Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Rudi Mathematici
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 27-05-16, 08:12   #41
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 10,032
Predefinito Re: E che Chimborazo è?

Quote:
astromauh Visualizza il messaggio
Mizarino, non mi sembri molto preparato, , approfondisci.
Uomo di poca fede...
Se trovo il tempo (e la voglia di impiegarlo ) , posterò per te il profilo della superficie equipotenziale (quindi del livello del mare) di una ipotetica sfera con guscio esterno fluido, al variare della velocità angolare di rotazione...
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 27-05-16, 21:31   #42
astromauh
Utente Super
 
L'avatar di astromauh
 
Data di registrazione: Sep 2007
Messaggi: 4,315
Predefinito Re: E che Chimborazo è?

Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
Uomo di poca fede...
Se trovo il tempo (e la voglia di impiegarlo ) , posterò per te il profilo della superficie equipotenziale (quindi del livello del mare) di una ipotetica sfera con guscio esterno fluido, al variare della velocità angolare di rotazione...
A parte il fatto che non ho capito che cosa vuoi fare, noto che nella frase ci sono due "se".

Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare.

Specialmente se nel "dire" ci sono due "se".

if then ... if then ... arrivederci.

__________________
www.Astrionline.it
Astromauh <a href=http://www.trekportal.it/coelestis/images/icons/icon10.gif target=_blank>http://www.trekportal.it/coelestis/i...ons/icon10.gif</a>
astromauh non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 27-05-16, 23:57   #43
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,215
Predefinito .

Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
http://www.garzantilinguistica.it/ricerca/?q=oblato%202

Vedere il significato n. 2, nonché la sua etimologia latina!
No! Qui "Garzanti" fa pipì fuori del vasino!
Mi meraviglio che un dizionario con la pretesa di essere "di qualità" si permetta errori tanto madornali!
Trascrivo (dal link messo da Miza) il significato 2 di "oblato":
oblato 2
[o-blà-to] agg.
m
f. -a; pl.m. -i, f. -e
(non com.) si dice di solido di forma approssimativamente sferica e appiattita ai due poli, che ricorda la forma della Terra
Etimologia ← lat. scient. oblatus, comp. di ŏb e lătus ‘largo’, foggiato in contrapposizione a oblungo.
Correlati di: oblato
Nessun risultato

a) Devo rassegnarmi al fatto che, nonostante il mio disgusto, gli anglicismi al giorno d'oggi entrano di forza nella nostra lingua. Il brutto, però, è che entrino "acriticamente".
Non è un solido "di forma approssimativamente sferica ad essere qualificato (in inglese) "oblate", ma precisamente un tipo di ellissoide (solo ellissoiude!).
b) Giusto derivare oblato del latino "ob + latus".
Sbagliato però (in questo caso) tradurre "latus" con "largo", sbagliato dire che oblato è "foggiato in contrapposizione a oblungo".
Se no ... come spieghiamo "pro-latus" in cui l'allargamento non ci sta proprio?
c) L'errore "originale" è dimenticare (o non conoscere affatto) che "oblatus" (nel senso dell'inglese "oblate") è in correlazione con "prolatus"
Si vede che l'autore di questa voce ha incontrato "oblato" riferito all'approssimazione de Geoide con un ellissoide schiacciato, se no che ci azzecca il ricordare la forma della Terra?
---------
Le accezioni latine di "oblatus" [nel senso dell'inglese "flattened"] e di "prolatus" (nel senso dell'inglese "elongated") non sono dell'epoca antica (cioè del latino parlato), ma sono neologismi nati in epoca moderna in ambito scientifico-geometrico, creati ad hoc scegliendo opportunamente le due preposizioni (con significato contrapposto) "ob" e "pro".
Infati uno dei significati della preposizione "ob" è "contro", "incontro"; cioè quello che caratterizza il verso contrario a quello già assunto. [Per esempio, l'andare incontro a qulcuno nel tardo latino si diceva "obviare"].
Viceversa, uno dei significati dela preposizione "pro" è "in avanti", cioè quello che caratteriszza il muoversi nel verrso concorde a quello già assunto.
[Si pensi a "pro-cèdere" (= procedere, andare avanti,) "prò-gredi" (= camminare in avanti, progredire), "pro-movère" (muovrere in avanti, promuovere) ecc.]

Tradurre (nel caso di "oblatus") latus con "largo" non regge! Se no ... non si spiegherebbe l'opposto "pro-latus". Un simile errore non può che derivare dal non conoscere affatto quest'ultima parola.

Mettiamo una sfera deformabile (per esempio elastica) con un punto P incollato (o agganciato) ad un piano indeformabile, (comunque vincolato a stare sul piano) e poi consideriamo la direzione orientata da P verso il polo opposto Q. Infine, cerchiamo di spostare "indietro" i punti della sfera spingendo la sfera "contro" l'appoggio P. Geometrizzando l'operazione, arriviamo al concetto di "ellissoide schiacciato". Viceversa, la trazione dei punti della sfera in avanti (cercando di allungarla) dà luogo all'idea geometrica dell'ellissoide allungato
----------
Trascrivo da ––> "Online Etymology Dictionary"
oblate, (adj.)
"flattened on the ends," 1705, from Medieval Latin oblatus "flattened," from Latin ob "toward" (see ob-) + latus, abstracted from its opposite, prolatus "lengthened" (see oblate (n.)).
––––––
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»

Ultima modifica di Erasmus : 28-05-16 00:05.
Erasmus ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 13-08-16, 16:56   #44
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,215
Talking Re: E che Chimborazo è?

Quote:
Cocco Bill Visualizza il messaggio
[...] Nel caso del sistema Terra - Luna il centro di grvità mi sembra che sia (ma vado a memoria) prossimo alla superficie terrestre, leggermente all'interno della Terra stessa. [...]
a) Il punto (spaziale) che intendi tu non è il "centro di gravità del sistema Terra-Luna. Come ho già detto in un precedente 'post' [ormai vecchio], solo in un sistema ideale "radiale" (ossia con superfici equipotenziali sferiche concentriche) esiste un "centro di gravità" (nel senso che esiste un punto nel quale si intersecano tutte le linee di campo [gravitazionale], o meglio: dal quale escono tutte le linee di camb o che sono semirette di origine comune).
In particolare ho già fatto notare che nemmeno per un solo corpo omogeneo ellissoide di rotazione [non sferico] le linee di campo [gravitzionale] si intersecano. Come hai rilevato e spiegato a nino280, quello che chiami "centro di gravità" è propriio il centro di rotazione del sistema binario Terra–Luna (ovviamente in un riferimrnto inerziale in cui quel punto è fermo).

b) Per due masse puntiformi – o per due sfere a strati concentrici omogenei – isolate da altre forze diverse dalla reciproca gravitazione, questo centro di rotazione – diciamolo C – è il "centro di massa" [comunemente detto però "baricentro" ... ed è questo nome equivoco che induce nell'errore di chiamare C anche "centro di gravità"] del sistema delle due masse.
Prendendo C come origine del sistema [inerziale] di riferimento, ciascuna delle due masse – [i cui centri di massa distano d uno dall'altro, dove d è da pensare variabile] – ruota (su orbite ellittiche distinte ma complanari) attorno a C ad uguale velocità angolare.
Se per esempio la massa m1 è metà della massa m2, il centro di rotazione C dista da m1 il doppio di quello che dista da m2. Per m1 (metà di m2) è come se nel centro di rotazione C (distante 2/3 della sua distanza d da m2) ci fosse una massa M' immobile (incastrata nello spazio! ) più piccola di m2, e precisamente di valore:
M' = (4/9)·m2
Per m2 (doppia di m1) è come se nel centro di rotazione C (distante 1/3 della sua distanza d da m1) ci fosse una massa M'' immobile (incastrata nello spazio! ) più piccola di m1, e precisamente di valore:
M'' = (1/9)·m1.

c) Faccio "un conto della serva".
Prendo la Terra sferica e assumo i dati seguenti reperibili in rete (e li assumo tutti costanti):
• Distanza Twrra-Luna: d ≈ 384,4 Mm (megametri = migliaia di km);
• Massa della Terra: mT ≈ 5972 · 10^21 kg;
• Massa della Luna: mL ≈ 73,48 · 10^21 kg.
• Raggio terrestre rT ≈ 6371 km.

Con ciò, la distanza dT del centro della Terra dal centro di massa del sistema Terra-Luna – ossia dal centro di rotazione del sistema binario Terra-Luna – viene:
dT = d·[mL/(mT+mL)] ≈ 4672 km
pari a
100·dT/rT ≈ 73,33% del raggio terrestre rT.

----------
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus ora è in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 17:45.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it