Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Binocoli (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=47)
-   -   La Zrak di Sarajevo (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=52658)

SINAR 24-08-13 13:58

La Zrak di Sarajevo
 
Volevo condividere con voi le mie impressioni sul fantastico binocolo RD 7x40 a 8°30´di campo che viene venduto a poco più di 200 euro dalla Zrak di Sarajevo.
Si tratta di un clone dell CZ Jena 7x40,e a detta di molti di qualità superiore in rapporto al prezzo.In rete viene venduto a cca 700 euro,ma ho la fortuna di avere degli amici in Bosnia e a settembre lo ricomprerò.

E' stato usato durante la guerra in Iraq dall'esercito di Saddam e durante il conflitto nei balcani sia dall'esercito Serbo che da quello Croato.
La versione militare ha il trizio per l'illuminazione del reticolo ed un sensore per le fonti IR.
Appena trovo il tempo,se a qualcuno può interessare pensavo di scrivere una recensione della versione civile :hello:
a..P.S.Giovanni Bruno,hai avuto modo di provarlo per caso?

giovanni bruno 24-08-13 14:16

Re: La Zrak di Sarajevo
 
Purtroppo no, ma non amo i binocoli a basso ingrandimento .

Il mio CANON 12x36 stabilizzato è il prototipo di cosa oggi si può ottenere con quel peso e quel prezzo.:hello:

SINAR 24-08-13 14:38

Re: La Zrak di Sarajevo
 
Ho avuto modo di provare il binocolo della Canon da te citato,come pure il modello di punta.
Otticamente molto validi,ma trovo l'IS molto deludente.Non per una loro imperfezione ma per un'imperfezione mia,mi crea nausea a causa del ritardo alla risposta del movimento

giovanni bruno 24-08-13 18:38

Re: La Zrak di Sarajevo
 
Fai come faccio io , uso il 12x36 su un banallissimo tutore e lo monto sul cavalletto , ottenendo un ulteriore miglioramento del già eccezionale risultato ottenuto con la stabilizazione.

Non dimenticherò mai quando ho presentato il 12x36 alla mia associazione ed abbiamo osservato la LUNA , nessuno si capacitava di tanta risoluzione ottenuta da un piccolissimo 36mm.

Mentre se passa un AEREO , oppure un volatile , la stabilizazione sa farsi valere , ma è l'eccezionale ottica il vero piatto forte.

Però mi pare strano che hai avuto dei problemi con il CANON 12x36, io li ho avuti con un FUJINON stabilizato , davvero roba da mal di mare. :hello:

SINAR 24-08-13 19:45

Re: La Zrak di Sarajevo
 
Vedi strano...
Forse alla fine è un fatto di abitudine;il cervello percepisce un cambiamento e deve avere il tempo di adattarsi.
Usando il mio Zrak RD mi immergo nella scena e devo dire,grazie anche al campo di otto e passa gradi ed all'incredibile profondita' di campo, di essere proprio lì,a tu per tu con la scena osservata:hello:.

giovanni bruno 25-08-13 07:03

Re: La Zrak di Sarajevo
 
Prova con un cavallettino anche per il 7x40 e vedrai che ti immergi ancora di più.

Un mio amico ha preso un binocolo russo , un 12x40 ed è davvero un'ottica eccellente e lo ha pagato solo 60€ in un mercatino.

Le ottiche russe ante 1988 sono tutte di derivazione ZEISS .

Come il mio ottimo TENTO 20x60, compresa la colluimazione ad obbiettivi eccentrici.

Pagai 60€ quel TENTO 20x60 perchè era scollimato ,a casa mia in soli 3 minuti lo riportai a nuovo.

Se ti piace la roba ZEISS.......-........RUSSA, un TENTO 20x60 ante 1988 sarebbe un eccellente compagno maggiore al tuo 7x40 per stringere il campo sugli stessi oggetti.:hello:

SINAR 25-08-13 19:16

Re: La Zrak di Sarajevo
 
Grazie dei consigli Giovanni.
In realtà mi piace la visione binoculare.
Se con un buon binocolo mi avvicino alla sensazione di NON osservare attraverso delle lenti,allora sono soddisfatto.:ok:
Non riesco piu ad immaginare di osservare con un dobson od un rifrattore di apertura 'generosa' senza la torretta binoculare.Sono ormai viziato:hello:

giovanni bruno 26-08-13 06:26

Re: La Zrak di Sarajevo
 
Sai cosa ti dico !, io sto vivendo una nuova fase della mia passione binoculare.

Parlo della torretta binoculare applicata a dei piccoli e leggeri telescopi.

Ad esempio ,in terrestre e sul planetario il MAK SW BD da 90mm con la torretta binoculare da la paga al mio eccellente NEXUS 23-41x100 a 45° .

Ma la cosa ancora più stupefacente è stata quella di mettere la torretta binoculare LEICA a 45° con una barlow anomala da 1,7x al misero rifrattorino SW da 70/500 ad f7 pagato 50€ usato.

Con due oculari da 20mm estratti da un binocolo russo 10x50 e con la barlow 1,7x ,ottengo delle immagini binoculari a 42,5x di ottima qualità , pochissima aberrazione cromatica ed un peso globale sui 2Kg .

Per fare un esempio pratico su terrestre e pianeti va meglio del binocolo NEXUS da 15-20-25x70 a 45°

Il peccato originale di quasi tutti i binocoli risiede nel troppo corto rapporto focale , ad f5 negli angolati e ad f4 nei diritti.

Ovvio che il MAKKINO ad f14 ed il rifrattorino ad f7 diano immagini migliori.

Tutti vogliono campi sterminati ed i produttori li accontentano mediante ottiche ad f4 ,tradendo in pieno le potenzialità di una già risicata apertura.

:hello:

SINAR 26-08-13 14:54

Re: La Zrak di Sarajevo
 
Direi fantastica l'accoppiata mak90 e torretta...
Ci stavo pensano da un bel pò anch'io...un f14 rende molto anche sulla luna in questo modo,purtroppo non ho ancora visto le potenzialita' offerte da questa accoppiata.
Come si comporta sulla Luna paragonato ad un binocolo di media qualità?

giovanni bruno 26-08-13 17:30

Re: La Zrak di Sarajevo
 
In modo assolutamente non comparabile, il MAK da 90mm proprio grazie al fatto di essere un f14 ,ha una modesta ostruzione centrale e fa rendere al massimo anche oculari mediocri.

La LUNA è già qualcosa di importante ed appagante ,ma sopratutto in terrestre rende moltissimo e con il vantaggio di una fine messa a fuoco centralizzata , negata ai costosi binocoloni ANGOLATI da 70mm e 100mm .

Se penso che ho snobbato per troppi anni coloro che ne decantavano l'efficienza non finirò mai di chiedere loro scusa.

Certo , l'apoteosi la raggiungo con il mio 120ED accorciato di 50mm e con cui vado a fuoco con la torretta binoculare senza alcuna barlow .

Chi ha un rifrattore APO da 80mm in su , dovrebbe provare il suo strumento anche in binoculare, è garantita una vera rivelazione.

Si ha per le mani uno pseudo binocolone ,ma di una qualità ottica eccezionale. :hello:


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 22:36.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it