Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Astronomia d'altri tempi
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 18-06-17, 12:48   #11
medved
Utente Junior
 
Data di registrazione: Nov 2012
Messaggi: 339
Predefinito Re: Kenko 90 /1300: il ritorno di un Samurai di stelle doppie!

Di recente la Bresser ha introdotto in catalogo un rifrattore che se non può competere con il kenko in qualità ne ripropone comunque in parte la filosofia. Nel mio piccolissimo mi diverto con due sessantini stein da 700 e 900 mm di focale e diaframnando il mediocre konus 120/1000 a 75 o 80 mm, diametri con i quali inizia ad avere una resa piacevole sul planetario.
__________________
Franco Milani
Swarovski habicht '84 10x40 (voto 8); mezzo Zenith 10x50 (Voto 6); Tasco Futura LE 10x50 (voto 5);Bushnell WP 8x40 (voto 7-); General HiT MDL 7x50 (voto 8,5); Sotem '93 10x50 (voto 6,0); Tento/bresser '88 20x60 (voto6,5); Tento '91 20x60 in prestito (voto 5,5);BA7 SW 20x80 angolato in prestito (voto 8,0); Swift Newport MKI '65 10x50 (voto 7); Swift Saratoga MKII '74 8x40(voto 7 con riserva).
medved non in linea   Rispondi citando
Vecchio 18-06-17, 19:50   #12
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 17,097
Predefinito Re: Kenko 90 /1300: il ritorno di un Samurai di stelle doppie!

Deve essere chiara una cosa. Quando si osserva con ingrandimenti superiori al limite di roll-off, grossomodo il diametro in mm moltiplicato due, se l'ottica è buona si vede perfettamente nitido. Però non si vede nulla in più, questo deve essere chiaro. Quindi è casomai un indice della buona costruzione ottica, non del fatto che il telescopio "regga" realmente quegli ingrandimenti. Con il Rumak 180/1800 ho ossevato la Luna ad oltre 600 ingrandimenti, ma non si vedeva nulla in più di quello che avrei visto a 360x. Come col Ts APO 130/910 ho osservato la Luna ad oltre 400 ingrandimenti, si vedeva perfettamente nitida, ma se avessi usato il meade 12" ACF a 400 ingrandimenti avrei visto dei particolari che con il 130mm non si possono vedere in alcun modo.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 19-06-17, 06:40   #13
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 46,221
Predefinito Re: Kenko 90 /1300: il ritorno di un Samurai di stelle doppie!

Assolutamente vero.

Potremmo semmai dire che con un piccolo rifrattore da 70-90mm ad f15 si satura molto più spesso tutta la sua potenzialita con un seeing mediocre, ma con un seeing buono-eccellente, un grosso diametro mostra ciò che al piccoletto è negato sempre.

Ecco perchè è stratosferico il mio RUMAK INTES MICRO da 152/2250mm ad f15, lui riesce a rendere tutta la potenza concessa ad un 152mm, molto più spesso dei miei SCT da 204mm e 280mm se il seeing e medio-mediocre, però con seeing buono-eccellente il RUMAK si ferma a quanto concesso ad un 152mm, che in verità non è poi tanto poco.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO M500 da 127/1270mm ad f10--RUMAK INTES MICRO ALTER M615 da 152/2250mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 22-06-17, 11:31   #14
urania
Utente
 
L'avatar di urania
 
Data di registrazione: Oct 2005
Ubicazione: roma
Messaggi: 916
Predefinito Re: Kenko 90 /1300: il ritorno di un Samurai di stelle doppie!

Generalmente il seeing dei centri abitati non offre la possibilità di utilizzare appieno la capacità di un telescopio a specchio.

Acclimatizzazione delle ottiche, piume di calore, seeing poco trasparente e turbolento rendono alquanto discutibile la resa dei telescopi a specchio rispetto ad un rifrattore soprattutto quelli a lunga focale che possono essere utilizzati con più profitto dai centri abitati.

Urania
__________________
C8 edge, C6 xlt, Vixen 70 Fl, Kenko 90 \1300 acro, Zeiss Telementor 63 C, Lunt 50 .
Ortho baader genuine complta, Clave' 30mm, Ultima Celestron japan serie completa, Nagler 4,5mm e 12mm.
urania non in linea   Rispondi citando
Vecchio 22-06-17, 15:08   #15
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 17,097
Predefinito Re: Kenko 90 /1300: il ritorno di un Samurai di stelle doppie!

Si, i rifrattori traggono i massimi benefici dall'osservazione da cieli urbani.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Vecchio 28-06-17, 19:13   #16
fonta16
Super Moderator
 
L'avatar di fonta16
 
Data di registrazione: Jun 2004
Ubicazione: Carpineti (RE)
Messaggi: 6,988
Predefinito Re: Kenko 90 /1300: il ritorno di un Samurai di stelle doppie!

Ciao, io tempo fa intubai un 90/1000 Kenko (LINK)
piu' per curiosità che altro e devo dire che mi è parso ottimo. Unica pecca, una leggera dominante giallognola...hai mai notato una cosa del genere??
__________________
dob16",C11,MAK127,Ziel120/600,102/612ED,SW 80ED,Kenko 80/1000,TS66ED,Nexus 23-41X100,Canon 10X30 IS,
TSWA38,MeadeSP26,XW20,MeadeSWA16-28,MeadeUWA8.8-14,GO9e7,Nagler7,HR 4-2,5
Neq6 Pro, GiroFonta autocostruita (Clone giro3).-DMK21,filtri Baader RGB.
www.gabrielefontana.it www.gadarastrofili.it
fonta16 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 29-06-17, 19:07   #17
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 46,221
Predefinito Re: Kenko 90 /1300: il ritorno di un Samurai di stelle doppie!

La lunga focale, oppure per dirla più correttamente, un alto rapporto focale e il conseguente più basso fattore di ostruzione, aiuta a frenare la turbolenza anche nei catadiottrici.

Il mio RUMAK INTES MICRO da 152/2250mm ad f15, sfodera delle immagini nitidissime e ferme, rispetto ai pur ottimi ACF da 8" e C11 HD.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO M500 da 127/1270mm ad f10--RUMAK INTES MICRO ALTER M615 da 152/2250mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 29-06-17, 19:15   #18
urania
Utente
 
L'avatar di urania
 
Data di registrazione: Oct 2005
Ubicazione: roma
Messaggi: 916
Predefinito Re: Kenko 90 /1300: il ritorno di un Samurai di stelle doppie!

L'effetto di dominante giallognola che hai notato sul tuo kenko autocostruito é forse dovuto all'assenza di diaframmi all'interno del tubo.

Io non ho notato questo effetto nel kenko originalec she posseggo.

Urania
__________________
C8 edge, C6 xlt, Vixen 70 Fl, Kenko 90 \1300 acro, Zeiss Telementor 63 C, Lunt 50 .
Ortho baader genuine complta, Clave' 30mm, Ultima Celestron japan serie completa, Nagler 4,5mm e 12mm.
urania non in linea   Rispondi citando
Vecchio 08-09-17, 06:18   #19
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 46,221
Predefinito Re: Kenko 90 /1300: il ritorno di un Samurai di stelle doppie!

Sana curiosità tecnica di questa mattina, ma qualcuno ha mai provato un confronto diretto tra un MAK SW da 127/1500mm, oppure un MAK KONUS da 130/1900mm, oppure il supertrasversale RUMAK INTES MICRO M500 da 127/1270mm, contro un rifrattore da 90/1300mm VIXEN--KENKO, sui pianeti e stelle doppie?

I MAK e RUMAK citati sono estremamente più leggeri, compatti e montabili, rispetto ad un ACRO da 90/1300mm e siccome non è vero che siamo nati per soffrire, sarebbe increscioso scoprire a posteriore che i MAK e RUMAK citati, se la cavano alla pari, oppure quasi alla pari con il prestazionale, ma certamente scomodo lungagnone.

Una cosa la ricordo bene, forse 20 anni fa mi fu offerto a 200.000 lire del vecchio conio, un VIXEN 90/1300mm, avevo già una EQ6 e ricordo benissimo di quanto questo 90mm stressasse la mia grossa EQ6, oltre a quanto fosse scomodo stare dietro alle ampie escursioni spaziali dell'oculare sui più svariati oggetti.

Immagini certamente eccellenti, ma quanta fatica stargli dietro.

Nessun preconcetto sul risultato di cui chiedo a terze persone, se avessi avuto un preconcetto non avrei fatto la domanda.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO M500 da 127/1270mm ad f10--RUMAK INTES MICRO ALTER M615 da 152/2250mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 09:33.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it