Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Scienze Astronomiche > Astrofisica e Cosmologia
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 18-12-15, 18:28   #21
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,516
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Vade retro Facebook...
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 18-12-15, 18:46   #22
Nicolaldo
Utente
 
Data di registrazione: Oct 2010
Messaggi: 603
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

@ Nino: a naso penso che le equazioni di campo non abbiano applicabilità alla eventuale singolarità iniziale dell'Universo, come ha detto Ganondolf questo è terreno per la gravità quantistica.

E comunque... mi associo al vade retro Facebook!
Nicolaldo non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 18-12-15, 19:07   #23
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,516
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Quote:
wpro153 Visualizza il messaggio
...ed anche l'orbita di mercurio appare ben spiegata dai modelli precedenti, compreso quello tolemaico...
Dove hai trovato scritta questa fesseria ?
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 18-12-15, 19:18   #24
Nicolaldo
Utente
 
Data di registrazione: Oct 2010
Messaggi: 603
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

@ wpro153: pensi che le difficoltà riguardanti la singolarità iniziale dell'Universo siano causate dall'incompletezza e inadeguatezza del linguaggio con cui viene descritta, e della logica utilizzata?
Nicolaldo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 18-12-15, 21:56   #25
Ganondolf
Utente
 
L'avatar di Ganondolf
 
Data di registrazione: Sep 2011
Ubicazione: Venezia Mestre
Messaggi: 782
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Quote:
wpro153 Visualizza il messaggio
Per esempio, la materia oscura è ancora un'ipotesi "da dimostrare" giacché se ne dica, le MOND descrivono molto meglio il moto delle galassie rispetto persino la relatività
[citazione necessaria]
...
Ganondolf non in linea   Rispondi citando
Vecchio 19-12-15, 09:56   #26
wpro153
Utente Junior
 
Data di registrazione: Mar 2009
Ubicazione: Ancona
Messaggi: 353
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Quote:
Nicolaldo Visualizza il messaggio
@ wpro153: pensi che le difficoltà riguardanti la singolarità iniziale dell'Universo siano causate dall'incompletezza e inadeguatezza del linguaggio con cui viene descritta, e della logica utilizzata?
Bè se basta UNA sola osservazione contraria direi che c'è poco da stare allegri con le teorie esistenti. Non vi è infatti teoria, per quanto blasonata, che non abbia almeno una osservazione contraria. La perdita di predittività al di sopra di una minima complessità dei sistemi formali credo non debba dimostrarla. Se questo da un lato è una sfida (il futuro non è fissato) dall'altra però non significa ignorare elementi conseguenti quali per esempio la macchina di Touring che soggiace all'Incompletezza. Il problema della singolarità iniziale nasce dalle premesse, si danno per scontati troppi elementi ancora tutti da dimostrare e da acquisire. Per tutte segnalo la diatriba in corso sulla costanza o meno delle variabili fondamentali, vi sono indicazioni che C non sia costante o che non lo sia sempre stata in passato, la diatriba in corso sulla validità delle osservazioni in ordine all'espansione dell'Universo. Insomma c'è spazio per l'immaginazione....

wpro153 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 19-12-15, 10:31   #27
wpro153
Utente Junior
 
Data di registrazione: Mar 2009
Ubicazione: Ancona
Messaggi: 353
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Quote:
Ganondolf Visualizza il messaggio
http://www.media.inaf.it/2011/02/24/...ateria-oscura/


http://www.media.inaf.it/2011/10/18/...re-piu-oscura/



Ultima modifica di wpro153 : 19-12-15 13:39.
wpro153 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 19-12-15, 10:35   #28
wpro153
Utente Junior
 
Data di registrazione: Mar 2009
Ubicazione: Ancona
Messaggi: 353
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
Dove hai trovato scritta questa fesseria ?
http://www.lafisica.info/precessione...ercurio.ht ml

Per quanto riguarda Tolomeo devo ricordarmi dove, dammi qualche ora

wpro153 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 19-12-15, 14:27   #29
Ganondolf
Utente
 
L'avatar di Ganondolf
 
Data di registrazione: Sep 2011
Ubicazione: Venezia Mestre
Messaggi: 782
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Media inaf non è una rivista scientifica, quindi almeno citiamo gli articoli originali:
http://adsabs.harvard.edu/abs/2011PhRvL.106l1303M
http://adsabs.harvard.edu/abs/2011ApJ...742...20W

Il secondo parla della cusp-core controvercy e non ha nulla a che fare con le MOND.
Il primo parla del fatto che le MOND sono più predittive della ΛCDM per la relazione Tully-Fisher barionica (BTFR), che è un punto a favore delle MOND ma è molto diverso da quello che hai detto tu:
Quote:
wpro153 Visualizza il messaggio
le MOND descrivono molto meglio il moto delle galassie rispetto persino la relatività
In primo luogo, l'articolo parla del moto di rotazione delle galassie a spirale ricche di gas, che sono solo una parte dei moti di solo una classe di galassie. Non dice nulla, per fare un esempio, delle orbite delle galassie ellittiche nei cluster.
Ma soprattutto, rispetto alla relatività dice l'esatto contrario:
Quote:
This does not falsify MOND, but it does imply that a generally covariant parent theory should provide an effective forcing term [Skordis et al. (2006)]
Le MOND da sole non sono in grado di spiegare i dati sul lensing e sulla crescita delle perturbazioni, ed è necessaria un'estensione relativistica, ad esempio i modelli TeVeS (che, vorrei sottolineare, implicano l'esistenza di un bosone oscuro, con buona pace di chi non vuole particelle in più).
Inoltre queste estensioni non risolvono tutti i problemi, in particolare la dinamica degli ammassi e soprattutto la forma dello spettro di potenza della CMB [Dodelson (2001)].

Il modello ΛCDM ha dei problemi, ne siamo tutti ben consci, ma non basta certo questo per dire che la materia oscura non esiste e che la teoria corretta è la MOND.
Ganondolf non in linea   Rispondi citando
Vecchio 19-12-15, 14:41   #30
Ganondolf
Utente
 
L'avatar di Ganondolf
 
Data di registrazione: Sep 2011
Ubicazione: Venezia Mestre
Messaggi: 782
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Quote:
Analizziamo la formula di Einstein: qui vediamo che la sua correzione viene ricavata mettendo in rapporto il cubo della velocità media del pianeta moltiplicata per tre e per il suo semiasse al quadrato, il tutto diviso la velocità della luce al quadrato, non so voi ma io non riesco a capire l'attinenza della velocità media del pianeta con la velocità della luce e la precessione dell'orbita, se questa formula matematica fosse messa alla prova indiscriminatamente con altre orbite dei pianeti per verificarne la bontà sicuramente rimarremmo delusi dalla sua precisione, questo rimane solo il mio parere personale. Su questo argomento mi piacerebbe ascoltare la spiegazione logica della formula da un docente che insegna la relatività.
Questo ti sembra un articolo serio? Ma per favore.

Quote:
Questa spiegazione ci fa capire quanto è importante la forza gravitazionale legata al moto. Però se ci pensiamo bene Giove ha anche un moto rotatorio antiorario da ovest verso est, questo moto rotatorio può modificare ulteriormente la normale influenza gravitazionale del pianeta, mi spiego meglio, se l'astronave nell'avvicinarsi a Giove avrà un orbita antioraria cioè coincidente con il moto rotatorio di Giove, l'astronave avrà un'influenza maggiore diversamente se la sua orbita fosse in senso orario da Est verso Ovest, con l'orbita antioraria l'astronave sfrutta anche il moto rotatorio di Giove ricevendo solo in questo caso (grazie all'influenza gravitazionale del blue-shift trasversale) la spinta aggiuntiva di 12.580 m/s rapportata però alla distanza tra l'orbita dell'astronave e Giove.
Ma ti rendi conto delle fesserie che sta dicendo? Nella teoria Newtoniana la rotazione di un corpo non influenza per niente l'attrazione gravitazionale che esercita. Ma proprio per niente. L'unica cosa che ci va vicina è il frame-dragging, che oltre ad essere un effetto general relativistico, è estremamente più piccolo di quanto potesti mai misurare con una fionda gravitazionale.

Smettiamola di prenderci in giro, per favore.
Ganondolf non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 21:25.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it