Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Il Bar dell'Osservatorio (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=10)
-   -   Verso il default (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=40763)

aleph 10-02-19 07:24

Re: Verso il default
 
Quote:

giovanni bruno (Scrivi 829044)
Sempre estremamente utile e pure piacevole, è abbeverarsi al SAPERE di ERASMUS.:ok::hello:

Gli spiriti sempliciotti confondono spesso le opinioni con il sapere...

aspesi 10-02-19 08:31

Re: Verso il default
 
Quote:

Erasmus (Scrivi 829040)
Perchè?
Sai leggere? Sei in grado di capire quel che leggi?
A volte [mi] sembra di no. :mad:
Te l'ho già fatto notare (ma constato che noon ne hai tenuto affatto conto).

:hello:

In taluni casi, non so leggere, mi rifiuto... ;)

A me fanno un po' pena quelli che (non so se per atteggiamento snobistico o per esterofilia), invece di dimostrare l'attaccamento al proprio paese in difficoltà e cercare di sostenere i suoi governanti del momento, sanno solo contrastarli, biasimarli, ridicolizzarli, sottolinearne l'incapacità e gli errori, e stanno sempre dalla parte di chi ha tutto l'interesse di esserci ostile, fa gli interessi propri e come tale si comporta.
E' un tipico atteggiamento masochistico e complessato di molti italiani, che non trova riscontro all'estero.
Anche i democratici applaudono Trump (ed è tutto dire!) quando il presidente dà conto dei lavori e dello stato generale della nazione.

aleph 10-02-19 09:32

Re: Verso il default
 
Quote:

aspesi (Scrivi 829047)
A me fanno un po' pena quelli che (non so se per atteggiamento snobistico o per esterofilia), invece di dimostrare l'attaccamento al proprio paese in difficoltà e cercare di sostenere i suoi governanti del momento, sanno solo contrastarli, biasimarli, ridicolizzarli, sottolinearne l'incapacità e gli errori, e stanno sempre dalla parte di chi ha tutto l'interesse di esserci ostile, fa gli interessi propri e come tale si comporta.
E' un tipico atteggiamento masochistico e complessato di molti italiani, che non trova riscontro all'estero.

Esattamente!...:ok:

Bisognerebbe chiedersi infatti semmai per quale motivo i nostri concorrenti europei parlano sempre tanto bene dei nostri passati governanti recenti e tanto male di quelli attuali...

Qualche dubiettino proprio no, eh?

Mizarino 10-02-19 09:49

Re: Verso il default
 
Quote:

aspesi (Scrivi 829047)
A me fanno un po' pena quelli che (non so se per atteggiamento snobistico o per esterofilia), invece di dimostrare l'attaccamento al proprio paese in difficoltà e cercare di sostenere i suoi governanti del momento, sanno solo contrastarli, biasimarli, ridicolizzarli, sottolinearne l'incapacità e gli errori, e stanno sempre dalla parte di chi ha tutto l'interesse di esserci ostile, fa gli interessi propri e come tale si comporta.

C'è contrasto e contrasto.

C'è il contrasto idiota dei giudici che incriminano Salvini per sequestro di persona, che oltre ad essere probabilmente una idiozia giuridica porta solo voti a Salvini, e c'è il contrasto di chi vede che questi governanti (in primis i 5* nelle persone dei loro leader) ignoranti, arroganti, bugiardi, incapaci, velleitari e pagliacci, ci stanno pian piano (anzi abbastanza in fretta) portando verso un baratro.

La mia può sembrare una invettiva da "hater" su Facebook, ma guarda che ognuno di quegli aggettivi dispregiativi che ho usato trova nei fatti abbondante documentazione.

Giusto per rimanere sul tema di Macron e della Francia, ma ti pare una cosa normale che un Ministro della Repubblica, vicepresidente del Consiglio, a coronamento di altre boiate sparate in precedenza, vada con gran clamore ad incontrarsi con i leader delle frange più oltranziste dell'opposizione di un Paese amico, adducendo la puerile giustificazione che ci è andato come leader politico e non come Ministro ? A me pare un fatto al di fuori di ogni grazia di Dio, e questo al di là degli effetti nefasti che ha avuto sullo spread, salito di 50 punti in una settimana!

E io, per sostenere il mio Paese, dovrei sostenere una simile testa di cuoio?

meta 10-02-19 10:04

Re: Verso il default
 
"quando vedo il tricolore io m'incaxxo. Il tricolore lo uso soltanto per pulirmi il cuxx".

chi l'ha dettto? in tempi non tanto lontani.
chi voleva l'impeachement del presidente della Repubblica, e poi ha soprasseduto per la difficoltà di pronuncia?
chi distrugge continuamente la credibilità della banca d'Italia, dell'Istat, dei ministeri della difesa e degli esteri, per inseguire ogni possibile, minimo vantaggio propagandistico per il proprio partito?


il patriottismo a prescindere è notoriamente il rifugio delle canaglie (cit.).

Sat 10-02-19 10:07

Re: Verso il default
 
Quote:

aspesi (Scrivi 829047)
A me fanno un po' pena quelli che (non so se per atteggiamento snobistico o per esterofilia), invece di dimostrare l'attaccamento al proprio paese in difficoltà e cercare di sostenere i suoi governanti del momento, sanno solo contrastarli, biasimarli, ridicolizzarli, sottolinearne l'incapacità e gli errori, e stanno sempre dalla parte di chi ha tutto l'interesse di esserci ostile, fa gli interessi propri e come tale si comporta.
E' un tipico atteggiamento masochistico e complessato di molti italiani, che non trova

stai parlando di giggino o'webmaster? :D ho postato poco più sopra la lettera di giggino a Macron. Ti sei sforzato di leggerla?
giggino o'webmaster all'epoca scriveva quella lettera, lisciava il pelo di Macron, stando all'opposizione mentre oggi che sta al governo vuole dichiarare guerra alla Francia?

E noi cosa dobbiamo fare?

poi c'è quello che si traveste tutti i giorni come se fosse sempre carnevale. Quello che si crede al tempo stesso ministro dell'interno, della difesa, dell'economia, dei trasporti, delle infrastrutture, della marina, dell'agricoltura e capo del governo. Quello che blocca le navi della marina militare in mezzo al mare salvo poi far sbarcare in ITAGLIA tutti gli occupanti.

Insomma per essere patrioti dobbiamo sostenere queste pagliacciate?:mmh:

Mizarino 10-02-19 10:21

Re: Verso il default
 
Quote:

Sat (Scrivi 829054)
...
poi c'è quello che si traveste tutti i giorni come se fosse sempre carnevale. Quello che si crede al tempo stesso ministro dell'interno, della difesa, dell'economia, dei trasporti, delle infrastrutture, della marina, dell'agricoltura e capo del governo. Quello che blocca le navi della marina militare in mezzo al mare salvo poi far sbarcare in ITAGLIA tutti gli occupanti.

Salvini è una macchina elettorale. Ha trovato il modo di attrarre con poca spesa i consensi degli sprovveduti approfittando degli errori del passato.
Fa il bullo con i poveri disgraziati, ma con mafia, camorra e 'ndrangheta riesce solo a farsi baciare le mani ad Afragola, probabilmente da un camorrista... :spaf:
Non riuscirà nemmeno a debellare la mafia nigeriana di Castel Volturno... :D

aspesi 10-02-19 10:48

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 829051)
ti pare una cosa normale che un Ministro della Repubblica, vicepresidente del Consiglio, a coronamento di altre boiate sparate in precedenza, vada con gran clamore ad incontrarsi con i leader delle frange più oltranziste dell'opposizione di un Paese amico,

No.

Un conto è tifare per un'opposizione (non mi pare scandaloso essere contro i governi pur legittimi degli altri paesi) e un altro (è una coglionata) andare ad incontrare l'ala più estremista dei gilet gialli.

Però, la reazione mi pare sia stata ancora più folle (indipendentemente da quello che dicono i lecchini, che (vedi il giovane Letta) per puro livore personale, accomunano Renzi a Grillo e Salvini.
Richiamare l'ambasciatore a Roma ha come precedente... la dichiarazione della guerra del 1940 :D)

aspesi 10-02-19 10:56

Re: Verso il default
 
A proposito di tricolore a mo' di carta igienica.

Un conto, anche se scurrile, è dirlo essendo italiano. Quello che non è tollerabile e che lo possano dire altri (cose altrettanto abominevoli).

Mizarino 10-02-19 11:21

Re: Verso il default
 
Quote:

aspesi (Scrivi 829056)
Però, la reazione mi pare sia stata ancora più folle (indipendentemente da quello che dicono i lecchini, che (vedi il giovane Letta) per puro livore personale, accomunano Renzi a Grillo e Salvini.

Non è così. Ho letto l'intervista e trovo ineccepibili le risposte di Letta.

E non trovo sproporzionata la reazione del governo francese ad un atto apertamente ostile, che sarebbe stato comprensibile allorché compiuto ad es. dal solo Di Battista, ma diventa inaccettabile quando compiuto da un pluriministro vicepresidente del consiglio.

Inoltre l'accomunamento di Renzi a Grillo e Salvini è stato fatto dal giornalista, non da Letta, che nella risposta si è ben guardato dal parlar male di Renzi.
Non so cosa ci sia scritto in proposito nel libro citato dal giornalista. Probabilmente c'è scritto che anche Renzi presentava aspetti populistici nel modo di presentare la propria politica, il che in fondo è vero, anche se non certo ai livelli di Di Maio e Salvini.

N.B. Personalmente per "populismo" intendo il significato corrente del termine, cioè parlare alla pancia e non alla testa della gente, facendo leva sulle pulsioni più primitive e meno razionali. In questa accezione Grillo è il maggior guru del populismo, avendo addirittura teorizzato che l'anima del "popolo" sta proprio nella pancia.


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 19:32.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it