Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Rudi Mathematici
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 15-11-18, 15:42   #581
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 5,718
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

https://i.postimg.cc/nLskkDFs/Nucleare.png



Il primo a destra sono io in un reattore nucleare 45 anni fa.
Li i raggi gamma ad alta energia erano di casa e la facevano da padroni.
Ciao

Ultima modifica di nino280 : 15-11-18 15:44.
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 15-11-18, 16:07   #582
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 5,718
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

https://i.postimg.cc/DZwb6Vdx/Reattore.png

Stesso ambiente ma evidentemente in una zona meno inquinata da radiazioni ionizzanti perché siamo senza maschera.
Sono sempre quello a destra.
Ho per le mani in questo momento proprio le foto diciamo di carta o reali.
Furono fatte con una polaroid.
Allora quella foto essendo stata sviluppata sul posto evidentemente è stata anch'essa nella centrale.
Quella centrale era altamente radioattiva, di conseguenza anche la foto deve conservare un poco di radioattività. Anche se solo pochi milliRem o suoi sottomultipli. La centrale era quella del Garigliano. Chiusa da molto tempo.
Ma non mi preoccupo della radioattività della foto, perché se non sono morto allora . .


Si notano nei miei taschini due penne.
Avevano proprio l'aspetto di una penna stilografica, ma se tu ci guardavi dentro con un occhio dalla parte del cappuccio diciamo per lungo, vedevi un indice, che ti indicava le radiazioni assorbite fino a quel momento. Mi pare si chiamassero penne Roentghen da quel fisico che aveva un nome simile che ora non ricordo bene come va scritto.
ciao

Ultima modifica di nino280 : 15-11-18 16:17.
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 15-11-18, 17:18   #583
aspesi
Utente Super
 
L'avatar di aspesi
 
Data di registrazione: Nov 2009
Ubicazione: Terra dei Walser
Messaggi: 4,471
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Quote:
nino280 Visualizza il messaggio
Mi pare si chiamassero penne Roentghen da quel fisico che aveva un nome simile che ora non ricordo bene come va scritto.
ciao
Sono le penne dosimetriche che si mettevano nel taschino del camice (o della tuta) in zona controllata.
Strano che non avessi anche il "film badge", che differenziava la dose tra beta e gamma.

Alla centrale del Garigliano sono stato alcune volte negli anni '80, dopo la chiusura

aspesi non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-11-18, 05:47   #584
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,607
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Quote:
aspesi Visualizza il messaggio
In realtà, la radiazione emessa nelle transizioni tra i diversi stati energetici di un nucleo è stata chiamata gamma per indicare che si origina dal nucleo, ma per il resto tale radiazione non è distinguibile dalla radiazione X.
Ma come "non si distingue"? Si distingue SI'!
Un'onda elettromagnetica è caratterizzata dalla lunghezza d'onda o, equivalentemente, dalla frequenza).
I raggi X hanno lunghezza d'onta maggiore di un picometro, [ λ > 10^(–12) m]. Mediamente sui 5 picometri.
I raggi gamma, invece, hanno freuenza mediamente una decina di volte maggiore (ossia una lunghezza d'onda mediamente di mezzo picometro, comunque λ < 1 pm.
Ed è proprio per questo che vengono dal nucleo (dato che l'energia di legame anche negli orbitali più prossimi al nucleo è insufficiente per la produzione di fotoni alla frequenza dei raggi gamma).
–––––––
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-11-18, 22:21   #585
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 5,718
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

https://it.businessinsider.com/metro...PcNGBem-7hQtFY

Pare si siano riuniti e hanno deciso.
Ciao
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-11-18, 23:56   #586
aspesi
Utente Super
 
L'avatar di aspesi
 
Data di registrazione: Nov 2009
Ubicazione: Terra dei Walser
Messaggi: 4,471
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Quote:
Erasmus Visualizza il messaggio
Ma come "non si distingue"? Si distingue SI'!

–––––––
Non più.
In passato la distinzione tra raggi X e raggi gamma era basata sull'energia: veniva considerata raggio gamma una radiazione elettromagnetica ad alta energia. Tuttavia i moderni raggi X prodotti da acceleratori lineari per il trattamento del cancro hanno spesso più alta energia (dai 4 ai 25 Mev) dei classici raggi gamma prodotti dal decadimento nucleare. Uno dei più comuni isotopi emettitori di raggi gamma usati nella medicina nucleare, come il Tecnezio-99m, produce radiazione alla stessa energia (140 keV) di una macchina diagnostica a raggi X, ma molto inferiore di quella dei fotoni terapeutici di un acceleratore lineare.
A causa della sovrapposizione dei range energetici oggi in fisica i due tipi di radiazione sono definiti in base alla loro origine: i raggi X sono emessi dagli elettroni (sia da quelli orbitali sia per bremsstrahlung)[11] mentre i raggi gamma sono prodotti dai nuclei, da eventi di decadimento particellare o da eventi di annichilazione.

https://it.wikipedia.org/wiki/Raggi_gamma

aspesi non in linea   Rispondi citando
Vecchio 17-11-18, 05:53   #587
astromauh
Utente Super
 
L'avatar di astromauh
 
Data di registrazione: Sep 2007
Messaggi: 3,858
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Quote:
nino280 Visualizza il messaggio
https://i.postimg.cc/nLskkDFs/Nucleare.png



Il primo a destra sono io in un reattore nucleare 45 anni fa.
Li i raggi gamma ad alta energia erano di casa e la facevano da padroni.
Ciao
Non conoscevo questo tuo inquietante passato.

La maschera anti-gas (o anti-radiazioni) ti stava bene, dovresti rimetterla ogni tanto, quando vuoi fare colpo sulle ragazze.

__________________
www.Astrionline.it
Astromauh <a href=http://www.trekportal.it/coelestis/images/icons/icon10.gif target=_blank>http://www.trekportal.it/coelestis/i...ons/icon10.gif</a>
astromauh non in linea   Rispondi citando
Vecchio 19-11-18, 17:50   #588
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 5,718
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Molto si è parlato fra di noi nei giorni scorsi di decadimenti beta fisica atomica o nucleare che sia ed altro, qui un articolo in tema:



Enrico D'Urso ha condiviso un post nel gruppo: MECCANICA QUANTISTICA: gruppo serio.

Ieri alle 13:05 ·



vi siete mai chiesti come si faccia a produrre il plutonio per le sonde spaziali?


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...&oe=5CAF1F CC




La Fisica che non ti AspettiMi piaceIeri alle 12:38 ·

Come produco il plutonio per gli RTG?
Come sempre, quando si sente parlare di Plutonio si pensa alla bomba, a morte e distruzione. Quando parlo di un RTG invece è solamente per usi pacifici.
Un generatore termoelettrico a radioisotopi o radioisotope thermoelectric generator (RTG) utilizza un particolare isotopo di plutonio, il Pu238.
Se il Pu239 è quello della bomba, e se mischiato con quelli successivi è sinonimo di produzione di energia elettrica, il Pu238 è solo pace, prosperità e scienza.
Il Pu239 è molto "facile" da produrre. Ti basta infatti far catturare un neutrone da un Uranio238, e creiamo quindi Uranio239. Dopo 24 minuti metà di questo si sarà trasformato in Nettunio239 tramite decadimento beta, e metà di questo dopo 2.4gg si sarà trasformato in Plutonio239 sempre tramite decadimento beta.
Ma siamo da capo, a me serve il Pu238, non il Pu239! Come faccio a togliere un neutrone? Purtroppo, secondo le tecniche attualmente a disposizione dell'uomo, è un procedimento possibile ma non fattibile su larga scala, e si deve ricorrere ad un'altra strada.
L'uranio naturale è composto sia da U238, che dal più famoso U235, è fattibile utilizzare questa strada? Certamente! Quando un U235 cattura un neutrone possono accadere due eventi diversi, o fissiona (e quindi ho produzione di energia), oppure lo cattura e diviene un U236 (e dato che ha tempo di dimezzamento di 23 milioni di anni, rimane lì). A questo punto facciamo catturare un nuovo neutrone all'U236 e diviene U237, che poi decade beta in Nettunio237. Il Np237 (che ha anche lui una vita media molto lunga) cattura ancora un neutrone e diviene Np238, che poi decadrà in 2gg nel tanto agognato Pu238.
Posso usare una massa di U235 puro e bombardarlo ripetutamente? Eh no, è pericoloso, potresti creare una piccola bomba nucleare. Quindi che fare? Semplicemente utilizzi del carburante esausto di un reattore nucleare, questo conterrà al suo interno una piccola quantità di Np237. Lo separo chimicamente da tutto il resto, ed è QUESTO che bombardo con neutroni per la produzione finale di Pu238.
Perchè ho fatto tutto questo discorso e non sono andato direttamente alle 6 righe finali? perchè dovevo spiegarvi quanto sia complicato il procedimento. è teoricamente semplice, ma deriva da un lungo processo di studio di fattibilità per vedere quale sia il modo migliore e più efficiente di produzione.
Fino a pochi anni fa non si produceva più Pu238, e si andava nello spazio con le scorte USA ed ex-sovietiche. Ora è ripresa la produzione, e quindi potremo mandare nello spazio nuove missioni come le Voyager o Galileo o la New Horizon.
Poi si, posso creare gli RTG anche con altri elementi, ma il più comune, il più studiato ed il più sicuro è il Pu238. Sono allo studio anche RTG che utilizzano pastiglie di Cesio137, e quello è ricavato in modo molto più banale dal combustibile esausto.
-Enrico








Ultima modifica di nino280 : 19-11-18 18:04.
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 19-11-18, 19:56   #589
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 5,718
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Ultime Notizie.
https://www.youtube.com/attribution_...3V571n Gst-MM
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 23:11.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it