Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Osservare il Cielo > Osservazioni del Profondo Cielo
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

 
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 22-01-17, 18:14   #1
Dob
Utente
 
Data di registrazione: Sep 2009
Messaggi: 758
Predefinito Osservazione del 21-01-2017

Ecco il report di una bella osservazione compiuta dal delta del Po, oasi di Cà Mello, col solito dobson da 45cm in compagnia di Pinbert (che fotografava) e di un altro astrofilo di Padova (fotografo anch'esso con un newton da 25cm). Cielo molto terso, umidità nulla inizialmente poi aumentata leggermente.

ngc 2024: la nebulosa Fiamma, in Orione, è un ottimo indicatore della qualità del cielo in quanto basta un niente per cancellarla o renderla appena visibile. Sono stato sorpreso della chiarezza con cui la vedevo a 95x senza alcun filtro: anche con la brillantissima Zeta Ori nel campo, la nebulosa appariva netta con le sue insenature oscure; ho provato ad aggiungere i filtri UHC e poi OIII ma la visione quasi peggiorava!

M78: già visibile appena al cercatore 10x50, a 95x era stupenda , dall'aspetto semisferico che avvolgeva 3 stelline (una coppia luminosa più una terza più debole); staccata verso nord era ben visibile anche la componente ngc 2071 attorno a una stellina mentre più deboli e attaccate alla principale , apparivano le ngc 2064 e 2067.

http://messier.obspm.fr/Pics/Jpg/m78bm.jpg

Intanto Pinbert puntava l'SQM ai piedi dell' Orsa Maggiore e leggeva 21,20 mentre allo Zenit , nell'Auriga, e quindi in piena Via Lattea, la lettura media era sui 21,00.

ngc 2023: ammasso aperto in Ori, osservato a 95x mostrava una decina di componenti di cui una più luminosa nel bordo sud; lo sfondo era granuloso. Di solito questo ammasso è preso come punto di partenza per andare alla caccia della parte più luminosa dell'Anello di Barnard.

Anello di Barnard: ho provato a scandagliare la zona intorno all'ammasso ngc 2023 a 80x + UHC , ma anche a 60x + Hbeta (con un semplice Plossl) ma non ho visto niente di sicuro.

ic 2118: la Testa della Strega, posta a 2° nord-ovest di Rigel, ho provato a 48x col Pentax 40 e speravo di vedere qualcosa grazie al campo di 1,4° ma anche qua , ho spazzolato la zona , ma non ho visto niente.

ic 418: piccola planetaria nella Lepre (10"x15"): a 380x il dischetto grigio-azzurro mostrava delle disuniformità attorno alla stella centrale. Peccato non aver potuto ingrandire di più a causa del seeing.

Abell 7: enorme planetaria nella Lepre (diametro 11' e magn 13,2), posta 2° ovest della Mu, è la classica planetaria debolissima che bisogna ricercare con pupille di uscita massime e filtro OIII. Ho provato a 48x e a 80x con l'OIII e anche con l'UHC ma niente da fare. Richiede un cielo più buio (tra l'altro è parecchio bassa)

http://www.joecauchi.com.au/wp-conte...l-7-45-ADJ.jpg

ngc 1999: luminosa nebulosa a riflessione 1° a sud di M42; molto bella a 380x si vedeva benissimo il buco oscuro a ovest della condensazione centrale (è soprannominata infatti KeyHole nebula)

Nel frattempo , alle 22:30, Pinbert misurava SQM 21,24 ai piedi dell'Orsa Maggiore...

ngc 2359 (L'elmo di Thor): famosissima nebulosa nel Cane Maggiore, un oggetto imperdibile nel cielo invernale. Osservata prima a bassi ingrandimenti (80x e UHC ) ed era si bella ma per i miei gusti mancava di qualcosa; invece andando a 150x + OIII ecco che la nebulosa esplodeva letteralmente con le due corna quasi disegnate (il corno sud più luminoso di quello nord come al solito) ; al suo interno si contavano almeno 5 stelline

ngc 2296: si tratta di un oggetto controverso , posto 1° a est di Sirio; l'Uranometria lo cataloga infatti come una galassia ma in realtà dovrebbe essere una piccola una nebulosa di 30" e magn. 13. Ho provato sia a 80x + UHC che a 150x +OIII ma non ho percepito nulla; in fase di report scopro che probabilmente è una nebulosa a riflessione e quindi andava tentata senza filtri.

https://dso-browser.com/img/dso-imag...cicproject.jpg

ngc 2316: piccola nebulosa (circa 3') posta a 1° dall'ammasso M50; puntata la zona vedo 4 stelline disposte come lo stemma della Mercedes (3 a triangolo equilatero e una in mezzo) e a 95x + UHC sovrapposte alle stelline dei vertici si vedono 2 sbuffi nebulosi. Carina...
https://dso-browser.com/img/dso-imag...cicproject.jpg

Red Rectangle Nebula: si tratta di una proto-planetaria nell'Unicorno che le foto hi-res mostrano con una forma stupefacente; essa si sviluppa attorno a una stella di 9 magn. Puntata la zona, ho osservato con attenzione tutte le stelline ma non ho visto nulla (non avevo però una mappa dettagliata), forse bisognava pompare di più con gli ingrandimenti o forse c'è bisogno di ottimo seeing (o forse semplicemente non è visibile!) . C'è un report sul Web che la indica come visibile in un 22" con la sua forma a X.
http://www.caelumobservatory.com/mlsc/redrectangle.jpg

ic 2165: poco distante (2° a sud) dalla Red Rectangle c'è questa , molto facile , planetarietta di una decina di secondi d'arco e magn 10,6 per cui luminosità superficiale molto alta: a 380x si vedeva un pallino di luminosità uniforme.

ngc 2194: ammasso aperto in Orione (vicino alla coppia 73 e 74 Ori) che presenta a una ventina di primi la nebulosetta Sh2-271. L'ammasso è bello, a 150x si contano 20/30 stelline ma della nebulosa niente da fare .. per intenderci il campo stellare è questo :
http://www.greggsastronomy.com/IMAGE...194_HaLRGB.jpg

e come si vede nelle riprese è molto suggestivo. Comunque all'oculare, nello stesso campo dell'ammasso, noto due condensazioni stellari che assomigliano a 2 ammassi aperti formato ciascuno da una decina di stelline poste ad arco.

Nebulosa Rosetta : concludo la serata con questa bella nebulosa che non tradisce mai. A dispetto dell'esagerata pupilla d'uscita, l'ho apprezzata meglio a soli 48x + OIII (p.u. di oltre 9mm) rispetto agli 80x + UHC. Il campo di quasi 1,5° permetteva infatti di inquadrarla completamente con un po' di cielo attorno e come al solito la parte nord-ovest era quella più luminosa e più "corposa", mentre la parte diametralmente opposta era quella più debole. Comunque una visione notevole...con il buco oscuro al centro occupato dall'ammasso ngc 2244.
Dob non in linea   Rispondi citando
 


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 08:37.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it