Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Il Bar dell'Osservatorio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 20-07-18, 15:10   #21
Epoch
Utente
 
L'avatar di Epoch
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Valle di Susa
Messaggi: 706
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

Quote:
Sat Visualizza il messaggio
Noi europeisti siamo in pace col mondo e non schiumiamo mai.
mmm... Questa mi sa di "Pace dei sensi". Da Federalista mi piace poco...
__________________
Sul libro delle facce - www.astrofilisusa.it
Stumentazione: 114/900 Celestron, cercatore 8x50 - Binocolo Konus 20x80 - webcam TouCam Pro con fw SPC900NC

...Bisogna andare in alto per capire il trucco, che la terra non è piatta non è al centro di tutto, salire, ancor più in alto per vedere che il mondo, sta in una goccia del mare più profondo...
Epoch non in linea   Rispondi citando
Vecchio 20-07-18, 15:12   #22
Sat
Utente Senior
 
L'avatar di Sat
 
Data di registrazione: Dec 2009
Messaggi: 1,103
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

Al contario. Io sono per la mescolanza delle razze.
__________________
How many times must a man look up
Before he can see the sky?
Sat non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 20-07-18, 17:25   #23
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 10,190
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

Purché non mi rompano i marroni, io mi mescolo volentieri anche con gli extraterrestri ...
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-07-18, 15:24   #24
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,508
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

@ Lord Byron
Ritiro quanto avevo detto a riguardo del tuo "user-name" e del mio sospetto che tu fossi un "anglomane" (intendendo con ciò un eccessivo estimatore della lingua e della cultura anglosassone). E di questa mia insinuazione ti chiedo scusa.
Quote:
Lord Byron Visualizza il messaggio
[...] Se non sbaglio lei è il supereuropeista convintissimo [...]
a) Qui ci si dà del "tu".
b) Non si capisce bene cosa intendi per "supereuropeista". E probabilmente ti sbagli! "Supereuropeista" non mi sta bene! Io sono – da più di mezzo secolo – "federalista europeo", e mi sono sempre presentato come tale (e mai come "europeista", tantomeno come "supereuropeista"). Il MFE ("Movimento Federalista Europeo", fondato a Milano in clandestinità da Altiero Spinelli nell'agosto del 1943) si batte da sempre per l'avvento di un'Europa "libera e unita" (ossia per gli Stati Uniti d'Europa). L'attuale Unione Europea è invece sostanzialmente "confederale". L'Europa che vogliono i "federalisti euroe!", per dirla alla Bartali , «gli è tutta da rifare!».
[Il fatto che tu dica che le tue idee sono opposte delle mie non dice assolutamente nulla su quali sono le tue idee in materia europea. Viceversa, la mia "firma" (in calce ai miei "post" dopo del mio "user-name") esprime chiaramente, anche se stringatamente, quali sono le mie posizioni politiche (ossia quelle del MFE).
c) Mi auguro che tu non sia un "nazionalista" (perché è stato proprio il "nazionalismo" a portare gli europei al reciproco massacro culminato nelle guerre mondiali della prima metà del secolo scorso (nonché alla nascita del fascismo, del nazismo e di altre dittature ancora). Il "federalismo" è la dottrina politica antagonista del "nazionallismo". Il "federalismo europeo" è nato e si è sviluppato proprio per interrompere per sempre la conflittualità armata tra europei.
Quote:
Lord Byron Visualizza il messaggio
[...] No, non è il mio primo messaggio [...]
Come no? Sotto il tuo "avatar" prima di risponderti ho letto: «Data di registrazione: Apr 2017 [...] Messaggi: 1». Naturalmente è il tuo primo messaggio in "Coelestis". Che c'entrano qui altri forum?
Quote:
Lord Byron Visualizza il messaggio
[...] Per caso non è stata la stessa Boldrini ad invocare nomi e cariche declinate al femminile? Decliniamo anche il suo cognome già che ci siamo [...]
Non fare casino! Il declinare i nomi comuni è un conto, il forzare analoghe declinazioni sui cognomi è tutt'altro. E lo sai bene anche tu. La Boldrini preferisce dire "ministra" una donna titolare di un "ministero" invece di "ministro". Ed io – che mi son dato "ambiziosamente" – ormai quasi vent'anni fa – l'user-name Erasmus sono d'accordo. Vittorio Sgarbi l'ha sfottuta chiamandola "presidenta", ma ha torto! L'italiano (con lo spagnolo) è una delle due lingue neolatine che meno si sono allontanate dal latino stesso. Presidente è sia maschile che femminile (derivando da un participio presente che, in latino, è un "nomen" declinato nella terza declinazione). "Ministro" invece viene da un sostantivo latino della 2ª declinazione ("minister") come "maestro" (che viene da "magister"). Tutti diciamo "maestro" e "maestra". Si dica allora che "ministra" è insolito (perché fino a poco tempo fa i membri del governo sono stati tutti maschi), ma non sbagliato!
Angela Merkel è citata in inglese come "Chancellor" allo stesso modo dei suoi predecessori Schröder e Kohl.
Ma in Germania Schröder e Kohl erano (ciascuno a suo tempo) "der Kanzler", mentre la Merkel è "die Kanzlerin".
––––––
Stendiamo un pietoso velo sul fatto che tu pure ti sei bevuto la bufala del "Piano Kalergi"!
––––––––
Il conte Coudenhove-Kalergi (fondatore di Paneuropa) meriterebbe un minimo di conoscenza "storica". In assenza di questa, non lo si citi nemmeno! [Si evita così il rischio di dire immani cazzate ].
–––––––
Quel che gli attribuiscono gli inventori (e propalatori) della bufala del "Piano Kalergi" è semplicemente impensabile per la sua epoca!
–––––––
La nascita di Paneuropa come "associazione" (mai diventata partito politico, e tuttavia movimento squisitamente politico) è del 1922. Il primo documento scritto da Kalergi sul suo progetto di "Europa unita" (proprio col titolo "Paneuropa") è del novembre 1922. Il progetto definitivo di Kalergi (per una Europa polticamente unita e – secondo il suo ingenuo modo di vedere – "federale") è esposto nel libro dal titolo "Pan–Europa" pubblicato nel 1923.
Il progetto di Kalergi è stato poi elaborato (con lievi modifiche) e fatto propro dal premier francese Briand che l'ha presentato come strada da battere alla "Società delle Nazioni" (mi pare nell'ottobre del 1929 ... ma siccome sto andando a memoria potrei anche non dire le date giuste). Briand andava d'accordo con Stresemann (premier della "Germania di Weimar" negli ultimi anni '20) [[*] Sbagliato! V. nota correttiva in cxalce] fin da quando Stresemann era solo ministro degli esteri. Ma Stresemann morì inaspettatamente proprio nell'ottobre del 1929 (ed era già morto da poco quando Briand presentò il "suo" piano di "Europa Unita" alla Società delle Nazioni). Qualche anno dopo riusciva a diventare "premier" della Germania Adolf Hitler. Paneuropa aveva sezioni anche in Germania. Naturalmente assunse posizioni anti-naziste ... e da lì a poco fu soppressa in Germania e poi – con l'"Anschluß" – anche in Austria (e poi ancora in ogni territorio invaso dalla Wehrmacht del Terzo Reich).
Kalergi vagheggiava la spontanea rinuncia alla totale sovranità del proprio stato da parte dei singoli governi [quali erano allora, compreso il governo fascista di Mussolini nel Regno d'Italia] per pura "convenienza", essendo (per lui) palese che altrimenti (ossia con la pretesa di mantenere le singole totali sovranità nazionali] l'Europa sarebbe incappata nuovamente in guerre disastrose (tanto più disastrose quanto maggiore era l'innovazione tecnologica).
Eravamo in un'epoca in cui dominava culturalmente l'idealismo (specie quello hegeliano). E non dimentichiamo che Hegel vedeva i negri africani (come pure i pellerossa americani) ancora in fase evolutiva, quindi non ancora completamente umani come gli europei! Per non parlare di avventurieri "colonializzatori" (come, per esempio, Cecil Rhodes, quello che aveva procurato al regno Unito la colonia sud-africana Rodesia [oggi "Zimbawe"] qualche decennio prima). Rhodes rirteneva "razza inferiore" ogni razza autoctona africana e predicava apertamente la superiorità razziale britannica (destinata secondo Rhodes a comandare sul mondo intero).
Certo: ora non è più così! Ma Paneuropa (ossia il sogno politico di Kalergi) nasce solo 4 anni dopo la fine della 1ª guerra mondiale al culmine del "colonialismo" europeo!
Sono gli europei (in quest'epoca) che emigrano, che invadono territori non europei, che a volte concludono il genocidio degli autoctoni (come avviene ad esempio in Australia, colonia britannica, da parte dei colonizzatori in maggioranza britannici) .
–––

------
P. S. (Editando apposta)
[*] Ho detto informazioni sbagliate su Stresemann!
NON era capo del governo negli ultimi anni '20 (come ho scritto).
E' stato "cancelliere" del Reich nel 1926 e poi ministro degli esteri della Repubblica di Weimar dal 1923 fino alla precoce morte (per infarto a soli 51 anni) nel'ottobre del 1929.
Nel 1925 stipulò (come ministro degli esteri a nome della Germania) il patto di Locarno con la Francia di Briand, (una specie di patto di riconciliazione, sotto la garanzia della Gran Bretagna). A seguito di questo patto, la Germania fu ammessa alla Società delle Nazioni (1926) e Briand e Stresemann ricevettero il "premio Nobel per la pace" (ancora nel 1926).
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»

Ultima modifica di Erasmus : 22-07-18 09:10.
Erasmus non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-07-18, 16:04   #25
Valerio Ricciardi
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2011
Ubicazione: Roma
Messaggi: 325
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

...normale troll travestito da spirito libero che non vuole annegare nell'insopportabile omologazione del politically correct.
__________________
INQUINAMENTO LUMINOSO - Nel Lazio è pienamente in vigore la la L.R. 23 del 2000 che disciplina ogni fonte di luce esterna (orientamento e intensità). Segnalate a LAZIO STELLATO, il Coordinamento per la riduzione/prevenzione dell'IL ed il risparmio energetico le situazioni che trovate nocive: laziostellato@gmail.com

Ultima modifica di Valerio Ricciardi : 21-07-18 16:07.
Valerio Ricciardi non in linea   Rispondi citando
Vecchio 22-07-18, 06:01   #26
aleph
Utente Esperto
 
L'avatar di aleph
 
Data di registrazione: Jul 2005
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,133
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

Ma quale troll, lord byron ha detto nella sostanza cose ineccepibili.

Infatti gente come sat chiama gli italiani “italioti” proprio perché è anti italiano.

Dunque bravo lord byron!
aleph non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 22-07-18, 07:06   #27
GimoIng
Utente Junior
 
Data di registrazione: Apr 2018
Ubicazione: Trieste
Messaggi: 85
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

Adesso si usa tanto questa nuova espressione troll, come nella scuola chi non ha voglia di studiare non si definisce più somaro, ma soggetto con difficoltà di apprendimento.

Ecco, io riprenderei un po' la nomenclatura classica, l'analisi di Lord Byron è quantomeno superficiale, di frasi fatte da bar, probabilmente frutto di commenti di chi a suo tempo ha avuto difficoltà di apprendimento.
Siamo al bar, quindi ci sta, ma questo è comunque un forum particolare, difficile trovare sponda su questioni messe giù così, ad cazzum canis.

Sat definisce italioti mica tutti, ma solo quelli con questa spinta al tifo per una parte o per l'altra, che di solito non sanno leggere la bolletta della luce.
Mi spiego, la sanno leggere, ma non ci capiscono nulla.

Le espressione anti-italiano o disfattista le eviterei, mi ricorda folle di idioti
GimoIng ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 22-07-18, 07:49   #28
aleph
Utente Esperto
 
L'avatar di aleph
 
Data di registrazione: Jul 2005
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,133
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

Quote:
GimoIng Visualizza il messaggio

Sat definisce italioti mica tutti, ma solo quelli con questa spinta al tifo per una parte o per l'altra, che di solito non sanno leggere la bolletta della luce.
Mi spiego, la sanno leggere, ma non ci capiscono nulla.

Le espressione anti-italiano o disfattista le eviterei, mi ricorda folle di idioti
A me sembrano folle di idioti gli anti italiani e chi li sostiene perché al dunque sono solo penosi snob autolesionisti.

Tipico della sinistra italiana, che a forza di seminare disprezzo per tutti quelli intellettualmente “diversi” l’unica cosa sana che ha fatto è farsi disprezzare e finalmente autodistruggersi.

Ma sai che c’è? ...ah che goduria!
aleph non in linea   Rispondi citando
Vecchio 22-07-18, 08:30   #29
GimoIng
Utente Junior
 
Data di registrazione: Apr 2018
Ubicazione: Trieste
Messaggi: 85
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

A parte che io non sono la Sinistra Italiana, qui non si tratta di essere diversi, ma ignoranti, o peggio limitati.

Leggi meglio il post: cosa c'entrano i bambini della scuola materna e il maestro che risolve intelligentemente la cosa cercando di integrare il più possibile con la Boldrini?

C'è uno sfogatoio dedicato per dire cazzate, si chiama Facebook...lì trovi un sacco di gente che più la spari grossa più like ti mette, perchè non usare quella? No, e allora ti becchi anche le risposte...qua funziona che a commento stupido passi per cretino, non per patriota.
GimoIng ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 22-07-18, 08:35   #30
aleph
Utente Esperto
 
L'avatar di aleph
 
Data di registrazione: Jul 2005
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,133
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

Ma infatti non sto parlando di te, parlo in generale.

Poi se ti riconosci nella fattispecie...
aleph non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 21:16.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it