Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Test, Guide e Tutorial (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=35)
-   -   Corso-guida pratica al ritocco fotografico in astrofotografia (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=11307)

MicheleC14 13-03-07 11:51

Re: Corso-guida pratica al ritocco fotografico in astrofotografia
 
Si può provare a sommare l'immagine di Onda Lunga come L
e l'immagine di yeti69 come RGB.
Dai chi è che vuol provare??? :eek: :D :eek:

L luminanza
http://web.tiscali.it/gsoligo/m51esercizio1web-el.jpg

RGB crominanza
http://img143.imageshack.us/img143/8...filterekf3.jpg

onda_lunga 13-03-07 13:05

Re: Corso-guida pratica al ritocco fotografico in astrofotografia
 
Ciao, per quanto riguarda la precedente immagine hai ragione si nota troppo il rumore di fondo, infatti ho provato a vedere le stessa su un monitor CRT ed è molto evidente (l'ho elaborata su un monitor LDC :cry: ).
Comunque allego l'immagine risultante dalla somma L+RGB.
http://web.tiscali.it/gsoligo/m51esercizio1L+RGB.jpg

In pratica tramite PS-CS2 ho trasformato l'immagine (L) in canale di grigio, l'immagine RGB l'ho sfuocata e poi ho sommato il tutto utilizzando applica immagine.
http://web.tiscali.it/gsoligo/applica.png

Poi ho applicato una piccola maschera sfuocata (Fattore 50% - raggio 8 - soglia 4).


Ciao e complimenti per l'idea.

yeti69 13-03-07 13:55

Re: Corso-guida pratica al ritocco fotografico in astrofotografia
 
:ok: E bravo onda-lunga, bel lavoro!! Ho fatto anch'io la stessa operazione ma prima di sommare L con RGB ho tolto un pò di saturazione nei canali magenta e rosso della seconda (mia RGB) e tramite il primo tutorial di Michele ho scurito il fondocielo della prima (tua L).
Il giudizio lo lascio a chi ne capisce più di me, ma sono comunque tutti buoni risultati rispetto all'immagine iniziale.



Michele che dici possiamo passare alla prossima??:confused: :D

yeti69 13-03-07 14:15

Re: Corso-guida pratica al ritocco fotografico in astrofotografia
 
Prometto che è l'ultima:cry: ,....... :fis: ma ripassandola con Neat image, impostando quasi tutti i parametri al massimo, si elimina parecchia "granulosità" della spirale.
Che ne dite??:confused:


MicheleC14 13-03-07 17:53

Re: Corso-guida pratica al ritocco fotografico in astrofotografia
 
9 a tutti e due!


:love: Ohhh! Che gioia e che soddisfazione! Ragazzi state andando forte!
Ora prima di postare altri esercizi lascierò un po' il testimone ad
altrettanti bravi astroimager, quindi spero di vedere entro breve tempo
almeno un migliaio di visite al topic e una cinquantina di post-reply.
Se c'è bisogno di qualche intervento/consiglio non mancherò a postarlo.
Intanto me ne sto davanti al portatile a godermi lo spettacolo!
:eek: .................................................. ...........................:D
:hello: Ciaooooooooooo Miticiiiiiiiiii!!!

pedro2005 14-03-07 15:43

Re: Corso-guida pratica al ritocco fotografico in astrofotografia
 
Quote:

yeti69
Anche tu Pedro, esperto del ramo planetario, perchè non ci illustri un bel restauro tipo, con i vari passaggi ben descritti, con tanto di immagini intermedie?
Forse lo sta già preparando ma vuole debuttare alla grande..... abbi fede.

Stò preparando qualcosa, è da un pò che ci penso...:fis:
Mi leggi nel pensiero?
Per quanto riguarda l'elaborazione io ho una tecnica: elaborare il minimo indispensabile...:rolleyes:
Ho letto il topic e lo trovo veramente interessante, ma non è proprio il mio campo... io sono un pò all'antica: se la "base" è buona, non serve molto: un'allineamento, uno stack, una ritoccata ai livelli, se è il caso un'aggiustatina a qualche difetto... non di più.
Ad esempio ho visto una foto di Orione evidentemente sfuocata, in quel caso non c'è trucco che tenga, questo è un'esempio non un giudizio, per carità.
Quando si fotografa prima di tutto serve un buon cielo, e questo non sempre dipende da noi, purtroppo.
Poi serve una collimazione perfetta, poi una messa a fuoco maniacale.
Poi serve un'accurata scelta dei tempi di posa e della guida ideale.
Quindi serve lìelaborazione, ma è un fattore non limitante, se i primi fattori sono fatti alla perfezione, non serve molto fotoritocco, bastano le basi. Io seguo la scuola di Renzo Del Rosso, lui cura alla perfezione i primi punti che ho esposto, poi non fà miracoli: allinea, stacking, livelli, mascera sfuocata e poco altro...
Stesso discorso per il planetario... se la base è buona, serve veramente poco per avere un buon risultato.
Michele è una potenza nell'elaborazione, ne esistono pochi come lui, e lo ammiro, io non ne sarei capace di imitarlo.
A dirla tutta l'elaborazione è una delle cose che mi piacciono meno, mi piace più riprendere o inseguire la stella guida ad esempio...
Ma leggo il post con vero incanto per quello che state facendo:ok: .
Stò pensando ad un post molto utile da tempo, non disperare comunque...
Ciao e complimenti a tutti.:hello:

yeti69 14-03-07 18:23

Re: Corso-guida pratica al ritocco fotografico in astrofotografia
 
;) Dai Pedro, non ti chiediamo riti wodoo alla Michele & Marcon, se tu il fotoritocco lo vedi un pò come cucinare il pesce (meno condimenti possibili), a noi va benissimo.
L'importante è che ci posti qui un tuo personalissimo microcorso, ad esempio su Saturno (di cui ti vedo particolarmente esperto:ok: ).
Ad esempio mostrare come si presenta e come scegliere un fotogramma decente rispetto ad un fotogramma da scartare, in una ripresa webcam, prima di sommarli (questo interessa molto anche me). Quanti fotogrammi, impostazioni della camera e configurazione del telescopio. L'unica differenza rispetto a vari consigli che si trovano nelle varie discussioni, è cercare di non dare solo dei dati spesso incomprensibili a chi già non li conosce.
L'arduo compito che ci siamo prefissati con questo titolo è per prima cosa, dare un aiuto anche all'ultimo arrivato:o , per partire con un passettino di vantaggio rispetto a chi lo ha fatto e sperimentato per la prima volta e per seconda renderlo utile anche a chi già esperto, può magari imparare qualcosa di nuovo.
Siamo fiduciosi che qualcosina ci passerai...... forse :fis:

yeti69 17-03-07 06:05

Re: Corso-guida pratica al ritocco fotografico in astrofotografia
 
Michele, mi sa che se non tieni tu i corsi......:fis:
Possibile che si vedano mostrate con orgoglio tantissime belle foto astronomiche e non si riesca a trovare nessuno che voglia spiegare nel dettaglio, passo per passo (non le solite striminzite informazioni), il modo con cui è riuscito a realizzarle?!!:mmh:
Credo che facilitare un pò la strada ai nuovi arrivati (in tutti i rami dell'astronomia sia chiaro, non solo l'astrofotografia) sia il modo migliore per diffondere questa meravigliosa passione.:love:
Giustamente Pedro sostiene che partendo da ottime foto, il fotoritocco debba essere molto limitato. Benissimo allora estendiamo il corso anche alla fase di ripresa, ma descritta sempra in maniera completa ed estremamente comprensibile anche ai non esperti.
Ciao e mi raccomando, non siate troppo gelosi delle vostre ricette segrete!!!:hello:

pedro2005 17-03-07 06:47

Re: Corso-guida pratica al ritocco fotografico in astrofotografia
 
Quote:

yeti69
Ad esempio mostrare come si presenta e come scegliere un fotogramma decente rispetto ad un fotogramma da scartare, in una ripresa webcam, prima di sommarli

Niente di più facile, si sceglie il miglior fotogramma (io ne vedo una ventina a caso) e poi si indica la percentuale di scelta al programma (Registax4), ad esempio 80% se il filmato è buono, 70% se il filmato lo è un pò meno. Poi ad esempio su 900 frame, si mediano dai 450 ai 600 se il filmato è buono oppure dai 300 ai 350 se il filmato è poco buono.
Ma poi dipende anche dal tipo di ripresa (vedi impostazioni) e dagli fps.
Se sei a 5fps hai pochi frame ma abbastanza buoni, se sei a 10fps o 15fps hai una caterva di frame ma pochi veramente buoni, quindi ne devi mediare molti di più.:)

Non è che non si voglia spiegare al neofita, ma niente come la pratica sul campo influenza sul risultato finale.
Infatti io e Domenico ci troviamo, ci sentiamo, ci confrontiamo su molte cose, poi solo quando ci mettiamo ad elaborare o a riprendere allora se ne va in fondo alle cose.
E' come pescare, a parole si parla si parla, ma finchè il pesce non abbocca tutto resta sulla carta.

Poi ognuno ha il suo metodo, io lavoro sempre a 5fps, altri lavorano solo a 10fps, quindi poi cambia anche l'elaborazione finale.
Io ad esempio uso moltissimo il guadagno in ripresa (quando è sconsigliatissimo da molti astrofili) per avere più colori e dettagli, poi logicamente non elaboro come chi il guadagno lo usa sotto 1/3 della scala... Utile è sentire molte campane ma affinare un metodo proprio, che funziona con la propria webcam e il proprio telescopio.
Io ad esempio ho gettato un'anno perchè usavo impostazioni lette in giro, e non provavo ti testa mia...
Provate, provate e provate ancora... e sempre...
Non entro ora nel discorso reflex digitale... altrimenti non finisco più di scrivere... se interessa a qualcuno nel mio topic sull'astrofotografia con Canon EOS informazioni e consigli c'è ne sono a bizzeffe:
http://www.trekportal.it/coelestis/s...ad.php?t=10375
Poi ci sono pure i due topic in rilievo, ed uno è proprio sull'elaborazione.. pensa che io non l'ho mai letto tutto e non l'ho mai capito bene in certi passaggi...
Se volete minuziose elaborazioni guardate qui:
http://uriland.it/astronomia/article...ilm/index.html
Se uno ci si mette d'impegno ne ha per mesi per afferrare tutte le tecniche ed i vari passaggi (io ad esempio non mi ci sono mai messo), ma è spiegato tutto alla perfezione.
Se avete dubbi chiedete pure;) .
Ciao:hello:

MicheleC14 17-03-07 10:59

Re: Corso-guida pratica al ritocco fotografico in astrofotografia
 
Grazie Pedro per il tuo bellissimo intervento.:ok:
Se puoi ricordati in accoppiata a nuovi tuoi topic di ripresa
planetaria o deepsky di inserire anche un link a questo
corso-guida così resta abbastanza in rilievo nella prima pagina
della sezione.

ps

Stanotte sono in Osservatorio! Nel week end posto qualcosa
e con accurata descrizione dei passaggi in fase di elaborazione. :hello:


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 22:37.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it