Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Astrofotografia > Astrofotografia Planetaria, Luna e Sistema Solare
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 29-03-11, 23:18   #11
Michele Xintaris
Utente Super
 
L'avatar di Michele Xintaris
 
Data di registrazione: Jun 2009
Ubicazione: Fra Atene e Roma
Messaggi: 5,600
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Ciao Alex,

Mentre condivido da un punto di vista il tuo pensiero e vedo il tuo punto,penso che ci sono un pò di però.
Se posso parlerò da esperienze personali.
Certo che bisogna sfruttare al massimo ciò che si ha e non è neccessario arrivare ad un punto di spesa specifico per trarre gioia e risultati buoni in ambito astrofotografico.
Capirai se condivido il tuo pensiero!Per 20 anni ho usato binocoli ed un cielo buio.
Prendendo spunto dalla traccia "guida" sul discorso che ha fatto Skyluke, parto dall "Fondamento".
Ecco, questo sia dal punto di vista di preparazione teorica che di strumentazione è importante secondo me ed è un pò come costruire una casa.Sicuramente tante cose si imparerano nel percorso (nessuno nasce con la conoscenza) ma un minimo dev'essere gia in posseso sia dal punto di vista teorico che di strumentazione ed anche,cosa fondamentale,la voglia di rendersi conto dei limiti di ogni metodo e strumentazione come anche la voglia di evolvere ed adattarsi.
Quindi una montatura equatoriale o equatorializzata,almeno nel nostro livello amattoriale secondo me è fondamentale.Una montatura non per forza di 10.000 euro ma sovradimensionata e capace di reggere saldamente la strumentazione di ripresa.
Questa è forse l'unica costante in astrofotografia amatoriale,almeno dal mio punto di vista.
Il resto cambia in base ai gusti ed esperienze e necessità.Dimensione e spesa compresa.
Sia ben chiaro che parliamo di astrofotografia e che comqunque chi parte per questo hobby parte già con la consapevolezza che spenderà piu soldi in relazione all'apertura che userebbe in visuale.
Perchè non usare una Alt-Az? O perchè non sfruttare quel che si ha?Si certo si fà e si deve fare SEMPRE!,ma almeno si deve rendere conto delle limitaizoni che pongono.Io stesso ho fatto "pazzie" che mi hanno divertito in crisi di astinenza ma ben rendendomi conto delle limitazioni sia della strumentazione che dei risultati:
(recente esempio)
http://www.webalice.it/michail.xintaris/M31FT.html

Montare 3 kg su questa montatura peso piuma per fotografare M31 con DSLR non è saggio ma ci si diverte si.

Stessa cosa vale anche per la postazione.Si sfrutta tutto quel che si ha!
Ma sempre sapendo che se non si sposta sotto un cielo buio o se si fà foto da dentro la finestra attraverso palazzi non si arriverà a sfruttare al massimo il cielo e la strumentazione.
Personalmente d'inverno da Roma riprendo da piano terra con un FOV di -+15° in altezza (30°-45°) e 60° in azimuth da Sud'est a Sud-Ovest con tanto di meridiano.
Ebbene ne ho fatte di rirpese planetarie in 2 anni da Roma (e qualche Deep) alcune soddisfacenti ma mi sono bastate 2 su Giove con seeing buono dalla campagna,con il telescopio privo di fattori che lo influenzano per farle mangiare polvere.Potrei focheggiare per ore dalla città,non eliminerei mai le trubolenze dai camini di fronte.O la mancata termostabilizzazione in 3 ore che aprirei la finestra d'inverno.

La stessa cosa vale anche per il metodo di ripresa.Come tanti anch'io sono partito con il metodo in afocale.La Cybershot sul oculare a mano libera.Dopo 3 foto ci si rende conto che si ha bisogno di stabilità.Quindi vada per il mircostage 1.Dopo 50 foto ci rende conto che qualche singola foto in high res è "fortunata" e viene riuscita ma non è niente in confronto con 1000 fotogrammi sommati per eliminare i effetti deletteri del seeing anche con una webcam da 50 euro in primo fuoco.
Di nuovo si rende conto della scomodità del sommare con Registax 50 fotogrammi di 5 megapixel della compatta digitale.(il programma va strisciando anche su pc potenti).

In poche parole si rende conto che bisogna adattarsi e acettare delle limitazioni di un metodo,o di una data strumentazione.
Bisogna spendere 5000 euro per fare foto o osservare bene? Certo che no!!Come anche non c'e' scritto da nessuna parte che bisogna spenderli subito.

Se si parte già con una mezza idea di quel che si vuole fare si può programmare tutto e cercare di complettare il setup divertendosi nel percorso man mano.
Personalmente volevo un setup viaggiatore per astrofotografia "ibrido" da viaggio leggero.Piu Deep ma anche High res (con i limiti del 150mm per il High res).
Ci ho messo 2 anni per arrivare ad un punto a dire che è quasi completto,i ragazzi lo sanno sul forum,partendo con il solo C6 su CG5 .Ho cercato di sfruttare il setup nel percorso al massimo in tutti i sensi e ambiti e si mi sono divertito un sacco e mi ci diverto anche adesso ma non posso neggare che il mio telescopio non renderà mai come rende sotto un cielo buio in campagna apperta, che la webcam non si può confrontare con una foto singola da una compatta all'oculare o un cellulare,o che continuare a fare pose non guidate, per quanto posso essere migliorato nel tempo facendole (anche per motivi logistici) non potrò mai andare a tempi di esposizione facilmente piu lunghi di un minuto , un minuto e mezzo a queste focali (1m-1.5m) o piu profondamente a meno che se non uso un'autoguida.Cosa che finalmente ho acquistato e spero di usare presto.
Penso che Sky intendeva questo quando parlava di seguire i consigli o di tenere un atteggiamento positivo e apperto per una crescita in quest'ambito per chi è interessato ad aprofondire.Tanto la maggior parte di noi lo fà per divertimento e si diverte approfondendo.

Quindi parlando sempre di Fondamenta ci si raggiona come si dovrebbe costruire una casa secondo me:
A)Come e Che si vuole fotografare/osservare? Che target come focali? (già si possono fare 2 conti in tasca e con i pesi (se si vuole un setup leggero o meno)
B)Da dove fotograferò ed osserverò per la maggior parte delle volte?Cioè che seeing medio,trasparenza e risoluzione mi permettera il cielo che mi ritroverò?
C)Che montatura regge in modo soddisfacente tutto questo per poter considerarlo?

A+B+C (Diametro dell'OTA,Montatura,Strumentazione di ripresa.)

Spero non servono tante aspirine dopo un post cosi lungo.E chiudo dicendo che continuo a condividere il tuo pensiero riguardo al sfruttare al massimo anche un paio di binocoli cinesi o un acromatico di 60mm!Tutto fin che si vuole coltivare una passione o divertirsi
__________________
My Site

Ultima modifica di Michele Xintaris : 29-03-11 23:28.
Michele Xintaris non in linea   Rispondi citando
Vecchio 29-03-11, 23:58   #12
AndreaChievo
Utente Senior
 
L'avatar di AndreaChievo
 
Data di registrazione: May 2010
Messaggi: 1,105
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Quote:
Come ripeto chiunque deve sentirsi libero di vivere la sua passione come meglio crede ma se intende continuare a far fotografie col cellulare puo' gia' lasciar perdere questa discussione in partenza perche' e' dedicata a chi vuole crescere in questa branca dell'astrofilia magari un passetto alla volta ma vuole crescere !
Purtroppo non posseggo nessun tipo di webcam/ccd/ecc ecc.

Comunque sia, sono interessato lo stesso alla discussione e partecipo volentieri poichè un giorno vorrei intraprendere anche questa branca dell'astronomia.

Andre
__________________
- Orion Skyquest Dobson XX16g GOTO - Skywatcher Neq6 - Tecnosky acro 102-1100 - Tecnosky acro 90-500 - Celestron C8 - Meade ETX70, Asi174mm, Daystar Quark Cromosfera, Celestron Ultima 2x, Celestron Omni 2x, Powertank 60ha.
SITO: Gruppo Astrofili Mozzecane (GAM)
Sito personale: Osservatorio Vesta
AndreaChievo non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 30-03-11, 14:57   #13
Marco Zey
Utente Senior
 
L'avatar di Marco Zey
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Torino
Messaggi: 996
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Ringrazio di cuore innanzitutto il caro Skiluke per aver intrapreso una discussione con intento così nobile, ritenendomi anche fra quelli che lui dichiara "vogliono tutto e subito, senza neanche avere le basi, e pretendono anche consigli"..
in effetti più e più volte ho cominciato io stesso discussioni, probabilmente molte delle quali inutili ai più e neanche di difficile soluzione, lo ammetto..ma posso anche assicurare di avere già letto in rete qualunque guida o accenno di guida mi sia stata consigliata sia riguardando l'astrofotografia planetaria, sia l'elaborazione con registax..per cui non mi ritengo proprio senza nozione alcuna.
il fatto è che, essendo noi umani abbiamo sì dei difetti, che cerchiamo di compensare ma non sempre ci riusciamo..esempio ne è la pigrizia di chiedere aiuto e consigli quando leggendo altrove troveremmo forse già quello che ci serve..spero di averlo fatto il meno possibile, e se vi siete resi conto più volte di questo vi prego, perdonatemi.
altro punto è il fatto di non fare parte di un gruppo di astrofili, cosa molto utile e che prima o poi dovrò fare, con i quali confrontarsi, parlare delle proprie esperienze, e cercare sempre di migliorare! ma possiamo traslare questo discorso, essendo ormai nel 21esimo secolo, a questo forum: è molto bello poter avere delle persone che dicono le proprie opinione sui lavori degli altri e magari offrono consigli utili ricavati dalla propria esperienza, e, man mano che si acquisisce esperienza e conoscenza, poter consigliare personalmente e fornire aiuto, isomma essere utili agli altri..
questo è ancora più bello perchè in questa passione non c'è competizione, è solo e soltanto mossa, almeno per quanto mi riguarda, da puro spirito scientifico e investigativo, e dalla voglia di migliorarsi e fare sempre meglio..per me non c'è niente di più emozionante di mettersi all'oculare una notte di buon seeing e stare ad osservare un pianeta o la luna, a cercare di carpire il maggiorn numero di particolari, ad osservare qualcosa che è lontanissimo da noi ma che così sembra di poter toccare con un dito..
scusatemi se ho sproloquiato eccessivamente, ma io la vedo così e la discussione del caro Skyluke su di noi neofiti la metterei su questo piano..
con ciò concludo e spero di non essere stato mal compreso nelle mie richieste di aiuto..siamo tutti astrofili e l'unione fa la forza di tutti! e se i più navigati ci forniranno qualche piccolo aiuto come le molte guide che si trovano online o solo semplici consigli non potremo che ringraziarli ed essere una loro soddisfazione quando vedranno delle belle immagini e sapranno di aver dato a qualcuno la possibilità di godersi una tale soddisfazione e di averlgli insegnato qualcosa di utile..
ovviamente intendo sena bruciare le tappe, con tutte le dovizie del caso, informandosi e leggendo il più possibile, per crescere sempre di più ed imparare sempre..
con ciò ringrazio ancora sky se avrà voglia di aiutarci nel campo dell'HiRes con questa utile discussione!
ringrazio anche Michele che non solo ha effettuato un bellissimo intervento come sempre, ma che è anche sempre disponibile ad offrire la propria esperienza agli altri tramite preziosi consigli ed opinioni
Spero di non sembrare un ipocrita con questo messaggio
un grazie sincero a tutti e
Buon lavoro con la discussione
__________________
GSO RC8" + SW Neq6 Pro Synscan + Canon 1100d
Il mio sito:http://lostinspacemarco.blogspot.com/ SITO


Marco Zey non in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-03-11, 16:42   #14
millennium falcon
Utente Junior
 
L'avatar di millennium falcon
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Milano
Messaggi: 173
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

si ok dai però partiamo con la discussione su come iniziare a fare ASTROFOTOGRAFIA PLANETARIA
__________________
Celestron C8 ,rifrattore Apo ed Tecnosky 70 su celestron cg5 gt
barlow meade series4000 diagonale takahashi,diagonale dielettrico william optics OCULARI: hyperion 8mm hyperion 24 hewford 12mm celestron omni 25 celestron ploss 6mm skywatcher 20mm,9mmb. filtri: baader uv/ir blocking,contrast booster,astronomik uhc-e/irpass.Focheggiatore 3A webcam spc900 ,magzero Mz5-m,reflex sony alpha900,sony nex 3.Power tank
millennium falcon non in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-03-11, 19:16   #15
SKYLUKE
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

@Davide1879 :

Vorrei ricordarti che lo spazio pubblico a cui ti riferisci , cioe' questo , non e' una piazza cittadina dove si fa' mercato ma bensi' un forum d'astronomia amatoriale che tratta molti argomenti correlati , in piu' questa e' una sezione pubblica si ma che tratta in modo "specifico" l'astrofotografia lunare e planetaria . Qui e ribadisco qui
non si fa' "vetrina" delle proprie immagini per essere "incensati" di complimenti dagli altri utenti , ma si mette a disposizione del materiale e nel momento in cui lo si fa' sia esso in forma di immagine digitale o affermazione verbale viene sottoposto al giudizio e alle critiche degli altri proprio perche' " pubblicato" !
In pratica ti sto' dicendo che da parte del sottoscritto in questa sezione come in altre , se sara' il caso , riceverai prediche e critiche come per tutti coloro che partecipano ( compreso me ) in una qualsiasi discussione perche' fa' parte del "gioco" ! Se non ti va' non giocare .
Se vedo un'immagine orrenda non e' nel mio stile dirti comunque bravo/bis , io sono pane al pane , vino al vino , come lo sono state alcune persone con me agli inizi ,ed e' grazie a queste che ho fatto un rapidissimo progresso nell'imaging planetario, perche' ? Perche' volevo crescere e a tal fine mi sono anche sorbito le prediche degli altri !

@ Michele X

grazie per l'introduzione e il commento mi hai rubato le parole dalla bocca ed hai preso la giusta direzione quindi potremmo iniziare a discutere :

FONDAMENTO/I =

  • IL LATO ECONOMICO
  • TELESCOPIO
  • MONTATURA
  • CONOSCENZA DELLE PROBLEMATICHE TERMICHE E MECCANICHE
  • SENSORE E ACCESSORI
  • SOFTAWARE DI ACQUISIZIONE
  • CONOSCENZA DELLE TECNICHE DI RIPRESA
  • SOFTWARE DI PROCESSING
  • CONOSCENZA DELLE TECNICHE DI ELABORAZIONE
  • SOFTWARE METEO
  • LOCATION DI RIPRESA E SEEING
Solo dopo che ci si destreggia con tutte queste tematiche si puo' pretendere il conseguimento di buoni risultati .

Partiamo con i primi tre punti
  Rispondi citando
Vecchio 31-03-11, 06:32   #16
albertino71
Moderatore
 
L'avatar di albertino71
 
Data di registrazione: Feb 2007
Ubicazione: Galgagnano(Lodi)
Messaggi: 1,847
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Ciao SKY questa è un'ottima iniziativa
Per evitare che la discussione cada nel dimenticatoio o cge passi inosservata ho pensato di metterla in rilievo così avrà una maggoire visibilità.
albertino71 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 31-03-11, 06:46   #17
Marco Zey
Utente Senior
 
L'avatar di Marco Zey
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Torino
Messaggi: 996
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

grazie per la considerazione skiluke
comunque rispetto ai primi punti credo che il lato economico non sia da prendere a parte come unico punto ma da sottointendere a quasi tutti i punti della lista (almeno quelli in cui si necessita di strumenti)..
detto ciò do agli esperti la parola riguardo i primi tre punti; faccio qualche domandina di base così che possa magari sevire come spunto per iniziare:
- vanno bene tutte le montature sie altazimutali che equatoriali (quali sono da preferire)? si necessita una GoTo? si necessità come punto importante di una montatura molto stabile?
- Quanto conta il diametro dello strumento rispetto a tutti gli altri fattori? qual'è il tipo di strumento (configurazione) che fornisce risultati migliori nell'HiRes?
__________________
GSO RC8" + SW Neq6 Pro Synscan + Canon 1100d
Il mio sito:http://lostinspacemarco.blogspot.com/ SITO


Marco Zey non in linea   Rispondi citando
Vecchio 31-03-11, 06:54   #18
giano
Utente Esperto
 
L'avatar di giano
 
Data di registrazione: Mar 2008
Ubicazione: Modena
Messaggi: 1,942
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Ringrazio skyluke per lìinteressantissima ed utile discussione,vorrei partecipare anche io quindi inizio col dire la mia sui primi tre punti.
lato economico:a qualsiasi livello penso che la pratica astronomica sia cara,perciò penso sia corretto valutare bene come iniziare,non esistono telescopi seri economici a mio avviso,poi col tempo gli acessori sono tanti da recepire perciò forza e coraggio un pò alla volta si raccoglie tutto il necessario
il telescopio:considerando che chi approccia non è consapevole se poi proseguirà e ne avrà le capacità penso che come entry level ci si debba attenere sia alle esigenze di cosa si vuole osservare e fotografare che al suddetto lato economico.
perciò a mio avviso un newtoniano sarebbe l'ideale,di solito hanno buona apertura che permette anche di dedicarsi a qualche oggetto deep e prezzi minori rispetto ai maksutov od i rifrattori,però per mia esperienza prediligendo il planetario trovo che i maksutov anche piccoli siano molto buoni come rapporto qualità prezzo
montatura:inutile dire che migliore è e più precisa è minore saranno le difficoltà incontrate nella ripresa,ricordo che a mio avviso le altazimutali con sistema goto oggi come oggi sono molto utili al neofita che non conosce il cielo,mantengono facilmente il soggetto nel campo di ripresa anche ad alte focali,io personalmente ho iniziato con una EQ2 che è scarsa perciò non la consiglio molto perchè si può sì riprendere ma con costanza e fatica.
non so se quanto scritto sia in linea con la discussione spero di sì
__________________
il mio astrobin
http://www.astrobin.com/users/giano/
telescopi:Mak SW 127/1500,C4 nexstar se,SW newton 130/900;barlow: 2x celestron, 3x meade;oculari :SW 25,20,10,9 mm,celestron 25 mm, orion 5mm;camere:Neximage.

Ultima modifica di giano : 31-03-11 06:56.
giano non in linea   Rispondi citando
Vecchio 31-03-11, 07:01   #19
Michele Xintaris
Utente Super
 
L'avatar di Michele Xintaris
 
Data di registrazione: Jun 2009
Ubicazione: Fra Atene e Roma
Messaggi: 5,600
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Quote:
SKYLUKE Visualizza il messaggio

@ Michele X

grazie per l'introduzione e il commento mi hai rubato le parole dalla bocca ed hai preso la giusta direzione quindi potremmo iniziare a discutere :
E' un piacere, il thread lo trovo interessantissimo e utile a tutti gli interessati, belli e brutti , esperi e inesperti
__________________
My Site
Michele Xintaris non in linea   Rispondi citando
Vecchio 31-03-11, 07:15   #20
argaiv
Utente Junior
 
L'avatar di argaiv
 
Data di registrazione: Apr 2010
Ubicazione: Banana Republic
Messaggi: 178
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Spesso si sceglie la fotografia planetaria in quanto è l'unica che permetta di fare foto con budget contenuti.

In realtà invece per fare foto come si vedono in giro, con un 16'' o anche "solo" un 14'' serve un investimento di almeno 10mila euro tra una cosa e l'altra.

Questo andrebbe considerato in quanto, vedendo altre immagini, viene da chiedersi dove si sbaglia ma spesso è proprio la strumentazione a non essere all'altezza della situazione.

Mi fermo qua visto che si parla dei primi tre punti, penso sia giusto farlo capire a chi vuole iniziare in quanto, acquistando roba economica si troverebbe comunque a lottare contro i mulini a vento
argaiv non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 10:19.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it