Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Autorecensione Strumentazione
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 03-05-08, 12:23   #1
gigiastro
Utente
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: Brianza e colline reggiane
Messaggi: 685
Predefinito Acro 102-500 contro SW80ed

Ho fatto questo confronto solo per Valutare l'effettiva differenza di luminosità e risoluzione tra i due strumenti che sono:

Celestron Nexstar 102-500 (il cui breve test lo trovate al sito www.telescopedoctor.com ,e che tralaltro penso sia proprio l'esemplare in mio possesso).
Skywatcher 80Ed .

Serata di fine Aprile dalle colline emiliane con trasparenza buona o molto buona e inquinameto luminoso moderato.

Oggetti:
M65-66 ngc 3628: Le prime due ben visibili con entrambi gli strumenti, mentre la terza, spettrale nell'80ed, si presentava più convincente nel 102.

Ngc 4565: questa bella galassia vista di taglio, si notava, anche se con un pò di difficoltà ed in particolare nella zona nucleare, anche con l'80ed, mentre con il 102-500 cominciava a rendersi visibile in tutta la sua lunghezza soprattutto con la visione distolta.

M13-M5: e qui bisogna forzare gli ingrandimenti per raggiungere lo scopo; entrambi gli strumenti, a medi ingrandimenti fornivano una bella visione d'insieme con cieli abbastanza scuri contornati da una miriade di stelline di campo.
A più alti ingrandimenti l'ammasso tendeva a scurirsi troppo anche se cominciava a sgranarsi. La differenza tra i due strumenti constava nel fatto che ad alti ingrandimenti ed 80 forniva un immagine pulita (seppure molto scura), mentre nel 102-500 la presenza della luce diffusa riduceva la risoluzione.

M11: A medio bassi ingrandimenti uno spettacolo d'insieme con entrambi gli strumenti. Se forziamo l'immagine si scurisce troppo soprattutto con l'ottantino (vedi i globulari).

Via lattea nel cigno: Spettacolare con entrambi gli strumenti;osservazione più godibile nell 80ed in forza della sua ottica semiapo.

Risultato: Ovviamente la differenza di apertura, in termine di raccolta di luce, comincia a farsi "vedere" soprattutto con le galassie a favore del 102-500, ma grazie alle sue ottiche anche l'80 ed non sfigura.

Acro 102-500:
Pro: Luminosità, compattezza, luce diffusa-cromatismo ridotti rispetto al fratellone acromatico 150-750. Prezzo.

Contro: Perdita di risoluzione ad alti ingrandimenti a causa della luce diffusa.

SW 80ed:
Pro: Nitidezza e definizione delle immagini a tutti gli ingradimenti, versatilità (usabile sia nel deep senza pretese, sia con le doppie e sia con luna e pianeti).
Contro: poco luminoso ad alti ingrandimenti.

Entrambi infine sono leggeri ed estremamente trasportabili.

saluti
gigiastro non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 12:16.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it