Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Autorecensione Strumentazione
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 27-07-18, 17:27   #11
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: Rumak Intes Micro M603

Certo, ma tutta l'intubazione è pesante, è alla vecchia maniera. Ma è anche giusto che sia così. Anche il paraluce in metallo, fisso, contribuisce. Però è anche comodo averlo sempre attaccato. Su un tubo come questo, ancora non grossissimo può andar bene. Un mio amico quando il suo C9125 si muoveva di molto durante i goto ed era a sbalzo sentiva degli scricchiolii, perchè il tubo si muoveva un poco nelle flange, questo non capita certo con questi tubi.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Vecchio 29-07-18, 15:41   #12
diglit
Utente Senior
 
L'avatar di diglit
 
Data di registrazione: Dec 2006
Ubicazione: milano
Messaggi: 1,571
Predefinito Re: Rumak Intes Micro M603

Ho avuto intes e intes micro, una decina in tutto, vari diametri, varie focali.
Tutti gialli, tutti poco brillanti.
Paolo
__________________
Stiamo lì a guardare il cielo chiedendoci, talvolta, perché si debba sempre prendere tanto freddo..

www.dark-star.it
www.puntoarchitettura.it
diglit non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 29-07-18, 17:49   #13
delo
Utente Esperto
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,422
Predefinito Re: Rumak Intes Micro M603

Non posso pronunciarmi sul passato, ma il mio esemplare di M500 (probabilmente uno degli ultimi prodotti, giacchè pare che l'ottico si sia ritirato e gli strumenti non più ordinabili) ha una resa dei bianchi neutra, e una "luminosità" comparabile a ogni altro riflettore di analoga apertura (sempre tenendo conto del fatto che, con il diagonale 2", lavora a f/12 e non a f/10).
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-07-18, 06:37   #14
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,581
Predefinito Re: Rumak Intes Micro M603

Ieri alle ore 18, con tutta la turbolenza termica associata, ho fatto un test terrestre che non dovrebbe lasciare dubbi.

Su un bersaglio tecnico a 100 metri di distanza, il famoso numero seriale ENEL dei suoi pali porta lampione, con l'M603, un diagonale dielettrico WILLIAM OPTICS CARBON da 31,8mm ed un PLANETARY ED da 3.2mm, ottenevo 475x e l'immagine era ancora ben luminosa e soprattutto molto incisa.

Un'APE che si era posata sul bersaglio, mostrava superbamente il contrasto dei colori della sua livrea ed era come osservare un'APE al microscopio.

Quando i bollori estivi si placheranno, sono più che certo che sullo stesso bersaglio tecnico, potrò usare la mia torretta ZEISS erettiva a 45° e due PLANETARY ED da 3.2mm che con la focale all'ungata a 1800mm, genererà ben 563x.

Feci un test analogo in torretta binoculare con l'M615 e due PLANETARY ED da 5mm, a 540x, con pienissima soddisfazione di luminosità ed estrema secchezza di immagine.

Questi TEST terrestri ad ingrandimenti mostruosi per un 150mm, hanno il solo scopo di testare sia la qualità ottica di lavorazione delle ottiche che il livello di trasmissione luminosa.

Circa 15 anni fa ho possoduto un INTES MICRO M715, ora in possesso diSTEFANO SEVESO, comprato già usato e quindi di data di produzione incerta, un mostro di risoluzione, ma effettivamente un poco buio.

Ma i successivi M615 ed M500 erano ben luminosi e da ultimo l'M603, oggetto di questa discussione, brilla invece molto piacevolmente, proprio alla voce LUMINOSITA'.

Quindi concordo sulla mediocre luminosità delle vecchie produzioni, ma dissento sulle produzioni recenti.

Io sono parossisticamente allergico e nemico delle stramaledette ZANZARE e quindi non osservo il cielo per tutta l'estate, ma appena le giornate si accorceranno, farò dei test approfonditi anche sul cielo.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-07-18, 11:12   #15
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,581
Predefinito Re: Rumak Intes Micro M603

Oggi ho finalmente fatto la prova del M603 con a bordo la sua diagonale da 2" di serie ed un oculare da 2" BAADER ASPHERIC da 36mm/72°, non ho notato una reale vignettatura, ma solo una lieve curvatura di campo per i 2/10 del campo totale.

Con una focale nominale di 1520mm, con il 36mm/72°, ottengo 42x ed un campo reale di 1°,71 con una pupillona di uscita di 3,62mm, a dimostrazione che il maggior campo reale desiderato è realmente fornito dal M603.

Credo pure che essendo io un amante dei relativamente più alti ingrandimenti, anche per il deep sky, userò di preferenza il BAADER ASPHERIC da 31mm/72°, che mi da 49x e 1°,47 di campo reale tutto piattissimo, con una pupilla di uscita di 3,1mm ed un conseguente fondo cielo un po meno lattescente.

Altra opzione sul campo,che io non amo per nulla, usare il CELESTRON AXIOM da 23mm/82°, ottenendo 66x e 1°,1 di campo reale.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 31-07-18, 07:59   #16
SunBlack
Utente Senior
 
L'avatar di SunBlack
 
Data di registrazione: Jun 2003
Ubicazione: Ostia (RM)
Messaggi: 1,533
Predefinito Re: Rumak Intes Micro M603

OT: forse per i primi di settembre ho tra le grinfie un Intes M706 un mak 180 f6. Sono curioso di fare test fotografici hires tra lui e il mio C8. Sono 2 cm in meno e una ostruzione leggermente maggiore. Ma son curioso, visto il blasone Intes, di compararlo col C8 in fotografia hires. Anche se sono consapevole che il suo campo prediletto è la fotografia deep sky
__________________
Luca ~ Coronado Solarmax II 60mm BF15 + Celestron C8 su NexStar SE + Hutech astro modded Canon 5D mkIII + Canon 6d modded Super UV/IR (Tamron 15-30/2.8 VC, Nikon AIS 50/1.8, Canon 85/1.8, Nikon AF ED 180/2.8, Canon 300/4 IS ) + PaintShop 10&X7, PhotoShop CS2, Deep Sky Stacker, NoiseWare, Pixinsight Le
SunBlack non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 31-07-18, 19:33   #17
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,581
Predefinito Re: Rumak Intes Micro M603

Un RUMAK ad f6 della INTES MICRO è un gioiello fotografico deep sky.

Secondo me sarà anche un godurioso strumento da visuale deep sky, con la focale di soli 1068mm e con un oculare da 40mm/70°, si avrebbe 26,7x e ben 2°,62 di camporeale, ma nell'estrema comodità concessa da un corto catadiottrico.

Per il visuale planetario e per la foto planetaria, dovrebbe essere un poco penalizzato da una inevitabile grossa ostruzione centrale.

Tuttavia, proprio la sperimentazione è l'attività più nobile e stimolante della nostra passione ed assai mi piacerebbe anche a me fare quella sperimentazione.

Quando dici che lo avrai tra le sgrinfie, intendi dire che ne divverai proprietario, oppure lo avrai solo disponibile per sperimentare?
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 31-07-18, 19:38   #18
SunBlack
Utente Senior
 
L'avatar di SunBlack
 
Data di registrazione: Jun 2003
Ubicazione: Ostia (RM)
Messaggi: 1,533
Predefinito Re: Rumak Intes Micro M603

In prestito
__________________
Luca ~ Coronado Solarmax II 60mm BF15 + Celestron C8 su NexStar SE + Hutech astro modded Canon 5D mkIII + Canon 6d modded Super UV/IR (Tamron 15-30/2.8 VC, Nikon AIS 50/1.8, Canon 85/1.8, Nikon AF ED 180/2.8, Canon 300/4 IS ) + PaintShop 10&X7, PhotoShop CS2, Deep Sky Stacker, NoiseWare, Pixinsight Le
SunBlack non in linea   Rispondi citando
Vecchio 31-07-18, 19:51   #19
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,581
Predefinito Re: Rumak Intes Micro M603

Tornando al M603, oggi ho sperimentato anche con il mio BAADER ASPHERIC da 31mm/72°, ottenendo 49x, un campo reale di 1°,47 ed una più giusta pupilla di uscita di 3,1mm.

Pare impossibile, ma tra i 41x ottenuti con il 36mm/72° ed i 49x ottenuti con il 31mm/72°, i 49x erano vistosamente più piacevoli e risolutivi rispetto ai 41x .

Sarò fissato con gli ingrandimenti maggiori, ma la resa ottica di uno strumento comincia a manifestarsi con una pupilla di uscita di 2mm, ovvero con tanti ingrandimenti, quanto la metà del diametro in millimetri, che per l'M603 significa 152/2 = 76x, ottenibili con un oculare da 20mm, magari del formato 2" e magari con il formato di 76° di campo apparente dei MORPHEUS.

Peccato che la BAADER non faccia un MORPHEUS da 20mm/76° nel formato 2", sarebbe la mia scelta immediata, perchè otterrei un pieno grado di campo reale, valido per molti ammassi aperti.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 20:41.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it