Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Il Bar dell'Osservatorio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

 
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 10-06-19, 11:03   #111
Valerio Ricciardi
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2011
Ubicazione: Roma
Messaggi: 327
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Quote:
aspesi Visualizza il messaggio
I crediti che hanno i privati nei confronti dello Stato sono un debito dello Stato, anche se questo debito non viene conteggiato nel debito pubblico.
Se lo Stato ripaga questi debiti (o una parte) con qualsiasi metodo venga accettato dal creditore, il debito dello Stato in valore assoluto non cambia (perché diminuisce e contemporaneamente aumenta dello stesso importo).
Viene trasformato in una sorta di assegno circolare al portatore (perché senza interessi) incassabile solo dopo tre anni, che essendo stampato su carta se strappato o bruciato con l'accendino perde il suo valore. Come i contanti... ma non vale come la somma che c'è scritta sopra! Che senso ha?

1) anzitutto se in tre anni per ipotesi rileviamo una inflazione media dell'1,5% annuo, ecco che chi lo porterà all'incasso avrà perso il 4,5%, si o no? E se la media reale sarà stata sul 2%, avrà perso un 6%... seicento euro ogni diecimila del mio credito. Un affare.

1b) perciò in partenza non è "uguale": lo Stato differendo il pagamento di una somma di tre anni pagandomi con una "promessa a tre anni", come una cambiale, (ma in condizioni normali dovrebbe riconoscere almeno gli interessi legali... così nemmeno quello), si sta facendo da solo lo sconto su quanto mi deve... di tre anni di inflazione.

Dunque il MiniBOT non è "onesto".

2) se può essere fatto circolare (io azienda creditrice dello Stato posso cederlo a qualcuno in cambio di beni, servizi o denaro contante) nel momento in cui viene ceduto chi lo accettasse se non è scemo COME MINIMO mi darà in cambio beni, servizi o denaro contante per un importo decurtato della perdita di potere d'acquisto legata all'inflazione attesa, e siccome quanto sarà l'inflazione dei prossimi tre anni in modo esatto lo potremo sapere solo... dopo scaduti i tre anni, non rischierà per difetto ma arrotonderà per eccesso, ed ecco che come minimo il 6% ragionevolmente attendibile diventerà l'8-10% di perdita secca.

Non basta. Poniamo che vi sia una emergenza grave e importante, come una crisi di liquidità dello Stato, una situazione come quella che indusse il prelievo forzoso (peraltro minimo) deciso da Giuliano Amato a carico della liquidità presente sui c/c.

Se fosse "costretto", il Governo di turno prima di andare a prelevare di nuovo soldi dai risparmi in valuta europea, su C/c, C/c/p o fondi deposito etc, non sceglierebbe di certo di dichiarare la convertibilità al 90%, per dire, dei MiniBOT?

Ma che senso ha per un creditore dello Stato accettare una cosa simile????
__________________
INQUINAMENTO LUMINOSO - Nel Lazio è pienamente in vigore la la L.R. 23 del 2000 che disciplina ogni fonte di luce esterna (orientamento e intensità). Segnalate a LAZIO STELLATO, il Coordinamento per la riduzione/prevenzione dell'IL ed il risparmio energetico le situazioni che trovate nocive: laziostellato@gmail.com
Valerio Ricciardi non in linea  
Vecchio 10-06-19, 11:11   #112
Sat
Utente Senior
 
L'avatar di Sat
 
Data di registrazione: Dec 2009
Messaggi: 1,120
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Non sono neanche originali.
__________________
How many times must a man look up
Before he can see the sky?
Sat non in linea  
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 10-06-19, 12:20   #113
aspesi
Utente Super
 
L'avatar di aspesi
 
Data di registrazione: Nov 2009
Ubicazione: Terra dei Walser
Messaggi: 4,833
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Quote:
Valerio Ricciardi Visualizza il messaggio
Ma che senso ha per un creditore dello Stato accettare una cosa simile????
Infatti, avevo scritto:

- non è obbligatoria (si accetta solo su base volontaria) come mezzo di acquisto

Però, piuttosto che non avere nulla, aspettando chissà quanto, penso che molti accetterebbero di buon grado questa, come qualsiasi altra forma insolita poco favorevole di rimborso dei crediti (che a me assolutamente non entusiasma, quello che ritengo sia necessario, la riduzione degli interessi sul debito al valore dell'inflazione, l'ho espresso più volte)
aspesi non in linea  
Vecchio 10-06-19, 12:40   #114
Valerio Ricciardi
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2011
Ubicazione: Roma
Messaggi: 327
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Quote:
aspesi Visualizza il messaggio
quello che ritengo sia necessario, la riduzione degli interessi sul debito al valore dell'inflazione, l'ho espresso più volte
E questa per esempio è una cosa che come logica spicciola fila bene, è perfettamente comprensibile e non comporta di tentare di sommare mele a pere.
__________________
INQUINAMENTO LUMINOSO - Nel Lazio è pienamente in vigore la la L.R. 23 del 2000 che disciplina ogni fonte di luce esterna (orientamento e intensità). Segnalate a LAZIO STELLATO, il Coordinamento per la riduzione/prevenzione dell'IL ed il risparmio energetico le situazioni che trovate nocive: laziostellato@gmail.com
Valerio Ricciardi non in linea  
Vecchio 10-06-19, 14:02   #115
aspesi
Utente Super
 
L'avatar di aspesi
 
Data di registrazione: Nov 2009
Ubicazione: Terra dei Walser
Messaggi: 4,833
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Stavolta sono d'accordo con Gros-Pietro:
I minibot "sono una soluzione possibile per pagare i fornitori della Pubblica amministrazione, quindi per pagare un debito che gia'' esiste. Mi sembra che sia giusto pagare un debito, soprattutto verso delle imprese che hanno prodotto e che potrebbero produrre ancora se venissero pagate". Lo ha affermato il presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, a margine di una presentazione alla stampa commentando l''ipotesi di pagare i debiti della Pa utilizzando minibot. Gros-Pietro nota tuttavia che i minibot sono uno strumento non ancora esistente e quindi il primo interrogativo e'' sull''accettabilita'' che potrebbe avere questo strumento. "Chiunque potrebbe poi accettare questi minibot che le imprese hanno ricevuto in pagamento per pagare a sua volta i debiti delle imprese? Io credo che le imprese sarebbero piu'' contente di essere pagate con dei Bot veri o meglio ancora con degli euro, che si possono ottenere emettendo dei Bot veri. Sono tutti problemi molto complessi che spetta al Governo valutare insieme alle autorita'' monetarie perche'' parliamo di monete o quasi monete", ha concluso.
aspesi non in linea  
Vecchio 10-06-19, 14:33   #116
meta
Utente
 
Data di registrazione: Jan 2015
Messaggi: 772
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Quote:
aspesi Visualizza il messaggio
Secondo me, non si tratta di moneta perché:
- non è obbligatoria (si accetta solo su base volontaria) come mezzo di acquisto
- non ha un cambio internazionale (non è accettata al di fuori dei confini nazionali)

....

ottimo, per te è debito. allora il secondo punto è evidentemente irrilevante, dove sarà o non sarà accettata, lo deciderà il mercato. un investitore estero potrebbe essere attirato da un minibot molto svalutato, come adesso i bot/btp etc.. come comprare francobolli italiani, anche se non posso usarli fuori dall'italia, posso poi rivenderli ad altri italiani. il debito conteggiato dalla contabilità internazionale aumenta.



se non ha data di incasso, è invece moneta. perchè è redimibile in ogni momento a pagamento di imposta. ed è emesso senza copertura, cosa vietatissima. sono identici ai patacones arrgentini i o agli IOU dello stato della california. la nostra italica astuzia, quella che ci condanna da secoli, è di emetterli senza una vera emergenza, la scusa dei crediti commerciali è una scusa senza vergonga.


quello che non si può fare è ribattere alle obiezioni dell'emissione come debito dicendo che è moneta, e viceversa.
meta non in linea  
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 10-06-19, 14:37   #117
meta
Utente
 
Data di registrazione: Jan 2015
Messaggi: 772
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Quote:
aspesi Visualizza il messaggio

Però, piuttosto che non avere nulla, aspettando chissà quanto,...

ho spiegato sopra che non è più così, è un luogo comune assolutamente infondato. aka, una balla.
meta non in linea  
Vecchio 10-06-19, 14:39   #118
meta
Utente
 
Data di registrazione: Jan 2015
Messaggi: 772
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Quote:
Valerio Ricciardi Visualizza il messaggio
incassabile solo dopo tre anni,

qual'è la tua fonte? questo, chi l'ha detto?
meta non in linea  
Vecchio 10-06-19, 15:34   #119
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,498
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

E' nel campo delle ipotesi, (tsf o titoli di sconto fiscale) ventilate come alternative ai minibot in questo articolo:
https://www.ilfattoquotidiano.it/201...scale/5230777/
Mizarino non in linea  
Vecchio 10-06-19, 17:48   #120
aleph
Utente Esperto
 
L'avatar di aleph
 
Data di registrazione: Jul 2005
Ubicazione: Roma
Messaggi: 1,987
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Tutti si scandalizzano di questi mini bot perché sarebbero debito o moneta fasulla, come dice quel salame di Draghi.

Ma scusate, se questi mini bot vengono emessi solo ed esclusivamente per pagare i debiti della PA verso aziende e privati, evidentemente rappresentano qualcosa che è GIA' un debito dello Stato, solo che non è contabilizzato come debito pubblico.

La proposta di emettere questi mini bot comporta dunque semmai solo di mettere in chiaro le cose e lo Stato si assume la responsabilità di ufficializzare un debito reale che già ha, permettendo finalmente a questi creditori di avere uno straccio di pezzo di carta in mano da poter chiaramente utilizzare come titolo di valore.

Dunque si tratta di un'operazione di correttezza da parte dello Stato, che come al solito è avversata dalle anime belle.
aleph non in linea  
 


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 15:26.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it