Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 11-07-19, 07:38   #206
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,931
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

Quote:
Lord Byron Visualizza il messaggio
In Russia, per fortuna loro, governano i Forti
Cosa intendi tu, per "Forti"? E perché l'iniziale maiuscola?
Temo che tu simpatizzi per chi comanda magari eletto inizialmente ma poi rimasto a comandare perché ..."Forte"!
Il "Duce" era "forte" in questo senso. E in questo senso ancora più "forti" sono stati Hitler e Stalin.
Sperto di sbagliarmi, ma mi pare che la probabilità sia scarsa.
Tu simpatizzi per i "Forti" al comando ... e certamente per quel "piccolo Hitler" che è Matteo Salvini.
Sei davvero preoccupante.
–––––––––
Quanto alla "cultura" e all'ignoranza ... ti consiglio di non andar troppo fiero della tua "cultura" nella quale ci vedo invece più presunzione che vera cultura; ed anche una specie di misticismo ideologico che pervade una erudizione bacata in partenza perché non coltivata con la dovuta "compassatezza" (o "atarassia", per dirla con la filosofia greca).

Sì, sei preoccupante!
E per dire questo mi basta la tua simpatia per l'attuale regime politico russo, che è una specie di ritorno all'impero degli zar ... con quello stinco di santo che è Putin.
Ma ti rendi conto del fatto che Putin era acapo dei servizi segreti sovietici fino alla caduta dell'URSS? E non ti dice niente l'assassinio impunito di una decina di giornalisti tutti critici di Putin e la scomparsa nel nulla di molti altri? E nemmeno il fatto "accertato" senza più ombra di dubbio che Aleksandr Litvinenko (ex spia russa diventato poi accusatore di Putin) è stato avvelenato a Londra (con bevanda altamente radioattiva) da due membri della ufficiale diplomazia russa?
Ti sei mai imbattuto in pagine Internet del tipo delle seguenti?
––> Putin e gli omicidi politici
––> Quegli omicidi “eccellenti” che l’Occidente attribuisce a Putin
––––––––
Ma che senso ha essere "fieri" di essere nati nel proprio paese– ciascuno nella sua rispettiva "patria" –?
Capisco l'essere fieri di qualcosa che è dipeso da noi. Non capisco l'andar fieri di qualcosa che da noi non è dipeso proprio in niente! Ben diverso dalla "fierezza" è l'attaccamento alla propria lingua, alla cultura e alle tradizioni della propria "patria" (che è la ristretta area ambientale che ha influenzato la nostra crescita, quella da cui è dipeso quel che siamo diventati, mica lo Stato di appartenenza (detto ormai universalmente "Nazione", benché questa sia in sé una voce sbagliatissima).
–––
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus non in linea  
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky