Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 13-10-18, 20:28   #147
aspesi
Utente Super
 
L'avatar di aspesi
 
Data di registrazione: Nov 2009
Ubicazione: Terra dei Walser
Messaggi: 4,916
Predefinito Re: Chi ci guadagna se usciamo dall'euro?

Va' dove ti porta il fisco (in Lussemburgo)

Paradossi delle piazze off shore per fondi sovrani cinesi, vecchi siderurgici e web capitalisti


di Mario Gerevini

Dietro la porta blindata di un'impeccabile palazzina grigio-bianca, il governo di Pechino ha "depositato" la proprietà della SouthGobi Resources, quotata a Toronto e Hong Kong, una grande società che nel deserto dei Gobi, in Mongolia, estrae carbone da una gigantesca miniera.
La palazzina, però, non si trova a Pechino o a Ulan Bator. E' nel cuore dell'Europa, in Lussemburgo, il paese del presidente della commissione Ue, Jean-Claude Juncker, ex primo ministro dal 1995 al 2013 quando furono siglati generosi accordi fiscali con una lunga lista di multinazionali.
Lì anche i cinesi hanno trovato il loro paradiso europeo, perché dietro la porta blindata al n.18 di avenue Marie Therese non c'è solo il pacchetto di controllo delle miniere mongole, ma anche veicoli societari pressoché sconosciuti, bracci armati da miliardi di euro del fondo sovrano China Investment Corporation.
La regola numero uno è sempre la stessa e vale per i comunisti cinesi come per il web-capitalismo: va dove ti porta il fisco.
Il Lussemburgo ha aperto le braccia anche più di Belgio, Olanda, Irlanda e Malta, offrendo nel pacchetto "tax" servizi finanziari e competenze introvabili in altre piazze.
In quattro e quattr'otto, per dire, il fondo Elliot si è preso il Milan.

Grande efficienza. Però concorrenza all'interno della Ue.
La quale Ue è carica di buone intenzioni nel volere una svolta concreta contro chi, al suo interno, altera il gioco della concorrenza fiscale.
Ma chi è il presidente della Commissione?
Il Lussemburgo ha fatto qualche passo avanti, ma il "passato" è molto recente e la rendita che ne deriva porta il paese a giocarsi con il Qatar la leadership mondiale nel pil pro capite.
E' stato abilissimo a cambiare pelle rispetto a quando il suo core business era l'acciaio della Arbed, oggi parte del colosso Arcelor Mittal. L'ha fatto, però, sulla pelle dei suoi partner europei.
E oggi arriva al paradosso che i dipendenti dell'americana Amazon stanno avvicinandosi, per numero, circa 3000, a quelli di Arcelor Mittal, che ha sempre la sede nel paese di Juncker, come 107 anni fa. E nel frattempo Jeff Bezos ha concentrato 25 miliardi di fatturato nella sua Amazon Europe Core, domiciliata in un'altra impeccabile palazzina di un vicoletto senza uscita del Granducato. Potenza degli scivoli fiscali.

(Corriere della sera - Economia di Lunedì 8.10.2018)

Ultima modifica di aspesi : 13-10-18 20:31.
aspesi non in linea