Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Autorecensione Strumentazione
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 09-01-17, 17:07   #11
Robb
Utente Esperto
 
L'avatar di Robb
 
Data di registrazione: Nov 2008
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 2,631
Predefinito Re: Skywatcher Heritage 130/650P

Una ruota o slitta portafiltri sul'Heritage 130 è impossibile da mettere, tocca per forza avvitare/svitare i filtri ogni volta.
Io l'ho fatto per tanti anni sul 10", ma poi quando sono passato alla slitta portafiltri sul 16" mi sono accorto della grossa comodità di averla, visto che è un aiuto non da poco quando sei al buio e al freddo e stai usando i filtri.

La Witch Head è molto molto difficile, se non ricordo male l'aveva intravista un utente del forum, Dob, proprio con un 10" a bassi ingrandimenti, non so se con o senza filtro e da che cielo. Io ci ho provato un paio di volte ma non l'ho mai vista.
La Heart & Soul invece è fattibile, anche se molto debole. La intravidi col 10" sotto il solito cielo maremmano SQM 21,3, anche se solo la regione più "luminosa"; col 130 credo sia un'impresa tosta. Invece proprio lì accanto alla Heart c'è la nebulosa NGC 896 che è decisamente più concentrata e luminosa!
__________________
Forse s'avess'io l'ale da volar su le nubi, e noverar le stelle ad una ad una, (...), più felice sarei, candida luna.

Telescopio di notte: Dobson Jach Blak 16"
Telescopio di giorno: Lunt 60 BF 1200 PT FT DS
Oculari: Baader Aspheric 36mm - Explore Scientific 24mm - Ethos 13mm - Ethos 8mm - Barlow Powermate 2,5X
Filtri: DGM Optics NPB - Thousand Oaks OIII - Astronomik H-Beta

Ultima modifica di Robb : 09-01-17 17:10.
Robb non in linea   Rispondi citando
Vecchio 09-01-17, 17:39   #12
delo
Utente Esperto
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,422
Predefinito Re: Skywatcher Heritage 130/650P

Già, usando principalmente piccoli strumenti a fuoco posteriore ho avvitato al deviatore una ruota da 31.8mm ed è una comodità impagabile, soprattutto quando devo cercare le planetarie.

Per la Heart mi accontenterei di tirar fuori una traccia di quella sorta di "nodo senoatriale" più luminoso (magari con il C8).

Sfrutto la NGC 896 nelle inquadrature con la reflex, ma ora che mi ci fai pensare non ricordo di averla mai puntata, al prossimo giro la cercherò sicuramente. Grazie per la segnalazione!
delo non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 09-01-17, 17:44   #13
Robb
Utente Esperto
 
L'avatar di Robb
 
Data di registrazione: Nov 2008
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 2,631
Predefinito Re: Skywatcher Heritage 130/650P



Ahah, "nodo senoatriale" per quella regione più luminosa della Heart è molto da medici, però rende bene l'idea di dove si trova
__________________
Forse s'avess'io l'ale da volar su le nubi, e noverar le stelle ad una ad una, (...), più felice sarei, candida luna.

Telescopio di notte: Dobson Jach Blak 16"
Telescopio di giorno: Lunt 60 BF 1200 PT FT DS
Oculari: Baader Aspheric 36mm - Explore Scientific 24mm - Ethos 13mm - Ethos 8mm - Barlow Powermate 2,5X
Filtri: DGM Optics NPB - Thousand Oaks OIII - Astronomik H-Beta
Robb non in linea   Rispondi citando
Vecchio 10-01-17, 00:29   #14
delo
Utente Esperto
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,422
Predefinito Re: Skywatcher Heritage 130/650P



Tornando in argomento, il BabyDob (lo chiamano così sul foglietto d'istruzione..) non è la panacea per tutti i mali, è ovviamente inferiore a un normale 150/1200 o 200/1200 e in linea di principio ritengo che sia più conveniente aspettare sino a che la somma a propria disposizione non sia tale da consentire di accedere a questi (grossomodo ca 300€ per il 150/1200 e 70-80€ in più per un 200/1200).

Chi però avesse in tasca questi benedetti 200€ e volesse comprare subito un telescopio, non penso possa trovare strumento più performante.
Così come può essere un acquisto particolarmente azzeccato per chi fosse alla ricerca di uno strumento capace di inquadrare campi molto estesi e senza spendere follie (un fsq106 è sicuramente meglio, ma con il prezzo del BabyDob non si compra nemmeno il cercatore...).

Nel mio caso la spinta all'acquisto è stata in in parte un capriccio, e in parte il desiderio di avere un compatto telescopietto da utilizzare durante le sessioni fotografiche, o da portare in vacanza.
E devo ammettere che il piccoletto si è guadagnato la mia stima.
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 10-01-17, 07:20   #15
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,580
Predefinito Re: Skywatcher Heritage 130/650P

DELO, tu stesso hai centrato il nocciolo del problema.

Mentre noi maturi astrofili, iperstrumentati, possiamo apprezzare i servigi di un SECONDO--TERZO--QUARTO telescopio, per la loro straordinaria comodità d'uso.

Chi arriva a fatica a 200€ per il suo primo ed unico telescopio, dovrebbe perlomeno ponderare attentamente se prendere il MINIDOBSON da 130/650mm nuovo, oppure un 150/1200mm usato.

Questo perchè è più facile per un astrofilo esperto trarre il meglio anche da una MEDIO-PICCOLA apertura ostruita, mentre un neofita ha bisogno di più potenza per riconoscere e godere meglio l'ogetto di cui si è in cerca.

Pur avendo io il C11 CPC HD, un RUMAK da 152/2250mm ed il 120ED , ho poi sentito il bisogno, ed ho apprezzato affiancare al C11HD un l'X90 ACF da 8" ed un MAK da 127mm.

Mentre al 120ED ho trovato piacevole affiancare un ACRO da 120/600, un ACRO da 102/500mm e persino un sorprendente ACRO da 70/500mm.

Ovviamente per avere una seconda linea di strumenti più trasportabili e più comodi fisicamente nell'uso.

Ovvia che tutta la pletora di strumenti e strumentini diseconda fila, sono il frutto della caccia nel mercato dell'usato, dove un astrofilo esperto, con una calma assoluta, prima o poi trova quello che cerca, a volte a prezzi assurdamente bassi.

Ma se dovessi consigliare il suo primo strumento ad un NEOFITA, gli direi sempre di partire da almeno con il DOBSON da 150/1200mm , meglio il 200/1200mm, usati e non, così ho sempre fatto.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 07-09-18, 13:37   #16
UpInTheSky
Utente Junior
 
L'avatar di UpInTheSky
 
Data di registrazione: Aug 2015
Ubicazione: Roma
Messaggi: 75
Predefinito Re: Skywatcher Heritage 130/650P

ho uno SW 130/650 con specchio parabolico comprato usato a 60 euro.

arrivato totalmente scollimato e con gli specchi molto sporchi.

smontato, lavato e collimato è risultato essere un eccezionale compragno di osservazioni.
è piccolo e leggero e permette di osservare con soddisfazione dal deep ai pianeti.

il difetto principale è la costruzione economica che rende difficili le regolazioni meccaniche.

comunque confrontato con un dobson da 20cm puntando gli stessi oggetti la differenza non era tale da dire WOW.

M31 era solo leggermente più intensa nel 20cm ma nulla di eccezionalmente migliore.

col 13cm M13 a 200 ingrandimenti (planetary hr 3.2) risultava risolto in tantissime stelline con la sua classica forma a "ragno". cielo buono ma non eccezionale.

sui pianeti sto fisso col planetary per godere dei 200x e sono quasi sempre fruibili.
saturno è bellissimo con la cassini, le bande sulla superficie e le differenze di colore sugli anelli.
marte con calotta polare ben visibile e disegni della suerficie bene in vista.

soffre di coma con oculari di larga focale, ma nulla di che.

telescopio elogiato da tutti che non ha mai sfigurato nemmeno di fronte a colleghi più grandi e costosi...

come al solito le cose bisogna saperle utilizzare e spremerle al massimo
UpInTheSky non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 07-09-18, 13:55   #17
astro61
Utente
 
L'avatar di astro61
 
Data di registrazione: Oct 2012
Ubicazione: Novara
Messaggi: 824
Predefinito Re: Skywatcher Heritage 130/650P

Bè, hai avuto un bel c..., pardon, fortuna a imbatterti in un esemplare così ben riuscito.
__________________
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C11HD su iOptron CEM60 e cavalletto Geoptik Hercules, rifrattore SW 150/750 con focheggiatore Titanium su iOptron AZ Mount Pro, APM 140 f/7, torretta Baader Zeiss Mark V, coppie di Takahashi LE 30, 12.5 e 5mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di Meade 18mm serie 5000 HD-60, coppia di ES 9mm 62°, coppia di TS 7mm UWAN 82°, TS 40mm Paragon ED, Televue plossl 11mm, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Canon 12x36 IS II
astro61 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 07-09-18, 15:12   #18
UpInTheSky
Utente Junior
 
L'avatar di UpInTheSky
 
Data di registrazione: Aug 2015
Ubicazione: Roma
Messaggi: 75
Predefinito Re: Skywatcher Heritage 130/650P

ma sai non credo... penso più che altro che i newton f5 siano sensibili alla collimazione.

io stesso all'inizio lo utilizzavo "così com'era" e la differenza tra prima e dopo è stata devastante: sembra un altro strumento... sono comparsi i dettagli degli oggetti celesti

la parte dove risparmiano è la meccanica... ogni volta che devo collimarlo smadonno perché le viti del secondario sono quasi spanate e quelle del primario si fanno muovere lo specchio solo in una direzione senza ritorno (saranno le molle andate)

il fok è di plastica e per mettere a fuoco devi avere esperienza

una volta però "aggiustato" lo strumento funziona come si deve.

per i principianti che partono da zero non consiglierei mai un newton comunque, ma sicuramente un rifrattore da 9 o 10 cm f10
UpInTheSky non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 04:08.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it