Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Scienze Astronomiche > Astrofisica e Cosmologia
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 01-03-06, 14:18   #31
Eremita
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: ANTIGRAVITA'

Quote:
Mizarino
Uno che vorrebbe spacciare le forze di London come un motore per le Galassie, usando peraltro argomenti di fantasia, non può permettersi di fare battute su una impostazione del discorso così limpida e obiettiva!
Non ho mai scritto nè detto una fregnaccia del genere, mai affermato in nessun luogo che la forza di London (o di Van der Waals) sia il motore di qualcosa, la gravità (qualunque sia la sua natura) non c'entra assolutamente nulla, il motore delle galassie come di tutto l'universo, sono le correnti elettriche, definite correnti di Birkeland, dal nome dello scienziato norvegese che per primo ne ipotizzò l'esistenza, devo dedurne Mizarino che, o hai fatto confusione tra i due fenomeni o leggi troppo distrattamente le cose che vengono scritte qui dentro.
  Rispondi citando
Vecchio 01-03-06, 17:15   #32
cegiulio
Utente Junior
 
Data di registrazione: Jan 2006
Messaggi: 377
Predefinito risposta

estratto da WIKIPEDIA alla voce "Gravità"

" Comparazione con la forza elettromagnetica
L'attrazione gravitazionale tra i protoni è approssimativamente 1036 volte più debole della repulsione elettromagnetica. Questo valore è indipendente dalla distanza, in quanto entrambe le forze sono inversamente proporzionali alla distanza al quadrato. Per questo motivo la gravità, in scala atomica, è trascurabile. Tuttavia, la principale forza che agisce tra i corpi macroscopici è la gravità, poiché questi oggetti sono in genere elettricamente neutri: se anche ci fosse un solo elettrone in più o in meno ogni 1018 (un miliardo di miliardi) protoni, la forza elettrica che ne risulterebbe sarebbe sufficiente ad annullare la forza gravitazionale.
Il fatto che la forza di gravità sia relativamente debole può essere facilmente dimostrato con un magnete che attrae un pezzo di ferro: anche una piccola calamita è in grado di vincere la forza gravitazionale dell'intera Terra.
La debolissima forza gravitazionale esercitata da due corpi di dimensioni ordinarie può essere misurata tramite esperimenti che utilizzano strumenti di precisione come la bilancia di torsione."

Visto quanto sopra posso considerare in relazione alla gravità che:-
Sembra di capire che esiste un'equilibrio cosmico tra gravità ed elettromagnetisco, la gravità tende a fare collassare l'universo in se stesso; la repulsione magnetica tende a respingere tale forza. In certe zone del cosmo prevale una o l'altra ma alla fine la loro somma totale e uguale a zero.


cegiulio non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 01-03-06, 17:20   #33
antares40
Utente
 
Data di registrazione: Sep 2005
Messaggi: 938
Predefinito Re: ANTIGRAVITA'

Quote:
Planezio
bene. Continuate a tirar via una frase sola da un discorso, e rigirarla come volete per far sembrare le cose diverse.
E' proprio una esplicita dichiarazione di resa anche se non lo ammetterete mai. Ciao, statemi bene.

Caro Planezio,
rispondo solo per me, anche se i verbi sono al plurale: non mi sono mai permesso di estrapolare una frase qui e una là per stravolgere il senso di quello che dici.

Ho detto, e ripeto, che se non ho malamente interpretato il tuo discorso, mi pare che ci sia una carenza nella tua divulgazione se, come pare, spieghi la teoria del Big Bang ma non segnali anche i suoi aspetti contraddittori illustrando quello che emerge dal lavoro di altri ricercatori. Tutto qui.

Quanto poi alla "esplicita dichiarazione di resa", se la vedi così, buon per te. Ma ti ricordo che le domande poste, qui e altrove, non hanno ricevuto risposte nel merito, quindi chi si è arreso?

Certo, se il dialogo continua in questi termini, è possibile che ci si arrenda per sfinimento, ma continuo a credere che una discussione costruttiva e interessante sia possibile, come dimostra l'intervento di freccia, come sempre benvenuto.
__________________
Dubitare giova alla Scienza
antares40 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-03-06, 17:46   #34
antares40
Utente
 
Data di registrazione: Sep 2005
Messaggi: 938
Predefinito Re: ANTIGRAVITA'

Cerco ora di fare un discorso propositivo sull'argomento lanciato da Eremita.

Non avendo nozioni sulla forza di London e di van der Waals, ho fatto qualche ricerca sul web.

Ho trovato diverse notizie interessanti, da siti scientifici attendibili; tra l'altro, che è in base a questi principi che i gechi sono in grado di camminare su di un soffitto, avendo i polpastrelli ricoperti da minutissimi peli che sfruttano la forza intermolecolare di van der Waals, e che sono ormai allo stadio avanzato ricerche per produrre materiali in grado di sfruttare questo meccanismo.

C'è da chiedersi come questo aspetto, meramente "terrestre" e concreto, certamente sottoposto ad ogni tipo di esperimento e di validazione, possa riallacciarsi alle visioni teoriche sulla gravità e l'antigravità che ci ha illustrato Eremita, ma di certo è evidente che esiste un meccanismo che, senza alcun legame "fisico" (i gechi non si agganciano al soffitto, ci camminano), consente di annullare la gravità, proprio sfruttando quel po' di prevalenza che l'elettromagnetismo sviluppa nelle relazioni fra molecole di materia (ulteriore dimostrazione pratica dell'enorme disparità fra le forze elettriche e quelle gravitazionali).

Sarebbe forse utile che la scienza si preoccupasse di riallacciare i rapporti fra la fisica e la chimica, discipline che - al pari di molte altre - l'ormai consolidata "specializzazione" dell'epoca contemporanea ha definitivamente confinato in mondi separati e privi di canali di comunicazione, mentre nel passato neppure troppo remoto l'interdisciplinarità ci ha regalato molte delle idee vincenti del secolo appena trascorso.

Si potrebbe riprendere in discorso da questo punto?
__________________
Dubitare giova alla Scienza
antares40 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-03-06, 18:19   #35
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,280
Predefinito Re: ANTIGRAVITA'

Quote:
antares40
Quanto poi alla "esplicita dichiarazione di resa", se la vedi così, buon per te. Ma ti ricordo che le domande poste, qui e altrove, non hanno ricevuto risposte nel merito, quindi chi si è arreso?
Molte domande hanno ricevuto risposte nel merito. Ma evidentemente c'è chi vede solo le risposte che gli piacciono.
Mettiamo che io dimostri, numeri alla mano, che se fra il Sole e alfa-Centauri si esercitasse una forza elettrica anche solo un millesimo di quella gravitazionale, allora ci troveremmo tutti permanentemente molto peggio che sulla sedia elettrica.
Mi si direbbe che non sono stato convincente e non ho risposto alla domanda, ed entreremmo in una spira infinita ...
Certo, ci sono cose che non trovano spiegazione, altre per le quali le spiegazioni sono insoddisfacenti, ma non è liquidando migliaia di professionisti della Scienza come incompetenti, o imbecilli, o oscurantisti, che si può acquistare credito.
Take it easy, che la Scienza, quella vera, prima o poi troverà le risposte ... e naturalmente ci saranno nuove domande, e nuove risposte insoddisfacenti, e nuovi dibattiti ....
E questa dell'obbligo (in senso etico) per un divulgatore di presentare tutte le ipotesi alternative che siano state formulate su un argomento che cos' è: una "par condicio" nella informazione scientifica?
Ma, come ha detto una volta Planezio, la Scienza mica si mette ai voti! ...
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-03-06, 18:29   #36
antares40
Utente
 
Data di registrazione: Sep 2005
Messaggi: 938
Predefinito Re: ANTIGRAVITA'

Caro Mizarino,
ho la netta sensazione che ci sia bisogno di mettere un po' d'ordine nelle proprie idee.
Io l'ho fatto, o almeno ho cercato.

Se poi si vuole sempre intendere fischi per fiaschi (Roma per toma) o tornare al Dove vai? Porto pesci. Cosa porti? Vado a Roma, sono sempre pronto.

Sulla divulgazione non ho detto quello che mi attribuisci; prego rileggere.

Sul resto del discorso, non è con la reductio-ad-absurdum di ogni ipotesi che si può discutere delle reciproche convinzioni; prego prendere nota.

Sulla prosecuzione del topic, ho cercato di proporre di affrontare la questione tramite un ulteriore argomento; prego rispondere.
__________________
Dubitare giova alla Scienza
antares40 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 01-03-06, 18:41   #37
Eremita
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: ANTIGRAVITA'

Questa notizia che hai dato antares, di cui non ero a conoscenza, è evidentemente molto interessante e andrebbe approfondita nelle sue implicazioni col discorso che avevo iniziato.
Ma vorrei sottolineare la questione fondamentale che hai messo in evidenza e su cui in passato anch'io avevo posto l'attenzione e cioè la tragica frammentazione della scienza moderna tra le varie discipline primarie e in centinaia di sotto-specializzazioni, frammentazione che ha portato guasti incredibili allo sviluppo scientifico moderno. Cosa che evidentemente non accadeva fino ad un certo punto del passato.
Non per niente sappiamo come la fisica del plasma e dell'universo elettrico facciano proprio dell'interdisciplinarità la loro base di ricerca e da questa base traggano la loro forza ed i loro successi.
Non v'è dubbio, per tornare all'argomento di nostro interesse comune, che la fisica e l'astrofisica moderne soffrano enormemente, con l'avanzare della tecnologia e delle osservazioni e scoperte che questa è in grado di fornire, nella interpretazione di queste nuove e sempre più dettagliate informazioni. L'inadeguatezza di queste scienze che si basano su principi ormai obsoleti è evidente di fronte ad ogni nuova scoperta, gli stessi modelli teorici non reggono più di fronte alle nuove scoperte.
Per fare un solo esempio, i dati che ci sono pervenuti e sono ancora in fase di analisi, dall'esperimento Deep Impact stanno minando alla base stessa il modello da sempre accettato della formazione e dello sviluppo delle comete e del sistema solare, di cui evidentemente le comete sono una fondamentale controprova. Bene alla controprova questo modello sta risultando, per dirla con l'astronomo Ray A. Lyttleton "a piece of trash" cioè un mucchio di spazzatura. Le comete in effetti non sono minimamente palle di neve sporca, nè tantomeno sono in grado di dirci nulla sull'origine del sistema solare, che non è evidentemente quella creduta finora, con la formazione dalla originaria nebulosa solare. Ma semmai, questo discorso interessantissimo lo proseguiremo in un altra occasione. Come quello della evidente natura elettrica dei fenomeni cometari, clamorosamente confermata dal Deep Impact, effetti ampiamente previsti con mesi ed anni di anticipo dalla fisica del plasma e dell'universo elettrico, previsioni per nulla pubblicizzate dai mass media ( e figurati...), ma facilmente reperibili nel web, se solo qualcuno avesse avuto la volontà di scomodarsi per andarsele a cercare.

Dopo le schermaglie di ieri sera e di stamane comunque, direi di cercare di riprendere il discorso da dove lo avevamo lasciato integrandolo con questa nuova e sorpendente notizia che tu ci hai regalato, aspettando magari l'atteso intervento di freccia.
  Rispondi citando
Vecchio 01-03-06, 19:02   #38
Eremita
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: ANTIGRAVITA'

Quote:
Mizarino
Mettiamo che io dimostri, numeri alla mano, che se fra il Sole e alfa-Centauri si esercitasse una forza elettrica anche solo un millesimo di quella gravitazionale, allora ci troveremmo tutti permanentemente molto peggio che sulla sedia elettrica. *
Mi si direbbe che non sono stato convincente e non ho risposto alla domanda, ed entreremmo in una spira infinita ...
Mizarino mi sa che ormai sei partito per la tangente... ;D
Prima di spararle così grosse ci si dovrebbe informare un pochino non credi? Come per quella affermazione che mi hai attribuito stamane e che non avevo mai fatto, nè avrei mai potuto fare.
In questo caso dovresti sapere che ogni stella possiede il suo doppio strato isolante (eliopausa) all'esterno della propria sfera di plasma ionizzato, come l'eliosfera per il Sole, strati di plasma invertenti che isolano elettricamente dall'ambiente esterno e formano comunque un effetto protettivo di filtro alle correnti elettriche. Vedi Mizarino, quello che proprio non vuoi capire è che la natura sa perfettamente quel che fa, senza il minimo bisogno che noi miserabili umani decidiamo per lei quel che sia meglio o più o meno accettabile, secondo le nostre presunte e limitatissime conoscenze teoriche.
Come al solito, antares ha dato un saggio consiglio a tutti, riordiniamo le idee....
  Rispondi citando
Vecchio 01-03-06, 20:25   #39
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,280
Predefinito Re: ANTIGRAVITA'

Quote:
Eremita
Prima di spararle così grosse ci si dovrebbe informare un pochino non credi? Come per quella affermazione che mi hai attribuito stamane e che non avevo mai fatto, nè avrei mai potuto fare.
Non ho capito bene. Vuoi con questo intendere che sei d'accordo con me che fra due stelle NON PUO' esercitarsi una forza elettrica pari anche solo a un millesimo di quella gravitazionale?
Scusa se chiedo conferma, ma io faccio fatica a capire i ragionamenti curvilinei carpiati rovesci ... come diceva un mio professore, ho una mente cartesiana ... ;D
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-03-06, 20:48   #40
Eremita
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: ANTIGRAVITA'

No guarda, qui mi sembra davvero di essere in una commedia degli equivoci, come ha scritto freccia
La prima perte della mia frase era evidentemente riferita alla questione della forza di London come motore delle galassie che tu mi avevi erroneamente attribuito, mi sembrava di esserestato chiaro al riguardo. Il discorso della ipotizzata forza elettrica esercitata tra due stelle che finirebbe col metterci in una situazione, secondo te, "scomoda" non ha nessuna base scientifica reale, tutto qui e te ne ho illustrato sommariamente i motivi. A questo punto esatto mi sono riferito nella mia risposta, non ad altro.
No, qui ti sbagli clamorosamente, i ragionamenti curvilinei carpiati non fanno certo parte della mia natura, io tiro dritto per la via più semplice e naturale e a volte ci prendo ma piuttosto mi sembra che simili ragionamenti facciano parte della tua natura non discuto invece, sulla tua mente cartesiana.
  Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 21:53.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it