Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Il Bar dell'Osservatorio (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=10)
-   -   Verso il default (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=40763)

Dark_GRB 19-08-11 21:53

Re: Verso il default
 
"Money out of money", come si dice in inglese. Invece di creare ricchezza con lavoro. Questo ci ha rovinato.

Dark

Planezio 21-08-11 00:17

Re: Verso il default
 
Quote:

mrstgln (Scrivi 508300)
x @Planezio
la Svizzera non produce molto, eppure sta molto meglio di altri paesi Europei che hanno risorse notevoli.

Be', la Svizzera non produce molto, ma si è adattata a sfruttare a fondo quel che aveva:
Il riciclaggio di capitali sporchi.
Se non le avessero imposto un "blocco alimentare" si sarebbe tenuta TUTTI i soldi dei nazisti e degli Ebrei uccisi dai Nazisti stessi.
E fino a ieri era la "lavanderia dei capitali" di tutto il mondo.
Adesso la stanno un po' mettendo alle corde, ed anche loro cominciano ad avere problemi.
La UBS, la (ex) più potente del mondo, licenzia ad un ritmo frenetico se confrontato con la FIAT, la Swissair è fallita....
Insomma, se davvero riuscissero ad impedirle il riciclaggio e l'occultazione di capitali più o meno illeciti, la Svizzera se la passerebbe anche peggio di noi.
Ci sta provando a farlo la Germania, vedremo che risultati otterrà.

Planezio 21-08-11 00:23

Re: Verso il default
 
Quote:

Dark_GRB (Scrivi 508392)
Planezio, sono piu' o meno d'accordo con quello che tu dici nell'ultimo messaggio; ma non definirei la cattedrale di Saint Paul a Londra "poco piu' di quattro mura di cemento". L'interno e' molto bello, e la Cupola e' un capolavoro di Sir Cristopher Wren.

http://en.wikipedia.org/wiki/File:St...London02-2.jpg
http://commons.wikimedia.org/wiki/Fi...tonemapped.jpg

Ciao, Dark

Mah... architettonicamente non discuto la cupola, ma le pareti mi sono sembrate di uno spoglio desolante.
Ma sono passati tanti anni, casomai ricordo male.
Ricordo con un certo umorismo la bandiera di Wellington, mi pare, appesa....
Un'"opera d'arte" patetica.
E ricordo un'altra Chiesa di Londra. Sotto una teca di vetro, come se fosse la Pietà di Michelangelo, coi riflettori, la campana che suonava per i condannati a morte.
Ricordo sempre quel simpaticissimo romano, in quella gita. Diceva:
-Eh, poveretti, nun c'hanno niente da fa' vede'.....

Dark_GRB 22-08-11 13:59

Re: Verso il default
 
Mmm :mmh:

"chi e' stanco do Londra, e' stanco della vita" - J. Milton.

aspesi 31-08-11 15:08

Re: Verso il default
 
Attenzione!!! Non sarà tutto oro, ma è necessario avere dubbi, e informarsi, per potersi difendere.
Nell'unica guerra da condividere, per una vera democrazia.


http://www.nexusedizioni.it/apri/Argomenti/Economia/Crisi-finanziaria-il-segreto-dei-segreti/

Questa roba non andrà mai sulla prestigiosa carta dove scrivono De Bortoli, Riotta, Pigì Battista e altri tristanzuoli che vi hanno raccontato e vi raccontano frottole tutti i giorni.

La fonte è più che ufficiale, unica e irripetibile: GAO Audit (Government Accountability Office). Il Governo è quello degli Stati Uniti d’America.

E’ andata così, che Ron Paul e Alan Grayson hanno fatto passare un emendamento alla legge Dodd-Frank che consentiva di fare l’inaudito: controllare i conti della Federal Reserve. Al Senato USA erano distratti in quel momento. Detto fatto, due senatori fuori del comune (cioè con le rotelle non del tutto a posto, come vedremo) hanno fatto la ricerca: la storia meriterebbe che i loro nomi restassero scolpiti come i profili dei presidenti sul Mount Rushmore. Si chiamano Bernie Sanders, indipendente, e Jim DeMint, repubblicano

Le cifre dunque ci dicono che, tra il dicembre 2007 e il giugno 2010, senza che nessuno sapesse niente, cioè segretamente, la Federal Reserve ha tolto dal brago banche, corporations, governi sotto diverse latitudini e longitudini, dalla Francia alla Scozia, e chissà fin dove è arrivata la sua “beneficenza”, con la non modica cifra di 16 mila miliardi di dollari.

Dunque, concludendo, un gruppo di banchieri, che non sono stati eletti da nessuno, prende decisioni di portata mondiale, compra e ricatta governi, banche corporations. Perchè lo fanno? Perchè il sistema è esploso e va al collasso, e loro lo drogano con denaro finto, perchè possa continuare a funzionare.
Siamo alla dittatura di un superclan semi criminale, che complotta usando denaro fittizio (da dove credete siano usciti quei 16 trilioni se non dalle “stamperie” segrete della Federal Reserve? Tenendo conto anche che quei soldi non occorre stamparli, ma li si può creare dal nulla schiacciando qualche tasto di un computer)
Lo chiamarono “Programma di salvaguardia degli assetti tossici”.
Dove sono andati e a chi, e quanto? C’è l’elenco, eccolo:
  • Citigroup: $2.5 trillion ($2,500,000,000,000)
  • Morgan Stanley: $2.04 trillion ($2,040,000,000,000)
  • Merrill Lynch: $1.949 trillion ($1,949,000,000,000)
  • Bank of America: $1.344 trillion ($1,344,000,000,000)
  • Barclays PLC (United Kingdom): $868 billion ($868,000,000,000)
  • Bear Sterns: $853 billion ($853,000,000,000)
  • Goldman Sachs: $814 billion ($814,000,000,000)
  • Royal Bank of Scotland (UK): $541 billion ($541,000,000,000)
  • JP Morgan Chase: $391 billion ($391,000,000,000)
  • Deutsche Bank (Germany): $354 billion ($354,000,000,000)
  • UBS (Switzerland): $287 billion ($287,000,000,000)
  • Credit Suisse (Switzerland): $262 billion ($262,000,000,000)
  • Lehman Brothers: $183 billion ($183,000,000,000)
  • Bank of Scotland (United Kingdom): $181 billion ($181,000,000,000)
  • BNP Paribas (France): $175 billion ($175,000,000,000)
In un mondo bene ordinato bisognerebbe che venissero arrestati, su mandato, per esempio, della Corte Penale Internazionale. Ma chi ha il potere di spiccare un tale mandato, visto che i governi europei sono tutti complici di questi balordi? Ai quali si dovrebbe aggiungere i dirigenti delle agenzie di rating che non potevano non sapere e che sono state e sono parte della macchinazione.
L’opinione pubblica non sa niente. E non sa niente perchè giornali e tv mentono e distraggono milioni e miliardi di spettatori. Da quei pulpiti ci viene l’accusa di avere troppo consumato. Ma quei pulpiti, materialistici per eccellenza, continuano a spingerci a consumare ancora. E’ il delirio dei balordi.


Dark_GRB 31-08-11 15:42

Re: Verso il default
 
Come "senza che nessuno sapesse niente" ? Che io sappia, il Presidente della Federal Reserve degli Stati Uniti e' nominato dal Presidente e dal suo governo e deve rendere conto di quello che fa. Non e' indipendente, come il nostro Governatore della Banca d'Italia.

Che poi la Fed sia intervenuta per salvare banche in difficolta' nel resto del mondo non mi sorprende; cosa e' stato fato finora in mezzo pianeta?

Dark.

aspesi 31-08-11 18:00

Re: Verso il default
 
Un conto è sospettare e un altro avere la certezza.

La FED ha creato moneta e l'ha distribuita gratis nella quantità abnorme indicata sopra senza alcuna decisione o informativa governativa.

Basta che cerchi con google, ci sono decine di link, ad es.
http://www.wallstreetitalia.com/article/1199828/la-stangata/la-piu-grande-rapina-del-mondo-la-fed-ha-regalato-16-trilioni-alle-banche-mondiali.aspx

Dark_GRB 31-08-11 18:57

Re: Verso il default
 
Creato e regalato o dato in prestito?

Alcuni dei commenti dicono la seconda.

Dark

aspesi 31-08-11 19:22

Re: Verso il default
 
E chi lo sa se questa enorme quantità di danaro (superiore al PIL USA) verrà mai restituita? (ma il vero problema non è questo!)

Il danaro è stato certamente creato dal nulla e dato ai responsabili della crisi finanziaria e anche senza interessi... Con una cifra ben minore si sarebbero potuti estinguere tutti i debiti privati dei subprime...

Dark_GRB 31-08-11 19:25

Re: Verso il default
 
Riporto il commento dell'utente enciclopedia:

"@redazione wsi, ho letto il documento del GOA, mica tutto quello lo dovreste fare voi. Vado a pag. 144 (il numero è quello conteggiato dal pdf) dove c’è la tabella 8 riepilogativa di 30 mesi di attività della FR, dal 1 dicembre 2007 con l’alcolizzato alla presidenza degli USA, per un totale di 16.115 miliardi di dollari, il numero da voi denunciato. Vado alla pagina 4 (Highlights of GAO-11-696) dove leggo che il PDCF è l’acronimo di Primary Dealer Credity Facility, la cui descrizione è Provided overnight cash loans to primary dealers against eligible collateral, prestiti overnight! Vado a pag. 226 dove c’è l’appendice XI che spiega in dettaglio che cosa sono i PDCF: prestiti temporanei, garantiti da titoli, su cui si paga anche un interesse, pari al prime rate, giuridicamente basati sul federal Reserve Act del 1913! A pag. 215 c’è un utile disegno che li rappresenta come una normale operazione a riporto. Per farmi capire una semplice spiegazione. Sono una banca a corto di liquidità, per colpa del ritiro di depositi da parte di lettori impauriti da WSI, quindi ricorro a un pronti contro termine presso la mia banca centrale per 1 mld. di euro, verso la garanzia consistente in titoli di stato. Superata la illiquidità, grazie ai depositi di avveduti lettori del sole 24 ore, restituisco il prestito + interessi e riprendo i miei titoli. Sono costretto a compiere questa operazione 100 volte in 1 anno, perché WSI pubblica 100 volte notizie allarmistiche. Alla fine i miei conti sono scassati dal pagamento degli interessi, perché nessuno mi ha regalato niente. Si tratta sempre dello stesso miliardo di euro e dello stesso miliardo di titoli che fanno avanti indietro, ma che mi permettono di avere sempre liquidità per far fronte al ritiro di depositi. Ha senso sommarli. A livello contabile si, come in un normale riepilogo del conto corrente di fine anno, controllate il vostro, dove avrete il totale numero creditori o debitori, base per tutta una serie di altri calcoli. A livello economico no, perché la somma non rappresenta l’esposizione alla data di riferimento, è semplicemente la somma di tutti i prestiti temporanei erogata dalla banca centrale, rappresenta il giro d'affari su cui si calcola l'interesse."


Io non so come stiano davvero le cose; non sono un esperto di economia, lascio un margine di dubbio.

Dark


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 14:48.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it