Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Scienze Astronomiche > Astrofisica e Cosmologia
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 23-12-18, 14:29   #751
Nicolaldo
Utente
 
Data di registrazione: Oct 2010
Messaggi: 606
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

The thesis of A New Kind of Science (NKS) is twofold: that the nature of computation must be explored experimentally, and that the results of these experiments have great relevance to understanding the physical world.

https://en.wikipedia.org/wiki/A_New_Kind_of_Science
Nicolaldo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-12-18, 14:31   #752
Nicolaldo
Utente
 
Data di registrazione: Oct 2010
Messaggi: 606
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

the universe can be regarded as a giant quantum computer. The quantum computational model of the universe explains a variety of observed phenomena not encompassed by the ordinary laws of physics. In particular, the model shows that the the quantum computational universe automatically gives rise to a mix of randomness and order, and to both simple and complex systems.

https://arxiv.org/abs/1312.4455
Nicolaldo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-12-18, 14:47   #753
tecnocrash
Utente Junior
 
L'avatar di tecnocrash
 
Data di registrazione: Sep 2009
Messaggi: 188
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

tecnocrash non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-12-18, 14:47   #754
Nicolaldo
Utente
 
Data di registrazione: Oct 2010
Messaggi: 606
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Dunque:

1) I Rig-veda sono forse il più antico libro dell'umanità noto, e nella loro cosmogonia descrivono cicli e strutture con varie somiglianze con la moderna cosmologia ufficiale, nella sua forma CCC.

2) l'idea che l'evoluzione dell'Universo sia dettata da qualcosa di analogo a un super-computer a mio parere non necessariamente implica una progettazione (del computer), potrebbe semplicemente trattarsi di un ordine che segue le leggi della cibernetica, che l'uomo ha "riscoperto" ma che esistono come relazioni matematiche e non come sistemi "inventati". Ad ogni modo, se tre indizi fanno una prova...

... e uno degli indizi è dato dal fatto che il LambdaCDM comporta delle sorprendenti coincidenze "esistenziali"
Nicolaldo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-12-18, 15:22   #755
Nicolaldo
Utente
 
Data di registrazione: Oct 2010
Messaggi: 606
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Just about anything that happens is highly improbable, but when a highly improbable event is also specified (i.e., conforms to an independently given pattern) undirected natural causes lose their explanatory power.

Not since David Hume's Dialogues Concerning Natural Religion has someone taken such a close look at the design argument, but it is done now in a much broader post-Darwinian context. Now we proceed with modern characterizations of probability and complexity, and the results bear fundamentally on notions of randomness and on strategies for dealing with the explanation of radically improbable events. We almost forget that design arguments are implicit in criminal arguments "beyond a reasonable doubt," plagiarism, phylogenetic inference, cryptography, and a host of other modern contexts.

The question of whether you can an infer a "designer" from the study of nature is anathema to many scientists. It seems to hearken back to a dark and superstitious era, when we invoked God as a convenient explanation for all we did not know. Without a systematic, quantitative means for evaluating the evidence, however, such assertions reflect more a philosophical prejudice than a statement of science.


https://billdembski.com/desinf.htm
Nicolaldo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-12-18, 21:14   #756
Ganondolf
Utente
 
L'avatar di Ganondolf
 
Data di registrazione: Sep 2011
Ubicazione: Venezia Mestre
Messaggi: 783
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Quote:
Nicolaldo Visualizza il messaggio
se tre indizi fanno una prova...
Tre indizi non fanno una prova
Ganondolf non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-12-18, 08:13   #757
Nicolaldo
Utente
 
Data di registrazione: Oct 2010
Messaggi: 606
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Prendiamo semplicemente in considerazione un solo parametro: la forza di gravità.

Secondo il LambdaCDM, nell'Universo esiste qualcosa che impedisce il collasso gravitazionale della sua massa sconfinata, e allo stello tempo esiste qualcosa che favorisce l'aggregazione gravitazionale nelle stelle (con un equilibrio straordinario delle fornaci atomiche), dei pianeti e dei corpi minori.

Poi, sempre secondo il LambdaCDM, ci troviamo esattamente all'inizio di una accelerazione che porterà invece al disfacimento di tutto come noi lo conosciamo, e alla fine del processo che ha portato il tutto a essere come lo vediamo.

(Qui qualcuno potrebbe obiettare: ma l'Universo è tale che non collassa, e che al tempo stesso è costituito da aggregazioni gravitazionali, per cui qualunque teoria deve contemplare questo "paradosso"; sì, ma il LambdaCDM afferma anche che la massa totale era concentrata in un unico punto, e non diffusa come lo è ora).

Con questo voglio dire: hai voglia di indizi, altro che solo 3...
Nicolaldo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-12-18, 08:20   #758
Nicolaldo
Utente
 
Data di registrazione: Oct 2010
Messaggi: 606
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

In altri termini: il LambdaCDM è un modello che favorisce l'ipotesi del disegno intelligente, con buona pace dei San Tommaso che negano l'esistenza di una intelligenza creatrice (in base a quali prove lo fanno?), e che però allo stesso tempo accettano un modello cosmologico che è in contraddizione con svariate osservazioni, se non anche con principi della logica e della scienza.
Nicolaldo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-12-18, 08:35   #759
Nicolaldo
Utente
 
Data di registrazione: Oct 2010
Messaggi: 606
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Ribadisco: personalmente, non dico che necessariamente ci debba essere un disegno intelligente. Dico invece che:

1) se il LambdaCDM è vero, allora il disegno intelligente è più probabile (almeno rispetto ad altre teorie)
2) visto che il LambdaCDM non è provato e anzi è inficiato da alcune osservazioni, allora il disegno intelligente ha altrettanta dignità, e va a sua volta indagato probabilisticamente e con metodi applicati in varie discipline umane
3) chi "crede" nel LambdaCDM, che è lungi dall'essere solido e comprovato, non può "snobbare" altre teorie
4) il sistema accademico è alquanto autoreferenziale e autorinforzante, e questo può portare a delle euristiche che distorcono la capacità di valutazione
5) esiste la fisica e la cosmologia, ed esistono discipline che consentono di fare valutazioni su un altro piano (gnoseologia, epistemologia, logica probabilistica, filosofia...)
6) a tal proposito, vedere la metodologia esposta nel link di qualche post addietro, ossia https://billdembski.com/desinf.htm

Ultima modifica di Nicolaldo : 24-12-18 09:35.
Nicolaldo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-12-18, 17:42   #760
Ganondolf
Utente
 
L'avatar di Ganondolf
 
Data di registrazione: Sep 2011
Ubicazione: Venezia Mestre
Messaggi: 783
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Quote:
Nicolaldo Visualizza il messaggio
ma il LambdaCDM afferma anche che la massa totale era concentrata in un unico punto, e non diffusa come lo è ora
Non è vero, ne abbiamo parlato più volte
Ganondolf non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 08:57.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it