Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Astrofotografia > Astrofotografia Planetaria, Luna e Sistema Solare
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 31-03-11, 09:52   #21
Davide1879
Utente Junior
 
Data di registrazione: Jan 2010
Ubicazione: Colline lucchesi
Messaggi: 134
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Ciao Skyluke, se pensi che mi possa irritare per un giudizio negativo su di una mia foto, ti rassicuro subito e ti dico che anzi sono quelli che preferisco perché se costruttivi aiutano a migliorare.

Il problema è che il tuo messaggio iniziale non era una critica alle foto...

Per quanto riguarda il fatto che la sezione non sia una "vetrina" non ne sono del tutto convinto visto che le foto pubblicate sono si molto belle ma raramente hanno qualche valenza scientifica. Perché non ovviare a questa lacuna e cercare di intraprendere qualche tipo di iniziativa in questo senso?

Penso che sono andato abbastanza fuori tema quindi per me la possiamo finire qui sperando di aver fatto capire il mio pensiero e che non ci siano più fraintendimenti.

Davide
__________________
Il mio blog
Davide1879 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-04-11, 06:37   #22
Marco Zey
Utente Senior
 
L'avatar di Marco Zey
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Torino
Messaggi: 996
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Allora? la discussione è finita qui proprio sul più bello?
ci servono i pareri di qualche esperto, non possiamo parlare noi dilettanti!
su su fatevi avanti
__________________
GSO RC8" + SW Neq6 Pro Synscan + Canon 1100d
Il mio sito:http://lostinspacemarco.blogspot.com/ SITO


Marco Zey non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 01-04-11, 06:59   #23
Michele Xintaris
Utente Super
 
L'avatar di Michele Xintaris
 
Data di registrazione: Jun 2009
Ubicazione: Fra Atene e Roma
Messaggi: 5,600
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Ma nooo hehe penso che ha a che fare qualcosa con l'oposizione di Saturno
__________________
My Site
Michele Xintaris non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-04-11, 07:22   #24
Marco Zey
Utente Senior
 
L'avatar di Marco Zey
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Torino
Messaggi: 996
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

dai dai michele tu che ne sai tante di cose e che sai fare bei discorsi lunghi e descrittivi, come hai già fatto, parla un pò dei primi tre punti
__________________
GSO RC8" + SW Neq6 Pro Synscan + Canon 1100d
Il mio sito:http://lostinspacemarco.blogspot.com/ SITO


Marco Zey non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-04-11, 07:36   #25
Michele Xintaris
Utente Super
 
L'avatar di Michele Xintaris
 
Data di registrazione: Jun 2009
Ubicazione: Fra Atene e Roma
Messaggi: 5,600
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Hehe grazie Marco,troppo gentile come sempre,
Per quanto riguarda i primi 3 punti ho espresso quel che penso al mio post introduttivo http://www.trekportal.it/coelestis/s...9&postcount=11
ma volentieri approfondirei nei miei limiti di esperienza su qualcosa di piu specifico.
Penso che su questo post troverai anche i miei pensieri per quanto riguarda le 3 domande che hai fatto qualche post fà riguardo,montatura,diametro etc.
__________________
My Site

Ultima modifica di Michele Xintaris : 01-04-11 08:09.
Michele Xintaris non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-04-11, 12:59   #26
Marco Zey
Utente Senior
 
L'avatar di Marco Zey
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Torino
Messaggi: 996
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

si l'avevo letto il tuo intervento, molto ben fatto! volevo solo che si riprendesse un pò il filo del discorso..
skyluke ha iniziato questa bella discussione ma poi l'ha lasciata così senza poi iniziare veramente
__________________
GSO RC8" + SW Neq6 Pro Synscan + Canon 1100d
Il mio sito:http://lostinspacemarco.blogspot.com/ SITO


Marco Zey non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 01-04-11, 15:16   #27
SKYLUKE
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Quote:
argaiv Visualizza il messaggio
Spesso si sceglie la fotografia planetaria in quanto è l'unica che permetta di fare foto con budget contenuti.

In realtà invece per fare foto come si vedono in giro, con un 16'' o anche "solo" un 14'' serve un investimento di almeno 10mila euro tra una cosa e l'altra.

Questo andrebbe considerato in quanto, vedendo altre immagini, viene da chiedersi dove si sbaglia..........

Queste sono ottime considerazioni !

Il lato economico ha il suo peso , e' un'hobby costoso , ma non dove passare il messaggio che se non hai strumenti da migliaia di euro non puoi fare astrofotografia lunare e planetaria .
Ovvio che in base a quanto si investe si ottengono risultati di conseguenza , ma cio' che vorrei far capire e' che si puo' fare anche con piccoli strumenti da 60mm a patto che vengano rispetttate certe regole appunto i fondamenti che permettono di sfruttare adeguatamente cio' che gia' si possiede .
Solo bisogna essere consapevoli delle prestazioni e dei limiti della propria strumentazione , ed essere disposti a fare un minimo investimento in base alle possibilita' ovviamente . Quanto ?

Qualsiasi telescopio permette l'astrofotografia , qualsiasi configurazione ottica , alcuni
piu' specifici altri meno ma ribadisco che chi gia' possiede uno strumento anche da 200€ deve saperlo utilizzare al meglio e qui faccio un esempio :

Rifrattorino semiapo 66mm da 280€ :
http://1.bp.blogspot.com/_Oz2uOnzmeO...ERMINATORE.png

http://4.bp.blogspot.com/_Oz2uOnzmeO...MINI+MARTE.png

Mak da 90mm usato 180 € :
http://1.bp.blogspot.com/_Oz2uOnzmeO...t+20-07-09.png

Ultima modifica di SKYLUKE : 01-04-11 15:19.
  Rispondi citando
Vecchio 01-04-11, 16:58   #28
Marco Zey
Utente Senior
 
L'avatar di Marco Zey
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Torino
Messaggi: 996
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Quote:
SKYLUKE Visualizza il messaggio
a patto che vengano rispetttate certe regole appunto i fondamenti che permettono di sfruttare adeguatamente cio' che gia' si possiede .
e fin qui siamo tuti d'accordo no?
adesso su questo stesso discorso bisogna però approfondire, e per favore qui veramente più che una discussione dovrebbe essere una lezione..
quali sono questi famigerati "FONDAMENTI"?
insomma da dove cominciamo a porre regole, fornire le basi per un buon inizio e prendere le giuste abitudini?
grazie a tutti per questo utilissimo discorso
__________________
GSO RC8" + SW Neq6 Pro Synscan + Canon 1100d
Il mio sito:http://lostinspacemarco.blogspot.com/ SITO


Marco Zey non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-04-11, 17:47   #29
Michele Xintaris
Utente Super
 
L'avatar di Michele Xintaris
 
Data di registrazione: Jun 2009
Ubicazione: Fra Atene e Roma
Messaggi: 5,600
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Beh giusto approfondire.

Commincio con cercare di elencare qualcuno che da una parte tanti di noi consideramo teoricamente ma spesso non si fà attenzione.Spesso ho fatto questo errore anch'io e pure se sembra una cavolata cerco di raccontare ciò che ho appreso...perdendo anche notti sbagliando...



A)L'acclimatamento di uno strumento.
E' inuttile partire a fare riprese con uno strumento appena messo fuori.Specie se c'e' una notevole differenza di temperatura ed anche se c'e' un ottimo seeing/trasparenza al cielo.
B)La collimazione!
Eh già, tutti pensiamo che la facciamo o che lo strumento è ok spesso dando un occhiata veloce.Cosi pensavo anch'io all'inizio fin che ho fatto qualche prova tanto per.
In riprese ad alta risoluzione la collimazione è ,secondo me di massima importanza per tirrare fuori il piu possibile dal telescopio e dalla serata.In deep forse una collimazione non perfetta è piu tollerata.

2-3 cose che all'inizio facevo o non facevo anch'io e mi sono ricreduto.

1)Inuttile mettersi a collimare uno strumento non acclimatato o con seeing penoso.Non sarà mai collimato alla perfezione se i dischi di difrazzione ballano.Si può fare una collimazione approssimativa si se è proprio preso a calci ma non si può mettere al 100%
2)Prendere il tempo necessario per collimare e farlo con calma.E' tutto tempo guadagnato e usare il massimo ingrandimento disponibile.Se si collima un C8 a 120x e la stella sembra perfetta non vuol dire che lo è! Se si vuole fotografare a un pianeta ad F/30...bisognerà spingersi con gli ingrandimenti sulla collimazione al limite teorico del telescopio,anche oltre se si può.

3)Sempre sulla collimazione..una cosa che ho saputo sulla mia pelle è che conviene sempre collimare esatamente con il setup che useremo per ripresa.
Quindi Senza riduttori di focale se si usa un SC, senza diagonale,e prefferibilmente con il CCD di ripresa si intende operare cosi.
Se intendiamo usare il diagonale allora collimiamo con il diagonale.Perchè lo dico...ho notato che spesso si introduce scollimazione giusto inserendo un diagonale o una barlow con il barilotto piu "lento" o stretto di piu da una vite.
Specialmente il riduttore di focale degli SC Celestron ,se l'oggetto non è ben centrato ,introduce scollimazione.Quindi si rischia di mal collimare se non è ben centrato l'oggetto.

4)Trovare il "sweet spot" del telescopio per la ripresa.Purtroppo anche i telescopi hanno un punto "G".Anche questo l'ho notato sulla mia pelle. Cercate di spostare il pianeta nel campo e vedrete che può cambiare la resa dell'immagine, anche se di pocchissimo se ben collimato,sia col CCD che con un oculare.(va beh con gli oculari di sicuro e varia da marca a marca e dal tipo che si usa).

C)Foccheggiare con calma.Eh già...pensavo anch'io che sarà mai..invece ci sono dei "truchetti" che si imparano anche dagli amici del forum ed anche dai propri errori.
Mentre si può raggiungere una messa a fuoco "grossolana" facilmente piu si avvicina alla messa a fuoco è utile rallentare i movimenti della mano fino a farli impercetibili..micrometrici se si puòAnche se si sposta poco il focheggiatore i risultati cambiano tantissimo piu si avvicina al fuoco perfetto!!!Una volta messo a fuoco diamo il tempo al tempo per confermare che il seeing non ci ha fatto uno scherzo e poi siamo ok.

Truchetto a) che ho imparato leggendo per gli SC.Conviene finire la messa a fuoco con un movimento del focheggiatore standart sempre in senso contrario dell'orologio (vs sinistra).Perchè:Cosi facendo il primario si muove verso su minimizzando la possibilità di mirror flop causato dalla gravità (spostamento del primario)
Questo l'ho scoperto dal sito Celestron cinceramente: "...You can always move the focusing knob left (counterclockwise or towards infinity on most scopes) to achieve final focus. This moves the mirror upwards (inwards) against gravity minimizing the possibility of image shift and mirror flop...."

Trucchetto b) Mentre si può osservare senza occhiali perchè si corregono le diotrie col focheggiatore..durante la messa a fuoco dallo schermo del pc...meglio usare gli occhiali per mettere a fuoco per gli occhi di tutti
Truchetto c)Per gli OTA a specchio mobile.E' utile controllare sempre che la messa a fuoco può cambiare se l'oggetto passa il Meridiano e si efettua un Meridian Flip.Meglio controllare la messa a fuoco prima di continuare a riprendere.Inoltre..alcune volte può risultare utile ricollimare per i piu sfortunati.


Passo la parola a voi e agli piu esperti
__________________
My Site

Ultima modifica di Michele Xintaris : 01-04-11 18:17.
Michele Xintaris non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-04-11, 18:03   #30
Marco Zey
Utente Senior
 
L'avatar di Marco Zey
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Torino
Messaggi: 996
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

michele ti debbono fare una statua
il tuo intervento mi è piaciuto un sacco! anche perchè mi ha dato quello che cercavo!: i trucchetti! sono quelli che ti cambiano la vita!
una domanda: secondo voi (almeno io non ho notato differenze), dato che il mio diagonale con specchio con trattamento dielettrico e vetro di quarzo l'ho preso con l'attaco a vite per sc e ci metto un sacco ad avvitare e svitare, e che lo tengo sempre senza un granello di polvere come tutto il resto,
ci saranno differenze rivelabili utlizzando la mia neximage con o senza il diagonale in questione? (magari sono molto sottili e non me ne accorgo in prima batuta ma forse qualcun altro ha avuto qualche esperienza simile..)
grazie e scusate se faccio domande, dato che gli altri non ne fanno
io ho tanta voglia di migliorare!
__________________
GSO RC8" + SW Neq6 Pro Synscan + Canon 1100d
Il mio sito:http://lostinspacemarco.blogspot.com/ SITO


Marco Zey non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 17:49.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it