Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Il Primo Telescopio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 09-08-18, 15:38   #11
bongi02
Super Moderator
 
L'avatar di bongi02
 
Data di registrazione: Sep 2007
Ubicazione: Ciampino (RM)
Messaggi: 10,251
Predefinito Re: primo telescopio a Milano

Luigi, non è solo una questione di diametro e quindi dimensioni dello strumento.
Devi tenere ben presente l'elemento più ingombrante - e a volte pesante - di tutto il sistema: la montatura motorizzata che guida lo strumento.
Ora , io non ho grande dimestichezza con questi oggetti - sono un visualista puro - però, a mio avviso, le cose vanno fatte per gradi.
Prima di passare alla fotografia e a quella Planetaria in particolare, che in astronomia è la meno semplice, faresti bene a "farti le ossa" iniziando ad osservare.
Uno dei miei strumenti preferiti è il MAK127, leggero, trasportabile, efficente.
Il MAK150 è già uno strumento più impegnativo, sopratutto per quanto riguarda peso ed ingombro.
Infine devi valutare bene i costi, oltre al sistema telescopio+montatura devi anche valutare il costo dello strumento di ripresa!
Pensa che durante la recente eclisse c'erano un mucchio di passanti che pretendevano di effettuare foto/video con il telefonino!
__________________
e Notti Stellate da Giuseppe BONGIORNI: http://www.giuseppebongiorni.it
A
ssociazione Tuscolana di Astronomia (A.T.A.)
: http://www.ataonweb.it
Dobson RP-Astro 16"/f4,5 - MAK127 2"... e tutti quelli dell'A.T.A. !
Binocoli: Nikon Act. EX 12x50 CF - Konus BWCF 20x80
Principali Oculari: Ethos 8 e 13mm - Antares 30mm - Zoom Baader MARK II 8-24mm ...
bongi02 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 09-08-18, 15:59   #12
delo
Utente Esperto
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,421
Predefinito Re: primo telescopio a Milano

Il tubo ottico di un catadiottrico Maksutov-Cassegrain sui 5" ha grossomodo le dimensioni di un casco per adulti; i modelli sui 3,5" invece sono poco più grandi di un barattolo da caffè.
Gli Schmidt-Cassegrain Celestron sono ancora più compatti, grossomodo hanno le stesse dimensioni di un Maksutov-Cassegrain della taglia superiore (ex C8 vs MC150, C6 vs MC127); il modello più piccolo della gamma, il C5, è impiegato anche come cannocchiale terrestre per bird-watching proprio per le esigue dimensioni.
Se guardi sui forum o siti di astrofotografia, vedrai che le immagini "serie" vengono in genere riprese con strumenti dai 20cm in su (ex il C8, che per inciso può essere trasportato tranquillamente in una normale borsa da palestra); con aperture inferiori dovrai limitarti a risultati fotografici molto modesti.
Detto questo, a mio parere il principale problema non riguarda tanto il tubo ottico quanto la montatura: i tripodi delle montature astronomiche sono molto più ingombranti dei cavalletti fotografici da viaggio (e, per montature adatte a un MC150 o un C8, anche dei modelli da studio a meno di non ricorrere a modelli piuttosto costosi); la stessa SLT ha un tripode lungo una sessantina di cm.
Se sei disposto ad abbandonare, almeno per ora, l'idea della fotografia, ci sono alcuni modelli di piccoli catadiottrici manuali piuttosto interessanti come questo
http://www.skywatcher.it/prodotto/ma...2-az-eq-avant/
Se preferisci uno strumento più performante, la Vixen Porta è a mio parere una montatura molto migliore rispetto alla SLT per un MC5"; oppure, rimanendo su cifre vicine all'ETX125, un C5, un cavalletto fotografico da viaggio (ex Manfrotto 055) e una piccola testa altazimutale manuale o anche computerizzata (ex Skywatcher AZ-GTi).
Testa e tubo ottico probabilmente possono essere trasportati nel portapacchi della moto, o comunque in uno zainetto sui 35l, mentre il cavalletto può essere messo a tracolla nella sua borsa, o fissato allo zaino
delo non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 09-08-18, 16:43   #13
aleph
Utente Esperto
 
L'avatar di aleph
 
Data di registrazione: Jul 2005
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,136
Predefinito Re: primo telescopio a Milano

Quote:
delo Visualizza il messaggio
Testa e tubo ottico probabilmente possono essere trasportati nel portapacchi della moto, o comunque in uno zainetto sui 35l, mentre il cavalletto può essere messo a tracolla nella sua borsa, o fissato allo zaino
Sconsiglio fortemente di portare il tubo ottico nel portapacchi della moto, le vibrazioni ma sarebbe meglio dire le botte che prenderebbe potrebbero addirittura romperlo, figuriamoci la collimazione... piuttosto si potrebbe portare nello zaino sulla schiena ma non deve poggiare sulla sella della moto....
aleph non in linea   Rispondi citando
Vecchio 09-08-18, 18:14   #14
Luigi Ferrari
Utente Junior
 
Data di registrazione: Aug 2018
Messaggi: 10
Predefinito Re: primo telescopio a Milano

Grazie mille, beh certo, non metterei mai in un bauletto uno strumento per non trovarlo distrutto, intendevo in uno zaino dietro le spalle, il cavalletto non so se si riesce a chiudere fino a farlo stare nel bauletto. Si per il momento rinuncerei a fare foto serie, non sono molto preparato, anzi non lo sono per nulla però visto che ho comunque una bridge volevo farle, senza pretese. Almeno mi resta qualcosa. Tanto se vengono male si cancellano, che male c'è?
Ho trovato uno mi vende il suo Meade etx 125 ec è in ordine, vorrrei stare su quello a questo punto a meno che non mi diciate che è una cavolata assoluta. Ripeto le mie esigenze: Vivo a Milano città, di stelle ne vedo poche, vorrei vedere i pianeti che riesco, magari farci se è possibile qualche foto amatoriale e muovermi in brianza in collina qualche volta a vedere qualcosa. Non ho programmi per il momento più impegnativi.
Luigi Ferrari non in linea   Rispondi citando
Vecchio 10-08-18, 05:19   #15
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,498
Predefinito Re: primo telescopio a Milano

Delo, a livello di pure dimensioni fisiche esterne, temo che stai confondendo i MAK SW con i RUMAK INTES MICRO.

Non vi è alcun motivo per cui un MAK SW debba essere di una taglia fisica più grande, di un pari diametro SCT CELESTRON.

Discorso diverso per i RUMAK INTES MICRO, i quali hanno un vero specchio PRIMARIO molto maggiorato, per accogliere totalmente il fascio ottico divergente trasmesso dal menisco.

A ciò si aggiunge lo spazio fisico, notevole, preso dai diaframmi interni.

Anche il colore BIANCO di un INTES MICRO da 5" M500, ad esempio, appare enorme rispetto ad un MAK SW-CELESTRON da 5" che essendo molto scuro inganna l'occhio

Ma scommetto che un SCT CELESTRON di 5" di colore BIANCO, apparirebbe più corpulento di un MAK SW-CELESTRON da 5" di colore grigio scuro .

Se invece parliamo di peso, un MAK, oppure RUMAK, peserà un poco di più , ma solo relativamente a riguardo dello spessore fisico del MENISCO di un MAK-RUMAK ,vs la sottile LASTRA di un SCT.

Il mio M603 da 6" pesa 5Kg, ed appare molto grande perchè è bianco, ma grazie alla sua maniglia baricentrica di serie, si maneggia meglio di un C6 privo di quella maniglia.

Ciò detto, L'ETX da 125mm è un bellissimo e desiderabile complessivo ottico-meccanico-elettronico, sicuramente non leggero nella sua monoliticità, tra montatura e tubo ottico, che ne fa più un bellissimo strumento da balcone, che uno strumento da ZAINO + MOTO.

Poi molto dipende dalla prestanza fisica del CENTAURO, nella mia lontana giovinezza, avrei portato in uno zaino ed in bicicletta, come un fuscello, persino il mio MEADE LX90 ACF da 8", cavalletto a parte, ed è quello, il cavalletto, il vero problema anche per il più piccolo ETX 125.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 10-08-18, 06:04   #16
GimoIng
Utente Junior
 
Data di registrazione: Apr 2018
Ubicazione: Trieste
Messaggi: 86
Predefinito Re: primo telescopio a Milano

Quote:
bongi02 Visualizza il messaggio
Prima di passare alla fotografia e a quella Planetaria in particolare, che in astronomia è la meno semplice, faresti bene a "farti le ossa" iniziando ad osservare.
Raramente mi sono trovato più d'accordo.
Per quanto riguarda il trasporto è la montatura goto+cavalletto che difficilmente entra in uno zaino.

Potresti decidere di prendere il Mak 127 solo tubo e poi accoppiarci una altazimutale goto da balcone + una leggera montatura manuale per le serate in collina a fare deep sky. Credo che uno zaino da tennis opportunamente impbottito possa accogliere tubo e cavalletto.
GimoIng ora è in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 10-08-18, 17:39   #17
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,498
Predefinito Re: primo telescopio a Milano

Tanti anni fa, portai in vacanza un MAK SW da 127mm che montavo su un leggero complessivo formato da un cavalletto MANFROTTO M55 ed una coriacea ma piccola e leggera testa VIDEO M036 + una staffa ad "L" baricentrica, appesa di lato alla M036.

La chiave di volta fu proprio la staffa ad "L" baricentrica, fatta in robusto e leggero legno massello, che traslava il peso del MAK da molto sopra la M036, al centro di rotazione esatto della M036.

Leggasi che operavo con le frizioni totalmente aperte dall'orizzonte allo zenit, cosa che faccio immancabilmente anche con montature del calibro della EZ TOUCH e della AZ-IEQ45 PRO settata AZ, che uso con immenso piacere a motori spenti.

La stabilità fu abbastanza valida ed il complessivo davvero compatto e leggero.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 10-08-18, 19:58   #18
Luigi Ferrari
Utente Junior
 
Data di registrazione: Aug 2018
Messaggi: 10
Predefinito Re: primo telescopio a Milano

Purtroppo sono talmente indietro rispetto a voi che non ho capito praticamente nulla. Mi sa che avrò bisogno di anni. Grazie però. Siete gentilissimi
Luigi Ferrari non in linea   Rispondi citando
Vecchio 11-08-18, 06:48   #19
delo
Utente Esperto
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,421
Predefinito Re: primo telescopio a Milano

Il C5 è apprezzabilmente più piccolo degli SW127, che a loro volta hanno una lunghezza comparabile con i C6, e così via; conseguenza, credo, dei primari a f/3 anzichè a f/2.
Anche se, in ogni caso, si tratta di strumenti ancora molto compatti.


Personalmente lascerei perdere l'ETX125: senza entrare troppo nel merito, a mio parere lo svantaggio principale per la tua situazione è che il tubo ottico non è facilmente e rapidamente separabile dalla montatura. Anche in questo caso non si tratta di un oggetto enorme, ma comunque più ingombrante rispetto a ogni altro Maksutov/Schmidt Cassegrain con apertura comparabile.


Il C5, che è il più compatto della categoria, è tuttavia penalizzato da un prezzo abbastanza spropositato, ttorno ai 600€, quando il Maksutov-Cassegrain Skywatcher 127/1500 è venduto a cifre attorno ai 350€; per quel che riguarda la montatura, il cavalletto 055 costa poco più di 200€ (alluminio; raddoppia per il carbonio) e ha una lunghezza di trasporto di ca 60cm.

Ultima modifica di delo : 12-08-18 12:07.
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 12-08-18, 05:21   #20
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,498
Predefinito Re: primo telescopio a Milano

Non solo il MAK SW da 127mm costa solo 350€, ma si trova con larga abbondanza anche usato a circa 200€ e persino a 150€.

Ad esempio io comprai il mio ultimo ( tra tanti altri precedenti) MAK CELESTRON da 127mm a soli 150€, ed era assolutamente nuovo.

In molti anni , ne ho girato almeno 3 di usati e tutti perfettissimi, per approdare alla fine al superbo RUMAK INTES MICRO da 127/1270mm ad f10 e con il caratteristico campo superspianato, per me più adatto ad un uso universale, ma dove il MAK SW-CELESTRON reggeva sostanzialmente bene il confronto con il RUMAK M500 di pari diametro a livello di pura risoluzione.

Quindi per una prima esperienza di assaggio, proprio un MAK SW, oppre CELESTRON, oppure ORION da 127/1540mm ...USATO..., sarebbe lo strumentino giusto per cominciare.

Lo si trova con facilità e con altrettanta facilità lo si rivende, un vero assegno circolare.

Per ultimo, dopo varie esperienze con il MAK da 90mm e da 102mm, entrambi ottimi, ma inutilmente troppo piccoli, io riprenderei mille volte il MAK da 127mm, ancora più che piccolo e leggero, ma già capace di offrire adeguate soddisfazioni.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno ora è in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 07:01.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it