Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Autocostruzione
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 25-07-18, 14:41   #51
maurizio77
Utente
 
L'avatar di maurizio77
 
Data di registrazione: Mar 2010
Ubicazione: provincia di milano
Messaggi: 649
Predefinito Re: Come fare un Cassegrain

quindi per noi che non possediamo lo specchio piano è auspicabile e penso più
pratico avere costruito assemblato già il tubo ottico con cella e portasecondario penso
la soluzione più solida e precisa
__________________
"L'epoca della procrastinazione, delle mezze misure, del mitigare, degli espedienti inutili, del differire sta giungendo alla fine.
Ora stiamo entrando nell'epoca dove ogni azione causa conseguenze."


Winston L.S. Churchill



strumenti.tal newton 10. intes MN180 stein. 77-910 rifrattore.
seben acro 130 f11
maurizio77 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 25-07-18, 14:54   #52
astrotecnico
Utente
 
Data di registrazione: Jun 2005
Ubicazione: Perugia
Messaggi: 950
Predefinito Re: Come fare un Cassegrain

Infatti questo è un problema non banale: comunque con un asse di legno robusto e un po' di perizia si riesce a fare uno pseudo tubo ottico di prova. Pure G.W.Ritchey fece per il 100" di Monte Wilson dei supporti di prova ...........
Ovviamente, rispondendo a Maurizio, se fai addirittura il tubo ottico è ancora meglio. Questo per provare tutto il telescopio insieme. Se vuoi provare solo il secondario a parte esistono gli altri metodi citati, che comunque devi per forza usare durante gran parte della lavorazione del secondario. Si comincia, per capirci, dallo sferometro andando avanti. Poi montando, il secondario sul tubo, fai i piccoli ritocchi.

Ultima modifica di astrotecnico : 25-07-18 14:58.
astrotecnico non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 26-07-18, 07:43   #53
astrotecnico
Utente
 
Data di registrazione: Jun 2005
Ubicazione: Perugia
Messaggi: 950
Predefinito Re: Come fare un Cassegrain

Abbiamo appena visto come fare, con l'aiuto di uno specchio piano, a verificare un Cassegrain e quale risultato ci dobbiamo aspettare. Se non abbiamo lo specchio piano, le nostre amiche stelle, eventualmente coadiuvate da quelle artificiali, ci daranno un aiuto. Ora però veniamo ad un momento fondamentale della nostra avventura: la lavorazione del secondario.


Facendo il nostro 300F5 abbiamo imparato come fare uno specchio parabolico. E' stata sicuramente una cosa molto emozionante vedere il vetro, che sotto le vostre mani, è stato plasmato fino a raggiungere la forma voluta, vero ?
astrotecnico non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-07-18, 08:20   #54
astrotecnico
Utente
 
Data di registrazione: Jun 2005
Ubicazione: Perugia
Messaggi: 950
Predefinito Re: Come fare un Cassegrain

Realizzazione del secondario

Finalmente ci siamo: faremo il nostro specchio iperbolico e impareremo a testarlo ! Gran parte della lavorazione avverrà al banco e, probabilmente, l'ultima parte, cioè i ritocchi finali, dovranno essere fatti su stella.


Ovviamente essendo la prima volta che mettiamo mano ad una realizzazione di un certo impegno, come è in effetti un Cassegrain, dobbiamo accontentarci dei risultati. Non siamo quì per fare cose perfette, ma per capire come fare al meglio. Il tempo e l'esperienza ci aiuteranno ad ottenere risultati sempre più elevati.

================================================== ======
Premessa
Nella costruzione di un secondario iperbolico abbiamo solitamente a che fare con uno specchio di piccole dimensioni e questo complica un po' la situazione perchè la lavorazione di piccole superfici ottiche è solitamente più difficoltosa. Tranquilli però: c'è sempre una soluzione a tutto !

Che cosa ci serve per fare l'iperbolico
La prima cosa da fare è pensare ad una lavorazione non canonica dal punto di vista manuale. Uno dei problemi più grandi, quando si ha a che fare con specchi molto piccoli, è quello del fissaggio del pezzo in lavorazione. Immagino che avete costruito il supporto con piatto rotante impiegato per la costruzione del primario del 300F5. Sono sicuro che vi siete resi conto che bloccare in maniera adeguata su questo supporto dischi di vetro di diametro limitato e spessore modesto risulta oltremodo difficile e con risultati dubbi.

Quindi dobbiamo per forza pensare ad una soluzione alternativa. Ma quale ?
Semplice: bisogna costruire una rudimentale ma efficace macchina di lavorazione !
astrotecnico non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-07-18, 08:39   #55
astrotecnico
Utente
 
Data di registrazione: Jun 2005
Ubicazione: Perugia
Messaggi: 950
Predefinito Re: Come fare un Cassegrain

Macchina di lavorazione per piccole ottiche

Allora vediamo come fare questa semplice ma utilissima macchinetta !
In pratica si tratta di realizzare una specie di tornio verticale, molto simile a quello con cui lavorano i vasi di ceramica. Ecco, lo immaginavo ! Vi vedo preoccupati perchè ho parlato di "tornio"! Vedo la vostra mente fantasticare con basamenti pesantissimi di fusione, cuscinetti a destra e manca, pezzi con lavorazione al centesimo ecc. Niente di tutto questo !! Il tornio di cui parlo io è composto da un normale motore universale, che può essere benissimo quello di una lavatrice, con qualche cinghia e relative pulegge per ridurne il numero dei giri. All'asse principale del sistema di riduzione dei giri, è fissato un piatto circolare asportabile, munito di un codolo, su cui si blocca il nostro specchietto secondario, poi vedremo come. Il motore si fissa verticale all'interno di un supporto idoneo, aggiungendo magari un cuscinetto e il gioco è fatto !
Un parametro importante di questa macchina sono i giri al minuto che deve fare l'asse. Questo deve ruotare piuttosto lentamente. Diciamo che 15 giri/minuto circa sono adeguati.
================================================== ==========
Una nota importante:
Se proprio volete provare a fare lo specchio senza costruire la macchina, per fissare adeguatamente il piccolo specchio dovete realizzare un adattatore allo scopo di maggiorare il diametro, in modo che le bride del vostro vecchio piatto rotante possono stringerlo adeguatamente. Oltre ad aumentare il diametro dovete anche sollevare lo specchio tanto da permettere di effettuare agevolmente le passate, senza che l'utensile vada ad urtare le bride di bloccaggio.


Un esempio tipico di adattatore




Vista area dell'adattatore



Ultima modifica di astrotecnico : 06-09-18 08:57.
astrotecnico non in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-07-18, 14:26   #56
astrotecnico
Utente
 
Data di registrazione: Jun 2005
Ubicazione: Perugia
Messaggi: 950
Predefinito Re: Come fare un Cassegrain

Avete dato briglia alla vostra fantasia per realizzare la macchine di lavorazione, molto rudimentale, ma utilissima ? Ora vediamo come lavorare il nostro famoso secondario iperbolico. Iperbolico: detta così sembra chissa che cosa ! In realtà è molto più semplice di quello che si pensa.



Che cosa è un iperbole ?


Chiedo anzitutto scusa agli eventuali ferrati in matematica per la mia trattazione molto semplicistica sull'iperbole. Qualche cosa in merito è opportuno conoscerlo quindi ..................
Allora chiediamo anzitutto aiuto ad Euclide per dare una definizione di iperbole: luogo geometrico dei punti del piano tali per cui è costante la differenza delle distanze da due punti fissi detti fuochi.
Questo dal punto di vista geometrico.

Ma dal lato pratico che cosa significa generare una superficie ottica con profilo iperbolico ?

Ultima modifica di astrotecnico : 21-08-18 08:09.
astrotecnico non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 21-08-18, 10:42   #57
astrotecnico
Utente
 
Data di registrazione: Jun 2005
Ubicazione: Perugia
Messaggi: 950
Predefinito Re: Come fare un Cassegrain

Ritengo comunque importante, prima di chiarire come si realizza il secondario, vedere come accertarne la forma con metodi semplici.


Una nota essenziale: il metodo di costruzione da me sperimentato è quello indicato da Jean Texerau, nel suo ormai famoso manuale ed essendo il mio intento prevalentemente quello di mettervi in grado di costruire il secondario con metodi casalinghi, ritengo che quanto descritto nel volume citato è molto valido.

Ultima modifica di astrotecnico : 06-09-18 08:58.
astrotecnico non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-08-18, 13:59   #58
astrotecnico
Utente
 
Data di registrazione: Jun 2005
Ubicazione: Perugia
Messaggi: 950
Predefinito Re: Come fare un Cassegrain

Test del secondario per confronto su una superficie sferica

Un metodo abbastanza agevole per verificare la correttezza della forma è quello di eseguire un test del nostro secondario con una superficie sferica. Questo test è stato ideato a metà degli anni '40 da Andrè Couder, astronomo e ottico francese, allievo del noto ottico dei primi anni del '900, G.W.Ritchey.


Vediamo che cosa occorre:
- uno specchio sferico con un diametro del 10% circa superiore a quello del nostro secondario
- una sorgente di luce (che può essere per esempio una lampadina al neon)
- un piccolo prisma (se necessario)
- della carta comunemente usata per confezionare le sigarette e/o anche della pellicola di alluminio (quella tipica per alimenti)

Ecco, lo sapevo ! Avete subito pensato "accidenti, ora ci vuole pure uno specchio sferico per fare il secondario !", vero ? Calma ragazzi: lo specchio sferico lo avrete perchè non è altro che uno degli utensili usati per la lavorazione !

Vi ricordate durante la lavorazione del 300F5 la mia affermazione "buona sfera = buona parabola" ? Ebbene anche per il secondario del Cassegrain si parte dalla sfera che poi viene deformata in iperbole.
==============================================
Una nota importante in merito alla sorgente di luce: oltre alla citata lampada al neon possono andare bene anche le attuali lampade a basso consumo.

Ultima modifica di astrotecnico : 23-10-18 08:28.
astrotecnico non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 15:03.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it