Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Il Bar dell'Osservatorio (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=10)
-   -   Verso il default (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=40763)

aspesi 22-10-12 15:25

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 629076)
Già, ma lì c'erano le preferenze ...
Ma se vale il "porcellum" ?
E se anche non vale il "porcellum", come fai a sapere chi, diluito in una lista di 25 zoccoloni e 7 castori, è un castoro e non uno zoccolone ?

Io un'idea ce l'avrei... ;)
In ogni collegio possono essere candidati solo coloro che vi abbiano la residenza da almeno 5 anni.
Probabilmente, in questo modo la scelta potrebbe essere più consapevole (per conoscenza, spesso diretta) e gli eletti sarebbero espressione e legati al territorio che li ha scelti.

aspesi 22-10-12 15:31

Re: Verso il default
 
Quote:

francis (Scrivi 629086)
..Monti e gli altri paesi UE non hanno imposto sacrifici perchè dovevano fare i sanguisughe ma perchè era l'unico modo per convincere gli altri europei a fornire il sostegno e gli aiuti necessari, l'Italia con Monti ha fatto da battistrada in questo senso...e finora ha funzionato.

Mapperfavore...:rolleyes:
Guarda almeno QUANDO è incominciato a scendere lo spread.
Non ci vuole molto acume per capire...

Addirittura, sta scendendo anche per la Grecia.
E chiunque, anche il più sempliciotto, sa benissimo che il debito della Grecia (gli aiuti economici attuali e futuri della BCE) NON SARANNO MAI RIPAGATI!

Mizarino 22-10-12 15:47

Re: Verso il default
 
Quote:

argaiv (Scrivi 629080)
Altro che quel comico che, se non altro, quello che ha se l'è guadagnato...

... sparando minchiate ... :spaf:

francis 22-10-12 16:06

Re: Verso il default
 
Quote:

aspesi (Scrivi 629099)
Io un'idea ce l'avrei... ;)
In ogni collegio possono essere candidati solo coloro che vi abbiano la residenza da almeno 5 anni.
Probabilmente, in questo modo la scelta potrebbe essere più consapevole (per conoscenza, spesso diretta) e gli eletti sarebbero espressione e legati al territorio che li ha scelti.

Altra incredibile ingenuità....a te la Lega ti fa un baffo.....

francis 22-10-12 16:13

Re: Verso il default
 
Quote:

aspesi (Scrivi 629102)
Mapperfavore...:rolleyes:
Guarda almeno QUANDO è incominciato a scendere lo spread.
Non ci vuole molto acume per capire...

Addirittura, sta scendendo anche per la Grecia.
E chiunque, anche il più sempliciotto, sa benissimo che il debito della Grecia (gli aiuti economici attuali e futuri della BCE) NON SARANNO MAI RIPAGATI!

E' iniziato a scendere da subito e poi di nuovo quando i paesi europei sedicenti virtuosi hanno capito che l'Italia faceva sul serio (e non sparava più minchiate un giorno si e uno no contro l'euro e la Ue), a quel punto e stato dato via libera a sostegni e alla Bce.

Te l'ho già detto la tua mente e' obnubilata da troppo ideologismo e rancore perché tu ti possa accorgere della verità che ti passa accanto....

aspesi 22-10-12 17:33

Re: Verso il default
 
Per rinfrescarsi le idee, questo è il grafico dello spread.

http://www.soldionline.it/infografic...spetto-al-2011

Ogni commento è superfluo.
E chi non lo capisce, beh..., peggio per lui :D


Questo è il confronto 2011-2012 (fino a agosto), con anche Spagna, Francia e Austria.
http://www.renatobrunetta.it/2012/08...6-agosto-2012/

francis 22-10-12 20:02

Re: Verso il default
 


Invece un grafico si commenta:
come puoi vedere da giugno 2011 la crescita dello spread diviene esponenziale, non solo ma da sotto passiamo sopra lo spread spagnolo, che viene trascinato al rialzo dal nostro (infatti la Spagna se ricordi bene ebbe qualcosa da ridire nei nostri confronti).....e già come sai viviamo in un mondo interdipendente......

Estrapola l'andamento tendenziale da giugno a dicembre, con Berlusconi e il prode Brunetta ancora al comando, e ti puoi fare un'idea di dove saremmo arrivati dopo quella data.

Da gennaio a marzo lo spread, dopo qualche fibrillazione cala, non solo, ma, cosa particolarmente indicativa, finisce sotto quello spagnolo (e sotto rimane). Dopo un pò sono gli spagnoli, alle prese con i problemi irrisolti delle loro banche, ad essere attaccati dalla speculazione e a trascinarci di nuovo verso l'alto (con loro ma sempre sotto di loro).

Il resto è storia: Monti può a buon diritto, grazie alla ritrovata credibilità di azione di governo e di europeista, negoziare gli interventi di sostegno anche a vantaggio degli altri paesi, con l'appoggio della Francia e di altri paesi nordeuropei (nonchè a quel punto anche con il tacito assenso della Germania). Da quel momento la BCE ha mano abbastanza libera, lo spread cala ed oggi è intorno ai 300 punti.

Naturalmente Monti ha fatto solo ciò che poteva e doveva fare una persona sensata e con un minimo di consapevolezza del contesto internazionale ed economico/finanziario, appoggiato, bisogna riconoscerlo, da quel residuo senso di responsabilità dimostrato dagli attuali partiti e in qualche modo suscitato da Napolitano.

E naturalmente la crisi non è finita perchè nessuno può cambiare dall'oggi al domani le condizioni strutturali di debito e bassa competitività in cui ci troviamo.

......ma già tu invece credi a quelli con la bacchetta magica.....Monti è troppo "normale".....magari se si mettesse un cappellino a cono e recitasse qualche sim sala bim...chissà.......oppure facesse una bella traversata a nuoto dalla Sardegna alla Corsica, lanciando qualche vaffa...., allora si che saprebbe risolvere qualsiasi problema......

argaiv 22-10-12 20:10

Re: Verso il default
 
Quote:

Mizarino (Scrivi 629107)
... sparando minchiate ... :spaf:

Oh... io le avrei sparate a gratis

aspesi 22-10-12 22:13

Re: Verso il default
 
Evidentemente, c'è in giro chi non capisce neppure le cose elementari...:D
Devo ripetere ancora: Peggio per lui?

Primo grafico: solo per i distratti.
La discesa dello spread si verifica contemporaneamente in tutti i Paesi deboli dell'Europa allorquando la BCE (con il benestare poi anche della Germania) afferma che comprerà i titoli dei Paesi sotto speculazione (agosto 2012)

Secondo grafico: le cose non vanno benissimo (anche se meglio di adesso), c'è un giullare al governo, ma l'Italia ha uno spread molto contenuto (150). Nel luglio 2011 la speculazione (manovrata da chi voleva portare i banchieri al governo di Italia, Spagna, Grecia...) manifesta la sua devastante potenza. La paura dilaga e si insedia il governo amico (della finanza). Raggiunto lo scopo, si temporeggia equiparando lo spread fra Italia e Spagna. A questo punto, la BCE non agisce e da aprile a agosto 2012, riparte la speculazione e lo spread sale da 300 a 500 punti. Si teme di perdere il controllo e l'uscita dall'euro: la salita dello spread sarebbe inevitabilmente continuata a valori intollerabili, perché Monti e le decisioni prese in Italia non contano nulla. Solo la decisione di Draghi (concertata con i poteri forti!, ma necessaria) ha fatto ridiscendere lo spread fino a a questi giorni (e scenderà ancora, almeno fino a 260 punti, comprate i BTP in particolare quelli indicizzati all'inflazione!)

Adesso, su questo punto, basta!
:hello:

francis 23-10-12 07:32

Re: Verso il default
 
Quote:

aspesi (Scrivi 629213)
Adesso, su questo punto, basta!
:hello:

E chi sei tu per dire basta?...frà c...o da Velletri?...:D:D

E' evidente che ti arrampichi sugli specchi. Parli di Draghi come se potesse decidere alcunchè da solo....anche qui pecchi di notevole ingenuità. Hai capito davvero poco di quello che è successo e non ne hai mai azzeccata una!

Te lo ripeto non sai leggere nè l'economia nè la poitica, non sai leggere le persone e non sai nemmeno leggere i grafici.....insomma non sai leggere....:D e hai anche il brutto vizio che quando sei a corto di argomenti cominci pure ad offendere chi non è d'accordo con te.


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 07:32.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it