Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Il Primo Telescopio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 03-09-17, 09:06   #11
delo
Utente Super
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,569
Predefinito Re: conviene?

Quote:
vittorio bianchi Visualizza il messaggio
Potrei provare la funzione di scatto continuo che fa 5 scatti al secondo, il problema di un filmato è che perderei parecchia risoluzione e non potrei più lavorarla in raw su lightroom però tu mi dici che più fotogrammi ho e meglio è. esattamente quanti ne servirebbero?
Centinaia, o anche migliaia. Per l'elaborazione conviene ricorrere a un programma specifico (ex Autostakkert, gratuito) che tratta il filmato e ne ricava la miglior immagine media di riferimento.
Successivamente puoi lavorare su questa per correggere contrasto, rumore (se presente), bilanciamento cromatico, etc...Autostakkert salva l'immagine di riferimento in formato non compresso, quindi hai buone possibilità d'intervento.
Riprendere un filmato è solo la via più comoda, c'è anche chi scatta centinaia di pose manualmente; tuttavia, se riprendi in .raw, avrai una mole imponente di dati da elaborare, a mio parere con scarso vantaggio: per avere buone immagini finali è fondamentale "congelare" turbolenza atmosferica e micromosso, e in genere risulta più conveniente "sparare nel mucchio" e riprendere una marea di immagini di qalità inferiore anzichè una manciata di files molto pesanti.
E' per questa ragione che molti preferiscono usare camere cmos a elevato framerate

P.S. se usi la macchina fotografica ti conviene scattare anche una serie di pose "flat" per ridurre la marcatissima vignettatura. Puoi riprenderle al crepuscolo/alba (punti il cielo, e regoli l'esposizione per avere l'istogramma a metà), o illuminando lo strumento con una torcia dopo aver coperto la lente frontale con una maglietta bianca, o un lenzuolo.
L'importante è NON smontare la macchina fotografica dal telescopio, e non ruotarla, prima di aver ripreso le pose flat.
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 03-09-17, 12:24   #12
vittorio bianchi
Utente
 
Data di registrazione: Sep 2011
Messaggi: 868
Predefinito Re: conviene?

Quote:
Cocco Bill Visualizza il messaggio
I Maksutov sono strumenti chiusi e semplici come costruzione. Se ne possono trovare di ottimi nell'usato. Sono adatti per foto al planetario ed alla Luna, visto che hanno tutti una lunga focale nativa, oltre che al visuale naturalmente. Se compri un Maksutov più grande senza avere una montatura decente poi non riesci ad usarlo. Il discorso EQ5 era pensato anche per questo. Fino ad un 150 mm non ci sono problemi, per un 180 l'EQ5 sarebbe già al limite. Non ti consiglio montature inferiori, costano solo poco meno e non ti consentirebbero un upgrade. Le EQ5 sono diffusissime e quindi si trovano a buon mercato.
Si infatti mi sono deciso a guardare tra gli usati di eq5, ancora sono indeciso tra goto e non goto (specialmente ho paura che quella elettronica mi possa lasciare da un momento all'altro) per quanto riguarda il tubo avevo visto che nell'usato i 180mm avevano ottimi prezzi, anche se tutti gli annunci su astrosell erano chiusi, ma servirebbe una eq6 giusto?


Quote:
delo Visualizza il messaggio
Centinaia, o anche migliaia. Per l'elaborazione conviene ricorrere a un programma specifico (ex Autostakkert, gratuito) che tratta il filmato e ne ricava la miglior immagine media di riferimento.
Successivamente puoi lavorare su questa per correggere contrasto, rumore (se presente), bilanciamento cromatico, etc...Autostakkert salva l'immagine di riferimento in formato non compresso, quindi hai buone possibilità d'intervento.
Riprendere un filmato è solo la via più comoda, c'è anche chi scatta centinaia di pose manualmente; tuttavia, se riprendi in .raw, avrai una mole imponente di dati da elaborare, a mio parere con scarso vantaggio
si lo immaginavo, allora su teleskop service quella che mi hai consigliato sta sui 200 euro
ci sono altri modelli interessanti intorno a quel prezzo? siccome cerco altre opinioni in merito, secondo te per tirare fuori quelle centinaia di frame mi serve una goto o una motorizzata normale può svolgere il compito?
vittorio bianchi non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 03-09-17, 13:14   #13
delo
Utente Super
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,569
Predefinito Re: conviene?

In linea di principio si può fare anche senza motore, soprattutto disponendo di una montatura equatoriale o altazimutale con moti micrometrici.

Ovviamente è MOLTO meglio avere il motore d'inseguimento.
Il puntamento automatico in sè è totalmente inutile, mentre avere entrambi gli assi motorizzati può essere molto utile per aggiustare l'inquadratura.

Se intendi effettuare riprese planetarie, puoi permetterti di utilizzare una montatura leggermente "sottodimensionata", anche se ciò tende ad aumentare la difficoltà.

Relativamente alla scelta tra modelli "goto" e non-goto, per le heq5 ed eq6 cambia solo la pulsantiera (motori ed elettronica sono integrati nella testa), e la differenza di prezzo è modesta.
Per le eq5 ed eq3 , che seguonoun disegno meno raffinato, l'aggiornamento a goto è più costoso perchè occorre rimpiazzare i motori (non so se sia vero anche per le ultime versioni con motorizzazione biassiale, o se pure con queste sia possibile cambiare solo la pulsantiera); se guardi nell'usato, le Vixen GP, GP2, GPDX e GPD2 sono alternative molto interessanti.

Per quel che riguarda la camera, puoi guardare anche i modelly QHYCCD (ex QHY5, che mi pare impieghi gli stessi sensori della ZWO120)
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 03-09-17, 15:12   #14
vittorio bianchi
Utente
 
Data di registrazione: Sep 2011
Messaggi: 868
Predefinito Re: conviene?

Quote:
delo Visualizza il messaggio
In linea di principio si può fare anche senza motore, soprattutto disponendo di una montatura equatoriale o altazimutale con moti micrometrici.

Ovviamente è MOLTO meglio avere il motore d'inseguimento.
Il puntamento automatico in sè è totalmente inutile, mentre avere entrambi gli assi motorizzati può essere molto utile per aggiustare l'inquadratura.

Se intendi effettuare riprese planetarie, puoi permetterti di utilizzare una montatura leggermente "sottodimensionata", anche se ciò tende ad aumentare la difficoltà.
le montature vixen non le ho trovate usate
quindi in generale un buon setup sarebbe:

heq5 motorizzata 360 euro / eq5 synscan 450
mak 150mm purtroppo usato per ora non si trova
asi 120mc 180 euro

quindi un totale di circa 1000/1200 euro
vittorio bianchi non in linea   Rispondi citando
Vecchio 03-09-17, 15:27   #15
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: conviene?

L'errore che viene fatto più spesso è quello di prendere una montatura sottodimensionata o quanto basta per l'attuale telescopio. Senza pensare che la prossima mossa sarà sicuramente quella di prendere un telescopio più grosso. Oppure prendere una montatura solo motorizzata. Perchè se ne troveranno i limiti prestissimo, visto che il passaggio successivo sarà quello di implementare un'autoguida. I motori che si impiegano per i sistemi goto sono diversi da quelli della semplice motorizzazione, quindi non si può fare un semplice upgrade della pulsantiera.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Vecchio 03-09-17, 16:57   #16
delo
Utente Super
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,569
Predefinito Re: conviene?

Anzichè il MC 150 potresti valutare uno SC 20cm, come ad esempio il Celestron C8.
Sono strumenti molto diffusi, entrambe le montature sono in grado di reggere un C8 per foto planetarie e osservazioni (anche se io preferireri la Heq5), e i 5cm in più comportano un notevole salto in termini di prestazioni.

Per quel che riguarda il discorso autoguida, è indubbiamente corretto tenerlo presente se non escludi di volerti dedicare alla fotografia del cielo profondo (galassie, nebulose, etc...), tenendo presente che iniziare con un C8 o un MC 150/1800 rende l'approccio estremamente impegnativo (il modo più facile per iniziare è con teleobiettivi tra i 200 e i 400mm, o piccoli rifrattori).
L'autoguida in sè non richiede capacità "goto", ma solo un'idonea interfaccia hardware; di norma tale interfaccia è presente nelle montature Skywatcher Synscan (ovvero quelle computerizzate), mentre potrebbe essere assente sui modelli "manuali" più vecchi.
Nel caso in cui non voglia precluderti la fotografia del cielo profondo, a mio parere la Heq5 è altamente preferibile rispetto alla Eq5.
Il puntamento automatico può aiutare, soprattutto all'inizio quando si effettuano riprese a largo campo; in una fase successiva parecchi preferiscono basarsi sul "plate solving" (scattano un'immagine, la sottopongono a riduzione astrometrica per avere le "vere" coordinate con elevata precisione, ed effettuano le correzioni del caso); in ogni caso ormai esistono sistemi di puntamento automatico sufficientemente precisi per portare piccoli bersagli su piccoli sensori a focali "rispettabili" (ex Giove sul sensore di una ASI120 a 4m di focale).
Autoguida e goto sono totalmente inutili per l'imaging planetario.
delo non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 03-09-17, 19:39   #17
vittorio bianchi
Utente
 
Data di registrazione: Sep 2011
Messaggi: 868
Predefinito Re: conviene?

Allora da quanto vedo non siete proprio d'accordo
Per dove vivo ora l'unica cosa che riesco a vedere ad occhio nudo sono i pianeti, per cui ci vorrebbe un qualche miracolo per farmi fare foto deepsky
in ogni caso per qualche mese ho a disposizione un cielo mediamente buono per cui potrei riuscire a fare qualcosa con l'autoguida e il c8/mak 150 ma a questo punto se devo fare un acquisto valido anche per futuri telescopi più grossi come dice cocco bill una eq5 basterebbe? in quel caso non dovrei spendere oltre 1000/2000 euro di montatura?
non vorrei andare troppo in là senza sapere nulla dell'astrofotografia, perchè di fatto io dovrò imparare da zero come utilizzare una montatura del genere e una camera che fa più di uno scatto singolo


Quote:
delo Visualizza il messaggio
Anzichè il MC 150 potresti valutare uno SC 20cm, come ad esempio il Celestron C8.
Sono strumenti molto diffusi, entrambe le montature sono in grado di reggere un C8 per foto planetarie e osservazioni (anche se io preferireri la Heq5), e i 5cm in più comportano un notevole salto in termini di prestazioni.
per quanto riguarda il tubo credevo che un mak da 150/180 avrebbe eguagliato un dobson 200mm (che ogni tanto uso) dal lato planetario. questo c8 è compatto quanto un mak ed ha una focale simile, tanto per chiudere il discorso del tubo in questo stesso range di prezzo (nuovi) ho trovato

MAK 180mm a 1070
RITCHEY-CHRETIEN 203mm (dicono sia buono per la fotografia) 1010
C8 200mm 1170
Vixen mak 200mm 1250
Skywatcher Explorer-190 Maksutov Newtonian 1250

per visuale e fotografia mi potreste fare una comparazione in scala crescente fino ad arrivare al migliore?

Ultima modifica di vittorio bianchi : 03-09-17 19:44.
vittorio bianchi non in linea   Rispondi citando
Vecchio 04-09-17, 07:43   #18
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: conviene?

Tutti vogliono mettere il loro pezzo di carne al fuoco. Però si corre il rischio di non cuocerla. Secondo me devi partire dalla montatura che intanto userai col tuo attuale strumento. Una EQ5 usata con il Synscan sarebbe un buon punto di partenza. Si capisce che una EQ6 o una AZ-EQ6 o oltre è meglio, ma ci si deve mettere un limite. Se dovessi scegliere per me mi prenderei subito (fino a che c'è...) la EQ5 Synscan con due pesi da 5 kg completa di batteria che ha Tecnosky nell'usato. Un domani tanto la si rivende allo stesso prezzo che la si è pagata, se si vuole una montatura più grossa. Con quella scoprirai che è anche un altro modo di osservare, rispetto al cavalletto fotografico. Per non dire che col goto ti sarà facile osservare anche tante stelle doppie che attualmente fai fatica a centrare ed a mantenere nel campo inquadrato. Considera che la EQ5 porta benissimo anche un C8.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Vecchio 04-09-17, 12:05   #19
delo
Utente Super
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,569
Predefinito Re: conviene?

Un "mak" da 150 mm eguaglia un Dobson da 150mm, a pari livello di realizzazione e manutenzione.
I telescopi tipo Schmidt-Cassegrain sono praticamente identici ai Maksutov-Cassegrain, la differenza maggiore è nel disegno della lente frontale; i primi inoltre hanno di regola uno specchio primario più veloce, che li rende più compatti ma ne aumenta la curvatura di campo. A pari cura realizzativa, diametro ed eguale manutenzione, le immagini prodotte saranno praticamente identiche.
I telescopi tipo Schimdt-Cassegrain sono tradizionalmente commerciati sotto i marchi Celestron e Meade e, stante la loro diffusione, è abbastanza frequente reperirne nell'usato.
Almeno i modelli più recenti tendono ad avere ottiche decenti o anche buone.

I RC sono ottimi per la fotografia del cielo profondo perchè hanno un campo illuminato molto grande, ma lo pagano visualmente perchè hanno un'ostruzione centrale molto alta; ho visto immagini superbe riprese con il MN190, sia pianeti che cielo profondo, è un tubo fisicamente molto impegnativo, che utilizzerei con montature ben più grandi e pesanti.

La eq5 è una montatura leggera, il C8 è già lo strumento più grande con cui la caricherei (poi nessuno ti vieta sperimenti temerari, il limite di rottura è molto oltre il limite di fruibilità). Se non vuoi spendere troppo è comunque una buona scelta.

Se vuoi lasciarti aperta la porta a un piccolo upgrade, o a tentativi di fotografia del cielo profondo (si può fare anche da siti molto inquinati, con discreti risultati; quantomeno, meno deprimenti dell'osservazione) però ti consiglio senza riserve la Heq5.
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 04-09-17, 12:56   #20
vittorio bianchi
Utente
 
Data di registrazione: Sep 2011
Messaggi: 868
Predefinito Re: conviene?

Va bene vorrei togliermi lo sfizio di provare a fare foto deepsky, andrò di synscan e magari farò due acquisti separati
A questo punto potrei anche prendere una heq5 synscan, su tecnosky ho visto una HEQ5 Pro con treppiede Berlebach a 850 e astrosell una heq5 pro synscan a 650
questo treppiede berlebach è molto buono?

Quote:
delo Visualizza il messaggio
I RC sono ottimi per la fotografia del cielo profondo perchè hanno un campo illuminato molto grande, ma lo pagano visualmente perchè hanno un'ostruzione centrale molto alta; ho visto immagini superbe riprese con il MN190, sia pianeti che cielo profondo, è un tubo fisicamente molto impegnativo, che utilizzerei con montature ben più grandi e pesanti.
Mhh quindi questi due tubi sarebbero i più interessanti per astrofotografia, in realtà non sarebbe una tragedia per il visuale perchè posso sempre usare un dobson 200mm, questo acquisto era incentrato principalmente ad iniziare l'astrofotografia. una heq5 reggerebbe l'MN190? altrimenti anche l'RC 203mm mi interessa

Purtroppo sull'usato non riesco a trovare nulla di tubi è assurdo..
vittorio bianchi non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 10:54.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it