Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Osservare il Cielo > Osservazioni in Alta Risoluzione > Stelle Doppie
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 25-06-15, 06:08   #1
lsnrts
Utente Junior
 
L'avatar di lsnrts
 
Data di registrazione: Apr 2013
Ubicazione: Provincia di Cuneo, nel Roero
Messaggi: 389
Predefinito Epsilon Lyrae

Ieri sera abbiamo osservato qualche doppia facendo confronti tra l'acromatico 70/900 della SW ed il Dobson 250/1250 della GSO. Le immagini erano a mio parere più gradevoli nell'acromatico, anche se si notava molto meno il colore delle stelle. Puntini spenti contro crocettine luminose...

Ad un certo punto proviamo a osservare Epsilon Lyrae a circa lo stesso ingrandimento. Nel Dobson non si distingueva con facilità la natura di doppia doppia. Forse un pelino, ma non ci avrei giurato. Nell'acromatico invece era una visione stupenda. Le coppie di stelle erano vicinissime ma assolutamente separate, contornate da una delicata aureola. Due in senso orizzontale e due in senso verticale. Si vedevano bene anche i colori leggermente diversi. Uno spettacolo!
__________________
Strumenti: GSO Dobson 250/1250,TS-OPTICS Newton 114/900 eq3, Skymaster 10x21
Accessori: 32mm, 17mm, 8mm, Lente di Barlow 2x, filtri wratten
"Tutto ciò che vediamo delle stelle sono solo vecchie fotografie". Dr. Manhattan - Watchmen
lsnrts non in linea   Rispondi citando
Vecchio 25-06-15, 06:21   #2
Robb
Utente Esperto
 
L'avatar di Robb
 
Data di registrazione: Nov 2008
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 2,644
Predefinito Re: Espilon Lyrae

Mi sembra strano però, sicuri al 100% che il 250mm fosse ben collimato e acclimatato?
Nel mio vecchio 10" la Epsilon Lyrae si sdoppiava-sdoppiava in maniera super facile ed evidentissima, si vedeva anche molto nettamente che una coppia è più stretta e l'altra appena meno.
Invece i colori sulle singole stelle proprio non li ricordo, sicuri che non fosse cromatismo?
Comunque se collimate e acclimatate il 10" e salite con gli ingrandimenti non dovrebbe esserci storia
__________________
Forse s'avess'io l'ale da volar su le nubi, e noverar le stelle ad una ad una, (...), più felice sarei, candida luna.

Telescopio di notte: Dobson Jach Blak 16"
Telescopio di giorno: Lunt 60 BF 1200 PT FT DS
Oculari: Baader Aspheric 36mm - Explore Scientific 24mm - Ethos 13mm - Ethos 8mm - Barlow Powermate 2,5X
Filtri: DGM Optics NPB - Thousand Oaks OIII - Astronomik H-Beta

Ultima modifica di Robb : 25-06-15 06:24.
Robb non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 25-06-15, 08:21   #3
bongi02
Super Moderator
 
L'avatar di bongi02
 
Data di registrazione: Sep 2007
Ubicazione: Ciampino (RM)
Messaggi: 10,215
Predefinito Re: Espilon Lyrae

Anche io ho osservato ieri sera questa stupeda doppia coppia approfittando della bella serata lasciata in eredità da una giornata di pioggie insistenti.

Ho utilizzato un acromatico 100/1000 a 200X e 285X ingrandimenti .
E' sempre uno spettacolo esaltante ! Due coppie di perle ben separate e distanti a sufficienza da consentire la quasi completa visione del 1° anello di ognuna !

Per contro l'immagine ottenuta da un C8 in parallelo (ben collimato), la settimana scorsa, utilizzando gli stessi ingrandimenti, faceva fatica a mostrare la netta separazione tra le due stelline di ogni coppia a causa dell'effetto "palla di spugna" tipico dei riflettori.


Osservando questa coppia nel passato con il 40cm, per quanto potesse essere ben collimato, non ho mai goduto della bellezza fornita dall'immagine del piccolo rifrattore !
__________________
e Notti Stellate da Giuseppe BONGIORNI: http://www.giuseppebongiorni.it
A
ssociazione Tuscolana di Astronomia (A.T.A.)
: http://www.ataonweb.it
Dobson RP-Astro 16"/f4,5 - MAK127 2"... e tutti quelli dell'A.T.A. !
Binocoli: Nikon Act. EX 12x50 CF - Konus BWCF 20x80
Principali Oculari: Ethos 8 e 13mm - Antares 30mm - Zoom Baader MARK II 8-24mm ...
bongi02 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 25-06-15, 09:36   #4
Save87
Utente Super
 
L'avatar di Save87
 
Data di registrazione: Mar 2009
Ubicazione: Foiano della Chiana Toscana Italia Europa Terra Sistema solare Via Lattea Universo
Messaggi: 3,971
Predefinito Re: Espilon Lyrae

Io sono d'accordo con Robb, ho avuto occasione di osservare molte volte Epsilon Lyrae 1 e 2 col Dobson 250/1250 e sono sempre riuscito a discernere la doppia coppia senza il minimo problema, anche con seeing non eccelso.

Per quanto riguarda i colori io le ho sempre viste tutte azzurre, ma la percezione dei colori delle stelle doppie è un fattore molto soggettivo, ed io non gli darei troppo peso a questa discrepanza di colore, anche considerando il residuo di cromatismo di un rifrattore acromatico.

Come sistema multiplo non è troppo difficile. L'altra sera ho fatto un esperimento, ed ho verificato che con l'80/400 a 125x si riesce a sdoppiare ogni coppia di stelle, seppure le stelle rimangono molto ravvicinate in queste condizioni.

La mia opinione è che un telescopio da 25 cm ha bisogno di un seeing adeguato per raggiungere quegli alti ingrandimenti (molto più alti rispetto ad un piccolo rifrattore) dove si iniziano a vedere i dischi di Airy. Ma se il seeing è buono è in grado di separare stelle doppie molto strette, sotto l'arcosecondo, e di fornire immagini stellari sicuramente diverse rispetto ad un rifrattore, ma comunque molto valide, con diversi anelli di Airy attorno al disco stellare.

Il rifrattore è il telescopio migliore in assoluto per osservare le stelle doppie, proprio per la purezza della forma della stella, ne sono veramente convinto. Ma non fa miracoli, è sempre soggetto al suo potere risolutivo. Certo, il seeing non permette quasi mai di separare stelle doppie più strette di un arcosecondo, ma è anche vero che un telescopio da 50 mm di diametro non le separerebbe comunque. E poi c'è da considerare anche la luce raccolta: le stelle in un 25 cm sono brillanti, vive, sature di colore, sprigionano energia; in un 6 cm sono smorte, spente, opache. Per esempio la abusatissima Albireo nel 60/700 è pochissimo emozionante, si vedono due stelline deboli ed appena colorate; nel 250/1250 è accecante, due gemme luccicanti e colorate nel cielo, ambra ed acquamarina, immerse in un campo stellare molto ricco. Insomma, io se dovessi scegliere di osservare Epsilon Lyrae con il 60/700 o con il 250/1250 non avrei il minimo dubbio e sceglierei quest'ultimo. Anzi, ora che ci penso uso l'MN 68.
__________________
Mi chiamo: Saverio Falciani - Il mio blog: AMICO DELLE STELLE

Osservo con: Guan Sheng Optical Deluxe 250/1250 - Intes-Micro MN 68 152/1216 - Sky-Watcher Startravel 80/400 - Heyford 60/700 - Salmoiraghi & Viganò Magellano 10x50 - Breaker 7x35

Una stella brilla sull'ora del nostro incontro - J.R.R. Tolkien
Save87 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 25-06-15, 09:53   #5
bongi02
Super Moderator
 
L'avatar di bongi02
 
Data di registrazione: Sep 2007
Ubicazione: Ciampino (RM)
Messaggi: 10,215
Predefinito Re: Espilon Lyrae

Save sono d'accordo con le tue considerazioni, ma non c'è solo l'aspetto della ricerca e dello studio di sistemi al limite della separazione.
E' proprio una questione di purezza delle immagini.
Le stelle viste in un riflettore (collimato ed acclimatato a dovere), pur se molto brillanti ed estremante piacevoli nell'eventuale contrasto cromatico, al salire degli ingrandimenti mostrano quello sgradevolissimo effetto "palla di spugna" che è tanto più fastidioso quanto più la stella è luminosa ed alti gli ingrandimenti.

E' anche vero che a me manca l'esperienza di un diametro intermedio essendo passato da un Newton da 8" a quello da 16" (della brevissima esperienza con l'LX da 10" non ho molti ricordi), per cui probabilmente proprio il diametro dello strumento influisce molto pesantemente sulle immagini che si riesce ad ottenere, visto che la massa vetrosa del grande Specchio Primario non va mai realmente in temperatura e che questo influisce sulla collimazione che andrebbe sempre risistemata.
Questo non crea grossi problemi sul Deep Sky ma su un'immagine stellare ingrandita certamente si !
__________________
e Notti Stellate da Giuseppe BONGIORNI: http://www.giuseppebongiorni.it
A
ssociazione Tuscolana di Astronomia (A.T.A.)
: http://www.ataonweb.it
Dobson RP-Astro 16"/f4,5 - MAK127 2"... e tutti quelli dell'A.T.A. !
Binocoli: Nikon Act. EX 12x50 CF - Konus BWCF 20x80
Principali Oculari: Ethos 8 e 13mm - Antares 30mm - Zoom Baader MARK II 8-24mm ...
bongi02 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 25-06-15, 13:28   #6
lsnrts
Utente Junior
 
L'avatar di lsnrts
 
Data di registrazione: Apr 2013
Ubicazione: Provincia di Cuneo, nel Roero
Messaggi: 389
Predefinito Re: Espilon Lyrae

La collimazione è un po' che non la ricontrollo, sicuramente sarà un pelino da risistemare. L'acclimatamento ed il seeing erano invece ok.

Come dice Bongi la nostra curiosità non era tanto quella di riuscire a sdoppiare o meno la stella, cosa che ho già fatto in passato con il Dobson, ma quella di saggiare la bellezza di un sistema stellare un attimino più impegniativo utilizzando strumenti diversi. Colpa mia che non ho specificato.

Abbiamo utilizzato 150x sul settantino e 156,25x sul Dobson per avere di proposito pochissima separazione. Sicuramente se fossi salito a 300 o più avrei sdoppiato e lasciato indietro il settantino, ma a parità di ingrandimenti abbiamo potuto vedere le differenze. E in quella piccolissima separazione abbiamo notato che nel settantino erano separate facilmente, mentre nel Dobson erano più "impastate" proprio a causa della non puntiformità stellare. Forse ora mi sono spiegato meglio.

Sui colori non saprei dirvi. Io vedevo una leggera differenza cromatica, ma dopotutto sono noto per vedere verde la secondaria di Cor Caroli...
__________________
Strumenti: GSO Dobson 250/1250,TS-OPTICS Newton 114/900 eq3, Skymaster 10x21
Accessori: 32mm, 17mm, 8mm, Lente di Barlow 2x, filtri wratten
"Tutto ciò che vediamo delle stelle sono solo vecchie fotografie". Dr. Manhattan - Watchmen
lsnrts non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 25-06-15, 16:09   #7
Robb
Utente Esperto
 
L'avatar di Robb
 
Data di registrazione: Nov 2008
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 2,644
Predefinito Re: Espilon Lyrae

È vero ciò che dice Bongi della purezza, ma è anche vero ciò che dice Save della luminosità.

Per esempio non credo che, escludendo tutte le altre cose, l'immagine nel 250mm fosse luminosa come nel 70mm. È giusto fare paragoni a parità d'ingrandimento, ma a parità d'ingrandimento con diametri molto diversi avrai pupille d'uscita molto diverse, nel caso specifico 0,46mm del 70mm contro 1,6mm del 250mm, ovvero nel 250mm stavi lavorando a una PU 3,5 volte più grande rispetto al 70mm rimanendo a parità d'ingrandimento.

Il seeing una volta tanto lo si può lasciare in pace e non considerare dato che i due strumenti lavoravano agli stessi ingrandimenti

Riguardo alle palle di polistirolo è vero che queste vengono fuori facilmente col newton, ma se lo specchio è fatto a modino, collimato e acclimatato alla perfezione io mi ricordo che già col 10" si vedeva addirittura la differenza di diametro del disco dei satelliti galileiani. Pronto a ricredermi ma sfido il settantino a riuscirci.
È che un settantino lo piazzi lì e praticamente già dà il massimo, un 10" lo piazzi lì e se uno non sta un po' attento ad alcune cose non dà il massimo nemmeno dopo un'ora.
In questo senso un 10" è più uno sbattimento usarlo e non lo sfrutterai al massimo ogni sera (parlo per me almeno, lo ammetto candidamente), però volendo di benzina ne ha su tutti i fronti! Una cosa su cui però vince a mani basse il settantino sono i grandi campi.
__________________
Forse s'avess'io l'ale da volar su le nubi, e noverar le stelle ad una ad una, (...), più felice sarei, candida luna.

Telescopio di notte: Dobson Jach Blak 16"
Telescopio di giorno: Lunt 60 BF 1200 PT FT DS
Oculari: Baader Aspheric 36mm - Explore Scientific 24mm - Ethos 13mm - Ethos 8mm - Barlow Powermate 2,5X
Filtri: DGM Optics NPB - Thousand Oaks OIII - Astronomik H-Beta
Robb non in linea   Rispondi citando
Vecchio 25-06-15, 19:04   #8
Save87
Utente Super
 
L'avatar di Save87
 
Data di registrazione: Mar 2009
Ubicazione: Foiano della Chiana Toscana Italia Europa Terra Sistema solare Via Lattea Universo
Messaggi: 3,971
Predefinito Re: Espilon Lyrae

Però circa 150x per un telescopio da 25 cm sono pochi per mostrare gli Anelli di Airy, che poi sono quelli che rendono bella la visione di una stella. A bassi ingrandimenti, in relazione al diametro, semplicemente non si vedono. In proporzione stavi osservando una stella col Dobson così come avresti potuto osservarla a 44x con il 70 mm. Per vedere gli anelli anche col Dobson devi salire molto con gli ingrandimenti, ma se hai un diametro troppo grande c'è il rischio che non trovi quasi mai un seeing adeguato per quegli ingrandimenti. Quando sono capitate serate di seeing calmo le stelle sono belle anche con un Newton, naturalmente non come nel rifrattore per vari motivi (ostruzione, crociera, etc.), però non sono macchie di forma informe, per dirla alla Camillo Boito. Vi riporto una descrizione di Cor Caroli, visto che se ne parlava, col Dobson da 25 cm, in data 2/5/13 : Ieri sera ... alcune mie scorribande avevano come punto di partenza proprio questa stella così ho deciso anzitutto di osservarla. Dico solo che è una stella doppia luminosissima, veramente molto bella. Entrambe le stelle mi sono parse di colore bianco. La visione era un quadretto meraviglioso grazie anche alla croce di diffrazione che si originava da Alpha1. Ma la bellezza era anche nella perfezione delle due stelle, l'una con tre dischi di Airy attorno e la più piccola con due (intendo a fuoco e non fuori fuoco). Questo dipendeva da una serie di fattori: il seeing perfetto, l'acclimatazione e la collimazione perfetti, l'altezza della stella. Bellissima. Invece in data 17/10/13 ho osservato così Epsilon Lyrae, col solito telescopio: Ho iniziato con un classico, Epsilon 1 e 2 Lyrae, la famosa Doppia Doppia che a 250x mostra le due coppie con le relative stelle vicine tra loro ma allo stesso tempo chiaramente separate e con gli anellini di diffrazioni ben visibili.

Secondo me comunque è normale che in quelle condizioni il rifrattore abbia prevalso. Il Newton infatti essendo ostruito tende a traslare più luce sugli anelli piuttosto che sul disco, e cioè verso l'esterno; solo che verso l'esterno c'è un'altra stella molto ravvicinata, e quindi le stelle tendono a coprirsi a vicenda. E la maggiore brillantezza delle stelle a causa della maggiore quantità di luce raccolta ci sta che amplifica ulteriormente il problema.

Comunque il miglior telescopio per questo genere di osservazioni è sicuramente il rifrattore, perchè (se è collimato) fornisce immagini stellari molto belle, con un dischetto ed un tenue anellino intorno. A me fa tanto gola il 102/1100.
__________________
Mi chiamo: Saverio Falciani - Il mio blog: AMICO DELLE STELLE

Osservo con: Guan Sheng Optical Deluxe 250/1250 - Intes-Micro MN 68 152/1216 - Sky-Watcher Startravel 80/400 - Heyford 60/700 - Salmoiraghi & Viganò Magellano 10x50 - Breaker 7x35

Una stella brilla sull'ora del nostro incontro - J.R.R. Tolkien
Save87 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-06-15, 06:23   #9
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,985
Predefinito Re: Espilon Lyrae

Premesso che separo la doppia doppia anche con un rifrattorino--ino-ino- da 50/500mm con ottica di recupero industriale ignota.

Ieri sera con il C11 HD le due coppie di stelline erano ampiamente sdoppiate già a 189x con due OR PENTAX da 18mm .

Ho anche osservato M13 M92 ed M11, sempre a 189x ed i due globulari erano iper risolti, pur osservando tra due lampioncini a palla che mi entravano nel telescopio.

La mia esperienza mi dice che il diametro buca anche un pessimo cielo,mentre troppi affermano il contrario, arrivando a dire che un grosso diametro è nocivo.

Per fortuna che il C11 non sa leggere e quindi continua a lavorare anche in mezzo ai lampioni.

La vera vergogna sono io che non lo porto sotto un cielo degno.

Ma il C11 CPC HD è si portentoso , ma pesa pure come un asino morto
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM-- binocolo APM ED APO da 82mm a4 5°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--3 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-06-15, 13:19   #10
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,985
Predefinito Re: Espilon Lyrae

Tutte le volte che partono i sondaggi a riguardo dello strumento che desiderate,io rispondo sempre che desidero un micro osservatorio sotto un cielo appena decente.

Un grosso diametro, dentro un piccolo osservatorio e sotto un cielo solo decente, magari sui modesti 1000 metri di quota, è tutto quello che serve per essere in paradiso.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM-- binocolo APM ED APO da 82mm a4 5°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--3 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 09:34.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it