Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Il Bar dell'Osservatorio (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=10)
-   -   Le ragioni dello spread Germania-Italia (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=59814)

GimoIng 19-09-18 07:20

Le ragioni dello spread Germania-Italia
 
Chi si aspetta il solito post polemico sui mercati e i cosiddetti poteri forti resterà deluso, qui vorrei parlare dello spread REALE che esiste tra noi e i teutonici.
Per farlo prendo spunto da quest'articolo apparso su IlSole24ORE.

ilsole24ore.com/I primi treni idrogeno mondo circolano oggi Germania

Mentre in Italia cerchiamo 10-20 miliardi di euro per finanziare le promesse elettorali dei giallo-verdi e stiamo imbambolati a guardare il latte che ormai si è rappreso sulle macerie del ponte Morandi, in Bassa Sassonia entrano in servizio i primi treni a idrogeno del mondo, per sostituire l'esistente flotta diesel.

Quello che fa riflettere dell'articolo sono i costi e la linea su cui questi primi convogli stanno entrando in servizio.
Non sono infatti i costi esorbitanti che ci si potrebbe aspettare quindi nessuna scusa per i confinanti 'poveri', e i treni non sono nemmeno destinati alla clientela business, che si può permettere di pagare biglietti più alti.
I nuovi treni possono viaggiare lungo la rete per l'intera giornata avendo una autonomia totale di 1000 km. L'entrata in funzione di una stazione di rifornimento fissa negli spazi di EVB è prevista per il 2021, quando Alstom consegnerà altri 14 treni Coradia iLint a LNVG come parte di un contratto siglato lo scorso anno per 81 milioni di euro. Nel 2021 la rete Evb sarà dunque interamente composta da treni a idrogeno.

...i treni Coradia iLint saranno in funzione sui quasi 100 km della linea che collega Cuxhaven, Bremerhaven, Bremervörde e Buxtehude, sostituendo l'esistente flotta diesel.
Per chi non conoscesse la zona sono treni usati per la maggior parte dai pendolari e le tariffe sono rimaste identiche a quelle precedenti.

Epoch 19-09-18 15:45

Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia
 
Il problema dell'Idrogeno e sono legato al fatto che è un sistema di "accumulo" come sono le batterie. E l'idrogeno ha il suo costo per ottenerlo. Si ottiene dai combustibili fossili, anche se in modo sicuramente più puliti che bruciare gasolio. Comunque un qualche sistema di accumulo, elettrico o Idrogeno, bisogna per forza trovarlo per il futuro.




Riguardo al tema principale del Thread, dico solo che non so se ridere o piangere quando sento un Di Maio che piange come un bambino, dando del "cattivone" al suo ministro perché non gli da basta paghetta per il reddito di cittadinanza che serve agli italiani "ora".


Degli Italiani del futuro chi se ne fotte.

giovanni bruno 20-09-18 06:35

Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia
 
Un esempio di una chiarezza accecante tra sparare continuamente BUFALE e governare seriamente il presente ed il futuro di una nazione.

Solo sviluppando nuove e migliori tecnologie si costruisce realmente il futuro di un paese.

Che l'idrogeno si può ottenere dall'elettrolisi dell'acqua lo appresi ormai 60 anni fa, ma da allora nulla è stato fatto di concreto nel mondo.

In italia a TORINO, già dieci anni fa, parlai direttamente con gli enti regionali che avevano progettato, costruito ed utilizzato le celle a combustibile che trasformano l'idrogeno direttamente in corrente elettrica.



Fu il periodo in cui, per conto di un centro di educazione AMBIENTALE presso il lago s.MICHELE di IVREA, progettai e costruii una barca solare CATAMARANA, a pannello solare ed un motorino elettrico a 5 marce, da 50W--100W--150W--200W e 250W, W di consumo, mica di spinta reale.

Ebbene, da allora con soli 50W di consumo, trasporta 8 passeggeri senza fare una piega, ne aver avuto un solo guasto.

Quella barca catamarano solare viene richiesta in giro per l'italia, ma tutto è fermo a sterili dimostrazioni, che alla fine non sono altro che una sagra popolare.

CICLOPICI ed attempati PANZONI e disfatte MATRONE, vogliono solo farsi un giretto gratis sul lago, se gli metti in mano una PAGAIA, per fargli il discorsetto che sia la forza motrice umana che l'energia solare catturata dai pannelli fotovoltaici, sono la stessa energia solare, il rifiuto di pagaiare e quasi una costante.

Va meglio con i ragazzini e con gli insegnanti

Intanto sul lago di VIVERONE si fa SCI NAUTICO al traino di mostruosi motoscafi con motori da 480CV.

In Italia non mancano le tecnologie ambientali, manca un minimissimo di spinta da parte dei vari governi succedutesi.:hello:

GimoIng 20-09-18 07:40

Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia
 
Oltre alle sole ragioni ambientali che da sole basterebbero a giustificare la scelta c'è anche il fatto che l'idrogeno si può produrre 'in casa', in siti efficienti e controllati, in quantità a piacere e stoccato secondo necessità, cosa che contribuisce a diminuire la dipendenza dalle importazioni di combustibili fossili.

Le ho viste di persona queste imbarcazioni, sui laghi le potenze necessarie per viaggiare a pochi nodi permetterebbero enormi riduzioni della potenza installata. I privati che comprano le barche a motore però lo fanno per mostrare altro, non mi stupisce che non siano di moda le soluzioni ecologiche e meno energivore.

Io volevo sottolineare più che altro come loro investano su queste nuove tecnologie per migliorare il trasporto pubblico locale, cioè sfruttano il vantaggio tecnologico dell'idrogeno, per modernizzare il trasporto ferroviario a vantaggio della mobilità dei lavoratori pendolari, che chiudono il circolo virtuoso e producono ricchezza nella stessa regione che ha fatto l'investimento iniziale.

Questa è efficienza!

Mizarino 20-09-18 11:29

Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia
 
Non basta shackerare l'acqua per ottenere idrogeno.
Estrarre idrogeno dall'acqua per elettrolisi costa 40-50% più energia di quanta se ne recupera bruciando l'idrogeno. Molto di più se si considerano anche le perdite nel successivo utilizzo.
Estrarlo dal metano o da altri idrocarburi produce CO2 e richiede di bruciare parte del metano per produrre l'energia necessaria alla reazione endotermica.
Estrarlo dal gas d'acqua (vapor d'acqua su carbone rovente è peggio che andar di notte.
https://en.m.wikipedia.org/wiki/Hydrogen_production

Per tutte queste ragioni il principale uso dell'idrogeno NON è come combustibile, ma come reagente nell'industria chimica di base, ad es. nella produzione di ammoniaca.

Se in Germania ne fanno uso per la locomozione in linee ferroviarie non elettrificate è probabilmente dovuto ad un eccesso di produzione combinato con ragioni propagandistico.

aspesi 20-09-18 11:52

Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 824142)
Se in Germania ne fanno uso per la locomozione in linee ferroviarie non elettrificate è probabilmente dovuto ad un eccesso di produzione combinato con ragioni propagandistico.

:ok: :ok:
Alla faccia di chi vuol fare le nozze coi fichi secchi (NON esistono ragioni per lo spread, che è un'invenzione di chi trae vantaggio dall'attuale modalità di finanziamento del fabbisogno degli Stati e si arricchisce favorendo l'aumento dei debiti pubblici)

meta 20-09-18 12:08

Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 824142)
.
Estrarlo dal gas d'acqua (vapor d'acqua su carbone rovente è peggio che andar di notte.
https://en.m.wikipedia.org/wiki/Hydrogen_production






ah, il gasogeno, gas d'acqua e monossido! a quando il ritorno del karkade, del lanital e dell'oro alla patria?

Mizarino 20-09-18 12:14

Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia
 
L'uso dell'idrogeno non c'entra nulla con lo spread.

Lo spread ha a che vedere con la serietà dei governanti, che a sua volta dipende dalla serietà dei popoli.

Tu hai la fissazione che lo spread non dovrebbe esistere.
Purtroppo esiste.
Come ho già scritto una volta, confondi la realtà con ciò che a te piacerebbe fosse la realtà.

GimoIng 20-09-18 13:07

Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 824142)
Non basta shackerare l'acqua per ottenere idrogeno.


Questo è abbastanza scontato. La Germania possiede impianti di produzione di idrogeno da elettrolisi, da biomasse e da metano e gli studi LCA sulla filiera che risulta più efficiente si stanno moltiplicando.


Tanto per dire a Magonza c'è il più grande impianto elettrolitico al mondo per la produzione di idrogeno da elettrolisi, associato a un campo eolico
https://www.siemens.com/press/en/fea...park-mainz.php


Lo spread in senso lato è qui una differenza sì, ma di mentalità:rolleyes:

aspesi 20-09-18 13:59

Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 824152)
Come ho già scritto una volta, confondi la realtà con ciò che a te piacerebbe fosse la realtà.

... con ciò che potrebbe (e dovrebbe) in una società seria, essere la realtà.

Realtà che non si può escludere possa cambiare anche a breve...

Che poi "L'uso dell'idrogeno non c'entra nulla con lo spread" sono perfettamente d'accordo, avevo anche messo due :ok:


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 12:36.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it