Discussione: Verso il default
Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 21-08-19, 15:56   #5228
aspesi
Utente Super
 
L'avatar di aspesi
 
Data di registrazione: Nov 2009
Ubicazione: Terra dei Walser
Messaggi: 4,835
Predefinito Re: Verso il default

Giornata di rialzi per piazza Affari con l''attenzione degli investitori che, in attesa del simposio di Jackson Hole e di ulteriori sviluppi sul fronte commerciale, si concentra sulla situazione politica italiana. Il mercato (il Ftse Mib sale dell''1,78%) all''indomani dell''ufficializzazione della Crisi sembra apprezzare l''ipotesi di formazione - per quanto ancora piuttosto debole - di un nuovo Governo, con lo spettro delle nuove elezioni che potrebbe quindi allontanarsi. Le dimissioni di Conte hanno incrementato l''incertezza politica del Paese e aperto la strada a diversi scenari, tra cui quello di elezioni anticipate. Scenario che pero'' gli esperti di Berenberg considerano la meno probabile. L''ipotesi di un nuovo governo, spiegano anche da Equita Sim, per quanto piuttosto debole, potrebbe essere piu'' rassicurante per i mercati con impatto positivo per lo spread. In caso di elezioni ci sarebbe maggiore incertezza almeno fino all''esito del voto (fine ottobre/inizio novembre). In ogni caso, commenta un gestore, il mercato vuole chiarezza. Da una parte c''e'' la possibilità di nuove elezioni, mentre dall''altra la creazione di una coalizione di Governo formata da nuove forze politiche, che dovrebbe permettere di superare "lo stallo" degli ultimi mesi, spiega l''analista. Le continue discussioni creavano "incertezza", mentre il mercato ricerca dalla politica "chiarezza", conclude l''esperto. A detta degli esperti di Barclays comunque la crisi di Governo rimane aperta ad ogni possibile esito: le elezioni anticipate sono sul tavolo cosi'' come degli scenari alternativi qualora la legislatura dovesse continuare. Gli analisti quindi raccomandano cautela visto che le probabilita'' di uno scenario market friendly (grande colazione o Governo temporaneo) rispetto ad uno contrario (nuove elezioni anticipate o rimpasto nell''attuale colazione 5Stella/Lega) sono alla pari. In questo scenario invece sempre gli analisti di Equita Sim cercano di capire quali sono i titoli che potrebbero risentire di piu'' dei cambiamenti nello scenario politico. Per gli esperti i settori che potrebbero risultare piu'' impattati dall''evoluzione dello scenario politico sono in primo luogo quello bancario: le banche hanno 155 mld di titoli di stato in portafoglio, 138% del Cet 1 e 44% del totale portafoglio titoli; l''esposizione e'' stabile a/a ma negli ultimi 12 mesi e'' aumentata la percentuale classificata al costo (da 26% a 40%) che non impatta il Cet 1. In base ai calcoli di Equita Sim la sensitivity a 100bps di variazione dello spread e'' di +/-25bps sul Cet 1 e +/-4% della valutazione. In Equita si focalizzano anche su Atlantia: nelle dichiarazioni pubbliche i ministri Di Maio e Toninelli sono apparsi i piu'' intenzionati all''avvio della procedura di revoca della concessione. Andrebbe verificato quale sara'' l''atteggiamento del Pd sulla procedura. Nella sua valutazione Equita include uno sconto del 7% per rischio politico. Per quanto riguarda il Gaming un intervento sul settore per reperire risorse addizionali per Equita e'' piu'' probabile in caso di governo 5S+PD, anche se non e'' da escludere in ogni contesto politico. Infine su Telecom I. la rapida formazione di un nuovo governo potrebbe essere di supporto per l''operazione Open Fiber. Il rischio che in Equita vedono da nuove elezioni e'' invece che il dossier venga accantonato per mesi fino alla definizione di un nuovo Governo.

----------
Chissà mai perché
E’ andata malissimo l’asta dei bond governativi tedeschi a trent’anni, senza cedola ed a zero coupon: il Tesoro è riuscito a piazzare solo 820 milioni di euro di titoli, meno della metà dell’obiettivo dell’emissione.
aspesi non in linea