Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 22-03-19, 16:24   #1
foster12
Utente Super
 
L'avatar di foster12
 
Data di registrazione: Jan 2006
Messaggi: 4,056
Lightbulb Sperimentando l'astronomia con AI

Sto sperimentando da diverse settimane questi software che utilizzano l'intelligenza artificiale (in breve AI) per processare e ricostruire l'immagine se danneggiata, per ingrandirla.

Come da precedente post, i risultati sono incoraggianti.

In particolare ora mi sono soffermato su questi software che propone una azienda americana molto giovane.

I due software si chiamano SharpenAI e GigapixelAI. Sfruttano il cosiddetto apprendimento macchina "machine learning" e una rete neurale. Questa apprende come ritornare ad una immagine priva di sfocature deformazioni indotte da varie cause.

Sembra che lavorino egregiamente anche nel caso di immagini astronomiche.

Sostanzialmente dopo le classiche elaborazioni ottenute con registax e autostakkert, do in pasto l'immagine in PNG o TIFF a questi due software.

I due programmi sono molto pesanti e richiedono prestazioni video ragguardevoli. Girano solo su computer di ultima generazione.

Ecco una elaborazione della luna ottenuta con il mio C9.25 e la camera Asi 224. Sto anche provando qualcosa sul profondo cielo. Sembra perņ che con gli ammassi globulari non si comporti ancora come deve.

Voi che ne pensate?

foster12 non in linea   Rispondi citando