Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 10-01-19, 05:29   #2
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 48,051
Predefinito Re: Avamposto marziano in cratere

Dalla geometria elementare, se il fascio di radiazione solare č divergente ed insiste su un'area mettiamo 100 volte maggiore dello specchio, la luce in arrivo per unitą di superficie, sarą solo 1/100 di quella gią deboluccia che colpisce lo specchio in orbita.

Che seccatura la geometria e la matematica, ti obbliga a fare sempre i conti con la realtą oggettiva delle cose.

Per non parlare della demenzialitą di inviare in orbita geostazionaria un costosissimo satellite riflettore solare, che scalda immensamente meno della luce diretta del sole nello stesso cratere.

Non ho menzionato il fattore radiazioni nocive e letali che colpirebbero comunque la finestra ottica aperta sul cratere.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM-- binocolo APM ED APO da 82mm a4 5°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--3 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments