Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Telescopi e Montature
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 13-07-18, 17:12   #1
Finnegan
Utente Junior
 
L'avatar di Finnegan
 
Data di registrazione: Aug 2016
Messaggi: 158
Predefinito Dal 90 mm al 127 mm

Cieli sereni a tutti,
che ne pensate del salto tra i due piccoli Mak della SW? Anche un occhietto poco esperto si rende conto del guadagno prestazionale?
__________________
Osservo con:
Telescopio: Tecnosky Doublet ED 110 F7
Montatura: EQ-5 SW
Oculari: ES 14 mm 82°; Omegon Flatfield ED 8 e 5 mm; Takahashi Abbe Ortho MC 4 mm; Planetary ED 3,2 mm.
Binocolo: Leica Ultravid 10x25
Spotting scope: Yukon 20-50x50 WA
Finnegan non in linea   Rispondi citando
Vecchio 13-07-18, 17:27   #2
GTI77
Utente Esperto
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: Pontedera (PI)
Messaggi: 1,752
Predefinito Re: Dal 90 mm al 127 mm

Per me il salto sarebbe troppo piccolo... Dal 90 io passerei almeno al 150.
__________________
Dobson SW 14" goto, Newton SW 130/650, Vixen R-100L, TS 70/420 apo triplet fpl53, Vixen 40/800, Skywatcher AZ GTi, QHY5III178M, Zwo Asi 294mc
GTI77 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 13-07-18, 17:35   #3
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: Dal 90 mm al 127 mm

Tutti i "salti" sono apprezzabili, alla fine se il "salto" ci soddisferà o meno è una mera questione di attese e di gusti. Una cosa è certa, conviene fare il salto più grande che si può, compatibilmente col portafogli e con il peso e l'ingombro dello strumento. Ma se ci si limita ai Maksutov non ci sono problemi di ingombro o peso eccessivi, solo il prezzo e la valutazione sul fatto che anche la montatura deve sostenerlo, non solo il portafogli. Ma il portafogli può risolvere anche questo ultimo problema...
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Vecchio 13-07-18, 17:54   #4
javad
Utente Esperto
 
L'avatar di javad
 
Data di registrazione: Nov 2010
Ubicazione: firenze
Messaggi: 2,505
Predefinito Re: Dal 90 mm al 127 mm

Osservato con Mak 90 mm pero Io penso osservare serio comincia con Mak 127 mm e il salto notevole ,avevo Mak 150 pero ho deciso tenere Mak 127 e vendere Mak 150 pero il mio motivo era trasportabilita di Mak 127 e se voi osservare sempre da casa meglio Mak 150 a parte che la differenza e poco.
__________________
Osservo con
TS apo 130/910 e C8 HD e torretta Zeiss.
Binocolo APM 120/660 ED
javad non in linea   Rispondi citando
Vecchio 13-07-18, 17:59   #5
Finnegan
Utente Junior
 
L'avatar di Finnegan
 
Data di registrazione: Aug 2016
Messaggi: 158
Predefinito Re: Dal 90 mm al 127 mm

Anche io ritengo che i guadagni prestazionali siano soggettivi, ma ho sentito molti pareri entusiasti del passaggio dal 90 al 127. Ed in effetti la trasportabilità resta molto buona.
Tra l'altro il 127 che potrei prendere è stato modificato tramite la rimozione del paraluce del secondario che essendo conico aumentava di parecchio l'ostruzione centrale. Un 127 con una marcia in più, pare.
__________________
Osservo con:
Telescopio: Tecnosky Doublet ED 110 F7
Montatura: EQ-5 SW
Oculari: ES 14 mm 82°; Omegon Flatfield ED 8 e 5 mm; Takahashi Abbe Ortho MC 4 mm; Planetary ED 3,2 mm.
Binocolo: Leica Ultravid 10x25
Spotting scope: Yukon 20-50x50 WA
Finnegan non in linea   Rispondi citando
Vecchio 13-07-18, 18:10   #6
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: Dal 90 mm al 127 mm

Il Maksutov Skywatcher 127 mm è comunque uno strumento davvero molto valido in assoluto, basta guardare le immagini di Marte fatte da Giano che si resta davvero meravigliati. E' bero che il visuale e la fotografia sono cose diverse, ma se non ci fosse la risoluzione quelle immagini non verrebbero mai.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 14-07-18, 01:14   #7
Finnegan
Utente Junior
 
L'avatar di Finnegan
 
Data di registrazione: Aug 2016
Messaggi: 158
Predefinito Re: Dal 90 mm al 127 mm

Javad, perdona la domanda. Con il 127 mm che particolari ti riesce di distinguere su Giove? In serate di buon seeing.
__________________
Osservo con:
Telescopio: Tecnosky Doublet ED 110 F7
Montatura: EQ-5 SW
Oculari: ES 14 mm 82°; Omegon Flatfield ED 8 e 5 mm; Takahashi Abbe Ortho MC 4 mm; Planetary ED 3,2 mm.
Binocolo: Leica Ultravid 10x25
Spotting scope: Yukon 20-50x50 WA
Finnegan non in linea   Rispondi citando
Vecchio 14-07-18, 18:00   #8
javad
Utente Esperto
 
L'avatar di javad
 
Data di registrazione: Nov 2010
Ubicazione: firenze
Messaggi: 2,505
Predefinito Re: Dal 90 mm al 127 mm

Finnegan,onestamente non mi ricordo bene perche quasi due tre anni che non osservato Giove con Mak 127 mm ,il Mak 127 mm usavo per mordi fuggi e avendo TS apo 130/910 e C11 e C8 preferisco mettere loro sulla montatura per osservare .
__________________
Osservo con
TS apo 130/910 e C8 HD e torretta Zeiss.
Binocolo APM 120/660 ED
javad non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-07-18, 17:11   #9
delo
Utente Esperto
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,422
Predefinito Re: Dal 90 mm al 127 mm

A mio parere il salto è notevole, se lo strumento è messo a punto e utilizzi una montatura adeguata dovresti poter osservare con facilità particolari non banali anche a 200x.
A parte il bandeggio e i festoni (sicuramente meglio caratterizzati e definiti rispetto al 9cm) potrai apprezzare meglio le variazioni tonali entro le zone e le bande e dettagli a relativamente basso contrasto come gli ovali bianchi.
Io tuttavia vorrei valutare bene uno strumento "modificato" prima di acquistarlo, a meno che non sia proposto a un prezzo stracciato: ci sono tante opinioni a riguardo, ma io non ho mai visto una misurazione accurata del MCT 127 in configurazione visuale che dimostri la variazione dell'ostruzione (a dire il vero non è che l'abbia nemmeno cercata, ma tant'è...) rimuovendo il paraluce.
Una peculiarità degli strumento a primario mobile infatti è che le specifiche di progetto si riferiscono a una certa configurazione, e possono variare anche notevolmente (un caso abbastanza pubblicizzato sul forum americano riguarda proprio il MCT 127 Synta)
delo non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 15:55.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it