Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Astrofisica e Cosmologia (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=23)
-   -   A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2 (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=57482)

Nicolaldo 30-06-16 13:53

Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2
 
comunque sì, è vero, in qualche modo le deleghe in bianco si firmano, ma non quando la questione riguarda l'intero Universo!!

:p

Nicolaldo 30-06-16 13:58

Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2
 
figurarsi poi se è pure a 10 dimensioni...

Mizarino 30-06-16 15:41

Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2
 
Quote:

Nicolaldo (Scrivi 781196)
comunque sì, è vero, in qualche modo le deleghe in bianco si firmano, ma non quando la questione riguarda l'intero Universo!!

Ti assicuro che quando vedi la morte in faccia o anche solo da lontano, dell'espansione dell'Universo non te ne può fregar di meno ... :D

Planezio 30-06-16 18:34

Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2
 
Una considerazione del tutto balzana.....
La nostra Galassia, come anche molte altre, si è formata a (circa) Z = 8.
Cioè, da allora l'Universo si è gonfiato di otto volte.
Se rifacciamo tutti i calcoli con la massa invariata ma TUTTE le distanze ridotte di 8 volte, e quindi velocità comprese, verrebbe una Galassia otto volte più piccola e con rotazione otto volte più lenta, ma con la STESSA Massa....
Servirebbe ancora la Materia Oscura?
Ahahahahahaa
Ciao

Ganondolf 30-06-16 20:03

Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2
 
Quote:

Planezio (Scrivi 781210)
Servirebbe ancora la Materia Oscura?

Si.

Nicolaldo 30-06-16 21:51

Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 781202)
Ti assicuro che quando vedi la morte in faccia o anche solo da lontano, dell'espansione dell'Universo non te ne può fregar di meno ... :D

:eek:

alla morte non credo se non la vedo
scettico fino all'ultimo :D

e poi comunque per me l'espansione dell'Universo è un problema serio e anzi vitale perché per lavoro faccio molti chilometri con l'auto e sono preoccupato dalla possibilità che le distanze si allunghino e così aumentino i miei consumi di gasolio :mmh:

Nicolaldo 30-06-16 22:37

Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2
 
E a proposito di materia/energia oscura, e quindi di costante cosmologica:

"Uno dei più grandi problemi irrisolti della fisica è che la maggior parte delle teorie quantistiche dei campi prevedono un valore molto elevato per la costante dell'energia del vuoto quantico, fino a 123 ordini di grandezza rispetto alla costante cosmologica stimata come energia oscura. Ciò significherebbe che gran parte di tale energia dovrebbe essere annullata da una uguale e di segno opposto. In alternativa alcune teorie supersimmetriche richiedono che la costante cosmologica sia esattamente zero. Dati così discordanti costituiscono il problema della costante cosmologica, uno dei più importanti problemi di misura in fisica: non v'è un modo naturale conosciuto per ricavare, sia pure approssimativamente, la costante cosmologica infinitesimale osservata in fisica delle particelle. Nonostante questi problemi, la costante cosmologica è per molti aspetti la soluzione più "economica" al problema dell'accelerazione cosmica e il Modello standard della cosmologia attuale la include come una caratteristica essenziale."


https://it.wikipedia.org/wiki/Energia_oscura


ecco il vero problema: qui si fanno le cose in ECONOMIA! ;)


Poi c'è questo:


"Tuttavia alcuni modelli di gravità quantistica, tra cui la gravitazione quantistica a loop, possono spiegare le proprietà cosmologiche senza avvalersi dell'energia oscura."


https://it.wikipedia.org/wiki/Energia_oscura


Alla luce di tutto questo si potrebbe dare ragione a Mao Tse-Tung che affermava "Grande è la confusione sotto il cielo".


:D

Nicolaldo 30-06-16 23:08

Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2
 
Ad ogni modo, giusto per aggiungere un altro po' di confusione (e dire che i fenomeni osservati, come ad esempio il redshift, si possono interpretare in altre maniere...)

"the characteristic light emitted by atoms is also governed by the masses of the atoms' elementary particles, and in particular of their electrons. If an atom were to grow in mass, the photons it emits would become more energetic. Because higher energies correspond to higher frequencies, the emission and absorption frequencies would move towards the blue part of the spectrum. Conversely, if the particles were to become lighter, the frequencies would become redshifted. Because the speed of light is finite, when we look at distant galaxies we are looking backwards in time — seeing them as they would have been when they emitted the light that we observe. If all masses were once lower, and had been constantly increasing, the colours of old galaxies would look redshifted in comparison to current frequencies, and the amount of redshift would be proportionate to their distances from Earth. Thus, the redshift would make galaxies seem to be receding even if they were not.
Work through the maths in this alternative interpretation of redshift, and all of cosmology looks very different. The Universe still expands rapidly during a short-lived period known as inflation. But prior to inflation, according to Wetterich, the Big Bang no longer contains a 'singularity' where the density of the Universe would be infinite. Instead, the Big Bang stretches out in the past over an essentially infinite period of time."

Ma, soprattutto, questo mi piace molto ;)
"Wetterich’s interpretation could help to keep cosmologists from becoming entrenched in one way of thinking"

http://www.nature.com/news/cosmologi...anding-1.13379

Mizarino 01-07-16 04:59

Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2
 
Vecchia questione, già dibattuta e superata, quella della massa crescente.
Già dismessa da lavori che hanno analizzato i redshift delle righe rotazionali dell'ammoniaca e del metanolo di galassie lontane...
(Mentre le energie delle transizioni elettroniche non dipendono sensibilmente dalla massa dei nuclei, quelle delle transizioni rotazionali dipendono dal momento di inerzia, e quindi dalla massa dei nuclei).
:hello:

bancor 01-07-16 05:01

Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2
 
Quote:

Ganondolf (Scrivi 781186)
O forse ammettere che magari tutto il resto degli astronomi non è fatto di fessi... :rolleyes:

Tolomeo, per dirne uno, non era un fesso...


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 02:04.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it