Discussione: Bar Nino
Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 11-06-14, 21:48   #9
astromauh
Utente Super
 
L'avatar di astromauh
 
Data di registrazione: Sep 2007
Messaggi: 4,005
Predefinito Re: Bar Nino

Quote:
nino280 Visualizza il messaggio
Ma poi io ho attaccato maleducatamente Astromauh, lui è stato buono con me, paziente, mi ha risposto pazientemente.
Grazie Astromauh.
Anche da brillo so essere riconoscente.
Beh, non è che sia stato così tenero con te...
prima di risponderti pazientemente ti avevo dato dell'alcolizzato che non è certamente una cosa carina da dire. Se la cosa può consolarti, ti dirò che io di vino ne bevo poco, ma recupero ampiamente con la birra e i superalcolici. Bevo poco vino, un po' perché non mi piace il sapore, ma principalmente perché mi sconvolge troppo. Se incomincio a bere del vino, potrebbe succedere qualsiasi cosa. Naturalmente non è che con la birra e i superalcolici sia proprio lucido, ma, di solito, non hanno su di me quell'effetto, che mi fa invece il vino.

Quote:
Avrei voluto scriverle io quelle cose.
Del resto io avevo intuito che c'era qualcosa che non quadrava su questa storia dei trenta gradi. Ne avevo percepito la puzza, se non il fetore. Tu lo hai espresso in modo ultra chiaro.
In realtà, la tua obiezione all'astrologia è molto più pertinente e precisa di quella di Erasmus.

Tu mi hai domandato perché i segni sono proprio di 30° e non hanno invece un'ampiezza diversa. E questa è in effetti una bella domanda.

Erasmus invece praticamente diceva che l'eclittica che noi astrologi chiamiamo zodiaco, è un artificio privo di contenuto e di significato.

Io ho risposto alla tua domanda, ma in realtà non completamente, perché nemmeno io so perché i segni siano proprio di 30°, e nemmeno so se ci sia un confine netto tra un segno ed un altro, o se questo confine sia sfumato.

In altre parole, non so se una persona che è nata con il Sole a pochi gradi, o primi da questo confine dei 30 gradi, abbia delle caratteristiche miste di entrambi i segni.

Tu mi potresti dire, ma come fai a non saperlo, non hai detto di aver fatto migliaia di oroscopi?

Il problema è che con l'astrologia non puoi fare degli esperimenti, perché non puoi isolare le variabili. Non è che bisogna considerare solo la posizione del Sole nei segni, per interpretare l'oroscopo bisogna tener conto di tutte le posizioni dei pianeti nei segni, e anche della loro posizione riferita all'orizzonte locale, e degli angoli che li separano gli uni dagli altri.

Inoltre, ci sono Mercurio e Venere che sono sempre abbastanza vicini al Sole, essendo dei pianeti interni, per cui può capitare abbastanza spesso che il Sole sia in un segno, e Mercurio e Venere si trovano nel segno successivo (o precedente).

Metti che questo Sole sia molto vicino alla cuspide con il segno successivo, anche se nel soggetto noti qualche caratteristica del segno seguente, come fai a stabilire che dipende dal fatto che il Sole è molto vicino al segno seguente, e non dipende invece dal fatto che in quest'altro segno ci sono Mercurio e Venere?

Inoltre c'è il problema delle ore di nascita, perché mentre è possibile stabilire con matematica precisione il passaggio di un astro da un segno ad un altro, non si può essere sicuri che l'orario di nascita riferito dal consultante sia veramente quello.

Tutte queste difficoltà e complicazioni, fanno si che sebbene studio queste cose da 40 anni, non posso dire se il passaggio tra un segno ed un altro, avviene gradualmente oppure è netto.

La curva sinusoidale ha un andamento progressivo, per cui ad esclusione dei segni cardinali, che sono Ariete, Cancro, Bilancia, e Capricorno, che verosimilmente vengono definiti così, in quanto sono i cardini dello zodiaco, iniziando ai solstizi e agli equinozi, non si vedono delle differenze marcate nella curva in corrispondenza del passaggio tra un segno intermedio ed un altro.

La logica quindi farebbe pensare che i nati a cavallo tra un segno e l'altro, dovrebbero avere delle caratteristiche di entrambi i segni.

Però la mia esperienza mi fa pensare che invece ci sia proprio una separazione netta tra un segno ed un altro, ossia che se sei nato anche solo dopo un minuto che il Sole è entrato in un segno, le tue caratteristiche non avranno nulla a che fare con quelle del segno precedente.

Come ho già detto, non sono sicuro di quello che dico, perché non ho mai avuto modo di verificare queste cose come mi piacerebbe, però la mia impressione è che nonostante lo zodiaco sia una sinusoide, è come se ci fosse una frattura netta tra un segno ed un altro.

Ho cercato di dare una spiegazione a questo fenomeno che apparentemente contrasta con la progressività di questa sinusoide, ma non ci sono riuscito.

Forse questo dipende dal fatto che la nostra sinusoide non sia in realtà una sinusoide.

L'eclittica è un cerchio, diventa una sinusoide solo se la rappresentiamo proiettata sulla Terra come faccio io sul mio sito.

Sotto la mia sinusoide-eclittica la Terra si muove di minuto in minuto.

Ma se invece consideriamo la Terra ferma allora vedremmo l'eclittica attorcigliarsi su se stessa.

Non so spiegarlo compiutamente, mi rendo conto di parlare in modo poco scientifico, ma in fondo qui siamo al bar di Nino, il fatto che l'eclittica se consideriamo la Terra ferma si attorcigli su stessa intorno alla Terra è quello che in qualche modo crea delle "spaccature" nei punti di passaggio tra un segno ed un altro.

Non so se nelle leggi della fisica ci sia qualcosa che possa in qualche modo corroborare le mie parole, che al momento, lo ammetto, sembrano solo un delirio pseudo-scientifico.

Non so...

mi chiedo ad esempio, se eliche delle navi che sono sottoposte ad un movimento rotatorio, un po' come avviene per la nostra eclittica-zodiaco (sempre considerando la Terra ferma), tendono a spezzarsi sempre negli stessi punti.

Esistono studi del genere?

Oppure potrebbe accadere qualcosa di analogo a quello che succede con i troiani e greci che si mantengono a 60° di distanza da Giove.

Non ho mai cercato di capire questo fenomeno, ma mi colpisce il fatto che questi satelliti si siano assestati in un orbita a 60 gradi da Giove. Perché questo numero tondo, che equivale esattamente a due segni zodiacali?

Secondo me l'eclittica a causa del suo moto rotatorio intorno alla Terra, "collassa" su se stessa, e si "spezza" in 12 segni.

Adesso sparate pure.

__________________
www.Astrionline.it
Astromauh <a href=http://www.trekportal.it/coelestis/images/icons/icon10.gif target=_blank>http://www.trekportal.it/coelestis/i...ons/icon10.gif</a>

Ultima modifica di astromauh : 12-06-14 00:45.
astromauh non in linea   Rispondi citando