Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Il Bar dell'Osservatorio (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=10)
-   -   Verso il default (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=40763)

Mizarino 27-10-11 17:48

Re: Verso il default
 
Quote:

aspesi (Scrivi 530143)
10.000 miliardi (patrimonio degli italiani) meno 2000 miliardi (debito pubblico) significa che gli italiani mediamente dispongono di 130.000 euro a testa (purtroppo con intollerabili squilibri e disuguaglianze).

Una curiosità: come è calcolato quel patrimonio ?
Immagino che esso debba comprendere anche il patrimonio immobiliare. Ma come è calcolato il valore dell'immobile, in base ai dati catastali (es. imponibile ICI) o in base al prezzo di mercato ?
A Napoli può succedere che un appartamento che ha un valore ICI di 10.000 €, se lo vuoi comprare non lo paghi meno di 150.000 € ...

aspesi 27-10-11 18:21

Re: Verso il default
 
Quote:

satomi (Scrivi 530237)
Scusa se sono così tardo, ma non capisco cosa significhi e in che modo possa venire azzerato.... scusa :o Saresti così gentile da ri-spiegarti?

1) La banca centrale rifinanzia le altre banche, garantendone la solvibilità, quando ritiene necessario un aumento della base monetaria M0 (crea cioè con pochi centesimi di carta e stampa le banconote su cui appone magari il valore di 500 euro, tenendosi gli interessi più gli alti costi per il suo funzionamento: signoraggio primario)
http://it.wikipedia.org/wiki/Base_monetaria

2) Lo Stato ha bisogno di soldi.(100) e li chiede in prestito alla banca centrale. Questa emette moneta scritturale (100) e la versa allo Stato, che si indebita con certificati (es. CCT) , promettendo di ripagare in seguito la somma 100 maggiorata di interessi.
Contemporaneamente, la banca centrale acquista 100 di titoli del debito dello Stato già sul mercato, da un'altra banca ordinaria che li possiede direttamente o per conto dei propri clienti. Quindi, la banca centrale ha un debito nei confronti della banca ordinaria che gli ha ceduto i titoli. La moneta creata è dunque nella contabilità della banca centrale come un debito.
Alla scadenza dei titoli, la banca centrale li rivende allo Stato e quindi la moneta emessa all'inizio, ritorna alla banca centrale: se la quantità di moneta in circolazione risulta eccessiva, questa quantità di moneta DOVREBBE ESSERE DISTRUTTA (azzerata), è qui che a me sorgono i dubbi che talvolta possa non essere fatto; altrimenti, la banca centrale emette (stampa) nuova moneta, acquistando altri titoli.
Il processo: emissione moneta - acquisto nuovi titoli a sostituzione di quelli rimborsati è senza fine, la massa di titoli e di moneta crescono mano a mano che cresce l'economia.

Il meccanismo pare anche a me farraginoso e poco limpido.
http://it.wikipedia.org/wiki/Moneta

aspesi 27-10-11 18:38

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 530258)
Una curiosità: come è calcolato quel patrimonio ?
Immagino che esso debba comprendere anche il patrimonio immobiliare. Ma come è calcolato il valore dell'immobile, in base ai dati catastali (es. imponibile ICI) o in base al prezzo di mercato ?
A Napoli può succedere che un appartamento che ha un valore ICI di 10.000 €, se lo vuoi comprare non lo paghi meno di 150.000 € ...

Il patrimonio esaminato dalla Banca d'Italia è raffigurato complessivamente dalle attività reali rappresentate da case e terreni e dalle attività finanziarie al netto delle passività finanziarie: mutui e prestiti.
La Banca d'Italia parla di 8600 miliardi relativi al 2008, di cui 4800 miliardi rappresentati da beni immobili.

Immagino faccia riferimento ai valori catastali (quindi molto minori di quelli reali di mercato), ma non ne ho trovato certificazione.
:hello:

aspesi 28-10-11 12:04

Re: Verso il default
 
MADRID, 28 ottobre (Reuters) - Disoccupazione mai così alta da 15 anni in Spagna nel terzo trimestre, a causa della stagnazione dell'economia che ha cancellato gli effetti della buona stagione turistica.

Il tasso di disoccupazione nel paese è salito al 21,5% - massimo dalla fine del 1996 - dal 20,9% registrato nel secondo trimestre. Il numero complessivo delle persone senza lavoro si è avvicinato a quota 5 milioni.

"La mancanza di creazione di posti di lavoro è destinata a proseguire abbondantemente anche nel 2012. Le misure di austerità stanno provocando tagli di posti nel settore pubblico, mentre è piuttosto difficile che quello privato si riprenda dalla caduta", spiega l'economista di Global Insight Raj Badiani. "La combinazione di prospettive ancora deboli nel mercato del lavoro e di una forza lavoro sorprendentemente stabile lascia presupporre un tasso di disoccupazione che rimarrà sopra il 20% per tutto il 2012".
-------------------------

Poi, l'Europa pretende di abolire le pensioni di anzianità e di portare a 67 anni il pensionamento.
Così, la disoccupazione giovanile andrà alle stelle, il costo del lavoro aumenterà per le imprese (perché lo stipendio cresce con l'anzianità di lavoro) e la produttività calerà (perché un "vecchio" è costituzionalmente meno attivo e dinamico di un giovane)

Merkozi, meglio un puttan...e che dei cretini... :cool:

argaiv 28-10-11 12:08

Re: Verso il default
 
Ecco cosa succederebbe se dovessero licenziare un pò di dipendenti pubblici anche in Italia.

il 20% di disoccupazione è una cosa ridicola.... roba da terzo mondo, altro che Europa.

Sat 28-10-11 13:36

Re: Verso il default
 
Tassi BTp oltre il 6% per la prima volta dal 1997

Usurai.:D
Per disconoscere il debito come fece l'Argentina ci vogliono gli attributi, grossi.
Campagna internazionale per il disconoscimento del debito.
Io non ho firmato nessuna cambiale, nessun pagherò a chicchessia.
E VOI?

guidom 28-10-11 14:26

Re: Verso il default
 
subito dopo il default, in argentina si è potuto comprare una fattoria con mucche, galline e cane da guardia con circa 15 mila euro. gli attributi, quelli se li erano già venduti.

uno degli argomenti elettorali della presidentessa Kirchner, poi confermata con voto plebiscitario, è che le partite di calcio si vedono in tv gratis!

l'istituto di statistica locale, indec, è posto sotto il controllo del governo e la pubblicazione di dati economici di altra fonte viene multata.

insomma, non avresti un altro esempio un po' più ragionevole?

aspesi 28-10-11 14:32

Re: Verso il default
 
http://www.ilsole24ore.com/art/finan...?uuid=Aap0xkGE

Ecco come gli squali spolpano la povera gente!
L'Italia ha sempre onorato i suoi debiti, anche negli anni '90 in cui il tasso degli interessi era superiore al 20%; e lo farà certamente ancora.
Purtroppo, adesso con i nostri soldi si arricchiranno le banche e i fondi esteri, che detengono il 50% del debito italiano, mentre negli anni '90 il 95% stava in Italia.
E questo, più che un regalo, in un'Europa che nulla ha di unito, se non una povera, deleteria moneta, mi pare un ulteriore furto della finanza.

Sat 28-10-11 14:43

Re: Verso il default
 
Quote:

guidom (Scrivi 530468)

insomma, non avresti un altro esempio un po' più ragionevole?

La C.I.A. è di tuo gradimento?:D

guidom 28-10-11 14:46

Re: Verso il default
 
Quote:

aspesi (Scrivi 530470)
http://www.ilsole24ore.com/art/finan...?uuid=Aap0xkGE

Ecco come gli squali spolpano la povera gente!
L'Italia ha sempre onorato i suoi debiti, anche negli anni '90 in cui il tasso degli interessi era superiore al 20%; e lo farà certamente ancora.
Purtroppo, adesso con i nostri soldi si arricchiranno le banche e i fondi esteri, che detengono il 50% del debito italiano, mentre negli anni '90 il 95% stava in Italia.
E questo, più che un regalo, in un'Europa che nulla ha di unito, se non una povera, deleteria moneta, mi pare un ulteriore furto della finanza.


mah, il sole sorge a ovest?

un debitore, sarà pure di malumore quando deve restituire, però se se lo voleva evitare non doveva fare debiti.

stante la necessità di rifinanziare le quote di debito in scadenza, sarà meglio non allarmare troppo quelli che ancora ci prestano soldi. soldi peraltro ottimi , il famoso euro che detenuto fisicamente in banconote, sarà sempre ben spendibile in tutto il mondo anche dopo un default italiano.


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 04:00.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it