Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Rudi Mathematici
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 22-10-19, 18:06   #211
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,625
Predefinito Re: Distanza fra pianeti

Comincio a capire.... tutto ciò che sfugge alla gravità terrestre continua la sua corsa sempre a 30 km/s perchè quella è la sua energia cinetica acquisita, e per frenare questa velocità occorre tantissima energia (e potenza) se si vuole farlo in tempi brevi.
Ma per far cadere l'oggetto sul Sole non basta DEVIARE la sua traiettoria quindi l'orbita verso l'interno? occorrerebbe molta meno energia, l'orbita diventerebbe una spirale sempre più stretta e alla fine l'oggetto verrebbe attirato dal sole.... Oppure l'orbita anzichè diventare più stretta diventerebbe sempre più ellittica e l'oggetto non cadrebbe mai sul Sole? se è così forse riesco finalmente a capire come si possa originare e mantenere un'orbita.......
Però mi sorge un altro dubbio: avendo l'oggetto (missile o astronave) una massa enormemente più piccola di quella della Terra subirebbe molto meno l'attrazione del Sole e la velocità di 30 km/s lo farebbe schizzare in una traiettoria quasi rettilinea non essendoci più la Terra a tenerlo ancorato.....
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)

Ultima modifica di ANDREAtom : 22-10-19 18:10.
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 22-10-19, 21:37   #212
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,541
Predefinito Re: Distanza fra pianeti

Quote:
ANDREAtom Visualizza il messaggio
Comincio a capire.... tutto ciò che sfugge alla gravità terrestre continua la sua corsa sempre a 30 km/s perchè quella è la sua energia cinetica acquisita, e per frenare questa velocità occorre tantissima energia (e potenza) se si vuole farlo in tempi brevi.
Ma per far cadere l'oggetto sul Sole non basta DEVIARE la sua traiettoria quindi l'orbita verso l'interno?
Quello che ti sfugge è che non è possibile "deviare" l'orbita verso il Sole senza azzerarne la componente tangenziale, e quindi senza aggiungere ai +30 km/s -30 km/s.
Quote:
... Oppure l'orbita anzichè diventare più stretta diventerebbe sempre più ellittica e l'oggetto non cadrebbe mai sul Sole? se è così forse riesco finalmente a capire come si possa originare e mantenere un'orbita.......
Infatti è così. Se togli solo una parte dei 30 km/s l'orbita diventa più ellittica, abbassando il perielio ma senza cadere sul Sole.
Quote:
Però mi sorge un altro dubbio: avendo l'oggetto (missile o astronave) una massa enormemente più piccola di quella della Terra subirebbe molto meno l'attrazione del Sole e la velocità di 30 km/s lo farebbe schizzare in una traiettoria quasi rettilinea non essendoci più la Terra a tenerlo ancorato.....
Nemmeno per sogno! L'accelerazione gravitazionale subita da un corpo non dipende minimamente dalla sua massa, ma solo dalla massa del corpo che genera il campo.
Hai dimenticato l'esperimento didattico della piuma e del peso di piombo che cadono, nel vuoto, esattamente con la stessa velocità ?
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-10-19, 19:13   #213
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 6,480
Predefinito Re: Distanza fra pianeti

Per quanto io avrei sentito anche dire che nello spazio ci sono delle vere e proprie stazioni di servizio in cui è conveniente per le navicelle o sonde fare delle deviazioni.
Sarebbero i punti Lagrangiani. Non ricordo di preciso se al punto 1; 2 o 3
Ciao
nino280 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-10-19, 00:08   #214
Sat
Utente Senior
 
L'avatar di Sat
 
Data di registrazione: Dec 2009
Messaggi: 1,138
Predefinito Re: Distanza fra pianeti

non male come idea. Si potrebbe mettere anche un SondaGrill.

Scherzi a parte, si i Punti di Lagrange o punti di oscillazione, sono delle posizioni dalle caratteristiche molto interessanti. Nell'ultimo anno ho seguito da vicino una missione cinese che sfruttava proprio L2 per comunicare con una sonda fatta allunare sull'altra faccia della luna. In realtà la missione era composta da una vera flotta; una sonda con rover(una macchinina) e tre satelliti. Un satellite "ponte radio" fu posizionato in L2, due satelliti dovevano essere messi in orbita lunare e una sonda fu fatta allunare sulla parte "nascosta" della luna. Dei due satelliti in orbita lunare solo uno raggiunse l'orbita. Del secondo si persero le tracce e ora vaga da qualche parte nello spazio. Il satellite in orbita lunare dopo poco più di un anno di onorato servizio fu fatto cadere di proposito il 31 luglio di quest'anno per fine missione. Un cratere in più sulla luna, un pezzo di ferraglia in meno in orbita lunare.
Restano tuttora attivi il satellite in L2 e la sonda con rover sull'altra faccia della luna.
__________________
How many times must a man look up
Before he can see the sky?

Ultima modifica di Sat : 24-10-19 00:19.
Sat non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-10-19, 11:08   #215
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 6,480
Predefinito Re: Distanza fra pianeti

Non ci capisco nulla di quell'immagine.
Precisamente quell'orbita che fa vedere dove è scritto L2 halo orbit.
Perché io pensavo che se L2 è riferita alla terra rispetto al sole deve girare intorno al sole, se invece è riferito alla luna rispetto alla terra, deve essere un punto fisso rispetto alla Luna ma deve girare intorno alla Terra .
Li è marcata un'orbita che gira per i fatti suoi.
Ciao
nino280 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-10-19, 11:13   #216
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 6,480
Predefinito Re: Distanza fra pianeti

https://www.facebook.com/Link2Univer...5009752896573/

Spero che questa roba che linkato mi giri.
Ciao
Comunque è chiaro che io un pochino ci scherzavo su quando ho cominciato a parlare dei punti Lagrangiani e poi ho detto "stazione di servizio" ed è chiaro che non c'è l'omino al distributore con la pompa della benzina.
Ma pare, che come al solito bisogna approfondire, ed è per questo che non sapendo parlo al condizionale, e ripeto, pare che nei viaggi delle navicelle i punti lagrangiani, non so quanto largamente, ma vengono usati.

Ultima modifica di nino280 : 24-10-19 11:25.
nino280 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-10-19, 16:08   #217
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,625
Predefinito Re: Distanza fra pianeti

I punti Lagrangiani saranno zone dove il campo gravitazionale assume una forma particolare; da quanto detto prima da Mizarino pare che un veicolo spaziale non si possa "guidare" in alcun modo nello spazio, quindi cambiamenti di rotta, inversioni ad "U" per poter ritornare sulla Terra può farli solo "aggrappandosi" e girando intorno a campi gravitazionali.
Ho cercato molto in rete sul modo di guidare un'astronave nello spazio ma non c'è niente di niente su tutto questo; forse perchè le astronavi non esistono ancora, ma se mai verranno realizzate dovranno inventare anche nuovi sistemi di propulsione....
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-10-19, 16:30   #218
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 6,480
Predefinito Re: Distanza fra pianeti

Andrea, sei sicuro di quello che hai detto, che non si riesce a guidare le sonde?
Io so per esempio che la Soho (si vabbè non so dove va messa l'acca) comunque quel satellite che studia il Sole e che è piazzato proprio in un punto lagrangiano credo proprio in L2 (tutte le cose che si dicono, per non dirle troppo grosse, bisogna sempre andare a controllare) comunque sono più che certo che è messo in un lagrangiano.
Se non si riesce a guidare i satelliti, come c'è l'hanno messo proprio li? Con le mani?
Anche lo James Webb Telescope verrà piazzato in un punto lagrangiano. L2? Da controllare anche questo.
Ciao
Ho controllato: Soho è in L1 Mentre Plank è o era non ricordo più se è ancora operativo, in L2.
Vado a cercare dove verrà messo lo JWT
Trovato, verrà messo il L2

Ultima modifica di nino280 : 24-10-19 16:51.
nino280 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-10-19, 16:58   #219
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,625
Predefinito Re: Distanza fra pianeti

Da come dice Mizarino (mi correggerà se ho capito male) non si può cambiare rotta mantenedo la velocità inerziale.
Per quanto riguarda il posizionare un satellite in un certo punto la traiettoria può essere calcolata fin dal momento del lancio, ma tenendo sempre conto dei campi gravitazionali che poi fanno deviare l'oggetto.
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-10-19, 17:27   #220
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 6,480
Predefinito Re: Distanza fra pianeti

Boh?
Io ero convinto che basta un razzetto non so come chiamarli, un motorino da 4 soldi per deviare la rotta.
Ne è anche un esempio che tutti i mesi sulla stazione spaziale accendono i razzetti per riportarla in orbita visto che in un mese perde un centinaio di metri di quota.
Ciao
Insomma una cosa è se si parla del Viking o il Pioner lanciati 50 anni fa che avendo esaurito il carburante (non so se avevano dei propulsori atomici) ora sono alla deriva, diciamo non più controllabili, un'altra cosa è se si parla di sonde dei giorni nostri.
Si devono controllare a tutti i costi.
Non si può dire "Vai" e che Dio ci aiuti
Ciao

Ultima modifica di nino280 : 24-10-19 20:03.
nino280 non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 23:00.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it