Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Il Bar dell'Osservatorio (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=10)
-   -   Verso il default (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=40763)

argaiv 03-11-11 07:01

Re: Verso il default
 
http://bologna.repubblica.it/cronaca...cale-24292185/

"Poche entrate dalla lotta all'evasione fiscale per le casse di Palazzo D'Accursio: dopo due anni di segnalazioni e controlli il Comune ha riscosso un milione e mezzo di euro, ma incassati soltanto 144mila euro.

A livello nazionale, Bologna è già al primo posto come volume di soldi recuperati dall'evasione: segue, al secondo posto, Torino con appena 15.000 euro. (fonte Dire)


Parlano parlano ma tra condoni, scudi fiscali e incapacità nel governare questi sono i risultati... D'altra parte ci sono talmente pochi evasori che diventa difficile trovarli. :D

darkfire 03-11-11 07:48

Re: Verso il default
 
il fatto é semplice e me lo spiegava la commercialista.
Se ti arriva un avviso in cui dicono che non sei congruo e devi tirare fuore 500 euro per mettere tutto a posto ed evitare un controllo (che ti bloccherebbe l'attività per lungo tempo e di farebbe rodere il fegato), in genere l'interessato paga... anche quando é ingiusto che venga sottoposto a questo controllo, in quanto i fastidi che ne derivano sono superiori al pagamento ingiusto.

Quando però ti arriva una multa costosa (passo successivo) l'interessato si appella e va per vie legali, quindi passano anni prima che paghi.... se poi effettivamente paga e non escono vizi di forma o giustificazioni...

quella statistica penso che si riferisca solo a quest'ultimo caso, altrimenti é indubbiamente errata

satomi 03-11-11 08:03

Re: Verso il default
 
Il duo Merkozy in questi ultimi giorni mi è diventato più antipatico di Berlusconi, il che è TUTTO detto!!!! :mad:

Ma chi si credono di essere questi "ometti" eletti dal popolo a servizio delle banche? Un referendum è un referendum. Che stiano bene attenti. Ricordiamo che il mondo è fatto di persone, e queste persone sono i Cittadini. Se i cravattari combinano disastri, i cittadini non possono pagare in eterno. Il referendum è uno strumento democratico per far capire che la gente e' INCAZZATA.

E il duo Merkozy si permette di dire certe cose? Guardate, non ho parole.......

Perchè non lo dicono che l'euro è stato costruito sul Marco Tedesco e gli unici paesi ad averci guadagnato solo la Germania e, in seconda, la francia?

Tutti gli altri paesi ci hanno perso.

Non ne posso più......... ARGH!!!!

Il nostro sistema è fallito. E un sistema basato sul debito (e non mi si venga a dire che non è così, basta usare la testa per capire che il sistema è fasullo, al di la di ogni finta complicazione da parte di persone che non sanno neanche fare delle addizioni).

Che fallisca tutto! E' ora di cambiare modo di vivere! Il mondo "sviluppato" detiene tutta la "ricchezza" alla faccia della parte di mondo povera.

Poi è assurdo: paesi ricchi di materie prime sono i più poveri (al massimo è ricco il dittatore messo dai paesi occidentali, ma il popolo è povero) e paesi come la svizzera sono i più ricchi, nonostante non abbiano ne materie prime ne industrie.

E' tutto al rovescio!! E' ora che "l'uomo bianco" rinunci ai suoi privilegi, è ora di lasciare risparmiare il pianeta che stiamo distruggendo, è ora che TUTTI NOI (io per primo) rinunciamo a molte cose che, in fondo, sono inutili e non portano alla felicità.

E' curioso: facciamo di tutto per fare soldi, spendiamo gran parte della vita a lavorare, per mettere via carta fasulla che ci viene in parte rubata. Poi spendiamo parte dei nostri risparmi in medicine, perchè ci ammaliamo per il troppo lavoro e il troppo stress.

Ma dai, che cavolo!!

Mi viene proprio voglia di andare in alta montagna a fare il pastore, lontano da tutto questo.

Scusate lo sfogo.

guidom 03-11-11 08:54

Re: Verso il default
 
Quote:

satomi (Scrivi 532340)

Tutti gli altri paesi ci hanno perso.

ripeto. l'elettore greco, nell'intimità del seggio potrebbe guardare la sua busta paga: la preferisce in diabolici euro o in nuove-dracme fresche d'inchiostro? secondo me ci pensa su.


Quote:

satomi (Scrivi 532340)
Che fallisca tutto! E' ora di cambiare modo di vivere! Il mondo "sviluppato" detiene tutta la "ricchezza" alla faccia della parte di mondo povera.

Poi è assurdo: paesi ricchi di materie prime sono i più poveri (al massimo è ricco il dittatore messo dai paesi occidentali, ma il popolo è povero) e paesi come la svizzera sono i più ricchi, nonostante non abbiano ne materie prime ne industrie.

ti sei risposto da solo: la ricchezza non è un piatto dato per sempre, che può essere solo diviso più o meno bene. sarebbe così se la ricchezza fossero appunto le materie prime, anche in senso lato "la terra". in questo senso, l'albania, paese mai sfruttato da nessuno e ricco di miniere e di acqua NON dovrebbe essere di proverbiale povertà ed arretratezza.

la ricchezza invece si crea e non ha limiti fisici di produzione. inoltre fa molto bene alla salute di tutti, tramite ad es. l'invenzione del tempo libero e della formazione culturale permanente, ben rappresentata da questo forum.
perchè rinunciarvi? quale oscuro senso di colpa e voglia di espiazione aleggia nella società per far dire a tanti, tante pericolose stupidaggini con leggerezza?
secondo me dipende dalla percezione della casualità dell'economia, sisteme complesso come pochi e non controllato da nessuno. non avere conducenti spaventa.

ps: la svizzera ha un robusto apparato industriale, con diverse multinazionali chimico-farmaceutiche, alimentari e nella produzione di energia nucleare.

Stargazer 03-11-11 10:18

Re: Verso il default
 
Quote:

argaiv (Scrivi 532315)
CUT
Parlano parlano ma tra condoni, scudi fiscali e incapacità nel governare questi sono i risultati... D'altra parte ci sono talmente pochi evasori che diventa difficile trovarli. :D

I modi li trovano sempre anche se improvvisati
Quest'estate a un fotografo che conosco l'agenzia delle entrate ha brillantemente dedotto che possedeva la barca solo perché in un contratto sulla moto risultava una frase in cui diceva che il motore che andava bene anche per una barca e quindi ha secondo il fisco una barca che non ha pagato.
E il problema che ne scaturisce visto che ha sempre pagato le tasse e ha pure perso un sacco di giornate a dimostrare burocraticamente (=recuperare carte a destra e manca) che lui la barca non la possiede, parlagli poi dello stato o chi intende votare perché ormai lo sa benissimo che quelli che possiedono veramente le grosse barche comprate all'estero nel suo piccolo non li aiuterà più.

Sat 03-11-11 13:40

Re: Verso il default
 
Quote:

guidom (Scrivi 532359)
...perchè rinunciarvi? quale oscuro senso di colpa e voglia di espiazione aleggia nella società per far dire a tanti, tante pericolose stupidaggini con leggerezza?

potresti chiarire meglio il concetto?
quali sarebbero le pericolose stupidaggini dette con tanta leggerezza?
A me pare che il grande imbroglio del capitalismo nostrano (occidente) sia sotto gli occhi di tutti. E' fallito, morto, putrefatto. Puzza di carogna e chi non sente il fetore dovrebbe farsi vedere da uno bravo. Se queste per te sono pericolose stupidaggini ti auguro buona fortuna.

satomi 03-11-11 14:24

Re: Verso il default
 
Quoto :ok:

Sat 03-11-11 14:38

Re: Verso il default
 
chi ci è già passato parla con cognizione di causa.:ok:

G20, presidente Argentina: "Attenti all'anarco-capitalismo" 122 – La presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner, nel corso del suo intervento al G20 di Cannes, ha messo in guardia rispetto ad un nascente ''anarco capitalismo'' originato dalla crisi finanziaria internazionale ed ha chiesto che siano ''toccati interessi forti'' per porre fine a questa situazione e tornare ad un ''capitalismo serio''. Fernandez de Kirchner ha chiesto inoltre di ''regolamentare i mercati finanziari per evitare speculazioni''. ''Il mondo è in tempo per cambiare questa situazione, ma per cambiare è necessario toccare interessi, piccoli ma forti'', ha detto il capo di stato argentino.''Spesso è meglio affrontare questi interessi forti che affrontare successivamente la furia sociale. Questo lo dico alla luce dell'esperienza che l'Argentina ha vissuto nel 2001'', ha aggiunto Fernandez de Kirchner

ANDREAtom 04-11-11 08:40

Re: Verso il default
 
Quoto il pensiero di Satomi, di cui al post 283, parola per parola; ho fatto anch'io più volte quelle considerazioni, e giungo sempre ad una triste conclusione: L'umanità è malata...... E quando dico l'umanità intendo TUTTA l'umanità, io per primo.

Per "malattia" intendo la degradazione fisica e mentale; samo l'ombra di noi stessi, e di quello che eravamo qualche migliaio di anni fa..... E MENO ci rendiamo conto di essere malati, perchè lo siamo a livello inconcio, PIU' tendiamo ad accumulare ricchezze o meglio quello che noi riteniamo ricchezza.... E ci circondiamo di oggetti, cemento, pezzi di carta a cui attribuiamo un valore e che in realtà costituiscono un DEBITO vrso l'umanità.
E così stabiliamo che un BOEING, costituito da qualche tonnellata di alluminio vale milioni di EURO, e la concessione per lo sfruttamento di un'ettaro di foresta Amazzonica, animali compresi, 50 EURO........
NO, NON PUO' DURARE.

guidom 04-11-11 09:14

Re: Verso il default
 
Q.E.D.

eccone un altro che non sta bene, che non apprezza ad es. l'odontoiatria.

quello che sfugge ai laudatori del tempo passato, stavolta addirittura il paleolitico, è che è sempre possibili tornarci volontariamente. mai come nel nostro tempo le campagne fertili si spopolano, nulla vieta a chi soffre di malesseri esistenziali di curarsi colà con un sano romitaggio. salvo ritrovarseli fra i piedi al primo mal di denti.

proporre o augurarsi che l'umanità tutta torni ai tassi di omicidio delle comunità arcaiche, invece deve essere criticato.

Mizarino 04-11-11 10:01

Re: Verso il default
 
Devo ammettere che hai pienamente ragione. Tuttavia se uno dice una cacchiata si può benissimo farglielo notare con gentilezza, magari condita con un po' di ironia. Usare toni sgarbati e, permettimi di dirlo, anche un po' arroganti, non aiuta a far comprendere il proprio punto di vista ... o no ?... ;)

ANDREAtom 04-11-11 11:30

Re: Verso il default
 
E dove sarebbe la "cacchiata"? Vi prego di farmelo notare.....
Io non sono un laudatore del tempo passato ma un deprecatore del tempo presente; vorrei far notare a Guidom, del cui intervento non mi sento minimamente offeso perchè sono superiore a certi modi di ragionare, che i nostri progenitori non avevano alcun bisogno dell'odontoiatra e tantomeno dello psicologo.

Comunque non era questo il succo del discorso; io possiedo 100 volte più del necessario, però ogni tanto mi volto indietro e mi chiedo se ciò sia giusto; altra gente possiede 100.000 volte più del necessario e se ne frega altamente se un terzo della popolazione muore di fame, letteralmente, e non per modo di dire.

Le centinaia di miliardi rubati da Poggiolini ve li ricordate? Vi sembra il comportamento di una mente razionale? E ce ne sono moltissimi come lui, però voi siete convinti che siamo parte di un'umanità sana....

Sat 04-11-11 11:50

Re: Verso il default
 
ecco, la sintesi di tutto questo thread.
New World
New Ideas

Ma questi signori sono all'altezza del compito?
Se non si mettono gli stati sopra ogni cosa hanno già perso la partita.
Gli Stati devono regolare il mondo e non i mercati.
Forse è troppo banale come concetto o forse troppo complesso per delle mezze cartucce?




satomi 04-11-11 12:05

Re: Verso il default
 
Miza, dove stanno le cacchiate? :mmh:
Credo che tutto ciò che ho detto sia realistico.

@guidom:

Un conto è:

PROGRESSO
SCIENZA
TECNICA

che porta ad un miglioramento del tenore di vita medio

un altro conto è

DOMINIO
SPECULAZIONE

che portano enormi disequilibri fra nazioni e, all'interno di una nazione, tra le persone. Ingiustizia.

Io critico questo, non critico tutto il sistema. Il punto che oramai il sistema è infetto nel profondo.

Se non riesci a capirlo, mi dispiace per te ma è un tuo LIMITE. Punto.

ANDREAtom 04-11-11 12:54

Re: Verso il default
 
@Satomi, Io aggiungerei: DOMINIO, SPECULAZIONE , INGORDIGIA.

C'è la crisi energetica: Il serbatoio di uno yacht contiene 100.000 litri, che vengono bruciati in mezza giornata per diporto ; forse la "crisi energetica " la avvertono di più i multimiliardari?

Mizarino 04-11-11 15:31

Re: Verso il default
 
Quote:

satomi (Scrivi 532824)
Miza, dove stanno le cacchiate?

Non le hai dette tu, le ha dette Andreatom con questa frase:
Quote:

... Per "malattia" intendo la degradazione fisica e mentale; samo l'ombra di noi stessi, e di quello che eravamo qualche migliaio di anni fa...
Magari l'intenzione non era quella di lodare "il bel tempo che fu" ma il senso della frase è quello.
La critica al presente è giusta e legittima, ma il pensare che il passato (specie quello molto lontano) fosse migliore rispetto ai concetti di giustizia, dominio, speculazione, ingordigia ecc. è alquanto ... come dire ... fantasioso ... :D

Dark_GRB 04-11-11 17:06

Re: Verso il default
 
"Italiani, compriamoci il debito!"

http://www.corriere.it/economia/11_n...1a45e1f2.shtml

Dark

ANDREAtom 04-11-11 17:48

Re: Verso il default
 
.:eek: :mmh: :rolleyes: ma certo! trasformiamo il debito in credito..... e poi se gli diamo i soldi prima, evitiamo che vengano di notte a prelevarli dai conti correnti, e non avremmo nessun credito.....

Adesso capisco perchè Satomi vuole andare a vivere con le pecore :spaf:

ANDREAtom 04-11-11 17:56

Re: Verso il default
 
Diceva un tale: perchè lavori così tanto? Per comprarmi l'automobile. E perchè vuoi comprarti l'automobile? Per andare a lavorare prima.....

E poi Mizarino dice che siamo una società sana di mente! :D

aspesi 04-11-11 19:35

Re: Verso il default
 
Quote:

Dark_GRB (Scrivi 532926)
"Italiani, compriamoci il debito!"

http://www.corriere.it/economia/11_n...1a45e1f2.shtml

Dark

E' da ingenui credere che la cosa si possa risolvere volontariamente.
Chi ha molti soldi DEVE essere costretto a tirarli fuori.
Io la proposta (l'unica veramente efficace per salvare l'Italia e mandare sul lastrico gli speculatori che scommettono per il default) l'ho fatta.
http://www.trekportal.it/coelestis/s...&postcount=182

Mizarino 04-11-11 19:53

Re: Verso il default
 
Quote:

ANDREAtom (Scrivi 532937)
E poi Mizarino dice che siamo una società sana di mente!

Non mi sono occupato della sanità mentale della nostra società, ma di quella di chi sostiene che stavamo meglio qualche millennio (o anche solo qualche decennio) fa ... :D

guidom 04-11-11 21:26

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 532770)
Devo ammettere che hai pienamente ragione. Tuttavia se uno dice una cacchiata si può benissimo farglielo notare con gentilezza, magari condita con un po' di ironia. Usare toni sgarbati e, permettimi di dirlo, anche un po' arroganti, non aiuta a far comprendere il proprio punto di vista ... o no ?... ;)

si, hai ragione. il sarcasmo pesante alla fine è sempre amaro anche per chi lo fa.
il paradosso, invece è d'obbligo in un forum con tanti interlocutori.

per rimanere in argomento,che rimane la popolarità improvvisa raggiunta dall'idea del default italiano, propongo una lettura. mario seminerio è un economista qualificato.

aspesi 04-11-11 21:41

Re: Verso il default
 
Quote:

guidom (Scrivi 532998)
propongo una lettura. mario seminerio è un economista qualificato.

Sarà anche un fine economista...:mmh:
Ma l'articolo, che si picca di essere ironico, senza peraltro riuscirvi, è soltanto puerile e grossolano.

Dio ci preservi da certi economisti.
Sinceramente, mi paiono più documentati i commenti.
E pensa che io sono ASSOLUTAMENTE contrario ad ogni forma di default, i debiti vanno sempre onorati. Si tratta solo di stabilire come e da chi.

argaiv 04-11-11 21:55

Re: Verso il default
 
@Guidom: Se tutti facciamo finta di niente nessuno va in default. Se non dico a nessuno che il signor rossi non mi paga più le rate del mutuo lui non fallisce e io non metto i crediti in perdita. Questo è chiaro.

Molti vorrebbero che la gente la smettesse di parlarne perchè più se ne parla più si rischia il default, visto che tutto si regge sulla credibilità.

Il problema è che la vera Grecia sono gli stessi Stati Uniti d'America. Quelli che dovrebbero insegnare a noi come funzionano le cose non sanno più che pesci pigliare...figuriamoci noi italiani... basta leggere un giornale per vedere che la politica è completamente incapace di fare qualsiasi cosa...

Il default forse non ci sarà ufficialmente, sarebbe come spararsi un colpo in testa, però avverrà in via non ufficiale, lentamente e a prescindere dal nostro comportamento.

Sat 04-11-11 22:28

Re: Verso il default
 
Quando si parla di default si parla di un default globale non di quello italiano. E' impensabile che l'Italia possa cadere senza danni per il resto dell'Europa e quindi dell'euro.
Se cade l'Italia si porta dietro tutta la sacrestia. Auspicabile, probabile, quasi sicuro. Il cane ha prima azzannato la Grecia, il Portogallo, l'Irlanda. Con la Spagna ha solo rimandato l'appuntamento e mentre azzanna noi si sta già preparando per azzannare la Francia. La rielezione di Sarkò è nelle mani di quei signori che fanno le tabelline. Gli tolgono la tripla A e Sarkò ha finito la sua carriera. Di Obama meglio non parlare. Aveva creato tante di quelle attese e si è dovuto arrendere allo strapotere delle banche e di tutti gli interessi che ci ruotano intorno. La domanda è: cosa c'è di democratico in tutto questo? le condizioni dell'Italia non sono rosee ma non sono peggiorate negli ultimi sei mesi. Allora, cosa vogliono da noi, la pelle? meglio la loro. Che vadano all'inferno con le loro cartacce così avranno pure qualcosa da ardere se non gli basta il calore.

argaiv 05-11-11 07:05

Re: Verso il default
 
Se non facessero tutti finta di niente saremmo già in default... I nostri titoli di stato sono spazzatura, li ha dovuti comprare la BCE, le azioni delle nostre banche e aziende sono validi solo per speculare a breve, non ci crede più nessuno.

D'altronde la credibilità del paese è pari a quella di un circo di pagliacci e le uniche soluzioni ipotizzate porteranno soltanto alla recessione, cosa non positiva per un indebitato cronico.

Poi è vero che siamo "too big to fail", che ci porteremmo dietro altri Stati ma, allo stesso tempo, siamo anche "too big to save" e l'unica cosa che possiamo fare è allungare i tempi del default che, salvo miracoli economici globali, arriverà.

Epoch 05-11-11 07:18

Re: Verso il default
 
Quote:

argaiv (Scrivi 533042)
Se non facessero tutti finta di niente saremmo già in default... I nostri titoli di stato sono spazzatura, li ha dovuti comprare la BCE ...

In realtà la BCE compra sul mercato secondario, cioè da chi rivende titoli perché non si fida. Altrimenti questi titoli verrebbero acquistati al posto di quelli nuovi da altri compratori.

Questo è comunque un indice di sfiducia, ma era solo per precisare.

Dark_GRB 05-11-11 07:37

Re: Verso il default
 
No per favore, l'Italia ha grossi problemi, ma i suoi titoli di Stato non sono spazzatura.

Intanto l'appello a comprarli e' stato rilanciato dal Corriere:

http://www.corriere.it/editoriali/11...23f4624f.shtml

Aspesi, cosa te ne sembra? A me sembrerebbe (il condizionale e' d'obbligo) una buona idea, per avere il debito italiano in mani italiane.

Ciao,
Dark

ANDREAtom 05-11-11 08:24

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 532975)
Non mi sono occupato della sanità mentale della nostra società, ma di quella di chi sostiene che stavamo meglio qualche millennio (o anche solo qualche decennio) fa ... :D

@Miza, io non conosco lo stile di vita delle popolazioni di 3.000 anni fà, ma quanto a integrità fisica e mentale erano sicuramente superiori a noi; se si fossero comportati come noi ci stiamo comportando a livello mondiale, oggi noi non ci saremmo.

Mi spieghi in cosa consiste il "benessere" nelle società industrializzate? L'atmosfera è inquinata, il cibo è inquinato, gli ospedali sono stracolmi, il numero dei suicidi aumenta, l'esasperazione è tale che uccidiamo perchè qualcuno ci ha ammaccato il paraurti dell'auto, per non parlare delle migliaia di morti per incidenti stradali, nelle fiumane di auto che corrono non si sà dove e perchè come formiche impazzite, delle altrettante migliaia per catastrofi "naturali", perchè molto intellegentemente costruiamo le abitazioni nel letto dei fiumi, approfittando del fatto che grazie a un periodo di siccità è scomparsa l'acqua, delle morti per incidenti sul lavoro perche dobbiamo correre; e per non parlare del fatto che ogni neonato che viene al mondo nelle società "civili" e industrializzate, si ritrova con un debito di 20 o 30.000 EURO perchè altri con un meccanismo perverso e scellerato hanno ipotecato il suo futuro, e che lo costringerà a "correre"più di quanto non abbiamo fatto noi.

E non mi si dica che tutto ciò è fisiologico e inevitabile; è frutto delle scelte di menti malate.

E Guidom non mi venga a dire, se tutto ciò non ti sta bene puoi sempre isolarti e andare a vivere in una foresta; con il fisico che ci ritroviamo non si sopravviverebbe più di una settimana.

Sat 05-11-11 08:40

Re: Verso il default
 
Quote:

argaiv (Scrivi 533042)
Se non facessero tutti finta di niente saremmo già in default... I nostri titoli di stato sono spazzatura...

pensi che i titoli degli altri paesi siano rose profumate?:D
La finanza è tutta spazzatura nel momento in cui vale otto volte il PIL mondiale reale.
L'altro giorno ho scoperto che l'Italia ha in portafoglio 28 miliardi di dollari di debito USA.
Cioè, 28 miliardi di debito USA sono in mani italiane. Purtroppo la fonte, il tesoro americano, non specifica se questi miliardi li ha in mano lo stato italiano o gli investitori privati italiani ma non cambia poi molto. Il Giappone è pieno di debiti ma ha in portafoglio titoli di stato di altri paesi. E' una ragnatela indecifrabile e con la carta hanno moltiplicato il pane e i pesci. Adesso mi pare che tutti concordino sui numeri. C'è chi dice che la finanza valga sette volte il PIL mondiale, c'è chi dice otto ma resta il fatto che non c'è alcuna relazione concreta tra ricchezza prodotta e carte che girano. In queste condizioni parlare solo dei titoli italiani mi sembra un tantinello riduttivo.;)
Acquistare il debito pubblico italiano da parte degli italiani mi sembra sia una buona idea. Se ogni paese acquista il suo debito alla fine si capisce pure meglio come stanno realmente le cose e non è detto che l'Italia sia all'ultimo posto come vogliono farci credere.

aspesi 05-11-11 08:52

Re: Verso il default
 
Quote:

Dark_GRB (Scrivi 533052)
Aspesi, cosa te ne sembra? A me sembrerebbe (il condizionale e' d'obbligo) una buona idea, per avere il debito italiano in mani italiane.

Ciao,
Dark

Ciao Dark,
ma non hai letto quanto ho ripetuto a più riprese?
Es. 300 e
http://www.trekportal.it/coelestis/s...&postcount=182

Io sono "pieno" di titoli di stato italiani.
Sono convinto che, ove ci fosse il default "e sarebbe tutta colpa della politica, che non saprebbe per pura coglionaggine fare il suo mestiere, la spazzatura dei miei CCT e BTP varrebbe tanto quanto gli altri investimenti liquidi di coloro che buttano i soldi fuori dell'Italia.
:hello:

argaiv 05-11-11 09:26

Re: Verso il default
 
Forse il Corriere ha tutto l'interesse ad invitarci a comprare i titoli di stato italiani, d'altra parte senza i 25 milioni di euro all'anno che gli diamo per scrivere articoli patriottici chiuderebbe domattina.

E sinceramente ritengo patetico questo "orgoglio nazionale", tirato fuori solo quando si tratta di coprire qualcosa che non va e MAI quando ci sarebbe da cambiare una realtà di corruzione, clientelismi, evasione fiscale o quando si vedono le nostre aziende chiudere o scappare all'estero perchè non più competitive qui da noi o il 30% di disoccupazione giovanile....

Ma d'altra parte siamo italiani, noi ce ne freghiamo, siamo più furbi di tutti... Venite ad investire da noi che abbiamo grandi prospettive di sviluppo.

Epoch 05-11-11 09:30

Re: Verso il default
 
IDEA!!!
Facciamo anche noi una pubblicità come quella del Marocco!!!

Le prome volte che l'hanno data mia Moglie mi fa: "Ma io non andrei mai in ferie in Marocco!".

Quando gli ho spiegato che volevano solo i soldi non ci voleva credere! :D

argaiv 05-11-11 09:31

Re: Verso il default
 
http://www.youtube.com/watch?v=Lp2uDyzxP6g

Abbiamo fatto di peggio :ok:

Epoch 05-11-11 09:34

Re: Verso il default
 
@argaiv

Azz.. Ecco perché scappano tutti!! :spaf:

Sat 05-11-11 09:49

Re: Verso il default
 
Quote:

argaiv (Scrivi 533076)
Forse il Corriere ha tutto l'interesse ad invitarci a comprare i titoli di stato italiani, d'altra parte senza i 25 milioni di euro all'anno che gli diamo per scrivere articoli patriottici chiuderebbe domattina.

E sinceramente ritengo patetico questo "orgoglio nazionale"...

umarò, io sono il primo che ha sempre attaccato il Pompiere della Sera e non ho certo mai simpatizzato per Berlusconi. Anzi, ritengo che LUI ci abbia fatto perdere 20 anni visto che ci ritroviamo nelle stesse condizioni di 20 anni fa. Venti anni sprecati, buttati via da NOI tutti.
Guarda, io non mi interesso di calcio ma quando gioca la nazionale faccio il tifo per l'Italia, sempre. Qui è in gioco la Nazionale, l'Italia e io non posso fare il tifo per J.P Morgan, Bank of America, Citybank, Goldman Sachs, Hsbc Usa, Deutsche Bank, Ubs, Credit Suisse, Citycorp-Merrill Linch, Bnp-Parisbas.
Tra questi "illustri" signori e l'Italia io so bene da che parte stare.;)

ANDREAtom 05-11-11 11:07

Re: Verso il default
 
Voi pensatela come vi pare, ma secondo me questo sig. Giuliano Melani, ammesso che esista, non solo non ha pagato di tasca propria la pagina del giornale, ma è stato pagato per prestare il suo nome dal CORRIERE DELLA SERA il quale ha poi ripreso con dovizia di particolari il "pensiero" espresso dal Melani.

La ripresa economica non può avvenire scambiandoci pezzi di carta colorati, come facevamo da piccoli con le figurine dei calciatori, ma attraverso una riforma SERIA della scuola di ogni ordine e grado, dirottando i pochi soldi rimasti anzichè sperperali per costruire cattedrali nel deserto, altà velocità e ponti vari.

Sempre sperando che esistano ancora insegnanti degni di tale nome, che non portino "in gita" i ragazzi dove si vendono i computer ma dove si costruiscono.

occhiodilince 05-11-11 11:18

Re: Verso il default
 
Questo signore è apparso ieri sera nella trasmissione "In Onda" su La 7.
In poche parole dice di aver acquistato una pagina del Corriere per più di 20.000€ (la cifra esatta non l'ha voluta dire) e ha affermato di avere acquistato buoni per 20.000€ e ha invitato tutti a fare altrettanto.
Totale, in quattro e quattr'otto 40.000 € in men che non si dica..
Ammesso che non sia un buffone o un prestanome, deve avere le tasche ben fondate, non credo proprio che si spaventi per il debito pubblico...

aspesi 05-11-11 11:29

Re: Verso il default
 
http://www.europaquotidiano.it/detta...iuliano_melani

" dirottando i pochi soldi rimasti (alla scuola) anzichè sperperali per costruire cattedrali nel deserto, altà velocità e ponti vari. "
Già, ma chi è stato sciaguratamente delegato per decidere, e lo fa così male, proviene molto spesso dai piani alti della scuola.
Se non ci fossero "i geni economisti della finanza" l'economia reale del mondo starebbe molto meglio. Con tanti più artigiani, piccoli imprenditori, impiegati, operai, agricoltori... gente che lavora e fa star bene i tanti fancazzisti della politica e delle banche (ma non solo).
E senza gli altri "geni" della crescita liberista continua, l'ambiente e la natura starebbero senz'altro meglio.

Ciò assimilato, a questo punto non serve il disfattismo, ma una ricetta che ponga freno alla rovina e alla carestia delle classi più deboli: altrimenti, crescerà solo il sollazzo dei bastardi che scommettono come in un gioco virtuale sul fallimento dei popoli.




ANDREAtom 05-11-11 12:10

Re: Verso il default
 
Quote:

occhiodilince (Scrivi 533121)
Questo signore è apparso ieri sera nella trasmissione "In Onda" su La 7..

Azz..... Non a caso ti chiami occhio di lince.....:D


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 12:50.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it