Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 09-07-19, 12:07   #202
aleph
Utente Esperto
 
L'avatar di aleph
 
Data di registrazione: Jul 2005
Ubicazione: Roma
Messaggi: 1,983
Predefinito Re: Come diceva il poeta: a me mi piace.

Ho definito il cristianesimo una copia (brutta) dell’ebraismo per semplificare la cosa chiaramente, infatti è solo l'origine della storia che viene acquisita dal cristianesimo. Ma le modalità e gli scopi di questa acquisizione e soprattutto la direzione che tutta la questione prende dopo, secondo me nel loro insieme abbassano tantissimo la qualità e le potenzialità dell’idea originale.

Intanto le modalità. L’idea originale del Dio ebraico è da un punto di vista concettuale quella di un Dio da capire, che va cercato, una specie di direzione di marcia piuttosto che una méta materiale da raggiungere. Un’idea dunque molto concreta eppure relativa a qualcosa di totalmente astratto rispetto il mondo materiale, o rispetto l’esperienza quotidiana. Dunque in questa ambientazione etica, spirituale, di riflessione, ecco che arriva l’idea materiale, terrena, che puoi toccare, vedere con i tuoi occhi adesso. L’idea cristiana che il Dio tanto cercato e meditato... è arrivato! Fine della favola, della ricerca, dell’aspirazione al miglioramento. Dio è qui, parla, te lo dice direttamente lui cosa è giusto fare, come vivere eccetera. Molto infantile direi, ma vabbè... E poi gli scopi.

Gli scopi secondo me sono principalmente materiali anche loro, quando Dio è arrivato qualcuno ci avrà parlato, avrà raccolto il suo messaggio ovviamente, e questo qualcuno è ben felice di dirti cosa devi fare e magari te lo dice pure alzando la voce, visto che lui parla per conto di nientemeno che Dio in persona. Come puoi permetterti di disobbedire? Insomma lo scopo più classico dei più classici, il potere.

Dove porta tutto questo? Chiaramente finché la storia non finisce non possiamo saperlo, ma la direzione che ha preso si, quella si vede abbastanza. E si vede che si procede allontanandosi sempre di più dalla riflessione, addirittura dall’idea di monoteismo stessa. Mille santarelli, uno ogni paesetto di collina. Ogni categoria di persone, i navigatori, i pescatori, i contadini, ognuna ha il suo santarello protettore, la propria statuina, figurina, il proprio idolino. Proprio come quelli che avevano gli antichi egiziani cinquemila anni fa, prima della rivoluzione monoteista.

Insomma un bel balzo.... indietro, no?
aleph non in linea  
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments