Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Autorecensione Strumentazione
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 29-06-14, 10:34   #101
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 48,048
Predefinito Re: SW 120/600 Acro

Un diagonale da 2" ha uno spessore ottico troppo grande che ti porterebbe ad un taglio di oltre 80mm , mentre con un diagonale prismatico baader T2 da 31,8mm,avvitato alla torretta baader , potresti contenere il taglio sui 30-40mm .
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM-- binocolo APM ED APO da 82mm a4 5°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--3 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 02-07-14, 08:27   #102
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 48,048
Predefinito Re: SW 120/600 Acro

Siccome nella scala gerarchica dei miei telescopi il rifrattore SW BD da 120/600mm riveste comunque il ruolo di cercatore di potenza sulla AZ-EQ6 GT ed il ruolo di cazzabubbolo balconaro e da vacanza ,ho lavorato con profitto proprio alla voce peso, dimensione e maneggiabilità in ambienti angusti .

Tipo uno stretto balcone ,oppure salire sul tetto di casa .

Il paraluce ed il tappo del 120/600mm sono esattamente gli stessi del 120ED , il tappo è fatto malissimo e si sfila via continuamente.

La via seguita sul 120ED , di fare un paraluce scorrevole, mi era negata per l'assenza di spazio tra anelli ed obbiettivo.

Mi ero ormai rassegnato , quando all'improvviso mi si è accesa la lampadina.

Prima di tutto volevo un tappo degno di quel nome , che fosse molto protettivo contro la polvere e che non venisse via da solo.

Ho tolto dunque il paraluce in metallo ed il pessimo tappo originali del peso di 465 grammi.

Ho fatto un tappo in cartone che si monta sull'obbiettivo con un bordo lungo ben 30mm , che non si sfila spontaneamente e protegge l'obbiettivo in caso di urto.

Ho poi fatto anche un paraluce in cartone delle stesse misure di quello in metallo ,ma con un naso anteriore bistadio con il diametro ridotto in modo che il tappo in cartone possa inserirsi tanto in cima al paraluce che direttamente sull'obbiettivo , senza il paraluce.

Il paraluce in cartone + il tappo, pesano 90 grammi ,quindi ho avuto un guadagno in peso di:

465 grammi meno 90 grammi ,uguale 375 grammi

Inoltre ora in trasporto posso avere il 120/600mm con un tappo molto protettivo, ma senza il paraluce e con una lunghezza ridotta di ben 150mm.

Quindi si ha una lunghezza totale di soli 450mm con il tappo in cartone inserito e quindi con una buona protezione dell'obbiettivo mentre si gira su per le strette scale verso il tetto.

A scelta si può mettere tutto in uno zaino ed avere le mani libere per portare in un giro sia il telescopio che il cavalletto e la VIXEN NEW POLARIS verticalizzata sul tetto di casa , finalmente fuori dalla morsa soffocante dei lampioncini a palla condominiale .

La VIXEN NEW POLARIS è una signora piccola montatura che non trema di fronte a nulla.

Il paraluce in cartone , in viaggio, trova spazio dalla parte opposta intorno al fuocheggiatore.

La misura in se dice poco ,ma la differenza dell'impatto visivo è notevole e fa vivere psicologicamente il possente 120/600mm come un vero mordi e fuggi .

Persino mia moglie lo tollera se messo in un armadio,mentre prima della modifica mostrava chiari segni di insofferenza.

Appena possibile metterò il tutto in autocostruzione.

Lo stesso lavoro sarebbe utile sul 102/500 , sul 80/400 e sul 70/500, tutti cazabubboli ad alta vocazione da viaggio.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM-- binocolo APM ED APO da 82mm a4 5°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--3 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 12-07-14, 15:05   #103
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: SW 120/600 Acro

A proposito di rifrattori acromatici 120mm di diametro, sto provando un acromatico Skywatcher BD 120/1000 perchè intendo usarlo col prisma di Herschel. Questo acromatico è il massimo che si possa ancora gestire, soprattutto per la lunghezza. Sulla T-Sky con le gambe totalmente estratte allo zenith ci si arriva, ma bisogna sedersi molto in basso. Pesa 4.9 kg (nudo), quindi è ancora ben gestibile. Dalle prime prove mi ha piacevolmente soddisfatto, col prisma di Herschel Baader da 2" va benissimo a fuoco (forse andrebbe a fuoco anche con la torretta?) ed avanzano 23mm di corsa libera sul fuocheggiatore. L'immagine era abbastanza buona, ma va provato con condizioni diverse di seeing perchè il bordo del Sole ballava molto (sono questi giorni di perturbazioni). Dalle prime prove sembra andar bene, però ora tuona e piove... quindi i test andranno a rilento. L'ho provato brevemente ieri sera, ho visto un Saturno discreto (ma non avevo molte valutazioni sul seeing) con un cromatismo veramente contenuto, si vedeva bene la Cassini. La doppia-doppia epsilon Lyrae era bellissima, le coppie della doppia doppia erano separate da uno spazio molto ampio. Le centriche erano piuttosto nette e si vedeva un solo anello di diffrazione abbastanza marcato. Uno star test su Vega mostrava un cerchio perfetto con anelli uniformemente distanziati, in intrafocale era leggermente più nitido che in extrafocale, cosa comune nei rifrattori. Lo star test era molto simile sia con il filtro verde che in luce bianca. La Luna era piena, quindi inadatta alle osservazioni, però il bordo lunare era nitido e con pochissimo cromatismo, il disco lunare non appariva colorato. Impossibile osservare oggetti deep con la Luna piena.
Per essere uno strumento da poche centinaia di euro mi sembra che si comporti n maniera egregia. Certo non ha la praticità di un 600 mm di focale, ma non si può pretendere di avere tutto!
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Vecchio 12-07-14, 18:29   #104
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 48,048
Predefinito Re: SW 120/600 Acro

Se va molto bene il mio SW ACRO 120/600mm ad f5 , sono più che certo delle ottime prestazioni dell'ACRO SW BD da 120/1000mm ad f8,33 .

Se fino a qualche mese fa consigliavo invariabilmente ad un neofita con pochi mezzi un DOBSON da 150/1200mm,mentre mettevo solo come alternativa un ACRO da 120/1000mm .

Oggi con gli ottimi progressi che ho registrato negli ACRO SW BD, io metterei un ACRO SW BD da 120/1000mm in cima alla lista e solo come alternativa un sempre valido DOBSON da 150/1200mm.

Un ACROMATICO da 120/1000mm è meravigliosamente trasversale come campo di impiego ,praticamente come lo è un 120ED ,ed è pure relativamente leggero e ben montabile.

Attenzione!!!! ho scritto che è simile al 120ED come caratteristiche geometriche,non certo come prestazioni ottiche, sopratutto ad alto ingrandimento,sebbene anche l'acro non sia lontano.

Io ho preso un 120/600mm solo perchè ho anche il 120ED , altrimenti la mia scelta sarebbe stato l'ACRO SW BD da 120/1000mm.

Tuttavia dal balcone di casa mia il 120/600mm è talmente corto che mi consente ottime osservazioni sia terrestri che astronomiche in uno spazio davvero angusto.

Ora l'ultima sfida sarà riuscire a rinforzare il misero cavalettino di una montatura CELESTRON SLT GOTO (che ho prenotata) , a sufficienza per sostenermi il 120/600mm con tanto di torretta binoculare e cercatore RACI 8x50.

Se poi mi sostenesse (non credo) addirittura il 120ED , sarebbe il massimo.

Una sfida difficilissima che spero di vincere, dopo di che farò il gatto sul tetto condominiale con questo setup super leggero e discretamente potente.

Cosa non si farebbe per un pizzico di buio in più
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM-- binocolo APM ED APO da 82mm a4 5°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--3 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 13-07-14, 05:09   #105
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 48,048
Predefinito Re: SW 120/600 Acro

Andando OT e me ne scuso,parlando di buio mi viene spontanea una riflessione , solo 100 anni fa vi era un modesto micro-costo energetico per avere in casa un barlume di luce tramite una candela , mentre oggi ci costa uno sproposito energetico portare a spasso 1.500Kg di ferraglia ,per centinaia di chilometri, per avere uno buio scadente.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM-- binocolo APM ED APO da 82mm a4 5°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--3 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 11:04.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it