Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Il Bar dell'Osservatorio (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=10)
-   -   Verso il default (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=40763)

Mizarino 19-02-12 07:46

Re: Verso il default
 
Quote:

Sat (Scrivi 567019)
E' la somma che fa il totale, è l'insieme di varie qualità che fa l'individuo.

D'accordo.
Quote:

Quei test da soli non dicono un fico secco dell'individuo. E non dicono nulla delle sue possibilità, capacità, attitudine, predisposizione.
E' qui che si manifesta una forma di integralismo manicheo.
Quei test certamente non dicono tutto. Certamente esaminano solo una porzione abbastanza piccola della mente di un individuo. Ma nel loro piccolo qualcosa la dicono. Non è vero che non dicono "un fico secco".

Se poi qualcuno li volesse far passare per test esaustivi di una peraltro non definita "intelligenza", è ovvio che si tratterebbe di una sciocchezza.
E' sufficiente che vengano guardati come "un" test e non come "il" test, e tutto rientra in un quadro di equilibrio e ragionevolezza.

Giudicarli in sé e per sé una idiozia è come dire che un chip di memoria è una idiozia perché se lo prendi da solo non puoi farci niente ...

Sat 19-02-12 10:17

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 567032)
...Se poi qualcuno li volesse far passare per test esaustivi di una peraltro non definita "intelligenza", è ovvio che si tratterebbe di una sciocchezza...

io ho usato la parola idiozia perchè sono più diretto...:D Non solo lo sostengono ma pretendono pure di avere il verbo, l'unità di misura, la bilancia.
Se poi qualcuno sostiene, come ha sostenuto, che chi non si sottopone a quei test lo fa perchè non è capace o perchè teme l'esito degli stessi ci troviamo di fronte alla seconda idiozia. Chi non fa quei test è perchè NON è appassionato, non si diverte, non prova piacere. Ma questo è un concetto forse troppo sofisticato...
A me il saper fare quei test è servito due volte nella vita e mai più. Oggi chi si trova nella condizione di doversi sottoporre a quei test è molto avvantaggiato visto i numerosi siti dove potersi esercitare. Esercitare deriva da esercizio? :rolleyes:

aspesi 19-02-12 13:04

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 567032)
Quei test certamente non dicono tutto. Certamente esaminano solo una porzione abbastanza piccola della mente di un individuo. Ma nel loro piccolo qualcosa la dicono.

Infatti.

Esistono test logico-matematici, che mettono alla prova la dimestichezza con i numeri e la capacità di metterli in relazione; test linguistico-verbali, che aiutano a spaziare con la mente nel proprio bagaglio lessicale e semantico; test visivo-spaziali che allenano l'abilità di visualizzazione e la velocità percettiva nell'orientamento spaziale; test di comunicazione intrapersonale, ecc...

Quello che è desolante è la pretesa di demolirli, dicendo che il cimentarsi è una perdita di tempo e non interessano e poi perdere molto più tempo in sterili discussioni sullo stesso punto.

Mizarino 19-02-12 13:30

Re: Verso il default
 
Da ragazzo, non ricordo bene quando ma doveva essere intorno all'epoca della Maturità o dei primi anni di Università, avevo inventato un test che definivo "Di rapidità di accesso alla memoria".
Se vuoi puoi provarlo, si fa così:
1) Scegli un inizio di parola italiana, fatto da 2 o 3 lettere, es. CAR...
2) Fai partire il cronometro e, su un foglio di carta, scrivi tutte le parole (escluse voci da coniugazione di verbi, diminutivi e simili "clonazioni") che ti vengono in mente che iniziano con quelle lettere.
3) Allo scadere del tempo (quello che vuoi, ma tipicamente da un minimo di 4 a un massimo di 10 minuti), apri un dizionario tipo Zingarelli e conti tutte le parole elencate che iniziano in quel modo, scorporando quelle che bon conoscevi.
4) La misura della tua prestazione è il rapporto fra il numero di parole che hai scritto sul foglio e quelle totali che conoscevi.

Mi ricordo che all'epoca (son 40 anni che non ripeto il test) il risultato di diversi esperimenti di questo tipo era, a parità di tempo (io facevo 5 minuti), abbastanza riproducibile da un esperimento all'altro ...

aleph 19-02-12 13:41

Re: Verso il default
 
Quote:

aspesi (Scrivi 567125)
Quello che è desolante è la pretesa di demolirli, dicendo che il cimentarsi è una perdita di tempo e non interessano e poi perdere molto più tempo in sterili discussioni sullo stesso punto.

Vero, ma questo è un comportamento abbastanza diffuso tra i traumatizzati dal fallimento della propria identità comunista.

Da un punto di vista psicologico infatti, questo fallimento mette in serio dubbio anche tutte le altre proprie capacità intellettuali, per cui si DEVE stare alla larga da ogni terrificante "specchio".:D

Mizarino 19-02-12 13:51

Re: Verso il default
 
Esagerato!... :D
Invece, quando hai tempo, prova a fare il test del Meng ... pardon, del Miza ... Se fai 0.75 è un bel punteggio ... :D

aleph 19-02-12 14:06

Re: Verso il default
 
:cry:
Ho fatto 0,66..
Avevo scelto BET e ho scritto solo beta e betoniera (bettino mi sa che non valeva) e nel dizionario oltre i miei due c'era pure bettola...:mad:

Mi sono dato solo 2 minuti, ma lo rifarò con più calma.:hello:

Mizarino 19-02-12 14:10

Re: Verso il default
 
Ci sarebbe anche betulla ... :)

aspesi 19-02-12 15:22

Re: Verso il default
 
Quote:

aleph (Scrivi 567143)
:cry:
Ho fatto 0,66..
Avevo scelto BET e ho scritto solo beta e betoniera (bettino mi sa che non valeva) e nel dizionario oltre i miei due c'era pure bettola...:mad:

Oltre a betulla, c'è anche betonica...:)

mrstgln 19-02-12 15:24

Re: Verso il default
 
betume

Sat 19-02-12 17:05

Re: Verso il default
 
certo che è curioso questo forum.:D
Si parlava di default poi qualcuno ha introdotto i videogame o qualcosa di simile. Si sviluppa la discussione "GIOCHI" e qualcuno propone questi test come un GIOCO, un passatempo e mi sta bene.
Quote:

aspesi (Scrivi 566288)
...Poi, ognuno è libero di giocare come meglio crede...
http://ditloidi.taoblog.org/test_intelligenza_mensa.html

Ognuno passa il tempo come meglio crede e su questo non ci piove. Io contesto il titolo, contesto la forma, contesto la presentazione: test intelligenza mensa. Contesto questo, non contesto il diritto di sottoposrsi a quei test purchè non diventi un obbligo morale per gli altri... verso chi poi? :D
Allora è un gioco o una cosa seria. Serve a misurare l'intelligenza delle persone o cosa?
Che poi alcuni di questi test siano utilizzati in ambito scientifico e maneggiati da specialisti in un contesto più ampio di valutazione dell'aspirante ad una professione è cosa che ho detto io per primo. Ma la struttura, la sequenze, il livello è tarato sulla posizione aperta per cui si sta facendo selezione. Lo ripeto, mi stanno bene i test maneggiati da specialisti in un ambito di selezione ben circoscritto.
Tutto il resto mi fa solo sorridere.

Mizarino 19-02-12 18:41

Re: Verso il default
 
Quote:

Sat (Scrivi 567174)
Io contesto il titolo, contesto la forma, contesto la presentazione: test intelligenza mensa.

Messaggio ricevuto. La prossima volta ti sarà presentato un test di stupidità ...

P.S. Tornando io serio, se chiedi:
Quote:

Allora è un gioco o una cosa seria ... ?
Io direi: una via di mezzo ...

aspesi 19-02-12 19:15

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 567193)
Io direi: una via di mezzo ...

Io direi che è un gioco ... un po' più serio di tanti altri.

:hello:

Sat 19-02-12 20:57

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 567193)
Messaggio ricevuto. La prossima volta ti sarà presentato un test di stupidità ...

...certificati, però.

satomi 20-02-12 07:41

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 566691)
Non ci sono forse associazioni di guide alpine che richiedono di aver scalato un certo numero di pareti di massima difficoltà ? Dire tout-court che i primi sono degli idioti è un po' come dire che i secondi soffrono di atrofia muscolare ... :D

Sei troppo forte :D:D:D

satomi 20-02-12 07:43

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 567137)
Mi ricordo che all'epoca (son 40 anni che non ripeto il test) il risultato di diversi esperimenti di questo tipo era, a parità di tempo (io facevo 5 minuti), abbastanza riproducibile da un esperimento all'altro ...

E poi non sei un NERD, eh? ;)

Ringrazia di non essere nato nell'era delle tecnologie nanometriche :fis:

Mizarino 20-02-12 09:15

Re: Verso il default
 
Non ho mai negato di esserlo ... ho solo detto di non aver capito se si tratta di una cosa buona o cattiva... :D
Per esempio il concetto di "misura sperimentale" credo di averlo avuto innato. Ti dovrei raccontare di un esperimento fatto a 12 anni ... :D
Per contro, c'è un sacco di cose per le quali sono assolutamente negato. Non le nascondo, anzi, le uso come esempio di come ognuno di noi ha attitudini diverse e del fatto che non siamo per nulla uguali ... :)

satomi 20-02-12 09:51

Re: Verso il default
 
Parlaci della tua misura di quando avevi 12 anni :D

Io devo ammettere che non sono nato invece con il concetto di misura sperimentale, è una cosa che ho acquisito successivamente, ma penso invece di essere nato con alcuni concetti matematici già scritti nel cervello :D

PS: dipende dal tipo di nerd: c'è il nerd che è nerd perchè studia 12 ore al giorno rinunciando a tutto, donne comprese (:D).
E poi c'è il NERD che non rinuncia ne alle donne, ne allo sport, ne al tempo libero, semplicemente una parte delle sue passioni sono discipline che la maggior parte della gente reputerebbe noiose e difficili.
Io ad esempio tento sempre di estrapolare una formula da ciò che osservo, e questo è un motivo che agli occhi degli altri mi rende nerd, ma ho degli hobby e pure una ragazza :D

Mizarino 20-02-12 10:13

Re: Verso il default
 
Quote:

satomi (Scrivi 567316)
Parlaci della tua misura di quando avevi 12 anni ...

Eheh ... Mi piacevano le clessidre. In casa ne era entrata una dichiarata (da mio padre) impiegare 3 minuti. A me pareva impossibile che con una clessidra si potessero misurare "esattamente" 3 minuti. Quindi ne ho misurato il tempo di scorrimento, con un cronometro, per quattro volte consecutive ...
Il concetto di "deviazione standard" lo ho studiato molto più tardi, ma credo di averne assorbito il succo con quella clessidra ... ;)
Quote:

... c'è il nerd che è nerd perchè studia 12 ore al giorno rinunciando a tutto ...
No, no ... io sono dell'altro tipo ... :D

astromauh 20-02-12 10:29

Re: Verso il default
 
Quote:

aspesi (Scrivi 566288)
Poi, ognuno è libero di giocare come meglio crede...
http://ditloidi.taoblog.org/test_intelligenza_mensa.html

Questo non è un test di intelligenza.

Sapere che le buche del gioco del golf sono 18, non è una questione di intelligenza, ma di conoscenza.

E poi dipende dalla nazionalità, scommetterei che gli americani imbroccano questa risposta molto più spesso degli italiani.

Comunque il test mi ha detto che sono decisamente intelligente, e mi ritengo soddisfatto. :ok:

:hello:

Mizarino 20-02-12 10:53

Re: Verso il default
 
Quote:

astromauh (Scrivi 567338)
Sapere che le buche del gioco del golf sono 18, non è una questione di intelligenza, ma di conoscenza.

L'osservazione è giusta (anche Sat aveva detto la stessa cosa), ma ci sono due possibili obiezioni.
Una è che, se non sai esattamente quante sono le buche, puoi lo stesso rispondere alla domanda, perché il test non ti nega la possibilità di sbagliare. L'altra è per le domande "impossibili", nelle quali la conoscenza è essenziale o quasi alla risposta, si potrebbe "normalizzare" il risultato scorporandole dal conto ...

satomi 20-02-12 10:55

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 567330)
Il concetto di "deviazione standard" lo ho studiato molto più tardi, ma credo di averne assorbito il succo con quella clessidra ... ;)

Eh beh, è li che si vede lo scienziato ;)

Epoch 20-02-12 11:39

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 567330)
Eheh ... Mi piacevano le clessidre. In casa ne era entrata una dichiarata (da mio padre) impiegare 3 minuti. A me pareva impossibile che con una clessidra si potessero misurare "esattamente" 3 minuti. Quindi ne ho misurato il tempo di scorrimento, con un cronometro, per quattro volte consecutive ...

E' di quanto "deviava"? Ovvero qule era la precisione della clessidra?

Mizarino 20-02-12 11:47

Re: Verso il default
 
E' dura ricordarselo, dopo 50 anni! :D
Comunque erano pochi secondi ...

Sat 20-02-12 13:27

Re: Verso il default
 
man man che riaffiorano i miei ricordi spuntano altri test che feci all'epoca... molti anni fa. :(
Ricordo tra gli altri molti esercizi di ruote dentate, ingranaggi. Il test era: se la ruota a gira in senso orario in che direzione gira la ruota b? Facile esercizio con due ruote. Ma poi le ruote diventavano tre, cinque, nove fino ad un groviglio di ruote interconnesse tra loro in modo non sempre lineare.

Quote:

Mizarino
Per contro, c'è un sacco di cose per le quali sono assolutamente negato. Non le nascondo, anzi, le uso come esempio di come ognuno di noi ha attitudini diverse e del fatto che non siamo per nulla uguali ... :)

per l'appunto. I test psicoattitudinali servono proprio a questo, a rimarcare, mettere in luce le qualità, i punti di forza e quelli di debolezza, non certo per misurare l'intelligenza delle persone. Anzi si, servono a misurare l'intelligenza del menga. Pardon, volevo dire del Mensa.

satomi 20-02-12 13:31

Re: Verso il default
 
Effettivamente, questi del Mensa, mi appaiono sopratutto come un gruppo di cissati...
Sopratutto perchè la capacità nel risolvere quel tipo di test è molto allenabile.

Puoi arrivare a prendere tranquillamente un punteggio sopra il 160 con un po di allenamento... Anzi, si può fare anche 180.
La cosa che mi lascia perplesso, è che il completamento delle serie numeriche può essere visto che un esercizio di intuizione, ma in realtà esiste un modo sistematico di risolvere qualunque serie numerica, derivandola (con delle differenze), a patto che sia costruita attraverso un polinomio (cosa che mi sembra obbligatoria)

aspesi 20-02-12 14:04

Re: Verso il default
 
Ricordo che nei concorsi interni per la selezione e copertura di determinate posizioni operative a media specializzazione (strumentisti, analisti chimici, elettricisti, meccanici), a sostanziale parità di punteggio nelle prove pratiche, attitudinali, anzianità e nell'esame orale, la mia valutazione tendeva a privilegiare coloro che risolvevano (in 5'), quiz di aritmetica e logica di questo tipo:
"Trovare due soluzioni a questa sottrazione:
ABCDE - FGHY = 33333
dove le lettere indicano una cifra da 1 a 9 e tutte devono comparire esattamente una volta"


:hello:

Sat 20-02-12 14:57

Re: Verso il default
 
nelle aziende serie questi test li fanno fare a società esterne composte da specialisti che fanno solo quello. :D

Mizarino 20-02-12 15:05

Re: Verso il default
 
Quote:

satomi (Scrivi 567408)
...cissati...

cissati ?... :confused:

aspesi 20-02-12 15:42

Re: Verso il default
 
Quote:

nelle aziende serie questi test li fanno fare a società esterne composte da specialisti che fanno solo quello. :D
Infatti, era così per i concorsi esterni (i test erano però, nella maggioranza dei casi, disponibili nel loro complesso ai sindacati :()

(Mi pare che l'Enel sia fra le aziende serie...:D)

Sat 20-02-12 16:16

Re: Verso il default
 
l'ENEL come tutte le società pubbliche che operavano in regime di monopolio si poteva permettere questo e pure altro. Le società che operano a livello globale e che si misurano con una concorrenza agguerrita non possono permettersi una cogestione con i sindacati e magari consentire a sindacalsiti privi di qualità di raggiungere posizioni di rilievo all'interno dell'azienda. Conosco da vicino la situazione dell'ex SIP che per molti aspetti era simile a ENEL.;)

aspesi 20-02-12 20:26

Re: Verso il default
 
Il mondo sarebbe un paradiso se a comandare il presente e a decidere il futuro fossero i più capaci, competenti ed illuminati...(come, in economia, Paul Krugman)

http://economistsview.typepad.com/ec...6301b601ae970d
Sacrifici senza vantaggi. Non c'è limite al peggio.
L'austerità imposta dai banchieri è diventata una moda in Europa: ma nessuno dei Paesi che riduce drasticamente le spese ha visto e vedrà la crescita che stoltamente presume con le liberalizzazioni.
Nel frattempo, Giappone e Stati Uniti, che non sono saliti sul treno dell'austerità, continuano ad avere tassi e costi del prestito molto bassi.

In periodi di crisi, le idee di aumentare le tasse e di diminuire il debito pubblico e il potere d'acquisto delle famiglie non sono sagge, ma folli e distruttive.

satomi 21-02-12 13:29

Re: Verso il default
 
Grande aspesi! :ok: Straconcordo

aspesi 21-02-12 13:58

Re: Verso il default
 
Io ho firmato.:)

http://www.firmiamo.it/nobigbanks

E tu?

satomi 21-02-12 14:01

Re: Verso il default
 
No ma lo faccio ;)

occhiodilince 21-02-12 14:22

Re: Verso il default
 
Oh mammamia! Ci sono tutti i maiali che hanno determinato questa situazione! Ciampi! Lo IOR, Rossi, Colombo, Bernabè..:spaf:

Sat 21-02-12 14:45

Re: Verso il default
 
occhio, non esageriamo. Noi italiani, grossi e piccoli, abbiamo subito questo sistema ma tutto possiamo dire tranne che lo abbiamo determinato.
Quelli che lo hanno determinato parlano inglese, tedesco, swizzero:D
I nostri al massimo facevano da palo.

aspesi 21-02-12 16:14

Re: Verso il default
 
Quote:

occhiodilince (Scrivi 567745)
Oh mammamia! Ci sono tutti i maiali che hanno determinato questa situazione! Ciampi! Lo IOR, Rossi, Colombo, Bernabè..:spaf:

C'è qualcosa che non va IN QUELLO CHE E' SCRITTO nella petizione?

Salviamo la Gente, Riformiamo la finanza.
Separiamo le banche d’affari dalle banche commerciali invece di finanziare i salvataggi bancari.
Fino agli anni Novanta c’era un muro che separava le banche di investimento e le tradizionali banche commerciali che erogano credito, era vietato l’uso dei depositi per fini speculativi.
Poi hanno abbattuto i muri, UNENDO LE VARIE FUNZIONI FINANZIARIE E RENDENDO TUTTI NOI SCHIAVI DI UN SISTEMA BASATO SULLA BISCA MONDIALE DEI DERIVATI e sui titoli cosiddetti “tossici” che hanno in gran parte determinato l’esplosione dell’attuale crisi finanziaria.
LA GENTE NORMALE NON PUO' PIU' PAGARE PER LA SPECULAZIONE DELLA GRANDE FINANZA.
DOBBIAMO PROTEGGERE LE FAMIGLIE, LE IMPRESE, L'ECONOMIA REALE.


(La commistione fra banche commerciali (solo depositi e prestiti) e banche d'affari (speculazioni e scommesse: che falliscano pure!) è una delle maggiori cause di questa crisi economica.
E' da almeno un decennio che scrivo sull'indispensabilità di una netta separazione delle attività bancarie e sull'opportunità di nazionalizzare le banche commerciali.

Purtroppo, in tanti guardano il dito invece della luna, e così facendo non si andrà lontano...):(:mad:

occhiodilince 21-02-12 17:20

Re: Verso il default
 
Io non guardo quello che scrivono, ma quello che fanno. Questi signori li conosci anche tu, credo che non ci sia bisogno di ricordarne le gesta. Tu ti fidi dei lupi? Ah si..ululano alla Luna..e spesso si travestono da agnelli..;)

aspesi 21-02-12 17:51

Re: Verso il default
 
Quello che conta alla fine è il numero di quelli che firmano.
Se sono pochi, sarà un ulteriore pretesto perché le cose non cambino

(Il testo della petizione non è opera di quei signori)


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 13:23.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it