tirare avanti qualche altro anno...
...perchè la scienza è scienza, ma i polli restano polli:
non dimentichiamo quanto è costato Hubble (l'unico Hubble in tutto il pianeta...) e quanto costa una portaaerei...
e indovinate quante portaerei ci sono al mondo...
...imho...

Ultima modifica di Tostati : 27-11-07 06:38.
  Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 27-11-07, 12:07   #3
Andak Kayumura
Utente Junior
 
L'avatar di Andak Kayumura
 
Data di registrazione: Oct 2007
Ubicazione: Massa (provincia di Massa Carrara)
Messaggi: 207
Predefinito Re: La casa lunare

per i micrometeoriti è semplice! la casetta si costruisce qualche metro sotto terra! così si sente meno anche lo sbalzo termico!
Andak Kayumura non in linea   Rispondi citando
Vecchio 27-11-07, 14:11   #4
Claudio_Elidoro
Utente Junior
 
Data di registrazione: Jun 2007
Messaggi: 3
Predefinito Re: La casa lunare

Quote:
Tostati Visualizza il messaggio
...credo che il buon Claudio Elidoro farebbe meglio ad occuparsi della "casa terrestre", che il 70% della popolazione mondiale non ha per varie cause, anche gravi ...
Lo confesso, il primo impulso dopo aver letto il commento (???) alla notizia del caro Tostati è stato quello di chiedergli "a muso duro" chi mai fosse per suggerire di cosa dovrebbe o non dovrebbe occuparsi il sottoscritto. Oppure se, quando acquista un qualsiasi marchingegno astronomico o semplicemente un disco di musica leggera, il buon Tostati tenga conto dei milioni di persone che nel mondo muoiono di fame....
Ma poi ho pensato che probabilmente il buon Tostati ignora alcune cosette (in aggiunta, ovviamente, alle normali regole della buona educazione - ma questa è una opinione personale e dunque discutibilissima).
E' dunque il caso di precisare quanto segue:
1. Non sono assolutamente un dipendente NASA, dunque il fatto che l'ente spaziale statunitense necessiti di "recuperare" nuovi fondi non è sicuramente tra le mie preoccupazioni quotidiane.
2. Non sono neppure un costruttore nè un venditore di casette lunari, dunque che il progetto vada o meno in porto mi lascia completamente indifferente. Al massimo potrebbe probabilmente interessarmi se mi invitassero per un finesettimana lunare...
3. Il mio compito nel collaborare con Coelum non è quello di "giudicare" le notizie (su questo versante cerco di lasciare che siano i lettori - polli o non polli - a sbrigarsela da soli) ma semplicemente proporre all'attenzione dei lettori alcune tra le decine di news che ogni giorno le università, le aziende e i centri di ricerca riversano in giro per il mondo.
4. Dopo oltre 450 news prodotte per Coelum è la prima volta che un lettore mi accusa per qualcosa che è contenuto nella notizia. Ma non - si badi bene - per inesattezze scientifiche, errori di ortografia, sintassi indecente o congiuntivi sbilenchi, bensì per il contenuto. Caro Tostati, io ti racconto la notizia e cerco di farlo nel migliore dei modi, se poi la notizia non ti piace non è certo colpa mia. Prenditela con la NASA o con la fonte della notizia stessa.

Se invece non ti garba il modo con il quale il sottoscritto tratta le news, allora prenditela con il Direttore della rivista e proponiti quale mio sostituto. Chi lo sa, magari abbiamo sotto il naso il miglior divulgatore di questo mondo e non lo sappiamo.

Felice - eventualmente - di lasciarti l'incombenza, ti saluto caramente.

Claudio Elidoro
Claudio_Elidoro non in linea   Rispondi citando
Vecchio 27-11-07, 15:12   #5
Marius1936
Utente Esperto
 
L'avatar di Marius1936
 
Data di registrazione: Jun 2007
Messaggi: 1,541
Predefinito Re: La casa lunare

Quote:
Gabriele Visualizza il messaggio

....................C'è un piccolo particolare, però, che non mi convince del tutto. Come si prevede di far fronte all'urto dei microscopici meteoriti che qui da noi vengono bruciati in atmosfera mentre sulla Luna arrivano indisturbati fino al suolo? Non credo che l'idea di un kit per riparare i buchi possa essere molto praticabile...
Marius1936 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 27-11-07, 18:44   #6
elmar
Utente Junior
 
Data di registrazione: Jul 2007
Messaggi: 97
Predefinito Re: La casa lunare

il problemi principali per abitare sulla luna sono:

- la radiazione cosmica
- il vento solare.

Attualmente possiamo andare sulla luna solo durante un attività solare bassa.

Una struttura gonfiabile non è una protezione contro i raggi.

Occorre andare almeno 3 metri sotto la superficie - la protezione allora è simile a quella offerta dall'atmosfera terrestre.
__________________
Elmar GFN
elmar non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 27-11-07, 20:16   #7
Marius1936
Utente Esperto
 
L'avatar di Marius1936
 
Data di registrazione: Jun 2007
Messaggi: 1,541
Predefinito Re: La casa lunare

Quote:
elmar Visualizza il messaggio
il problemi principali per abitare sulla luna sono:

- la radiazione cosmica
- il vento solare.

Attualmente possiamo andare sulla luna solo durante un attività solare bassa.

Una struttura gonfiabile non è una protezione contro i raggi.

Occorre andare almeno 3 metri sotto la superficie - la protezione allora è simile a quella offerta dall'atmosfera terrestre.
Ehilà....Bentornato....

Perfettamente d'accordo......Senza atmosfera e magnetosfera sarebbe veramente dura........
Marius1936 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 27-11-07, 21:06   #8
Andak Kayumura
Utente Junior
 
L'avatar di Andak Kayumura
 
Data di registrazione: Oct 2007
Ubicazione: Massa (provincia di Massa Carrara)
Messaggi: 207
Predefinito Re: La casa lunare

per non parlare dello sbalzo termico tra il giorno e la notte...
quindi anche qui opterei per una casa sotterranea in modo da diminuire questo sbalzo.
Andak Kayumura non in linea   Rispondi citando
Vecchio 27-11-07, 21:56   #9
sumer
Utente Junior
 
L'avatar di sumer
 
Data di registrazione: Jun 2006
Messaggi: 259
Predefinito Re: La casa lunare

Domanda (forse) provocatoria:
ma è davvero così essenziale che l'uomo ritorni sulla Luna?
__________________
Ad astra per aspera.
sumer non in linea   Rispondi citando
Vecchio 28-11-07, 05:34   #10
Marius1936
Utente Esperto
 
L'avatar di Marius1936
 
Data di registrazione: Jun 2007
Messaggi: 1,541
Predefinito Re: La casa lunare

Quote:
sumer Visualizza il messaggio
Domanda (forse) provocatoria:
ma è davvero così essenziale che l'uomo ritorni sulla Luna?
Ho letto un interessante post di Planezio al riguardo (si parlava anche di caravelle, Cristoforo Colombo e coloni americani).
In particolare condivido un aspetto che, mi pare, sottolineava e, cioè, che, con molta probabilità, la parabola tecnologico/scientifica dell'esplorazione spaziale da parte della specie umana ha raggiunto, nel 1969, il suo apice.

Tornare sulla luna o andare su Marte (un'avventura,questa, al limite del suicidio assistito per i poveri astronauti), non avrebbe alcuna utilità pratica e, penso, scientifica, se non marginale.

L'attuale tecnologia è improponibile per viaggi verso pianeti extrasolari.....

L'unica remota possibilità sarebbe quella di scoprire nuovi sistemi di propulsione, e sperare che qualche principio di fisica teorica possa essere sfruttato a fini pratici....
Marius1936 non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 10:41.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it